bicipieghevoli

comunità locali => Lombardia => Topic aperto da: Hopton - Novembre 29, 2012, 11:07:57 pm

Titolo: Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Novembre 29, 2012, 11:07:57 pm
--- ADMIN ON

segnalo:

pista ciclabile: problemi, opportunità, inchieste, articoli, ...
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=685

--- ADMIN OFF

Fonte: http://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/2012/11/28/808829-lecco-calolziocorte-pista-ciclabile.shtml

Fonte accessoria: il mio barbiere.

Non riesco a riportare qui il testo dell'articolo, chissà perché il mio iPad si rifiuta di fare il copia e incolla... Se vuole farlo qualcun altro lo ringrazio.

L'articolo riporta che hanno prolungato un tratto di ciclabile che io e mia moglie percorriamo spessissimo, è a pochi km da casa nostra (a sud di Lecco) e si tratta di una ciclabile molto bella, separata dalla strada, "a pelo d'acqua" in molti punti, in quanto si pedala avendo a fianco da un lato il lago di Garlate, e dall'altro il Parco Regionale dell'Adda Nord.
Oggi hanno completato e inaugurato un altro importante tassello di questa ciclabile, con obiettivo finale di completare il progetto di circumnavigazione dei bei due laghi di Garlate e di Olginate. Per farlo hanno recuperato anche un vecchio ponte ferroviario dismesso della linea Lecco-Milano (da anni infatti il treno attraversa l'Addda più a sud, da un altro ponte). Ovviamente non posso giudicare il nuovo tratto non avendolo visto, ma mi impegno a un "bromptosopralluogo" quanto prima, e poi vi riferirò.


Il progetto a lungo termine è di prolungare il percorso ciclabile a sud lungo l'Adda, fino a congiungersi al naviglio e ad arrivare a Milano.  :)


Peo questa ciclabile fa parte di un itinerario che io e mia moglie abbiamo studiato da tempo nei dettagli, e che desideravamo proporre per organizzare un incontro primaverile/estivo eccezionalmente non a Milano ma dalle nostre parti (in intermodalità con il treno). Non ricordo se ti avevo già accennato alla cosa... Ma di questo e dei dettagli ne riparliamo eventualmente in apposita sezione.


Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: beaturbano - Novembre 30, 2012, 08:37:53 am
Citazione
Lecco si scopre verde Al posto del treno arriva la pista ciclabile
Opera inaugurata. Il sogno? In bici sino a Milano
di Vladimiro Dozio

Calolziocorte, 28 novembre 2012 - Inaugurata la nuova pista ciclopedonale e il recupero dell’ex ponte ferroviario, dove transitava la linea per Milano. Diverse le persone che nella mattinata di ieri, sotto un’acqua battente, hanno voluto assistere al taglio del nastro effettuato dal presidente della Provincia Daniele Nava e dal sindaco di Calolzio Paolo Arrigoni.

(http://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/2012/11/28/808829/images/1607249-ciclabile_redi3.JPG)


Con il termine di questo tratto di sistemazione dell’alzaia in località Lavello, e l’apertura del ponte con il tratto sulla sponda olginatese, il cerchio della ciclopedonale si sta lentamente completando. In futuro, per la parte nord formerà un anello con Lecco e la zona a sud, ma complessivamente il progetto prevede un collegamento con Milano, andando oltre Cassano d’Adda. Presenti diversi amministratori locali e quasi al completo la giunta provinciale. «Questa è un’altra importante struttura che si aggiunge alle altre in via di completamento. Tra pochi giorni inaugureremo il sottopasso» spiega Nava.

Una struttura a sostegno della mobilità dolce, che è sempre più in espansione non solo nella provincia lecchese, ma in modo esponenziale a livello europeo. L’assessore Franco De Poi, soddisfatto per il termine di lavori ha esordito con: «Intervento che non ha un impatto ambientale ottimale. Infatti non è illuminato ma ha dei “segnapassi”, per permettere la sua percorribilità anche nelle ore notturne». Il costo complessivo dell’opera è stato di 434.000 euro, con contributi delle due amministrazioni comunali, Calolzio e Olginate, della Comunità montana, Parco Adda nord e Provincia.
 

Gli accessi al ponte, da entrambe le parti, hanno visto la realizzazione di due scalinate e di due rampe ciclabili. Il fondo e i parapetti sono completamente di legno e altro materiale ecocompatibile naturale. Il progetto integrato rientra nel «Passaggio sull’Adda: da Leonardo ad Expo». Una struttura di archeologia industriale che potrà fare da volano al turismo e un ponte che permetterà anche a diversi pedoni, che devono raggiungere una delle due sponde, di non dovere effettuare il giro completo attraverso il ponte Vittorio Emanuele, che nei prossimi giorni sarà anche interdetto al passaggio dei mezzi pesanti, come più volte anticipato dall’assessore Stefano Simonetti.

 ;)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: sim1 - Novembre 30, 2012, 09:59:24 am
Io spero vivamente che si tratti di circa 50 km. Altrimenti la vedo dura la pista tra Torino e Venezia. 430.000 €. Come la Salerno - Reggio.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: NessunConfine - Aprile 12, 2013, 10:01:25 pm
[Lecco] A Rivabella s'inaugura la ciclabile

(http://lecconews.lc/wp/wp-content/uploads/2013/04/Sfondo_pista_Rivabella.jpg)

Lecco – Conclusi i lavori per il tratto tra Vercurago e Rivabella della pista ciclabile Pedaladda, che verrà inaugurato il 20 aprile 2013. L’evento sarà anticipato dalla mostra fotografica “Prendi la tua bici”, a cura dell’associazione culturale UPper di Montemarenzo.
IN SELLA ALLE BICI. L'appuntamento per il taglio del nastro è alle ore 15.30 di sabato della prossima settimana al Palazzo municipale, in piazza Diaz, 1 a Lecco. Da qui, in sella alle proprie biciclette, si raggiungerà piazza delle Nazioni, dove il sindaco di Lecco Virginio Brivio consegnerà ufficialmente la nuova pista alla città con il simbolico taglio del nastro. A benedire l'opera, monsignor Franco Cecchin, prevosto della basilica di S. Nicolò. Il programma proseguirà con una biciclettata lungo la ciclabile, con rinfresco finale, organizzata dalla Cooperativa Eco 86 in occasione della giornata del Verde Pulito, a cui parteciperanno numerosi bambini.
RISORSA PER IL TURISMO. Soddisfatto l'assessore alla Mobilità e all’Ambiente del Comune di Lecco, Vittorio Campione. "Si tratta - afferma - di un’opera molto importante per la città, perché permetterà di percorrere l’anello intorno al nostro lago in bicicletta, favorendo la mobilità sostenibile. La conclusione di questo nuovo tratto di pista ciclabile, sono certo, sarà una risorsa non solo per i cittadini lecchesi, ma anche per tutti i turisti che verranno a trascorrere qualche giorno di vacanza nel nostro territorio".
VERDE PULITO. "Abbiamo pensato - aggiunge - di affiancare l’inaugurazione di questo nuovo tratto di pista ciclabile alla giornata del Verde Pulito per assicurarci la presenza di una folta delegazione di bambini verso i quali, anche con questa iniziativa, vogliamo proseguire le azioni di sensibilizzazione ed educazione a una mobilità sostenibile che durano tutto l’anno". Dalle ore 15.30 di venerdì 19 aprile viene aperta al pubblico la mostra fotografica “Prendi la tua bici”, curata dall’associazione culturale UPper di Montemarenzo, che ha voluto così anticipare l'evento.

Nella foto: la pista a Rivabella in dirittura d'arrivo.

12 aprile 2013

Fonte | http://www.corrieredilecco.it/dettaglio.php?id=MjIyNA==&idc=Mg==&idc2=MTg=&titolo=19917Lecco%2C+a+Rivabella+s'inaugura+la+ciclabile
Fonte 2 | http://lecconews.lc/news/nuova-pista-ciclabile-tra-vercurago-e-rivabella-inaugurazione-il-20-aprile-9553/
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 12, 2013, 11:43:43 pm
Io e mia moglie abbiamo già sperimentato questo nuovo tratto di ciclabile due volte, sempre nella speranza che fosse concluso, ma entrambe le volte ci siamo trovati a pochi metri dalla sua teorica conclusione con una cancellata sul muso, perché dovevano appunto ancora ultimare qualche metro, dopodiché la ciclabile del Bione (quartiere di Lecco sud, lungo il lago di Garlate), sarà collegata al successivo tratto ciclabile del lungolago di Vercurago, sempre lago di Garlate.
Fa piacere comunque sapere che tra pochi giorni tutto sará ultimato, perché le nostre peroustrazioni miravano anche a individuare un percorso preciso per il raduno pieghevole lecchese di primavera, a cui già si è accennato nella sezione piccoli incontri a Milano. :)
Per la cronaca il tratto è davvero stupendo, siamo partiti da casa nostra (sempre a Lecco, circa 6 km più a nord di Rivabella), e dopo aver attraversato il lungolago di Lecco centro (quindi in questo caso lago di Como / Lecco) abbiamo proseguito lungo il fiume Adda fino al lago di Garlate e alla ciclabile del Bione. Il tratto ancora da finire e interrotto dalla cancellata lo abbiamo percorso scendo dalle bici e proseguendo a piedi fino a Vercurago, visto che a terra c'era tutta la fanghiglia dei lavori in corso, e siamo arrivati dopo pochi metri sulla ciclabile di Vercurago. Prima di tornare abbiamo fatto l'intero giro del lago di Garlate, con la speranza che la ciclabile del Bione/Rivabella si congiungesse con la sponda opposta (comuni di Pescate e Garlate), dove peraltro c'è un'altra ciclabile bellissima, a mezzo metro dall'acqua, e si pedala affianco a cigni, germani reali, folaghe, svassi, e gli alberi del parco Adda Nord sul lato interno. Insomma decisamente bello, io ne sono decisamente innamorato, la bazzico spesso... Solo che purtroppo non hanno congiunto le ciclabili sulle due sponde, per cui arrivati alla fine del lungolago di Vercurago tocca attraversare un pezzo nel traffico (comune di Calolziocorte), per fortuna non molto lungo, per poi imboccare il ponte che porta sulla sponda occidentale del lago di Garlate e risalire verso Lecco da lì.
Aggiungo che tra il tratto di Lecco centro (lungolago, lago di Como/Lecco) e la ciclabile del Bione si attraversa lo storico quartiere di Pescarenico, lungo la sponda dell'Adda, con le sue antiche viuzze e la splendida piazza Era...
Anche se c'è qualche brevissimo tratto di sterrato lungo il percorso, io e mia moglie lo facciamo sempre in Brompton senza problemi, quindi per le pieghevoli no problem.
Vi ho raccontato tutto questo nella speranza di aver invogliato un po' di gente a partecipare, si partirebbe dalla stazione di Lecco, 39 minuti da Milano Centrale col diretto. :)
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: riccardo - Aprile 15, 2013, 12:38:43 pm
Posso confermare che i due lati del lago di Garlate sono splendidi, ci sono passato qualche mese fa.
Mi "iscrivo" al raduno lecchese !!
ciao ciao
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Aprile 15, 2013, 02:20:13 pm
Interessa molto anche a me, ma volevo chiedere a Mario qualche ragguaglio; ho provato a seguire il percorso da Google Maps, ma fra il ponte Azzone Visconti e piazza Era non vedo niente: dove si passa?
Nell'eventuale ritorno lungo la sponda ovest del lago di Garlate, è possibile che per qualche tratto la ciclabile sia a margine della strada statale? Altrimenti non saprei dove altro cercarla...
Infine, così a spanne, quanto saranno i tratti sterrati rispetto al totale?

grazie in anticipo

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Peo - Aprile 15, 2013, 03:02:10 pm
........a piacere comunque sapere che tra pochi giorni tutto sará ultimato, perché le nostre peroustrazioni miravano anche a individuare un percorso preciso per il raduno pieghevole lecchese di primavera, a cui già si è accennato nella sezione piccoli incontri a Milano. :)

Mario non hai più scuse  ;D
Tra meno di una settimana verrà ultimato il percorso, il sole è finalmente arrivato, si sono aggiunti nuovi utenti interessati a questa ciclabile e deisderosi di conoscersi realmente.
Ci sono tutti gli ingredienti per organizzare un bel raduno.

p.s.: grazie come sempre alle preziose segnalazioni di Nessunconfine.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 15, 2013, 07:14:23 pm
Interessa molto anche a me, ma volevo chiedere a Mario qualche ragguaglio; ho provato a seguire il percorso da Google Maps, ma fra il ponte Azzone Visconti e piazza Era non vedo niente: dove si passa?
Nell'eventuale ritorno lungo la sponda ovest del lago di Garlate, è possibile che per qualche tratto la ciclabile sia a margine della strada statale? Altrimenti non saprei dove altro cercarla...
Infine, così a spanne, quanto saranno i tratti sterrati rispetto al totale?

grazie in anticipo

Vittorio
Dal ponte Azzone Visconti a piazza Era... bisogna seguire me e mia moglie. ;D Il copyright del percorso è della mia signora, ed oltre ad essere bello ha il vantaggio di evitare un tratto di pavé scomodo per le ruote piccole (poi dopo piazza Era inizia la ciclabile del Bione). Dal ponte Azzone Visconti fino a piazza Era c'è prima un breve tratto di ciclopedonale lungo l'Adda, poi si ci si imbuca nel dedalo delle stradine di Pescarenico. La pianta del luogo è rimasta ancora quella del '600, si ha l'impressione che da un momento all'altro sbuchino i bravi da un angolo e ci dicano che questo matrimonio non s'ha da fare. :) Non è un percorso ciclabile in senso ortodosso, ma sono stradine chiuse al traffico, e credetemi, è uno dei tratti più affascinati del percorso.
Nella parte ovest del lago di Garlate c'è la ciclabile storica che corre al fianco della statale 342dir, penso che sia quella che vedi su Google Maps. La nuova ciclabile invece esiste da pochissimi anni ed è a pelo d'acqua. In pratica è parallela alla ciclabile lungo la statale, che in molto punti non è il massimo della comodità, molto meglio quella nuova lungo il lago, oltre ad essere molto meglio per il panorama. Si interrompe in qualche breve punto dove c'è sterrato, non saprei dire in percentuale quanto, forse 10%, comunque nulla che non si possa fare con ruote piccole anche come le Brompton, basta rallentare un po'.
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 15, 2013, 07:35:48 pm
Peo io sposterei gli ultimi contributi relativi alla pedalata da organizzare a Lecco nella sezione Lombardia.
Li sposto in "piccoli incontri a Milano" secondo te? OK, lo so che non è proprio Milano in senso stretto, sarebbe in realtà "piccoli incontri nel Ducato di Milano"... ;D
Oppure sposto sempre nella sezione Lombardia ma in un topic apposito? :)
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Peo - Aprile 15, 2013, 08:51:07 pm
La sezione "piccoli incontri" è usata più che altro per aperitivi organizzati all'ultimo minuto.
Secondo me è meglio che apri un topic apposta nella sezione Lombardia.
Un titolo come "Raduno Lombardo tutti a casa di Hopton"  dovrebbe richiamare bene l'attenzione degli utenti :)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Aprile 15, 2013, 08:54:53 pm
Dal ponte Azzone Visconti a piazza Era... bisogna seguire me e mia moglie. ;D

Se riesco a venire sabato lo farò con piacere, comunque credo di aver intuito qualcosa: via Isola Villatico, sottopassaggio della ferrovia, via Varese e poi... seguire le mollichine di pane per terra ;-)

Grazie anche per tutte le altre info

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 15, 2013, 10:04:53 pm
Se riesco a venire sabato lo farò con piacere, comunque credo di aver intuito qualcosa: via Isola Villatico, sottopassaggio della ferrovia, via Varese e poi... seguire le mollichine di pane per terra ;-)
Quasi. ;) Se riesci a venire sabato fammi sapere.
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Aprile 18, 2013, 01:18:54 pm
Mi sa di no; sto curando le previsioni meteo e sembra che sabato pomeriggio l'unico posto dove pioverà di più che a Lecco sia Varallo Sesia (che non fa testo: lì piove anche quando c'è il sole).
Mannaggia, manco avessi deciso di tirar fuori la moto...
Spero per un'altra volta; intanto sto sognando a occhi aperti su Street View e tutte le ciclabili lungo l'Adda...

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 18, 2013, 06:26:36 pm
Mia moglie è appena tornata da un "sopralluogo" con un'amica sulla nuova ciclabile, e mi ha aggiornato (sulla ciclabile, non sull'amica).
Dunque il nuovo pezzo di ciclabile che collega la zona di Rivabella (Lecco sud, quartiere Bione) con il lungolago di Vercurago è sostanzialmente completata. Rimangono pochi metri di sterrato, ma niente di problematico nemmeno con la Brompton, del resto forse non hanno ancora terminato. Dopodomani dovrebbero inaugurarla ufficialmente, ma a quanto pare, visto che è prevista pioggia, il Comune ha deciso di spostare a martedì o mercoledì.
Mia moglie è tornata entusiasta dal giro, il nuovo tratto ciclabile congiunge due zone già ciclabili e particolarmente belle. Ha misurato da casa nostra a Vercurago, e sono 8 km, quindi con il ritorno sarebbe il doppio, e se si vuol tornare dal lato opposto del lago di Garlate sarà leggermente di più, azzarderei un altro km per arrivare al ponte di Caloziocorte e Olginate da cui si accede alla sponda occidentale del lago. Per capirci casa nostra è 900 m a nord della stazione (che in pratica è in centro Lecco), quindi partendo dalla stazione fino a Vercurago sono 7 km. Però il tratto dalla stazione verso casa nostra è pure molto suggestivo se fatto non dalla via diretta ma giù sul lago di Como/Lecco (che è grosso modo parallelo alla via diretta): per quanto non sia un tratto ciclabile, il panorama che la parte nord del lungolago offre sul lago di Como e sulle Alpi è sicuramente meritevole.
Però vabbé, di questo possiamo discutere in dettaglio nella sezione Lombardia, aprirò un topic apposito per l'incontro, così parliamo di date possibili e altri dettagli organizzativi . :)
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Aprile 21, 2013, 09:37:30 am
Visto il meteo da farsi spuntare le branchie, immagino che l'inaugurazione sia stata rimandata, si sa a quando?
Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 21, 2013, 11:11:55 am
Adesso ha smesso di piovere, dopo 2 giorni di pioggia a secchiate ininterrotta.
L'inaugurazione della ciclabile di Rivabella è stata rimandata a martedì 23, partenza h 16:30 davanti al municipio (di fianco alla stazione).
Peccato, a quell'ora sarò ancora a Monza al lavoro. :(
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Aprile 21, 2013, 05:08:27 pm
........
Peccato, a quell'ora sarò ancora a Monza al lavoro. :(
Mario

E io a Salo' ....  Grrrrrr!

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Aprile 25, 2013, 05:15:42 pm
Oggi io e la mia signora, approfittando della bella giornata primaverile, ci siamo sacrificati per voi e abbiamo testato la nuova ciclabile. :) Responso decisamente positivo, finalmente si può arrivare in bici da Lecco fino al lungolago di Vercurago senza rischiare la vita. Peccato che una volta arrivati a Vercurago la passeggiata al lago che il comune (comune non di Lecco in questo caso, ma di Vercurago) sta finendo di mettere a posto non sia affatto percorribile. La posa del manto non è stata completata, e nonostante non piovesse da due giorni era piena di pozzanghere visto le irregolarità del fondo stradale dovute ai lavori non completati. Inoltre è una passeggiata troppo stretta, e le bici finiscono inevitabilmente per essere bloccate dai pedoni. Poco male però, basta spostarsi due metri più all'interno e si circola senza problemi. In tal caso si va non su una ciclabile ma su una normale strada carrabile, ma c'è da dire che il traffico di auto in quel punto (lungolago di Vercurago) è davvero minimo.
Seguiranno altri dettagli nell'apposito topic che aprirò per organizzare la ciclopedalata lecchese di primavera. Aggiungo una foto scattata questa mattina, è un'immagine del torrente Bione nell'omonimo quartiere di Lecco. Come potete vedere, le abbondanti piogge di questi mesi hanno reso il torrente limpidissimo, è completamente trasparente e si vedono un sacco di "pesciott", come diciamo noi prealpini. ;D Pochi metri dopo il torrente sfocia nel lago di Garlate, che inizia proprio in quel punto e si distende verso sud per un paio di km. fino a Vercurago.
Ciao a tutti
Mario
(https://lh5.googleusercontent.com/-z4C44GsfsOM/UXlENGOrEYI/AAAAAAAAAGw/p4eCmD4nDqI/s640/IMG_2148.JPG)
 
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: occhio.nero - Aprile 26, 2013, 11:49:24 am
daje! che il fomento pieghevole sia con tutti noi! :D
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Luglio 17, 2013, 02:53:33 pm
https://www.facebook.com/pages/SALVIAMO-la-CicloPedonale-Vello-Toline/123589584395591

A quanto pare questo splendido percorso di circa 5 km (mi pare) sulla riva bresciana del lago d'Iseo, chiuso dal 2010 per frana, è stato riaperto lunedì 16. In attesa di andare a verificare di persona, lo segnalo al forum.
Le due estremità del percorso, oltre che via strada, sono comodamente raggiungibili anche per ferrovia: da vedere in particolare la fermata di Vello, letteralmente incastrata in mezzo alle case e sotto la chiesa del piccolo borgo. Occhio però che non tutti i treni fermano!

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Luglio 18, 2013, 08:56:41 pm
Interessante. :)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Agosto 01, 2013, 02:46:58 am
Finalmente martedì sono riuscito ad andare a vedere: la ciclabile è effettivamente aperta e parecchio  frequentata (io sono arrivato lì alle 19.20 circa e c'era gente a piedi, in bici, sui roller, con i tandem di un noleggiatore ...).
Il percorso è relativamente breve, non credo che arrivi a 5 km, quasi perfettamente pianeggiante, molto bello e godibile, con una mezza dozzina di brevi gallerie e qualche bello scorcio che potete vedere nelle foto, prese nell'ordine andando da Vello verso Toline:

(http://s24.postimg.cc/4k6vvb1bl/IMG_0468.jpg) (http://postimg.cc/image/4k6vvb1bl/)

(http://s7.postimg.cc/7hmwrekdj/IMG_0470.jpg) (http://postimg.cc/image/7hmwrekdj/)

(http://s7.postimg.cc/7gcyxzijr/IMG_0471.jpg) (http://postimg.cc/image/7gcyxzijr/)

(http://s21.postimg.cc/c8yo9wnr7/IMG_0473.jpg) (http://postimg.cc/image/c8yo9wnr7/)

(http://s21.postimg.cc/n79xs3ccj/IMG_0475.jpg) (http://postimg.cc/image/n79xs3ccj/)

Oltre al percorso, Vello è un gioiellino di paese: qualche decina di case con vicoli stretti e ripidi (quello che collega la strada principale con la vecchia strada lungo il lago, passando dalla stazione, si chiama via Rampa, ed è tutto dire), un bar e un paio di ristoranti sciccosi.
Si può parcheggiare sia all'uscita dello svincolo dalla strada provinciale sia (a pagamento) vicino all'imbocco della ciclabile, che in effetti è il vecchio tracciato abbandonato della provinciale.
L'unico problema è che arrivando a Toline, per mancanza di qualche decina di metri di ciclabile, bisogna percorrere la provinciale e se non si sta attenti si rischia di imboccare lo svincolo che porta in galleria (a me è successo, e sono dovuto tornare indietro in tutta fretta percorrendo un pezzo di strada contromano). Data le brevità del percorso ero indeciso se tornare indietro in  bici a riprendere la macchina, ma mi sono accorto che si era allentata la pedivella sinistra e siccome non avevo in tasca una chiave a brugola da 8, ho optato per il rientro in treno (5 minuti e 1,70 euro); per fortuna l'ultimo treno della sera passava di lì a una ventina di minuti e così non ho avuto molto da aspettare, dopo aver trovato la stazione, incastrata in mezzo alle case e raggiungibile solo con un vicoletto largo meno di due metri: ecco la Vitesse pronta a salire sul treno.


(http://s23.postimg.cc/d3tj836yv/IMG_0483.jpg) (http://postimg.cc/image/d3tj836yv/)

Era la prima volta che la portavo su un'automotrice di questo tipo e devo concordare con chi mi ha preceduto che non sono proprio il massimo, fra scalini ripidi e porte strette. In questo caso poi la soprelevazione del binario in curva giocava a sfavore, come si vede nella foto. Per fortuna su questa linea girano anche i GTW Stadler che sono tutta un'altra cosa... Ultima notazione ferroviaria, il capotreno che è venuto a farmi il biglietto (ero l'unico viaggiatore in partenza) non ha fatto una piega alla vista della bici: un confortante segno di normalità?
Riassumendo, un bel percorso che merita di essere visto ma che breve com'è forse non vale un viaggio apposta; però si potrebbe combinare con il giro di Montisola, visto che a Vello c'è l'imbarco dei battelli della Navigazione (prendetela con riserva, non ho controllato gli orari e le condizioni di trasporto).

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Agosto 01, 2013, 07:43:31 am
Vittorio ma che tu sappia a Montisola si può girare in bici?
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: FoldingStyle - Agosto 01, 2013, 07:47:35 am
Spettacolare,
grazie Vittorio! ;)

Un saluto.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Agosto 01, 2013, 09:52:34 am
Vittorio ma che tu sappia a Montisola si può girare in bici?
Mario

altroché! Se ne parlava qui:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=5244.msg44667#msg44667

Vittorio


P.S. più che "si può", direi "si deve", visto che sull'isola è vietata la circolazione di veicoli a motore non appartenenti ai residenti ;-)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Agosto 01, 2013, 01:33:21 pm
Grazie Vittorio, già è vero, l'avevo anche letto quel topic, ammazza che memoria scarsa che ho, sarà il caldo! ;D
A questo punto mi sa che programmo una pedalata su questa ciclabile + giretto a Monte Isola, deve essere davvero un bel giro. :) Se poi si riesce a organizzare con altri come proposto da Andryfitness nel topic da te linkato, tanto meglio.
Mario
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: occhio.nero - Agosto 01, 2013, 07:45:34 pm
Grazie del reportage.
Molto bello :)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: BikeTheWorld - Agosto 30, 2013, 08:55:32 am
Splendido. Molto bello. Comunque si, i controllori ne vedono di tutti i colori, data la zona. Io salivo regolarmente con zaino, cascherto, ciaspole e bastoncini. E non ero certo il più strano.

Ah, ciao. Sono nuovo.  Segue presentazione.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Maggio 07, 2014, 03:59:20 pm
Memore dell'intenzione di Hopton di organizzare un'uscita Monte Isola+ciclabile Vello-Toline, ho cominciato a studiare un po' di dettagli e la prima scoperta è stata che l'imbarcadero di Vello non è servito dalle corse di linea ma solo da eventuali charter, quindi occorre studiare un percorso più articolato.
Ho quindi ipotizzato di utilizzare l'imbarcadero di Marone (un paio di km a sud di Vello), anche se da Street View la cosa non sembrava consigliabile per la presenza di un paio di gallerie e di un tratto di strada stretto fra roccia e lago, da percorrere necessariamente per raggiungere Vello.
Per verificare se il diavolo fosse così brutto come lo si dipinge, lunedì ho fatto un blitz in loco: sceso dal treno a Marone ho acceso tutte le luci disponibili (tre lampeggianti bianche davanti e quattro rosse dietro, più le Reelight) e mi sono avventurato verso le gallerie. E qui la prima bella sorpresa: all'uscita del paese la prima galleria viene aggirata da una ciclabile che - come a Vello - riutilizza il percorso della vecchia strada:

(http://s3.postimg.cc/djz09ynnz/IMG_1216.jpg) (http://postimg.cc/image/djz09ynnz/)  (http://s3.postimg.cc/5fqw5818v/IMG_1217.jpg) (http://postimg.cc/image/5fqw5818v/)  (http://s3.postimg.cc/wmidwvyof/IMG_1218.jpg) (http://postimg.cc/image/wmidwvyof/)

Alla fine della "variantina", seconda bella sorpresa: il percorso protetto continua nel tratto fra le gallerie:

(http://s27.postimg.cc/ucsd4gsdr/IMG_1219.jpg) (http://postimg.cc/image/ucsd4gsdr/)

e anche all'interno della seconda galleria

(http://s12.postimg.cc/6f9p39uop/IMG_1221.jpg) (http://postimg.cc/image/6f9p39uop/)

un po' stretto ma sicuro: da notare, oltre al ciclista "sportivo" rigorosamente senza luci, la mini-galleria ferroviaria, chiamata ironicamente "Sempioncino" (fino a una trentina d'anni fa il Sempione era la galleria ferroviaria più lunga del mondo).
Finite le gallerie si procede su marciapiede stretto ma protetto da guard-rail

(http://s21.postimg.cc/l3pyqp51v/IMG_1222.jpg) (http://postimg.cc/image/l3pyqp51v/)

oppure largo e aperto

(http://s2.postimg.cc/e26exrn39/IMG_1226.jpg) (http://postimg.cc/image/e26exrn39/)

fino al bivio per Vello; qui si prosegue per un pezzetto su viabilità secondaria fino alla ciclabile illustrata nel mio precedente messaggio. Queste due ultime foto sono prese guardando all'indietro, in direzione di Marone (che si vede di sfondo nella seconda foto).

Per finire, due immagini della incredibilmente piccola fermata di Vello

(http://s9.postimg.cc/eyv749wqj/IMG_1229.jpg) (http://postimg.cc/image/eyv749wqj/)  (http://s29.postimg.cc/x7sjlf0sz/IMG_1227.jpg) (http://postimg.cc/image/x7sjlf0sz/)

con l'inconfondibile galleria che passa davvero sotto la chiesa!

In conclusione: il percorso ciclabile Vello-Toline può essere tranquillamente esteso a diventare Marone-Toline.

A questo punto un'ipotesi che lancio a Hopton potrebbe essere: imbarco a Sulzano (o Iseo, che è raggiunta da più treni) per Peschiera Maraglio, giro di Monte Isola con pranzo e poi traghettamento (da Carzano o da Peschiera) e ciclabile Marone-Toline (e ritorno) a scopo digestivo, indi rientro in treno.
Oppure ciclabile al mattino, traghettamento, un pezzo di giro dell'isola prima di pranzo e il resto dopo pranzo.
Aggiungo una cartina per chiarezza:

(http://s28.postimg.cc/tz9gbatq1/Iseo_dettaglio_rid_con_note.jpg) (http://postimg.cc/image/tz9gbatq1/)


Ci sono però alcuni vincoli di orari perché se i traghetti con l'isola sono molto frequenti (mi sembra ogni 20 minuti) da/per Sale Marasino e Sulzano, lo sono molto meno da e per Marone, quindi c'è il rischio se ci si attarda a tavola di far saltare la ciclabile.

In alternativa, dall'isola si può traghettare a Pisogne e di lì scendere pedalando a Toline, Vello e Marone (percorrendo quindi la ciclabile una volta sola);
Edit: mi sa di no: ci vuole più di un'ora di battello, quindi a Pisogne o ci si arriva in treno (p.es. traghetto dall'isola a Sulzano, treno da Sulzano a Pisogne, poi bici fino a Marone e infine treno per il rientro) oppure nisba
Pisogne è un'altra cittadina graziosa e una parte del percorso è su lungolago pedonalizzato, ma prima di arrivare a Toline ci sono circa 1,5 km complessivi di strada provinciale senza ciclabile, divisi in tre tratti, il più lungo di 1 km. Però percorrendoli in questo senso (lato lago) si risulta parecchio visibili (a differenza del senso opposto), quindi non mi sembra particolarmente critico. E poi abbiamo luci, lucine, bretelle....

Vittorio


P.S. restano da verificare in dettaglio gli orari di treni e battelli in funzione del giorno prescelto e se qualcuno ha esperienza delle trattorie di Monte Isola si faccia avanti... Sui battelli le bici sono ammesse a pagamento, sui treni non dovrebbero esserci grossi vincoli: gli Stadler hanno un sacco di spazi, come verificato da Hopton sul Besanino, le automotrici più vecchie hanno il bagagliaio, quindi a meno che non ci si presenti in trenta....

Edit: per chi eventualmente arrivasse in volo (uno a caso...), l'aviosuperficie di Artogne dista solo 1,5 km dalla stazione ferroviaria omonima, su una gradevole ciclabile immersa nel verde, oppure circa 7 km da Pisogne.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Peo - Maggio 07, 2014, 04:23:30 pm
Grande Vittorio!

Montisola sarà la prossima conquista.
Con gli altri del gruppo di Milano è da molto che ne parliamo e grazie a tutte le tue informazioni direi che ormai siamo pronti :-)
Aprofitteremo del Cyclopride per decidere tutti insieme una data e poi si va.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: occhio.nero - Maggio 07, 2014, 06:50:14 pm
una ricognizione per il prossimo raduno? :)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Maggio 07, 2014, 09:12:32 pm
Grande Vittorio!

Montisola sarà la prossima conquista.
Con gli altri del gruppo di Milano è da molto che ne parliamo e grazie a tutte le tue informazioni direi che ormai siamo pronti :-)
Aprofitteremo del Cyclopride per decidere tutti insieme una data e poi si va.

Ok, allora comincio a guardare un po' di orari, con riserva di verificare le eventuali modifiche dopo il 14 giugno
Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Hopton - Maggio 07, 2014, 10:45:27 pm
Vittorio for President, eroico! :)
Per gli orari dei treni verso Iseo, casualmente li ho controllati pochi giorni fa. Dunque per sommi capi i treni da Brescia a Iseo hanno una frequenza di un paio di corse all'ora e il tragitto è di 30 minuti o poco meno. Da Milano a Brescia ci sono 3/4 treni in ora di punta e 1/2  negli altri orari, ma purtroppo quelli più rapidi (46 minuti) costano sui 20 euro in quanto sono delle frecce, mentre gli altri treni ci mettono da 1:08 a 1:16 e costano 7 euro. Il problema maggiore è per me venendo da Lecco: fino a 2 anni fa c'era un treno diretto da Lecco a Brescia ogni ora, poi li hanno simpaticamente soppressi e ora bisogna cambiare a Bergamo o Milano o Treviglio, ovviamente mettendoci uno sproposito.   >:( Insomma mi sa che mi toccherà venire in auto.
Per il resto vediamo di parlarne domenica come suggerito da Peo e partendo dagli spunti e le esplorazioni di Vittorio, e vediamo se riusciamo a quagliare. :) L'ipotesi di partire da Pisogne è suggestiva, vedremo...
Mario
 
 
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Lackyluciano - Maggio 07, 2014, 10:52:26 pm
Bravo Vittorio, foto bellissime, mi hai fatto venire la voglia di una gita! ;D
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Maggio 08, 2014, 10:21:12 am
Vittorio for President, eroico! :)

Non esageriamo, sono solo un bravo ragazzo di campagna che cerca di fare il suo dovere ;-)

Comunque ho qui "casualmente" alcuni appunti buttati giù ieri sera... sono un po' in codice e contengono anche ipotesi rivelatesi poi impraticabili, comunque in neretto sono evidenziati i possibili treni e battelli di un giro che mi pare fattibile.
A stasera per ulteriori chiarimenti.


per chi viene da Milano o Brescia
treno R10617 Milano Lambrate (8.00) - Rovato (8.59)
cambio veloce Rovato FS-Rovato Borgo (due stazioni adiacenti)
treno R220 Rovato Borgo (9.05) - Cazzago S.M. (9.11) - Iseo (9.24)
battello Iseo-Peschiera Maraglio o Sensole (per imbarco a Sulzano e Sale proseguire con RE 22 - vedi sotto)

oppure
FB 9709 Milano Centrale (8.05) - Brescia (8.51)
RE 22 Brescia (9.07) - Iseo (9.33) - Sulzano (9.39) - Sale (9.43) - Marone (9.47) - Pisogne (10.00)

Battelli da Iseo-per Peschiera Maraglio e Sensole: 10.00 – 10.30 – 11.00 (in 20’ o 30’)
   Sulzano-Peschiera Maraglio: ogni 20’
   Sale M.-Carzano: ogni 20’
   Marone per Siviano, Sensole e Peschiera M.: 11.25 – 13.10 solo DOM (in 10’, 20’ e 30’ risp.)

giro dell'isola con pranzo

battello   Carzano (16.20) per Marone (16.30) e Pisogne (17.23)
   da Carzano per Sale M. e da Peschiera M. per Sulzano ogni 20’ (p.es. Peschiera M. 14.55 o 15.10)

treni da Sulzano ogni ora (*) a .39, Sale M. .43, Marone .47 e Pisogne .00 (p.es. Sulzano 15.39 – Pisogne 16.00)
(*R 1064 delle 16 e rotti non circola domenica)

pedalata Pisogne-Marone (circa 8 km)

treni del ritorno:
x) RE 71 Pisogne (17.04) - Marone (17.14) - Bornato Calino. (17.39) - coincid. alle 17.43 con R 271 per Cazzago (17.46) e Rovato Borgo (17.52) + R 10638 Rovato 17.59 – Milano Lambrate 19.00 - Milano Greco Pirelli (19.08)
a) R 77 Pisogne (18.01) – Toline (18.05) – Vello (18.10) - Marone (18.14) - Bornato Calino. (18.43) coincid. immediata con R 277 per Cazzago (18.46) e Rovato Borgo (18.52) + R 1704 Rovato 19.06 – Milano Lambrate 19.56 (solo festivo)
b) R 77 Pisogne (18.01) – Toline (18.05) – Vello (18.10) - Marone (18.14)Brescia (19.03) + FB 9740 Brescia (19.09) – Milano Centrale (19.56)
c) RE 81 Pisogne (19.04) - Marone (19.14)Brescia (19.54) + FB 9746 Brescia (20.09) – Milano Centrale (20.56)


per chi viene da Lecco:
andata:
Lecco (7.03) – Bergamo 7.46 riparte 8.07) – Rovato (8.51) + R220 vedi sopra
ritorno:
R77 come sopra + Rovato (19.06) – Milano Centrale 20.05 (riparte 20.20) – Lecco (20.59)
RE 81 come sopra + R 1702 Brescia (20.17) – Rovato (20.27) – Lecco (21.48) (diretto)

per chi viene in auto, uscendo a Rovato dalla A4 parcheggiare alla fermata di Cazzago San Martino

https://www.google.it/maps/dir/45.5779472,10.0086793/45.5765017,10.0274038/@45.5790024,10.0182199,1247m/data=!3m1!1e3!4m4!4m3!1m0!1m0!3e0

(treno alle 9.11) è molto più pratico che cercare di arrivare a Rovato Borgo però al ritorno non si può utilizzare il RE 81 che non ferma tra Iseo e Brescia

per chi viene in aereo la più vicina aviosuperficie è ad Artogne e dista solo 1,5 km di deliziosa stradina ciclabile dalla stazione omonima passando per Ca de l’Oi…

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: mancio00 - Maggio 08, 2014, 03:43:18 pm
mamma mia vittorio, sei perfettissimo, complimenti!!!
poi il posto sembra davvero favoloso, potessi ci verrei senza esitazioni!!!
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Maggio 30, 2014, 12:07:29 am
Qualche settimana fa durante il picnic dopo il Cyclopride si è parlato di organizzare un'uscita sul lago d'Iseo ed è stata espressa qualche perplessità perchè effettivamente coniugare giro di Monte Isola e ciclabile Vello-Toline nello stesso giorno potrebbe essere piuttosto complicato, data la necessità di saltare di treno in battello e viceversa, con il concreto rischio di scombinare tutto il programma se dovesse saltare anche una sola coincidenza.
Per avere qualche dato un po' più sicuro, domenica scorsa ho pensato di approfondire un po' rilevando tempi e itinerario con un po' più di precisione: ecco i punti salienti del percorso da Pisogne a Marone. Per Monte Isola datemi tempo...

19.08: stazione di Pisogne, appena sceso dal treno da Brescia
(http://s27.postimg.cc/p34od5rkf/IMG_1244.jpg) (http://postimg.cc/image/p34od5rkf/)

19.10: a nemmeno cento metri dalla stazione, inizia la pista ciclabiile che corre tra il lungolago e la ferrovia
(http://s7.postimg.cc/6qpd4gbpz/IMG_1245.jpg) (http://postimg.cc/image/6qpd4gbpz/)
 
19.11: all'altezza di una piazzetta (notare la ferrovia che passa tra le case e la strada senza particolari protezioni e senza dare fastidio a nessuno)
(http://s21.postimg.cc/9yop303hv/IMG_1246.jpg) (http://postimg.cc/image/9yop303hv/)

19.12: si prosegue sul lungolago pedonalizzato...
(http://s18.postimg.cc/rxq5rux05/IMG_1247.jpg) (http://postimg.cc/image/rxq5rux05/)

19.15: ... fino ad arrivare a un tratto della vecchia strada statale trasformato in viabilità locale e dotato di un ampio percorso ciclopedonale (sulla destra: io ero sulla strada). All'altezza del cipresso sullo sfondo il percorso protetto termina...
(http://s9.postimg.cc/b9685hcrv/IMG_1250.jpg) (http://postimg.cc/image/b9685hcrv/)
 
19.17: ... e inizia il primo tratto sulla strada provinciale, lungo esattamente 1 km; come potete vedere, non c'è ciclabile nè banchina, però il traffico non è intenso e la visibilità molto buona, senza curve cieche. In più poco prima del cipresso c'è un passaggio a livello sulla provinciale che si chiude con largo anticipo sull'effettivo transito dei treni: se si imbocca la strada al momento della chiusura, c'è caso di riuscire a percorrerla tutta prima che arrivino le auto che si sono dovute fermare :)
(http://s1.postimg.cc/5sv124xmz/IMG_1253.jpg) (http://postimg.cc/image/5sv124xmz/)

19.19: poco prima di Toline c'è un nuovo tratto di ciclabile...
(http://s18.postimg.cc/spxf4sql1/IMG_1255.jpg) (http://postimg.cc/image/spxf4sql1/)

19.21: ... che si interrompe brevemente all'ingresso di Toline...
(http://s30.postimg.cc/qyvlikejx/IMG_1257.jpg) (http://postimg.cc/image/qyvlikejx/)
 
19.22: ... per poi riprendere per un corto tratto non ancora completato (sullo sfondo si vede la rete da cantiere che segna l'ultimo pezzo ancora mancante)...
(http://s23.postimg.cc/5asyk28gn/IMG_1260.jpg) (http://postimg.cc/image/5asyk28gn/)

19.24: ... e finalmente ecco l'inizio della ciclabile Vello-Toline...
(http://s9.postimg.cc/svioo0a97/IMG_1262.jpg) (http://postimg.cc/image/svioo0a97/)
 
19.25: ... che inizialmente corre sotto la strada provinciale poi prosegue in riva al lago ai piedi della parete rocciosa a picco
(http://s18.postimg.cc/sv16egxw5/IMG_1264.jpg) (http://postimg.cc/image/sv16egxw5/)
 
19.38-19.40: alcune immagini della ciclabile Vello-Toline, meno belle di quelle dell'estate scorso ma il meteo era quello che era...

(http://s17.postimg.cc/vt92u8yu3/IMG_1271.jpg) (http://postimg.cc/image/vt92u8yu3/)  (http://s13.postimg.cc/3m2m9esub/IMG_1273.jpg) (http://postimg.cc/image/3m2m9esub/)  (http://s12.postimg.cc/d6hssj7x5/IMG_1274.jpg) (http://postimg.cc/image/d6hssj7x5/)

19.44: uno scorcio del tranquillo borgo di Vello
(http://s29.postimg.cc/l171u96pv/IMG_1278.jpg) (http://postimg.cc/image/l171u96pv/)
 
19.50: dopo il tratto su sede protetta fra Vello e Marone che ho descritto nel messaggio del 7 maggio, ecco l'imbocco della breve variante che evita una galleria sfruttando il sedime della vecchia strada provinciale
(http://s30.postimg.cc/7ikj6wf59/IMG_1284.jpg) (http://postimg.cc/image/7ikj6wf59/)
 
19.52: ultimo tratto di percorso protetto, già all'interno dell'abitato di Marone
(http://s30.postimg.cc/mv4a0xeb1/IMG_1286.jpg) (http://postimg.cc/image/mv4a0xeb1/)
 
19.58: e finalmente, eccoci in stazione, in attesa del treno per Brescia delle 20.14
(http://s21.postimg.cc/3za4qtxgz/IMG_1290.jpg) (http://postimg.cc/image/3za4qtxgz/)

Percorso netto di circa 10 km in 40 minuti, quindi, ad andatura tranquilla e con parecchie soste per fotografare.
Ultima nota di colore, sul treno ho incontrato un paio di ragazzi di Oggiono che con queste bici
(http://s22.postimg.cc/yuc91vb0d/IMG_1294.jpg) (http://postimg.cc/image/yuc91vb0d/)

erano partiti da casa alle 5 di mattina e avevano percorso il tracciato della tappa del Giro fino al traguardo di Monte Campione e ora scendevano a Brescia per prendere il treno per Lecco per tornare a casa. Un altro mondo....

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: boccia - Maggio 30, 2014, 09:02:21 am
Complimenti Vittorio per la precisione e la completezza di dati con cui hai arricchito questa tua perlustrazione in vista della futura gita pieghevole-intermodale. ;)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: mancio00 - Maggio 30, 2014, 10:16:38 am
grande vittorio, esaustiva photo recensione, sei precisissimo!!!!
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: andryfitness - Giugno 04, 2014, 10:12:46 am
Spero si realizzi questa pedalata in gruppo a monte isola...io purtroppo l anno scorso riuscì a visitarla solo a piedi, posto bellissimo....
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Luglio 17, 2014, 10:00:38 am
Per la ricognizione di Monte Isola, vedi la discussione specifica
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=5244.0
qui aggiungo solo che in uno degli ultimi passaggi in zona ho verificato che anche il tratto Marone-Sale Marasino (3 km) è fruibile quasi interamente su percorso ciclabile protetto, il che permetterebbe di ridurre i trasbordi in treno, a tutto vantaggio della flessibilità e del risparmio di tempo.
Quindi un'eventuale gita potrebbe essere articolata anche in maniera più semplice, con una tappa Pisogne-Sale Marasino (13 km) tutta in bici più il successivo giro di Monte Isola (8,5 km), con avvicinamento a Pisogne in modalità da definirsi (treno, auto, aereo...) e rientro di conseguenza (treno fino a Pisogne per chi deve riprendere l'auto, treno verso Brescia e Milano per chi è venuto direttamente in treno).

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Aviator - Dicembre 18, 2015, 12:19:47 am
--- ADMIN ON

segnalo:

ciclabile Ven.to Venezia-Torino lungo il Po (ciclovia)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1446


--- ADMIN OFF

Ciao a tutti! Reduci dalla Lodi-Pizzighettone, con la voglia di pedalare ancora nelle gambe, con qualcuno del gruppo si parlato informalmente di fare un pezzo di VenTo. Siccome non è proprio una passeggiata, soprattutto dal punto di vista logistico, bisogna organizzarla abbastanza dettagliatamente. Io ho lanciato il sasso, chi verrebbe?
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Dicembre 18, 2015, 12:52:28 am
Quale pezzo avresti in mente? Penseresti a una cosa su più giorni?
Io ci sarei, ma solo per un giorno per volta

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: veeg - Dicembre 18, 2015, 09:29:17 am
Ricordo che ven-to era presentato come un progetto e che era stato girato un documentario da chi l'aveva percorso per intero con lo scopo di sensibilizzare comuni e regioni al fine di realizzare segnaletica, infrastrutture, sedi ciclabili ecc....
Non so adesso a che punto è, ma pensando alla concretezza che contraddistingue la nostra politica e la nostra burocrazia, direi che è probabile che non se ne sia ancora fatto nulla.
Avete aggiornamenti in merito?

Ciò premesso, io faccio cicloturismo bici+tenda, ma possedendo una pieghevole inadatta ai lunghi chilometraggi e al carico, lo faccio in MTB. Se accettate le bici vere ( ;D) posso unirmi a voi molto volentieri!
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Peo - Dicembre 18, 2015, 10:38:11 am
....con qualcuno del gruppo si parlato informalmente di fare un pezzo di VenTo....

Ecco perché questa mattina mi fischiavano le orecchie. ;D

Come ti dicevo sono molto interessato.
Che io sappia i lavori necessari al completamento del percorso, o meglio, alla sistemazione delle parti poco "ciclabli" (sterrati proibitivi, passaggi su strade condivise con auto, segnaletica, ecc..) non sono terminati. Forse neanche iniziati.
Ma ci sono lunghe tappe già affrontabili con le nostre pieghevoli.

Lodi - Pizzighettone dovrebbe far parte del percorso Ven-To e abbiamo visto domenica scorsa che è ok.
Da Pizzighettone e' un attimo arrivare a Cremona e da li parte il percorso delle terre verdiane che molti di noi conoscono benissimo grazie alle uscite al November Porc (Polesine Parmense)
Da Polesine la ciclabile ben asfaltata continua per Zibello e Roccabianca. Oltre andrebbe verificato ma fin qui siamo già ad una discreto kilometraggio.

Quando vorresti farlo?

Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Aviator - Dicembre 18, 2015, 10:44:52 am
@Vittorio: non ho la più pallida idea. Se abbiamo tempo anche tutta fino a Venezia... Si sì più giorni! Settimane....! @Veeg: eh quello non lo so, io credevo che fosse già finita...
Ecco dopo che hai detto così non ti accettiamo più hahahaha
@Peo: indicativamente giugno-luglio, più che altro non ho la più pallida idea di dove dormiamo, se in tenda o in albergo, dove mangiano, se cuciniamo noi o andiamo al ristorante... Ecc ecc


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Peo - Dicembre 18, 2015, 11:30:38 am
Giugno-Luglio?
Ottimo!

Abbiamo tutto il tempo necessario  per organizzare e volendo testare prima le singole tappe.

Io sono per l'avventura in tenda (tra l'altro ne ho una nuova da battezzare).
In zona Parma - Mantova però sarebbe un delitto non mangiare nelle trattorie locali  ::)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Dicembre 18, 2015, 09:37:50 pm
Lodi-Pizzighettone rimane un po' eccentrica rispetto a Ven.To., ma sono disponibile a una ricognizione dei tratti a monte e a valle di Piacenza, e poi anni fa mia moglie mi ha regalato la guida della ciclovia Destra Po, bisognerà che la adoperi, una volta o l'altra...

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Dicembre 19, 2015, 08:29:18 pm
Segnalo il sito ufficiale:
http://www.progetto.vento.polimi.it/
fra notizie, cartine e tutto il resto, c'è un sacco di spunti interessanti

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Aviator - Dicembre 20, 2015, 04:11:11 pm
Ok, secondo voi a naso quanti giorni ci vorrebbero? Io e la Emi tornando dall'ultima gita tutti insieme abbiamo ipotizzato che minimo minimo, a meno di tratti/meteo particolarmente duri, 30km al mattino e 30 al pomeriggio siano fattibilissimi. Impegnandosi di più e con un po' di allenamento nelle gambe penso 100km al giorno potremmo arrivare a farli. Poi però bisogna prevedere tutto l'occorrente per mangiare e dormire quindi la stima si abbassa di nuovo. Non si esclude ogni tanto di mangiare al ristorante e dormire in qualche alberghetto.
Insomma siamo in fase di brain storming, avanti con le idee!
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Sbrindola - Dicembre 21, 2015, 11:05:20 am
ciao Aviator, per il percorso potrebbe esserti utile dare un'occhiata a QUESTA PAGINA per valutare il tracciato, al fondo trovi anche la traccia GPX

IMHO se volete godervi il viaggio è meglio restare intorno ad una media di 60 km/giorno.... per la mia esperienza è una distanza che permette di apprezzare in relax le bellezze che si incontrano, senza l'ansia di dover sempre pensare alla meta finale della giornata.
Valuta anche se fare riferimento ad Airbnb per i pernottamenti, io lo uso con soddisfazione già da tempo.
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: mancio00 - Dicembre 21, 2015, 11:10:08 am
facendone 10/20 al giorno attualmente, credo di poterne sostenere 60 senza troppi problemi.
il ven.to mi ha sempre affascinato, rimane sempre una delle mete che mi attira maggiormente, il problema è trovare il tempo per farlo :(
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Sbrindola - Dicembre 21, 2015, 12:00:30 pm
prima ancora di trovare il tempo dovresti trovare il percorso, visto che siamo ancora a parlarne ma in concreto non è stato fatto nulla.
Credo farai in tempo a pedalarlo con i figli cresciuti a bordo delle loro bici.

Riguardo alle percorrenze giornaliere ovviamente dipende tutto da come ci si pone nei confronti del viaggio e dalle aspettative.
L'approccio mio è di mia moglie è abbastanza rilassato, anche perché fino ad ora abbiamo avuto il piacere di visitare luoghi interessanti e piacevoli che invitavano a prendersela con calma.
La cosa migliore inoltre è calibrare le percorrenze giornaliere sulla base delle cose interessanti da vedere: ci sono cittadine che meritano di essere raggiunte nel primo pomeriggio per poter essere visitate con calma mentre altre non offrono altro che il ristoro di una doccia ed un letto comodo.

I viaggi di questo tipo richiedono di spendere un po' di tempo al computer per valutare al meglio cosa visitare, quando farlo, ricercare i pernottamenti, valutare i percorsi.... specie qui in Italia dove ancora non esistono grandi ciclovie come in altri paesi europei e la relativa documentazione (roadbook).
E' più impegnativo ma il risultato è un viaggio su misura che inizia già prima di partire e si risparmia anche parecchio rispetto ad appoggiarsi un tour operator.
Dal momento che stiamo parlando di restare in Italia direi però che il fai da te è sufficiente

Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: veeg - Dicembre 22, 2015, 05:00:11 pm
ciao Aviator, per il percorso potrebbe esserti utile dare un'occhiata a QUESTA PAGINA per valutare il tracciato, al fondo trovi anche la traccia GPX
Solo io non vedo il link?  ???
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Gennaio 10, 2016, 11:34:46 am
Segnalo per memoria:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9177.15#msg83035

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Maggio 02, 2016, 08:39:17 pm
Come avevo preannunciato un po’ di tempo fa, ho preso spunto dalla segnalazione di gip

Scusate, potrebbe essere questa?
 http://www.gardanotizie.it/il-garda-ciclabile-inaugurato-nuovo-tratto-ciclopedonabile/ (http://www.gardanotizie.it/il-garda-ciclabile-inaugurato-nuovo-tratto-ciclopedonabile/)

Manerba del Garda-31-10-2013
Nell’ambito del piano provinciale delle piste ciclabili risultano particolarmente importanti i percorsi che costeggiano le sponde bresciane dei laghi di Garda e di Iseo, oltre che della Valle Sabbia per il collegamento col lago d’Idro.
I percorsi ciclabili già realizzati che conducono al lago di Garda sono tre: il primo parte dal confine di Brescia e raggiunge la località di Desenzano e Sirmione, il secondo inizia a Mazzano e permette di raggiungere il centro di Salò, il terzo da Lonato giunge fino al confine con Salò attraverso il territorio della Valtenesi nei Comuni di Padenghe, Soiano, Polpenazze e Puegnago.
L’inaugurazione in oggetto riguarda il tratto di pista ciclabile che partendo da Salò località Cima Zette attraversa i Comuni di Puegnago del Garda, Manerba del Garda, Moniga del Garda e Padenghe sul Garda e si congiunge al tratto di ciclabile che collega Lonato a Castiglione delle Stiviere.
L’itinerario si muove lungo un percorso di interesse paesistico e vedutistico con tratti stradali costeggianti punti panoramici che consentono di ammirare la bellezza del lago.
La ciclabile attraversa parte del territorio del medio-basso Garda da nord a sud/ovest toccando punti di importanza storico-culturale quali la Pieve Romanica di Santa Maria in Comune di Manerba, e i castelli di Moniga e Padenghe.
Il percorso parte dall’incrocio tra via Panorama e via Cima Zette in località Cunettone in Comune di Salò e prosegue in direzione della frazione Raffa dove, all’incrocio con la strada per San Felice, imbocca via della Molaria che conduce in Comune di Manerba, dove si può ammirare la Pieve di Santa Maria (il monumento romanico più antico della zona), in località Pieve Vecchia, costruita nel 1050 sulle rovine di una chiesa antecedente. Prosegue quindi lungo la strada comunale fino ad imboccare la via nei campi, al di sotto della frazione Balbiana dove è possibile visitare la Chiesa di Santa Lucia con affreschi del XV secolo.
La Ciclabile si inoltra poi nel centro di Manerba del Garda, scende lungo via Monterosa fino a giungere nei pressi del campo sportivo e da qui si addentra nella campagna e consente di pedalare in tutta tranquillità fino a raggiungere il territorio comunale di Moniga con il suo castello risalente al X secolo.
Prosegue poi sino all’incrocio della Strada Provinciale 572 per lasciarla rapidamente e immettersi nella strada del bosco di Monte Tapino che, dopo un iniziale tratto pianeggiante, prosegue con una salita che merita di essere affrontata per ammirare il panorama del lago una volta raggiunta la sommità della collina. Da qui la ciclabile scende sino alla periferia di Padenghe, dove si può ammirarne il Castello e raggiungere la strada che collega Padenghe a Lonato, immettendosi poi nel paesaggio agrario dell’entroterra gardesano, fino ad arrivare all’incrocio con l’itinerario ciclabile che porta all’Abbazia di Maguzzano e che collega Desenzano a Brescia.
I lavori iniziati nel mese di gennaio 2012 sono terminati nel mese di luglio dell’anno in corso.
L’opera, della lunghezza di circa Km 17,00, cofinanziata con fondi PORL della Regione Lombardia, ammonta a € 374.000,00, ed è stata realizzata dall’Assessorato ai LL.PP. della Provincia di Brescia in attuazione di un Accordo di Programma sottoscritto con i Comuni di Manerba del Garda, Moniga del Garda, Padenghe sul Garda, Puegnago del Garda e Salò.

e, esplorando esplorando, ho mappato tutto il percorso, che ancora non compare sul sito piste-ciclabili.com (dove è riportato invece l’itinerario per Lonato molto ma molto più accidentato e impegnativo) ma nondimeno esiste come itinerario ciclabile istituzionale e ben attrezzato di segnaletica.
A seguire ho riportato le varie tappe, sia come cartine sia come viste satellitari, per chi volesse rendersi conto dell’ambiente circostante. Devo dire che per me, che di riffa o di raffa da queste parti bazzico ormai da una quarantina d’anni, è stata una bella sorpresa scoprire scorci inaspettati e angoli di quiete che non credevo possibili a così poca distanza da strade trafficate e urbanizzazioni selvagge.
Per contro, l’itinerario non è dei più lisci, né come fondo né come altimetria, e parte da una località (Salò) mal collegata con l’altra estremità (Desenzano), quindi si pone il problema del ritorno.
Comunque, ormai la fatica l’ho fatta (e anche un certo numero di infrazioni stradali, passando con auto e/o moto dove non sempre avrei potuto….), quindi tanto vale condividere il risultato. Quindi questa non è una concreta proposta di gita ma una semplice “informativa”.
Avvertenze tecniche: ho usato l’azzurro per i tratti di strada aperta (sia pure quasi sempre a traffico estremamente scarso), il verde per i tratti in sede ciclabile riservata e protetta e il rosso per i tratti sterrati, riservati o no. In caso di varianti al percorso “ufficiale”, ho usato il viola per l’asfalto e il marrone per lo sterrato. Infine, le stelle arancio indicano i punti panoramici. Le quote sono state rilevate con l'app Altimeter di Runtastic, per cui non garantisco sull'approssimazione.

1 - Salò–Cunettone
(http://s32.postimg.cc/dxgqkj15d/1_Sal_Cunettone_cartina.jpg) (http://postimg.cc/image/dxgqkj15d/)     (http://s32.postimg.cc/505ny14ep/1_Sal_Cunettone.jpg) (http://postimg.cc/image/505ny14ep/)
Partendo dal lungolago, per vicoli poco trafficati raggiunge la caratteristica frazione Campoverde da dove si attracca la salita lungo la via Panoramica, tutta su ciclabile, con pendenza contenuta e costante al 2,5% (in origine era la sede del tram a vapore); solo gli attraversamenti delle strade non sono perfettamente raccordati, ma è una cosa che si avverte più che altro in discesa. Io l’ho fatta due o tre anni fa con la Vitesse mi sembra tutta in quarta. E se sono salito io può venir su chiunque…

2 - Cunettone–Raffa
(http://s32.postimg.cc/ca2b195zl/2_Cunettone_Raffa_cartina.jpg) (http://postimg.cc/image/ca2b195zl/)     (http://s32.postimg.cc/h4912tle9/2_Cunettone_Raffa.jpg) (http://postimg.cc/image/h4912tle9/)
Strada asfaltata a traffico locale molto scarso. A parte il breve strappo iniziale dalla rotonda dove finisce ia ciclabile, il resto sono saliscendi non troppo impegnativi, piacevolmente fuori dal traffico che ci ha accompagnati fino qui e che d’ora in poi non vedremo più.

3 - Raffa–Pieve Vecchia
(http://s32.postimg.cc/qg1ij0j2p/3_Raffa_Pieve_Vecchia_cartina_con_variante.jpg) (http://postimg.cc/image/qg1ij0j2p/)    (http://s32.postimg.cc/rssecdv9t/3_Raffa_Pieve_Vecchia_con_variante.jpg) (http://postimg.cc/image/rssecdv9t/)
Strada asfaltata a traffico locale molto scarso, prevalentemente in discesa; al bivio, dopo il punto panoramico segnato dalla stella, il percorso “ufficiale” (rosso) scende abbastanza ripido su sterrato piuttosto accidentato fino a sbucare presso la Pieve romanica, poi prosegue quasi subito su ciclabile; la variante (viola) invece prosegue in piano su asfalto ma senza particolari attrattive paesaggistiche

4 - Pieve Vecchia–Manerba
(http://s32.postimg.cc/laf6a6iz5/4_Pieve_Vecchia_Manerba_cartina_con_variante.jpg) (http://postimg.cc/image/laf6a6iz5/)    (http://s32.postimg.cc/7xc17ke4x/4_Pieve_Vecchia_Manerba_con_variante.jpg) (http://postimg.cc/image/7xc17ke4x/)
Sul percorso “ufficiale”, lo sterrato (non particolarmente accidentato) è tutto in salita, in paesaggio decisamente gradevole; la variante invece attraversa in piano una zona industriale/artigianale piuttosto bruttina, poi si tuffa bruscamente in una pittoresca valletta per risalire con un breve strappo tosto fino a ritrovare il percorso “ufficiale”; di lì si continua a salire fino al paese di Manerba per poi ridiscendere al campo sportivo.

5 - Manerba–Moniga
(http://s32.postimg.cc/6ofxqotu9/5_Manerba_Moniga_cartina.jpg) (http://postimg.cc/image/6ofxqotu9/)     (http://s32.postimg.cc/56h5ta1w1/5_Manerba_Moniga.jpg) (http://postimg.cc/image/56h5ta1w1/)
La parte su sterrato (abbastanza liscio) è molto gradevole e ombreggiata, con leggeri saliscendi, su viabilità locale a scarsissimo traffico, e termina con uno strappetto che porta alla periferia di Moniga; da lì si attraversa un quartiere di villette moderne e poi si passa ai piedi del castello per scendere all’attraversamento della SS572, che va fatto con la bici a mano, per poi scendere subito nella strada sottostante.

6 - Moniga–Padenghe
(http://s32.postimg.cc/qgso3kyz5/6_Moniga_Padenghe_cartina.jpg) (http://postimg.cc/image/qgso3kyz5/)      (http://s32.postimg.cc/b12j9du6p/6_Moniga_Padenghe.jpg) (http://postimg.cc/image/b12j9du6p/)
Il tratto sterrato (un po’ accidentato) è in salita dapprima dolce e poi più accentuata fino al punto panoramico, da dove si ridiscende fino a imboccare la ciclabile parallela alla strada che porta nell’abitato di Padenghe.

7 - Padenghe–Maguzzano
(http://s32.postimg.cc/iwnn1sxe9/7_Padenghe_Maguzzano_cartina.jpg) (http://postimg.cc/image/iwnn1sxe9/)    (http://s32.postimg.cc/pu06xan81/7_Padenghe_Maguzzano.jpg) (http://postimg.cc/image/pu06xan81/)
Si attraversa Padenghe su ciclabile, poi si imbocca uno sterrato con un po’ di buche, al termine del quale si interseca il percorso ciclabile da/per Brescia per poi svoltare subito su ciclopedonale fra gli ulivi e puntare sull’abbazia di Maguzzano.

8 - Maguzzano–Desenzano
(http://s32.postimg.cc/gc2s9nqq9/8_Maguzzano_Desenzano_cartina_con_variante.jpg) (http://postimg.cc/image/gc2s9nqq9/)      (http://s32.postimg.cc/fj4vp0mq9/8_Maguzzano_Desenzano_con_variante.jpg) (http://postimg.cc/image/fj4vp0mq9/)
Dall’abbazia di Maguzzano, dopo una breve discesa, si imbocca una strada secondaria, in parte riservata alle bici, e con qualche saliscendi si arriva alla strada principale per Desenzano, che si costeggia per poche decine di metri su corsia riservata ma non protetta, per poi svoltare sul percorso indicato, dove appena finisce l’asfalto c’è una salitella piuttosto ragguardevole su sterrato, che porta a un tratto pianeggiante e a un altro punto panoramico; da lì si scende moto bruscamente fino alla località Montecroce, si scavalca la strada principale e ci si addentra in Desenzano.
L’eventuale variante è prevalentemente su sterrato (marrone), ma più sentiero che strada, tranne un breve tratto asfaltato (viola) e comporta un paio di salite parecchio ripide ma se non altro brevi; ha di buono che sembra di essere fuori dal mondo ma non porta significativi vantaggi rispetto al percorso “ufficiale”.

9 - Desenzano–stazione   
(http://s32.postimg.cc/jo7im73m9/9_Desenzano_cartina.jpg) (http://postimg.cc/image/jo7im73m9/)     (http://s32.postimg.cc/yveryfxn5/9_Desenzano.jpg) (http://postimg.cc/image/yveryfxn5/)
Si attraversa la parte alta di Desenzano restando praticamente a livello, fino al castello, costeggiando il quale c’è un ulteriore punto panoramico; da lì una breve picchiata porta alla salita del dulcis in fundo che conduce alla stazione; chi dal castello volesse scendere al lago calcoli un’altra decina di metri di dislivello da perdere e poi riguadagnare a forza di gambe.

Naturalmente il percorso può essere rigirato nel senso Desenzano–Salò; in questo caso le salite veramente toste rimangono fondamentalmente solo quella di Montecroce (tappa 8 ) e lo sterrato della Pieve Vecchia (tappa 3), o in alternativa il saliscendi della variante (tappa 4).
Invariato rimane il problema del ritorno: da Salò c’è una corriera per Brescia ogni 30 minuti (percorrenza 65’) ma c’è il vantaggio che da Brescia partono dei tranquilli treni locali per Sesto San Giovanni che non hanno niente a che vedere con l’affollamento dei Regionali Veloci che si prendono a Desenzano…
In ogni caso non escludo di fare una ricognizione nel senso Desenzano-Salò fra qualche settimana, per cui potrò eventualmente aggiornare questa seconda ipotesi.

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Agosto 25, 2016, 06:37:37 pm
Tiro su questo topic ormai stagionato come il formaggio Bagòss (che non c'entra niente: Bagolino è a un paio di cordigliere di distanza), perchè un paio di settimane fa ho provato un'altra volta il percorso Pisogne-Sale Marasino interamente in bici e in un colpo solo. La causa scatenante è stata l'informazione (rivelatasi poi in parte inesatta) dell'apertura di un nuovo tratto di ciclabile fra Pisogne e Toline.

Non mi dilungo in troppi dettagli per illustrare le immagini, prese con la Nilox fissata al manubrio (sì, ci sta, a patto di togliere una lucina).

(https://s10.postimg.cc/geznx6h9x/FILE0009.jpg) (https://postimg.cc/image/geznx6h9x/)
18.18: lungolago di Pisogne, appena sceso dal treno

(https://s4.postimg.cc/a4heq1ryx/FILE0011.jpg) (https://postimg.cc/image/a4heq1ryx/)
18.19: sul tratto più "mondano" del lungolago capita - ahimè - di dover schivare qualche pedone...

(https://s16.postimg.cc/e8v5rfv1t/FILE0013.jpg) (https://postimg.cc/image/e8v5rfv1t/)
18.22: percorso ciclopedonale lungo il vecchio tracciato della Provinciale: un po' ruvido, meglio procedere sulla strada

(https://s3.postimg.cc/94nsft9qn/FILE0014.jpg) (https://postimg.cc/image/94nsft9qn/)
18.26: inizio del tratto non coperto da ciclabile

(https://s14.postimg.cc/u5tt22kil/FILE0019.jpg) (https://postimg.cc/image/u5tt22kil/)    (https://s14.postimg.cc/gdfe6ftr1/FILE0022.jpg) (https://postimg.cc/image/gdfe6ftr1/)
18.26-18.28: strada aperta ma ben poco trafficata (e siamo all'11 di agosto!) fino a Toline

(https://s4.postimg.cc/d5w9uenmx/FILE0024.jpg) (https://postimg.cc/image/d5w9uenmx/)
18.29: fine del tratto di strada aperta e inizio della ciclabile. Cronometrati 2' e 20", di buon passo ma senza tirare con la lingua di fuori, il che conferma la mia precedente impressione che se si imbocca questo tratto contemporaneamente alla chiusura del passaggio a livello alle porte di Pisogne si fa in tempo ad arrivare a Toline prima delle auto.

(https://s13.postimg.cc/9arq2uf1v/FILE0028.jpg) (https://postimg.cc/image/9arq2uf1v/)
18.30: nuovo tratto di ciclabile, breve ma prezioso perchè evita lo svincolo tra provinciale vecchia e nuova

(https://s11.postimg.cc/czzkb77fj/FILE0035.jpg) (https://postimg.cc/image/czzkb77fj/)     (https://s11.postimg.cc/9ueykzotb/FILE0037.jpg) (https://postimg.cc/image/9ueykzotb/)     (https://s11.postimg.cc/vuvb1m7hb/FILE0038.jpg) (https://postimg.cc/image/vuvb1m7hb/)
18.34-18.37: la ciclabile Toline-Vello conserva intatto il suo fascino...

(https://s16.postimg.cc/xjwcutk01/FILE0049.jpg) (https://postimg.cc/image/xjwcutk01/)
18.51: percorso protetto su marciapiede fra Vello e Marone

(https://s13.postimg.cc/lt7ga92qb/FILE0050.jpg) (https://postimg.cc/image/lt7ga92qb/)     (https://s9.postimg.cc/s1zzr2s23/FILE0051.jpg) (https://postimg.cc/image/s1zzr2s23/)     
18.58: breve tratto di ciclabile sul vecchio tracciato della provinciale alle porte di Marone

(https://s9.postimg.cc/mrv0zs7t7/FILE0052.jpg) (https://postimg.cc/image/mrv0zs7t7/)     (https://s15.postimg.cc/e28giq313/FILE0053.jpg) (https://postimg.cc/image/e28giq313/)     (https://s15.postimg.cc/6arqk5yvr/FILE0054.jpg) (https://postimg.cc/image/6arqk5yvr/)
18.58-19.00: attraversamento di Marone, in parte su marciapiedi e in parte sulla strada

(https://s9.postimg.cc/4wui3bjyz/FILE0057.jpg) (https://postimg.cc/image/4wui3bjyz/)     (https://s9.postimg.cc/evfgpstej/FILE0058.jpg) (https://postimg.cc/image/evfgpstej/)     (https://s9.postimg.cc/pwf78kb17/FILE0064.jpg) (https://postimg.cc/image/pwf78kb17/)     (https://s9.postimg.cc/9mp15o0d7/FILE0065.jpg) (https://postimg.cc/image/9mp15o0d7/)     (https://s9.postimg.cc/9nyyz326z/FILE0067.jpg) (https://postimg.cc/image/9nyyz326z/)
19.01-19.04: percorso ciclopedonale misto in uscita da Marone verso Sale Marasino

(https://s9.postimg.cc/zdbrj60m3/FILE0070.jpg) (https://postimg.cc/image/zdbrj60m3/)
19.05: ogni tanto c'è qualche runner da evitare...

(https://s14.postimg.cc/572lyv51p/FILE0071.jpg) (https://postimg.cc/image/572lyv51p/)     (https://s10.postimg.cc/50bv79to5/FILE0074.jpg) (https://postimg.cc/image/50bv79to5/)
19.06: termine apparente del percorso protetto, al confine tra i comuni di Marone  e Sale Marasino (al di là del cespuglio fiorito si riconosce il cartello): in realtà i due sindaci non si devono essere messi d'accordo, perchè come si vede la ciclabile prosegue tranquillamente...

(https://s3.postimg.cc/msy7k3s27/FILE0076.jpg) (https://postimg.cc/image/msy7k3s27/)     (https://s4.postimg.cc/j53t5cao9/FILE0078.jpg) (https://postimg.cc/image/j53t5cao9/)
19.07-19.08: come già a Marone, attraversamento del "centro storico" di Sale un po' su marciapiedi e un po' su strada

(https://s4.postimg.cc/fmrt8y9s9/FILE0079.jpg) (https://postimg.cc/image/fmrt8y9s9/)     (https://s10.postimg.cc/r5n28su1h/FILE0080.jpg) (https://postimg.cc/image/r5n28su1h/)     (https://s10.postimg.cc/9tmpnd0k5/FILE0081.jpg) (https://postimg.cc/image/9tmpnd0k5/)
19.09: arrivo all'imbarcadero di Sale Marasino, dove ogni 20' c'è un battello per Montisola.

In totale, quindi, una cinquantina di minuti di pedalata effettiva (ne avrò persi tre-quattro per fermarmi ad aspettare un treno da fotografare) per coprire 13 km (metà lago, in pratica).

Quindi l'eventuale programma di una gita potrebbe essere:

Milano Centrale 8.25: treno R 2091 per Verona, arrivo a Brescia alle 9.33
Brescia 9.58: treno R 28 per Breno, arrivo a Pisogne alle 10.59
11-13: pedalata Pisogne-Sale Marasino, tenendoci ben larghi per metterci dentro un caffè a Pisogne e un po' di soste fotografiche fra Toline e Vello
13 circa: traghettamento (ogni 20') a Montisola (Carzano) e pranzo (visti i pareri discordi sull'accoglienza e la convenienza delle trattorie isolane si può benissimo pensare a un picnic)
14-16.30 giro dell'isola (9 km, da decidere in che senso)
16.30 circa: traghettamento da Carzano a Sale Marasino o da Peschiera Maraglio (più a sud) a Sulzano
Sale Marasino 17.18: treno R 71 per Brescia (oppure 17.22 da Sulzano), arrivo a Brescia alle 17.54
Brescia 18.25: treno R 2108 (generalmente pieno) da Verona per Milano Lambrate (19.26) e Centrale (19.35), oppure
Brescia 18.44: treno R 10926 per Lambrate (20.00) e Milano Greco (20.08)

Per eventuali approfondimenti relativi ad avvicinamenti in auto o aereo rimando ai precedenti messaggi, naturalmente con riserva di controllo e aggiornamento degli orari.

Vittorio

Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: occhio.nero - Febbraio 13, 2017, 10:50:15 am
Lago di Garda, arriva la maxi ciclabile per godersi tutte le meraviglie del paesaggio

da LaRepubblica.it (http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/02/11/foto/lago_di_garda_pista_ciclabile-158062432/1/?ref=fbpr#1)

(http://www.repstatic.it/content/localirep/img/rep-milano/2017/02/11/121524605-010d4a3f-2e99-4537-8122-2978352935bd.jpg)

Un anello ciclabile di circa 140 chilometri che si svilupperà lungo le sponde del lago di Garda sui territori del Trentino, della Lombardia e del Veneto, permettendo agli amanti della bici di fare il giro attorno al lago godendosi il panorama su percorsi ad hoc ben segnalati: è Garda by Bike, il progetto promosso e co-finanziato da Provincia autonoma di Trento, Regione Lombardia e Regione Veneto. La maxi pista ciclabile, che secondo il progetto presentato al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio dovrebbe essere completata entro il 2021, avrà un costo complessivo di 102 milioni di euro. Il duplice obiettivo è quello di potenziare l’attrattività turistica della zona del Garda e di favorire la mobilità sostenibile, mettendo in rete tutti i centri abitati della costa (Lucia Landoni)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Febbraio 13, 2017, 11:54:10 am
buona idea, speriamo di vedere presto qualcosa: specie da Gardone verso nord, pedalare sulla Gardesana è una roulette russa. Il tratto Desenzano-Salò invece avrebbe bisogno solo di un po' d'asfalto nei tratti sterrati; l'avevo descritto nel defunto topic delle proposte di pedalate di gruppo.
Naturalmente sarò lieto di ragguagliare il forum su eventuali sviluppi

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: occhio.nero - Febbraio 13, 2017, 03:39:14 pm
Giovane VittorioWalker..... sento la forza scorre in te... solo imparare le tecniche devi..... e quando moderatore sarai tu diventato..... potrai rigirare la sezione Lombardia come un calzino  ;D

(https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSvvxmNO5YLyOLUfOh0y78LCeDErM7p9osNKJR02DwK4CwyYqO5)
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Febbraio 13, 2017, 11:23:34 pm
..... Il tratto Desenzano-Salò invece avrebbe bisogno solo di un po' d'asfalto nei tratti sterrati; l'avevo descritto nel defunto topic delle proposte di pedalate di gruppo.
.....


In realtà la descrizione del tratto Salo'-Desenzano era giusto in questo stesso topic, tre messaggi sopra il mio precedente.
Federico, altro che forza, qui che scorre c'è solo il mio rimbambimento precoce....

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: occhio.nero - Febbraio 14, 2017, 07:41:40 pm
il forum nasconde.. ma non ruba  ;D
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: boccia - Agosto 04, 2019, 10:24:49 am
i contributi successivi sono stati spostati nella discussione:

Ciclabile della Val Brembana Bassa
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=11307.0
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Ottobre 09, 2019, 05:55:03 am
Segnalo che in quel di San Donato Milanese è in corso di realizzazione la ciclabile che collegherà la stazione della M3 con Peschiera Borromeo, agganciandosi al sistema di ciclabili verso l'Idroscalo e verso Mediglia. Opera principale (e unica realmente necessaria) il ponte sul Lambro, attivazione prevista l'anno prossimo. Un possibile nuovo itinerario per le gite "Gigogin" a Lodi...

Vittorio
Titolo: Re:Lombardia - piste ciclabili
Inserito da: Vittorio - Dicembre 16, 2019, 11:37:08 pm
Riprendo il discorso sulla ciclabile del lago d'Iseo per segnalare che tra Pisogne e Vello sta avanzando il collegamento su ciclabile protetta: attualmente partendo da Pisogne è stata costruita una passerella ciclopedonale su palafitte e sono rimasti solo 500-550 m da percorrere su strada aperta prima di Vello.
Nel tratto mancante non c'è traccia di lavori, quindi è ragionevole ritenere che il completamento non arriverà tanto presto, ma se prima c'era da fare 1 km su strada aperta adesso ce n'è solo la metà. Mi sembra più che accettabile.

Vittorio