bicipieghevoli

variazioni sul tema => la mia pieghevole => Topic aperto da: boccia - Aprile 06, 2013, 04:22:32 pm

Titolo: La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Aprile 06, 2013, 04:22:32 pm
--- ADMIN ON

segnalo

Olmo wave 16
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=2345

Olmo Wave 20"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=228


--- ADMIN OFF



La mia bici al mare...  8)

(http://s22.postimg.cc/ma5o3dutp/06042013275.jpg) (http://postimg.cc/image/ma5o3dutp/)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Aprile 21, 2013, 11:45:57 pm
Una breve recensione...

Ho comprato la Wave 20" ormai sei mesi fa (ottobre 2012), è la mia prima pieghevole, perciò non posso fare grandi paragoni con gli altri modelli. Posso dire che secondo me è una buona bici di qualità nonostante la collocazione nel mercato entry-level.

In pratica è una riedizione della Dahon Eco del 2008 riveduta e rimarchiata da Olmo, che perciò ne cura anche l'assistenza post vendita, il che non è da trascurare.

Su strada si comporta bene, ha il pregio di essere robusta e maneggevole, di consentire una piega piuttosto compatta, di avere un buon cambio silenzioso e preciso, e di essere venduta con portapacchi, parafanghi e sacca per il trasporto compresi nel prezzo.

La rapportatura del cambio appena un po' "corta" consente comunque di raggiungere agevolmente i 25km/h in pianura, oltre si rischia di "cricetare"

Difetti pochi: ho trovato la sella e le manopole scomode, le ho sostituite quasi subito con una Selle Italia gel flow ammortizzata e con le manopole in spugna B'Twin, spendendo in tutto sui 25 euro.

Per il resto, trattandosi di una bici economica, più che di veri difetti parlerei di mancanze, più che accettabili secondo me in una bici di questa fascia di prezzo:


Il peso è leggermente elevato, poco più di 13kg se non erro.

Io complessivamente mi ci trovo molto bene, la utilizzo anche per intermodalità su mezzi non affollatissimi. La trovo adatta anche a chi vuole una bici da usare nel tempo libero, ma non ha molto spazio in casa o deve farla entrare in ascensore. Ne apprezzo il bellissimo colore rosso metallizzato, il prezzo economico, il manubrio "stretto" e regolabile in altezza, le buone gomme Kenda Kwest 20x1.50 e l'assistenza Olmo.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Hopton - Aprile 22, 2013, 12:06:11 am
Il colore in effetti è davvero bellissimo. :)
Grazie per la recensione, penso che potrà essere utile a molti che sono indecisi su cosa acquistare, visto che su quella fascia di prezzo ha davvero pochi concorrenti validi.
Mario
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Littleirons - Aprile 23, 2013, 03:22:12 pm
Qual'è la distanza massima consentita tra sella e movimento centrale?
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: pierfa78 - Aprile 23, 2013, 05:08:27 pm
Bella bici, bella recensione e ... grazie, BEEEELLA BOCCIA  :D !!
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Aprile 23, 2013, 07:33:56 pm
@Hopton: sì in effetti la ritengo una buona scelta, spero di aver dato qualche info utile per chi sta pensando ad una bici di questa fascia di mercato.

@Littleirons: distanza max tra asse del movimento centrale e sommità della seduta 80 cm. Millimetro più, millimetro meno...

@Pierfa78: grazie Pierfa! ;D
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 07, 2013, 09:56:12 pm
Ed ora qualche foto della bicicletta in questione, in allestimento "full optional" da me accessoriato. Si possono apprezzare le piccole modifiche - aggiunte - regolazioni - pignolerie che ho apportato in questi mesi...

A figura intera,
la borsa è montata rigorosamente e volutamente al contrario per risparmiare circa 2 cm in altezza quando la bici è piegata, in modo che entri giusta giusta sotto la scrivania
(http://s13.postimg.cc/5p6vj4jsj/IMG_1644.jpg) (http://postimg.cc/image/5p6vj4jsj/)

Piegata
(http://s24.postimg.cc/yghxlr4nl/IMG_1645.jpg) (http://postimg.cc/image/yghxlr4nl/)

Piegata. Per una piega più compatta estraggo il piantone dello sterzo quasi interamente
(http://s12.postimg.cc/ooman06ll/IMG_1648.jpg) (http://postimg.cc/image/ooman06ll/)

Snodo centrale
(http://s14.postimg.cc/x0k5wxmh9/IMG_1650.jpg) (http://postimg.cc/image/x0k5wxmh9/)

Snodo manubrio
(http://s24.postimg.cc/4v35negcx/IMG_1652.jpg) (http://postimg.cc/image/4v35negcx/)

Plancia di comando con campanello, doppio faretto ricaricabile USB, ciclo-computer e manopole in spugna
(http://s8.postimg.cc/6prem7yxd/IMG_1661.jpg) (http://postimg.cc/image/6prem7yxd/)

Sellino gel+elastomeri e luce posteriore USB, installata con un piccolo spessore per mantenere l'angolazione corretta
(http://s22.postimg.cc/hc3vy8jst/IMG_1666.jpg) (http://postimg.cc/image/hc3vy8jst/)

Micro-pompa in alluminio inserita a mo' di sospensione posteriore ;D
(http://s17.postimg.cc/ledqq7tuz/IMG_1656.jpg) (http://postimg.cc/image/ledqq7tuz/)

Piantone manubrio con specchietto e tassello in gomma. Questa soluzione temporanea, che però sta funzionando egregiamente da mesi, è costituita  da parecchi gommini adesivi sovrapposti, che a bici chiusa vanno a battuta contro il telaio creando spessore e contribuendo a mantenere stabile il manubrio e di conseguenza la ruota anteriore durante il trasporto passivo.
(http://s24.postimg.cc/ck96qlvm9/IMG_1653.jpg) (http://postimg.cc/image/ck96qlvm9/)

Ruota anteriore con magnete
(http://s23.postimg.cc/mv2nte0cn/IMG_1658.jpg) (http://postimg.cc/image/mv2nte0cn/)

Ruota posteriore con piastra di riscontro per il magnete
(http://s24.postimg.cc/mb6igku35/IMG_1657.jpg) (http://postimg.cc/image/mb6igku35/)

Infine la soluzione avveniristica adottata per ammorbidire l'appoggio in terra del cannotto sellino quando la bici è chiusa: ho inserito all'interno del cannotto un "puntale esterno per tubo"  ???, di fatto un piedino in plastica per sedie e tavoli, diam. 25 mm. La forma tronco-conica permette di inserirlo saldamente alla base del cannotto. Il diametro massimo è inferiore al diametro esterno del cannotto, perciò quando si estrae la sella il piedino entra perfettamente nel tubo del telaio senza staccarsi. Ecco l'oggetto in questione.
(http://s7.postimg.cc/4gkguhdjb/IMG_1246.jpg) (http://postimg.cc/image/597r25ni5/)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: FoldingStyle - Maggio 07, 2013, 10:23:08 pm
Mi piace assai  ;) la tua Wave Full Optional
Complimenti, è bellissima!
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Peo - Maggio 07, 2013, 10:24:46 pm
Piace molto anche a me.

Di che marca è la micro pompetta?
Intravedo una "Z". Che sia della Zefal?
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: giannib - Maggio 07, 2013, 11:35:02 pm
Complimenti, bella e preparata con cura.
Con la dipartita definitiva della Hoptown è sicuramente una delle scelte migliori.
Il trasporto passivo come va? Riesci a farla rotolare tenendola dal sellino?
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 08, 2013, 07:15:58 am
Grazie a tutti per i complimenti! :)

@giannib: il trasporto passivo tipo carrello è comodo, anche se la bici da chiusa non ha le ruote perfettamente appaiate. L'anteriore sporge di circa 1cm rispetto alla posteriore, perciò quando si impenna la bici afferrandola dal sellino questa tende ad inclinarsi di qualche grado sulla destra, pur rimanendo comunque abbastanza stabile e bilanciata.
Buono anche il trasporto tipo trolley impugnando e trascinando dallo snodo, che per lo stesso motivo è bene fare mantenendosi alla destra della bici e gestendola con la mano sinistra.
Magari quando ho tempo posto qualche foto esemplificativa.

@Peo:
la micro pompetta è una Zefal, e precisamente una Air Profil Micro (http://www.zefal.com/en/mini-pumps/14-air.html). Ad onor del vero appena comprata non funzionava bene con le ruote completamente sgonfie, perciò ho dovuto fare una piccola modifica all'attacco-valvola. Adesso va alla grande, forse era solo un problema di perfetta compatibilità con le valvole schrader della mia bici.
Appena posso vedo di documentare la modifica nella sezione dedicata.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: foldingfan - Maggio 29, 2013, 12:30:17 am
Sei davvero un GRANDE,
ti mandato subito il karma alla prima foto, ma davvero ottimo vedere tutti gli optional!

La Wave l'avevo anche provata a sanremo per un piccolo test ride... bella bici, del resto io sono dahoniano convinto e qui ci siamo :)

molto interessante la pompetta... ma posso chiederti una cosa generale su questo, che non ho mai chiesto a nessuno... ma la pompetta di scorta, serve praticamente solo quando fori, giusto? o vuoi dire che puoi servire se ti accorgi che una ruota è un po' sgonfia, solo dopo che sei partito?
(capisco ti possa sembrare una domanda ovvia, ma diciamo non ne ho mai vista una grande utilità, tranne nel - toccando ferro - raro evento in cui devi cambiare una gomma in giro...)

l'altra cosa che ti chiedo è: OTTIMA l'idea del piede-cannotto, migliore di quelli in dotazione che ho visto. E qui un'altra domanda ovvia, ma forse no: dove si può comprare? pensi si possa trovare in varie misure? (perché le altre pieghevoli hanno diametri diversi, mi pare... 41-2 mm esterni le dawes, dahon e simili, mi pare...)

Grazie e complimenti :)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2013, 02:04:41 pm
Ciao FF grazie per le parole e per il punto di karma, in effetti gli "optional" un po' tanti, alcuni non sono sempre montati sulla bici.

La pompetta in effetti serve raramente, ma secondo me è bene averla sempre sulla bici, per quando ci si accorge dopo essere usciti di avere una ruota sgonfia. Forare poi non è un evento così infrequente anche se quest'inverno sono stato fortunato e ho forato una volta sola. Ma quella volta se non avessi potuto rigonfiare la gomma al volo per poter tornare a casa (il foro era piccolo l'ho potuto riparare con calma a casa), sarebbe stato tutto più problematico.
A casa invece ho una classica pompa da terra della b'Twin che funziona davvero bene.

Per il piede del cannotto, dopo un po' di tempo che cercavo una soluzione sono andato banalmente al ferramenta dietro l'angolo portandomi sella e cannotto. Dopo aver provato vari diametri, quello che andava bene per la mia bici era quello dal diametro interno da 25mm, che si incastra perfettamente all'interno del foro inferiore del cannotto senza entrare completamente, e senza sporgere oltre il diametro del cannotto stesso.

Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: pierfa78 - Maggio 29, 2013, 03:05:48 pm

...l a rapportatura del cambio appena un po' "corta" consente comunque di raggiungere agevolmente i 25km/h in pianura, oltre si rischia di "cricetare"...


hai pensato di provare a chiedere se è possibile cambiare la corona/guarnitura per "allungare" un pò i rapporti  :o !?
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2013, 04:06:33 pm
Ti ringrazio per il consiglio, ma in realtà a me va bene così. A Roma non mancano le salite, e i rapporti leggermente corti aiutano in questo senso. Per me 25 km/h di punta in pianura possono bastare.
Comunque se non ricordo male la guarnitura è da 52 denti.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: pierfa78 - Maggio 29, 2013, 05:21:46 pm
... ok  allora ;D !!! ... caspita corona da 52 !? ... no no va molto bene, pensavo che avessi 46-48 denti !!!

... allora forse è la cassetta pignoni che è un pò "corta" ma se tu ti trovi bene è a posto !! ... dal commento citato di prima avevo pensato che la trovavi un pò limitata  ;)

buone pedalate allora :D !!
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2013, 06:47:19 pm
Al più presto vedo di misurare lo sviluppo metrico così posso dare un dato oggettivo oltre le mie impressioni.
Mi scuso per l'apparente contraddizione, che si spiega così: sulla base delle velocità oggettivamente raggiunte in pianura con la marcia più alta la rapportatura mi sembra LEGGERMENTE corta. Sulla base dei miei gusti mi sta benissimo perchè in città preferisco correre un po' meno in pianura e andare un po' più rilassato in salita.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: foldingfan - Maggio 29, 2013, 08:42:22 pm
Allora, giusto due cose al volo:

grazie a te, figurati, tra l'altro ho capito (o meglio, riscavato dall'inconscio) l'utilità della pompa: effettivamente, il più delle volte una "rigonfiata" al volo (o due...) ti fa arrivare almeno a casa!!! GIUSTO :)

sul fatto della marcia, il discrimine delle pieghevoli è se dietro hanno un freewheel (ruota libera), a SEI MARCE, o l'altro tipo di cambio, quello non a blocco bensì a rotelle sciolte e sostituibili (cassetta, credo si chiami - a meno che io stia invertendo i due termini), a SETTE MARCE.

Bene, quello a 6 dietro quanto a denti ha 14-28.

L'altro, a 7, dietro ha 11(-30, credo, di solito).

Ora, avendoli provati abbondantemente entrambi, ma per carità è questione di gusti, usi e costumi personali, beh capisco che 14 dietro sia un po' bassa, come marcia più dura che ti può dare. Inoltre la ruota libera avendo un pacco tutto a sé stante, dev'essere, nel caso, cambiato in blocco, insomma è un po' troppo di base se si è un po' esigenti e perfezionisti. PERO' una bici è fatta di tante cose e secondo me la Olmo Wave è un'ottima velocipedina. Ne sarei contento :)

A quanto vedo dal sito Olmo, la Wave (come del resto le Dahon di base) ha sei marce quindi dedurrei che dietro ha 14-28. E capisco sia un po' lentina ed effettivamente la possibilità di tirare un po' e "cricetare" c'è (soprattutto se c'è - non so - una corona davanti da 48 e non 52).

Quanto invece al rapporto Dahon standard, 11-52(53), onestamente lo trovo buono anche per qualche pedalata più tirata, considerato che molte bici grandi e assai dignitose, davanti hanno comunque una corona più piccola. Certo, se si vuol fare corsa, allora si può puntare su un Dual Drive che con il mozzo ti darà una spinta maggiore che su una bici da corsa da 26". Però con ruote da 20" una differenza ci sarà per quando non pedali, tranne il fatto che i mozzi possono rollare più o meno... insomma le variabili sono tante.

ps. purtroppo voler passare da una ruota libera a sei marce, 14-28, a una cassetta a sette marce 11-30, non è cosa facile anche perché include cambiare il mozzo dietro, l'ho proprio fatto fare io su una bici due anni fa e hanno dovuto smontare la ruota raggio per raggio! Avendo i soldi, a quel punto conviene comprare la ruota direttamente (fatta per la cassetta). nel mio caso, era bella tutta nera e una ruota dahon sarebbe stata solo grigia, spaiando quella davanti.

tutto qua...  ;D

Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2013, 11:02:36 pm
Grazie per la spiegazione.
Sì, è proprio così, la guarnitura è da 52 e la cassetta (si chiama così?) è da 6 rapporti 14-28. Il deragliatore è uno Shimano SIS. Per ora non sento la necessità di fare miglioramenti in questo senso, anche perchè mi sembra che il cambio funzioni molto bene nella configurazione attuale.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: foldingfan - Maggio 30, 2013, 04:06:37 pm
Ecco, allora quello credo sia appunto ruota libera (i due nomi sono ingannevoli, avrebbe infatti più senso chiamare cassetta quello che è un blocco unico (se ricordo bene),

comunque mentre la Wave l'avevo provata proprio solo per un minuto, intorno a un negozio, devo dire mi incuriosisce una cosa, che è la bici su cui ho fatto fare il lavorone aveva 48 davanti e 14 dietro. son passato a 52 e 11.

però effettivamente 52 e 14 credo sia un compromesso decente (la ruota libera abbassa i costi di produzione, meno marce, ecc.), tant'è che in città anche dopo quel lavorone, spesso pedalo abbastanza veloce lasciandola sulla seconda/terza marcia più dura.

e poi appunto diciamocelo, se vuoi fare i 35 devi prendere una bici da corsa, perché cricetata o meno, con una pieghevole ti affanni solo... in fondo non son fatte per quello (opinione eh - qua c'è chi saprebbe farle volare ahah. anzi se tu sei al mare, guarda il topic con le pieghevoli galleggianti... quell'apparecchio è una cosa pazzesca :D ) salutoni
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: MrCharles_87 - Giugno 06, 2013, 09:07:07 am
Mi hai convinto, la ho presa e che dire.. dopo un mese sono soddisfattissimo ! Una domanda: la modifica al portapacchi tiene bene? (intendo la lamina con 4 buchi sulla quale hai apposto il magnete). La usi anche per i tiranti per caso?
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 06, 2013, 02:08:48 pm
in realtà non ho fatto una modifica vera e propria, ho più semplicemente fissato una barretta inox alla vite originale che regge il portapacchi, per poter fissare la piastra di riscontro del magnete alla giusta distanza. Per ora tiene bene.
Sulle viti dei tiranti dei parafanghi ho preferito non fissare nulla.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 16, 2013, 12:44:54 pm
Qui racconto di un piccolo problema al mozzo posteriore:
www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=3251.msg44639#new#msg44639

Forse colpa delle strade dissestate...
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 19, 2013, 09:17:19 pm
Qui cerco di spiegare graficamente come si comporta (tutto sommato bene) la mia bici durante il trasporto passivo:

http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=5407.msg45023#msg45023
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 22, 2013, 03:11:37 pm
Come promesso, ecco lo sviluppo metrico di ogni marcia, direttamente misurato sulla mia bici. Da sinistra il numero della marcia, lo sviluppo metrico e il diametro della ruota equivalente (gear inches).

1' = 2,77 m = 34,7"
2' = 3,25 m = 40,7"
3' = 3,68 m = 46,1"
4' = 4,25 m = 53,3"
5' = 4,80 m = 60,2"
6' = 5,53 m = 69,3"
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Tonino84 - Agosto 29, 2013, 09:53:02 pm
Boccia che borsa hai messo sul portapacchi??? ne vorrei una simile..hai il link? grazie!
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Agosto 30, 2013, 02:37:37 pm
Topeak TrunkBag EX Strap Mount

http://www.topeak.com/products/bags/trunkbagex_strap

Io l'ho montata al contrario per ridurre ulteriormente le dimensioni da piegata, assicurandola con due fascette in nylon, ma se non hai particolari esigenze ti conviene montarla dritta.

Ho scelto la versione con l'attacco velcro per problemi di compatibilità. I modelli con attacchi a incastro erano molti di più ma non so se esistono gli adattatori universali.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Febbraio 11, 2014, 10:42:26 pm
ciao vi aggiorno su alcune modifiche.

La sella
ho cambiato sella. La precedente Selle Italia cominciava a presentare alcuni tagli sul rivestimento esterno, dovuti ad un anno e mezzo di uso. L'ho rimpiazzata con una Selle SMP mod. TRK, priva di sospensione ad elastomeri, meno imbottita, più leggera, ma a mio avviso ben disegnata e realizzata.
La uso da un paio settimane e la trovo molto comoda. Testata anche sui sampietrini dei Fori Imperiali, tutto sommato se l'è cavata bene. Pagata 40e sono molto soddisfatto. Un altro vantaggio sono i binari dell'attacco decisamente più lunghi, che mi hanno permesso di arretrare la sella di un paio di centimetri rispetto alla precedente.

(http://s22.postimg.cc/97ymoc6jx/IMG_20140121_215452.jpg) (http://postimg.cc/image/97ymoc6jx/)

Il ciclista si è raccomandato di installare questa sella col naso leggermente inclinato verso l'alto. In effetti così è comoda.

Il pacco pignoni
Alla ricerca di una soluzione per ampliare di quel tanto che basta la gamma di rapporti della mia bici, pensavo di rimpiazzare il sistema ruota libera Shimano a 6 velocità 14-28 denti adottato in origine da Olmo con le seguenti alternative:

- sistema a cassetta 7v, che implica cambio del mozzo posteriore e raggiatura ruota, cambio del pacco pignoni, cambio del comando al manubrio.
   
- mozzo interno 5v che implica cambio del mozzo posteriore e raggiatura ruota con nuova misura dei raggi, cambio del comando al manubrio aumento di peso.

Invece per puro caso mi sono imbattuto in questo pacco pignoni a ruota libera 6v che esiste anche in versione 13-32:
http://www.sjscycles.co.uk/ird-defiant-mkiii-6-speed-freewheel-shimano-compatible-prod22875/

L'uovo di Colombo. Un po' costoso anche perchè è pressoché introvabile. L'ho acquistato e fatto installare da un ciclomeccanico in zona (www.ciclolab.it) che in pochi minuti e per un prezzo onesto ha fatto il lavoro al meglio. Nessun problema di adattamento della catena e del deragliatore, che non ha richiesto alcuna regolazione. Rispetto alle altre soluzioni sicuramente ho risparmiato tempo soldi e complicazioni.
Adesso la bici è passata da uno sviluppo metrico 2.77-5.53 m ad un interessante 2.44-6.00 m. Che per me è perfetto e versatile in ogni condizione che incontro normalmente. Il cambio funziona perfettamente, e le marce entrano fluide e precise. Il nuovo pacco pignoni ricorda un po' quelli di tipo mega-range con il pignone maggiore molto più grande degli altri, ma la catena non fatica assolutamente ad ingranare il primo rapporto.
Suggerirei questa soluzione a chi vuole ampliare la gamma dei rapporti di una bici con sistema a ruota libera Shimano, senza complicarsi troppo la vita.

(http://s7.postimg.cc/9fq4u3t1j/IMG_20140211_115650.jpg) (http://postimg.cc/image/9fq4u3t1j/)

(http://s28.postimg.cc/rzcebo4bd/IMG_20140211_184127.jpg) (http://postimg.cc/image/rzcebo4bd/)

(http://s29.postimg.cc/xi83dtbs3/IMG_20140211_192423.jpg) (http://postimg.cc/image/xi83dtbs3/)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2014, 01:48:39 pm
i contributi successivi sono stati dirottati nella discussione:

Olmo Wave 20"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=228.0
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Andre@ - Maggio 29, 2014, 07:21:16 pm
Ciao boccia, e' da un po che avevo adocchiato il borsello posteriore topeak, io preferivo il modello con tasche estendibili (http://www.amazon.com/Topeak-Velcro-Version-Molded-Panels/dp/B004WSLT2O) ... Ho visto che c'e' anche con l'aggancio velcro, ho sempre voluto evitare di attaccare adattatori al portapacchi...mi sai dare un feedback sul sitema di fissaggio ? Ho paura sia ballerina la borsa, come la trovi tu stabile una volta fissata?..sono sufficienti le 4 fettuccie ???....compro ??...considera che magari allungo le tasche e ci metto vestiti...non vorrei mi sbandasse durante le mie curve a 90/100 km/h  8) ;D 8)

Grazie

A.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2014, 08:11:37 pm
ovviamente non posso darti un riscontro valido per tutti i portapacchi e tutti i modelli di borsa, perciò ti dico come ho installato la mia e poi trai tu le conclusioni.

Come ho già scritto ho installato la borsa al contrario per risparmiare preziosi centimetri in altezza a bici chiusa. Per far questo ho fissato la parte posteriore della borsa alla parte anteriore del portapacchi con due fascette elettriche oltre alle due fettucce velcro inferiori e le due fettucce velcro anteriori che io ho fissato alla parte posteriore del portapacchi. Messa così (anche se fosse dritta) è stabile, ferma. Fa solo un po' di rumore quando è vuota.

Inizialmente la fissavo come da istruzioni senza fascette, era comunque sufficientemente solida ferma, ogni tanto scodava leggermente al posteriore, diciamo 1-2mm, se non era stretta bene. Non di più.

Insomma sono pienamente soddisfatto e la ricomprerei.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Andre@ - Maggio 29, 2014, 09:44:28 pm
Ok...grazie....mi basta che non siano "inutili" ;)

Altro piccolo dubbio, la tua e' larga 21, la mia sarebbe 25... A me sembrerebbe larga facendo le prove con una forma di cartone. Ora dalla tua esperienza...con larghezza 21, ti capita di sbatterci il tallone Durante la pedalata qualche volta oppure mai ?...sempre rimanendo sul "vago" rispetto al portapacchi, pensi che 2 cm in piu per lato possano dar fastidio..?...forse e' il caso che la vado a provare in qualche negozio, perche' se non posso allungare le sacche allora prendo una come la tua, ma mi dispiacerebbe un po  :(

Grazie ancora  :P
Titolo: R: La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Maggio 29, 2014, 10:45:57 pm
A me non è mai capitato di toccare la borsa coi talloni. Adesso ho montato anche una borsa 10 l laterale e la sfioro rarissimamente. Ogni borsa però fa storia a sé secondo me senza una prova pratica in un negozio non puoi essere sicuro di non toccare le tasche laterali estese. ;)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Luglio 12, 2014, 08:24:06 pm
A volte bisogna saper tornare sui propri passi.

Mesi fa ho cambiato pacco pignoni (http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=4449.msg62416#msg62416) per estendere la gamma di rapporti del cambio. Dopo un primo periodo di "rodaggio" in cui tutto sembrava andare più o meno alla perfezione, il nuovo sistema di trasmissione è apparso un po' meno preciso e difficile da regolare rispetto al predecessore, anche se comunque il funzionamento era più che sufficiente.

Ebbene, ultimamente la trasmissione della bici è diventata sempre meno precisa e facile da regolare, ed ha cominciato di tanto in tanto a "scatenare". Una, due, tre volte. Avendo pedalato tutta una vita con cambio interno al mozzo mono-pignone, e dunque essendo abituato a un cambio che sta nascosto lì, fa il suo dovere senza sporcare e dare problemi, ho deciso che la misura per me era colma.
Ho pensato che il deragliatore non fosse in grado di gestire al meglio il nuovo pacco pignoni 13-32. Perciò, in attesa di valutare l'ipotesi della sostituzione del deragliatore o altre modifiche alla trasmissione, sono tornato mestamente sui miei passi e ho rimontato il pacco pignoni originale 14-28.

Le differenze in termini di sviluppo metrico sono evidenti ma non troppo limitanti, d'altro canto immediatamente, come d'incanto, il cambio è tornato essere l'orologio svizzero che era un tempo. E mi rendo conto che questa è una condizione a cui non so rinunciare, molto più importante della gamma di rapporti più estesa.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Luglio 13, 2014, 12:16:12 am
Altro piccolo aggiornamento.

Con la bella stagione, la necessità alleggerire il vestiario durante la pedalata obbliga a portarsi al seguito un ricambio (pantaloni lunghi, una polo o una camicia, etc.), e di conseguenza aumenta la richiesta di spazi di carico. In breve, ho comprato una borsa laterale da 10 litri, meno di 20 euro, che ho installato sul lato destro.

In questo modo ho più che raddoppiato la capacità di carico in termini di volume, posso continuare a chiudere la bici senza intralcio alla piega e al trasporto passivo. Molto rare e leggere sono state finora le interferenze con la nuova borsa durante la pedalata, anche perché pedalo abitualmente con i piedi in posizione centrata sui pedali

Le foto:

(https://lh4.googleusercontent.com/-WhhT-rvT5pw/U8GpyBSqvQI/AAAAAAAAAUE/jcHoC4J2L0M/s640/IMG_1823.JPG)

(https://lh6.googleusercontent.com/-HVd5QAA-iWE/U8GpxzUFDkI/AAAAAAAAAUA/o9Ls6WSOlNw/s640/IMG_1820.JPG)

(https://lh6.googleusercontent.com/-0i9GU3m8oQo/U8Gpxu3asXI/AAAAAAAAAT8/WCg5dW_KZcU/s512/IMG_1817.JPG)

C'è stata una piccola difficoltà nell'installazione, infatti la nuova borsa ha i ganci più bassi rispetto al suo bordo superiore, il che fa sì che attaccando i ganci all'asta laterale del portapacchi, la borsa rimane più alta del portapacchi stesso, rendendo impossibile installare dritto il bauletto superiore.

Per ovviare al problema è bastato creare due occhielli con due fascette fermacavi in nylon, in modo da riuscire a montare la borsa laterale circa un cm più in basso, e di conseguenza rimettere il bauletto dritto. Ho terminato il lavoro assicurando con un'altra fascetta fermacavi l'occhiello presente sulla parte bassa della borsa all'asta verticale del portapacchi.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Luglio 16, 2014, 08:58:42 pm
Ancora un aggiornamento: nuove manopole in spugna rosse e nere in perfetto "Andre@ style". Spesa 6 euro

(https://lh3.googleusercontent.com/-_aK5adXYhbs/U8a3YDJYfZI/AAAAAAAAAUU/8QCee_upFVU/s512/IMG_20140716_193128.jpg)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: scarpinoc - Luglio 16, 2014, 09:33:25 pm
Belle e, sopratutto, comode ;-)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Andre@ - Luglio 16, 2014, 11:58:37 pm
 ;D... Dajeee
Titolo: La Olmo del Boccia
Inserito da: mancio00 - Luglio 17, 2014, 07:10:53 am
L'andre@'s Style che avanza, sempre più bella boccia ;D


Massimo
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: nino# - Luglio 17, 2014, 07:56:43 am
Bella la tua bici boccia! Mia nipote ha una MTB Olmo: veramente ottima.

Hai lo stesso shifter del cambio che avevo sulla bipa. Ve ne racconto una, anche se mi vergogno un po':
dovevo cambiare il cavetto del cambio per la prima volta e siccome sono un presuntuoso volevo farlo da me; non sapendo che bastava infilarlo nell'apposito buchino, che ho fatto? Ho smontato lo shifter! Solo che dopo non sono più riuscito a rimontarlo per bene... Il bello è che non c'è riuscito nemmeno il biciaio dove mi sono recato dopo con la coda tra le gambe! Insomma me lo sono tenuto difettoso in attesa di ricomprarlo (ma non era reperibilissimo...) ed alla fine ho venduto la bipa così com'era (con conseguente sconticino).  :D
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Agosto 25, 2014, 02:18:57 pm
La Boccia Bike in versione estiva, alleggerita di borse, portapacchi e parafanghi, con pneumatici bicolori 20"x1.75".

(https://lh4.googleusercontent.com/-vSdxrvUCxLQ/U_oJGplnbRI/AAAAAAAAAVs/ZV3jMS9rCfA/s640/IMG_20140824_174648.jpg)


Avendo tolto il catarifrangente postreriore incorporato nel portapacchi, ne ho aggiunto uno da cannotto sella che avevo in casa.

(https://lh5.googleusercontent.com/-2eCTdqN2xPc/U_oG7yqvUzI/AAAAAAAAAVg/k8AGSvDGIK0/s640/IMG_20140824_173224.jpg)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Hopton - Settembre 10, 2014, 10:53:47 pm
I contributi successivi sono stati spostati in illuminazione e codice della strada (http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=3477.msg70910#msg70910).
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 14, 2015, 07:32:17 pm
E' da un po' di tempo che non vi aggiorno sulle modifiche alla bici. Ecco perciò alcune foto per documentare gli ultimi pastrocchi. Ebbene, eccola nello stato attuale...

(https://lh3.googleusercontent.com/-IdhCuMR172w/VX2htabvIeI/AAAAAAAAApo/lO3-bnVXvG8/s720/IMGP0367.JPG)

1. Cannotto sella ammortizzato Biologic Suspension Seatpost
L'ho comprato qui sul forum da Mastermig81, al quale vanno i miei complimenti per la simpatia, la correttezza e per la splendida bici rossa.

(https://lh3.googleusercontent.com/-MdhjxpxQNqQ/VX2hsx3A6UI/AAAAAAAAApo/qn5_QjnAJ8M/s720/IMGP0369.JPG)

E' un componente apparentemente molto semplice, di lunghezza e diametro pari al cannotto standard Dahon, non ha il sistema a pantografo adottato da altre marche, e permette di assorbire le normali asperità della strada rendendo la pedalata più confortevole, con ammortizzazione regolabile; guai però a pensare di poter passare indenni su buche vere, sampietrini, marciapiedi e compagnia bella. ;)

Svantaggi: aumento di peso e mancanza di un puntale in gomma (ci ho messo un gommino adesivo). Inoltre la presenza della molla riduce la porzione di cannotto che può entrare nel tubo sella, perciò a bici chiusa la sella rimane una ventina di cm più in alto rispetto al telaio, che rimane inclinato verso il basso. Sulla Olmo non è un grosso problema, a bici chiusa la manopola destra rimane a circa 1 cm dal terreno, ma bisognerebbe valutare su modelli con geometria del telaio differente.

(https://lh3.googleusercontent.com/-HBLTZwZQh_M/VX2hvOtSTEI/AAAAAAAAApo/0yfQd86fBjQ/s720/IMGP0372.JPG)

2. Nuovo deragliatore

Ultimamente la bici nelle marce più basse tendeva a perdere la catena con una certa facilità in presenza di buche e sollecitazioni varie. Studiando la cosa col ciclomeccanico abbiamo individuato due possibili cause. La prima è stata il deterioramento della molla del tendicatena, che faceva sì che la catena avesse una tensione insufficiente. La soluzione di togliere una maglia non mi è piaciuta perché alcuni rapporti faticavano ad entrare. Il ciclomeccanico aveva in officina un deragliatore usato Shimano serie 105 per 9 rapporti, gabbia corta. Montato ha funzionato perfettamente da subito, ma ha richiesto la sostituzione della catena con una 9 rapporti più sottile. Il nuovo deragliatore ha il vantaggio di tenere la catena più alta rispetto al terreno, di permettere future evoluzioni (aumento di marce), e di essere esteticamente fichissimo. Funziona perfettamente, preciso almeno quanto il vecchio SIS, ma immensamente più rapido

(https://lh3.googleusercontent.com/-Geykomj4BhY/VX2hsgchpiI/AAAAAAAAApo/SrWnhnJKv0k/s720/IMGP0368.JPG)

3 - Movimento centrale

La seconda causa dei frequenti scatenamenti è stata individuata in un errato allineamento della linea di catena, che vedeva la guarnitura molto esterna, allineata tra 5' e 6' pignone invece che tra 3' e 4' (su 6 pignoni). Quando innestavo le marce più basse (pignone più interno), la catena era obiettivamente molto storta, ed al minimo scossone cadeva all'interno della guarnitura, complice anche il tendicatena lento (punto 2). Cambiato il movimento centrale con uno sigillato con asse più corto. Il problema sembra risolto, sono mesi che non mi cade la catena.


                                       
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: gip - Giugno 14, 2015, 07:47:43 pm
Bel lavoro Boccia! A vederla così non sembrerebbe che la sella a bici piegata si sia alzata così tanto. Forse dipende dal fatto che si è abbassata sotto.
Lo Shimano serie 105 inoltre è un signor cambio. Mi piace molto il tuo setting. Ciao.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 14, 2015, 08:28:38 pm
Forse non sono riuscito a spiegarmi bene...  :-[
Il cannotto è sempre lungo 580 cm, dunque l'altezza da terra del sellino a bici chiusa non è cambiata. Quello che cambia è che, per la presenza dell'ammortizzatore, il cannotto non può entrare completamente nel tubo sella, perciò di contro è il il telaio che rimane più basso di qualche cm, col rischio che la manopola destra tocchi terra. Per risolvere ho disegnato un riferimento sul piantone per evitare di estenderlo troppo prima di piegarlo. Ormai la piegatura della bici è diventata una cosa di precisione....   :-\

Grazie dei complimenti, ma l'intervento del ciclomeccanico è stato determinante, io da solo ho montato solo il cannotto...  ::)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: gip - Giugno 14, 2015, 09:58:52 pm
Ti eri spiegato benissimo boccia. Avevo capito ;). Forse sono io che mi sono espresso male ::). Il tubo non rientra più come prima perché adesso c'è il soffietto della molla che lo ferma. Per cui resta più alto sotto col risultato che la bici scende di più quando la pieghi. Se ti sembra troppo bassa potresti cambiare il tappo con uno più alto in modo di rialzare la bici piegata un paio di centimetri. Quello che a me darebbe più fastidio non è tanto la manopola vicino a terra quanto il pedale destro che deve trovare una posizione molto precisa in fase di piegatura. O forse mi sbaglio... ::)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 14, 2015, 10:20:32 pm
Sì, è vero, anche il pedale destro rischia di toccare terra, ma paradossalmente nella pratica di tutti i giorni dà meno problemi, perché la sua posizione è determinata con precisione dal pedale sinistro, che mando da sempre a battuta sulla parte posteriore del parafango anteriore. ;)

(https://lh3.googleusercontent.com/-ixhk3e1J41c/VX2h0Ezw32I/AAAAAAAAApo/t6ZzdYjmdcY/s512/IMGP0380.JPG)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: occhio.nero - Giugno 15, 2015, 08:17:23 pm
complimenti!  :)

hai già messo dei riferimenti nelle discussioni correlate?  ;)

(ad esempio, quella del cannotto ammortizzato)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 16, 2015, 06:56:30 am
Fatto! ;)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: and_alb - Giugno 17, 2015, 06:52:58 am
Complimenti per la recensione, boccia!

Sarei interessato a qualche dato tecnico, ad esempio alle dimensioni da chiusa. Ma sul loro sito non trovo nulla
Dove potrei trovare? Grazie
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 17, 2015, 09:29:37 am
a memoria sono circa 80x65x29 cm  ;)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: and_alb - Giugno 17, 2015, 10:04:09 am
Ottimo, grazie. Ora cerco di vederne una dal vivo! Purtroppo i rivenditori che ho trovato sul sito Olmo vendono su catalogo

Continuo a cercare...
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Giugno 24, 2015, 11:15:13 am
Dimenticavo un particolare non marginale. Le manopole.

Quando ho comprato la bici ho subito sostituito le originali in gomma rigida scolpita con le B'twin del Decathlon in schiuma che pagai 5 euro. Pensavo: "intanto metto queste che sono comode, per quello che le ho pagate, poi cercherò qualcosa di meglio".

Nel tempo le B'twin si sono rivelate davvero un ottimo acquisto, comode, robuste e durevoli. Le consiglierei senz'altro. Un unico difetto non grave: col tempo tendono a diventare appena un po' lasche, troppo morbide, perciò durante lo sforzo tendono a deformarsi.

(http://www.decathlon.it/media/558/5586664/zoom_bd0f55746f7849da97940db35c2ded67.jpg)

Per questo motivo da circa un anno sto cercando alternative. Prima un paio in spugna bicolori più lasche delle B'twin. Poi delle manopole in sughero, che tendevano a sbriciolarsi al contatto col manubrio, con effetto cuscinetto a sfera. In pratica le briciole di sughero all'interno non facevano che favorire la rotazione delle manopole con evidenti disagi durante la pedalata. Peccato perché per il resto il sughero mi sembrava un gran bel materiale.

Recentemente ho acquistato le Con-tec Traffic Foam in schiuma. Una marca che trovo solo dal ciclista sotto casa, per me semisconosciuta, della quale ho già comprato delle bellissime luci.  Le nuove manopole costano quasi 20, ma sono caratterizzate da una schiuma molto più compatta,  molto robuste, molto comode ed hanno l'anello di blocco al loro interno per prevenire la rotazione.

(http://www.ks-cycling.com/dokumente/artikel/FotoMittel/3189339.jpg)

Per ora non ho avuto il coraggio di gettare le B'twin, che sono regolarmente tornate sul manubrio dopo ciascun tentativo fallito, ma credo di aver finalmente trovato delle sostitute più che degne. 
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Ottobre 02, 2015, 12:43:50 pm
Ciao a tutti.
ho da poco ritirato la bici dopo alcuni ritocchi di un certo rilievo alla trasmissione. L'esigenza è nata dal fatto che il lavoro si è spostato da una zona relativamente pianeggiante, alla cima di una collinetta. A cui si accede da salite non proprio tenere.
Ho pensato perciò di ridurre lo sviluppo metrico per avere rapporti più comodi e salire in agilità.

Scartata per problemi di fattibilità l'ipotesi della doppia guarnitura, ho proceduto come segue:


A seguire le foto del risultato, fatte col cellulare. ;)

(http://tinyurl.com/ovg448z)

A figura intera


(http://tinyurl.com/o68t5o9)

Particolare della ruota posteriore con il nuovo pacco pignoni


(http://tinyurl.com/pgcwekz)

Particolare della nuova guarnitura


(http://tinyurl.com/no2egj7)

(http://tinyurl.com/puojx25)

Particolari dei comandi del cambio


In pratica sono passato da sviluppi metrici (*) di 5,72-2.86 m a sviluppi metrici di 6.44-2.36, con un bel vantaggio sia in salita che in pianura. Nella prova pratica la bici si è dimostrata sensibilmente meno faticosa in salita e piacevolmente veloce in pianura. In conclusione, è diventata più versatile, mi ritengo soddisfatto.

A voi le feroci critiche!  ::)

(*) Per Hopton e tutti gli appassionati di sviluppi metrici: i calcoli sono stati eseguiti considerando una circonferenza ruota di 1,54 m, che è quella dei Marathon 20"x1.50" che monto attualmente  ;)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: gip - Ottobre 02, 2015, 12:56:18 pm
Nessuna feroce critica! >:( E' solo un gran bel lavoro, ben studiato e realizzato  :). Il karma+ te lo meriti tutto ma te lo do solo dopo che avrai postato le tue impressioni di guida sul percorso che fai, e confessi al mondo se le modifiche soddisfano le tue aspettative :).
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: gip - Ottobre 02, 2015, 12:58:12 pm
Come non detto lo hai già fatto.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Lackyluciano - Ottobre 02, 2015, 04:10:59 pm
Gran lavoro Boccia! In quanto a trasmissione della Olmo sei il mio guru, tanto che sto pensando di ricomprarmela, sperando che non salti ancora... :'( . Solo una domanda, hai scritto che la doppia guarnitura anteriore non era praticabile. Nel senso che il lavoro e la conseguente spesa erano eccessivi, o che è proprio impossibile?
Ancora complimenti per come hai messo su la bici!
Titolo: R: La Olmo del Boccia
Inserito da: giou - Ottobre 02, 2015, 04:27:13 pm
Che bellezza di risultato! Hai evidenziato il punto focale della trasmissione: ovverosia, è sempre meglio evitare di comprare una bici col mozzo posteriore a ruota libera.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Ottobre 02, 2015, 05:05:21 pm
Troppo buoni, piovono punti karma sulla mia bici! :D
Grazie degli apprezzamenti, che vanno soprattutto a Massimo di Ciclolab, che ha materialmente eseguito il lavoro alla perfezione e soprattutto mi ha sopportato per un paio di settimane. Io mi sono limitato alla fase teorico-propositiva (credevo fosse chiaro nel messaggio precedente che avevo fatto fare il lavoro ad un'officina). Anche se comincio vagamente a comprendere due o tre nozioni tecniche sulla bici, quando si tratta di mettere in pratica sono veramente negato...

La doppia corona sarebbe stata complicata anche per via del tubo sella da 41mm, misura fuori standard per gli attacchi per i deragliatori anteriori, che se non sbaglio arrivano fino a 34mm e spicci.
Ho pensato che con una monocorona avrei comunque ottenuto buoni risultati con meno stress e meno spesa.
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Hopton - Ottobre 02, 2015, 05:54:40 pm
Ottime modifiche, complimenti! :)
Questo forum è diventato tra le altre cose una fonte di documentazione di alcune tra le modifiche e upgrade più spettacolari che la mente umana abbia mai osato applicare alle bici pieghevoli, e la tua Olmo oramai entra di buon diritto in questa galleria ideale.
La butto lì: forse dovremmo pensare a un topic che raccolga, sotto forma di link o meglio ancora di citazioni di discussioni tipo questa, tutte le modifiche più belle mai apportate a pieghevoli di qualsiasi marca.
Mario
Titolo: R: La Olmo del Boccia
Inserito da: Matt-o - Ottobre 03, 2015, 10:39:44 pm
Bella idea Mario, sottoscrivo
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Ottobre 04, 2015, 06:06:08 am
Davvero una buona idea, Mario... Si potrebbe creare in questa sezione una discussione in evidenza dal titolo "le più belle personalizzazioni" o qualcosa del genere, fatta di citazioni eventualmente aggiornabili nel tempo, in caso di modifiche alla bici degne di essere segnalate....
direi di provare, poi vediamo se viene fuori qualcosa di buono. :-\
Mario, visto che sei moderatore in questa sezione, a te l'onore di cominciare. ;D
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Ottobre 06, 2015, 09:19:33 pm
Dopo qualche giorno di prove, ecco le mie impressioni di guida sulla... Turbowave! ;D

Premetto che la prima intenzione era di installare la corona da 44 denti, per esaltare le doti di agilità, ma non essendo facilmente reperibile nell'immediato ho virato verso una 46 denti, sperando di riuscire ugualmente a scalare le salite che mi aspettano ogni mattina.

Ebbene, la sensazione è ottima. Sono riuscito a scalare pendenze che fino a ieri mi facevano scendere a spingere la bici, con l'ulteriore vantaggio che, avendo un maggior numero di rapporti, posso scegliere quello più adatto ad ogni situazione.

In più ho guadagnato qualcosina in pianura. Diciamo che riesco ad andare a 30km/h senza cricetare. Non male davvero.

Il cambio gracchia un po', credo che debba assestarsi un po' in attesa della regolazione definitiva.

Nessun problema nella piega e nel trasporto passivo, la bici non è cambiata da questo punto di vista...

Che dire, sono molto soddisfatto :)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Ottobre 11, 2015, 01:15:48 pm
Dopo qualche salto di catena di troppo ho preferito eliminare una maglia in modo da tenere il tendicatena più teso.

Pubblico qualche altra foto:

Il comando. Si vede la piccola leva nera da azionare con l'indice per salire di marcia
(http://tinyurl.com/on3qxwt)

Vista posteriore dei nove pignoni...
(http://tinyurl.com/oxcbyru)

Recentemente ho migliorato, grazie sempre all'aiuto di Ciclolab, l'installazione dei magneti.

Il tutto principalmente per l'estetica...  ;D

Ecco le modifiche in foto:

(http://tinyurl.com/os8xx3a)

(http://tinyurl.com/ncfb4jl)

(http://tinyurl.com/npgyo4c)

(http://tinyurl.com/qgatkaq)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Hopton - Ottobre 12, 2015, 07:58:37 pm
Si potrebbe creare in questa sezione una discussione in evidenza dal titolo "le più belle personalizzazioni" o qualcosa del genere, fatta di citazioni eventualmente aggiornabili nel tempo, in caso di modifiche alla bici degne di essere segnalate....
direi di provare, poi vediamo se viene fuori qualcosa di buono. :-\
Mario, visto che sei moderatore in questa sezione, a te l'onore di cominciare. ;D
Ne ho già in mente alcune (oltre alla tua ovviamente). Solo che devo prendermi qualche giorno di tempo, in questo periodo tra impegni di lavoro e privati non sto messo molto bene.  ;)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Chiarella - Gennaio 26, 2018, 10:59:53 am
Ciao Boccia, io ho la tua stessa identica Olmo ma sudo sette camicie ogni volta che devo trasportarla passivamente  ??? :-\ :-[ :( ...cosa sbaglio?
Mi potresti dare qualche consiglio?
Grazieee



@giannib: il trasporto passivo tipo carrello è comodo, anche se la bici da chiusa non ha le ruote perfettamente appaiate. L'anteriore sporge di circa 1cm rispetto alla posteriore, perciò quando si impenna la bici afferrandola dal sellino questa tende ad inclinarsi di qualche grado sulla destra, pur rimanendo comunque abbastanza stabile e bilanciata.
Buono anche il trasporto tipo trolley impugnando e trascinando dallo snodo, che per lo stesso motivo è bene fare mantenendosi alla destra della bici e gestendola con la mano sinistra.
Magari quando ho tempo posto qualche foto esemplificativa.



Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: boccia - Gennaio 26, 2018, 03:29:59 pm
Non saprei. Quando devo trasportare la bici io mi trovo molto comodo ad estrarre il sellino un po' oltre il limite consentito per montare in bici, e poi la faccio scorrere davanti a me guidandola per la sella a mo' di carrellino. In pratica il reggisella lo tengo quasi orizzontale. Allego uno scarabocchio (pardon, è orribile!  ;D) se non sono stato chiaro a parole...


(https://s10.postimg.cc/5z857nf1h/bicipieghevole.png) (https://postimg.cc/image/5z857nf1h/)
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: Chiarella - Febbraio 02, 2018, 10:26:17 am
Grazie, il tuo disegno è chiarissimo.
Non ti ho risposto subito perché ho voluto fare alcune prove, ma anche così (anche se meglio) sono un po' scomoda nel trasporto passivo. Fortunatamente la maggior parte delle volte non devo trasportare passivamente.  :-[
Titolo: Re:La Olmo del Boccia
Inserito da: sbatta - Febbraio 02, 2018, 10:59:17 am
Anch'io su suggerimento di Boccia ho sempre usato quel metodo. Aggiungo solo che la spingevo facendola stare in equilibrio sulla ruota posteriore. Appoggiando anche quella anteriore "sfarfallava" sempre, anche legando tra loro le due parti della bici (io le fissavo con un elastico).
Cmq, appena possibile, aperta e via!