Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: operazione Strabone - mappare la Regina  (Letto 1313 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9817
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2019, 05:55:27 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
operazione Strabone - mappare la Regina
« il: Settembre 13, 2017, 07:51:19 am »
"Più tardi poi quando i Romani concedettero agl'Italiani il diritto di cittadinanza, stimarono conveniente d'impartire siffatto onore anche ai Celti al di qua delle Alpi, ed agli Eneti, denominandoli tutti Italiani e Romani: oltreché fondarono in diversi tempi varie colonie, delle quali non si potrebbero facilmente trovar le migliori. (V, 1; 1833, p. 6)"
(Strabone - "Geografia")


"Amo le mappe perché dicono bugie.
Perché sbarrano il passo a verità aggressive.
Perché con indulgenza e buon umore
sul tavolo mi dispongono un mondo
che non è di questo mondo."

("La mappa" - Wislawa Szymborska)



Dopo ore interminabili passate ad interrogare i fondi dei caffè  ;D , ieri sono finalmente riuscito a scendere a patti con il misterioso mondo dei webserver.

L'idea è quella di sistematizzare la raccolta di geo-informazioni  associate alla Regina.

In particolare mi interessa organizzarle in un quadro di insieme che aiuti ad approfondire la conoscenza della ciclabile sui diversi piani esplorativi (raccordi con altre ciclabili, punti critici lungo il percorso, fontanelle, negozi amici,  panchine, gazebo, siti di rilevanza storica, archeologica, naturalistica, ......).

Ho scartato soluzioni come Wikiloc o Ridewithgps, perchè - da quanto ne so - non permettono sulla stessa mappa una sovrapposizione di strati. Al massimo si possono caricare una traccia e dei POI (punti di interesse, es: una panchina).

Indirizzato dai consigli di Sara Carallo (che ha curato il sito http://www.valledellamaseno.it/valle/mappe/ ) ho quindi intrapreso una lotta impari con il mondo dei webserver.  ;D

In pratica, i passi fondamentali sono due:
1) realizzare il file che raccoglie tutti i dati georeferenziati
2) caricare il file online su un webserver, per condividerli con la comunità

In rete ho trovato diverse guide, tra cui segnalo Geomappando, talmente dettagliata  da illudere che tutto funzionerà.  ;D

Il primo passo  si realizza abbastnza facilmente con il software "Qgis desktop". I problemi si sono moltiplicati davanti al punto "2": caricare il file online.  L'insano proposito  di attivare un webserver autonomo (prima in locale provando con Apache, poi eventualmente su un provider remoto) mi ha portato ad un passo dalla follia.  ;D

Alla fine ho trovato un compromesso: utilizzare un webserver di terze parti, con uno spazio gratuito per i principianti.
Il risultato parziale (=grezzo, incompleto, ....) è il seguente:


Nell'immagine si vede la legenda laterale, con la quale è possibile selezionare i livelli che si vogliono rendere visibili (ad es. mi desidero concentrare sulla mappa delle fontanelle lungo il percorso)

L'intera mappa è visionabile in maniera dinamica al seguente indirizzo:
https://qgiscloud.com/fedeocchio/regina_ciclarum_trc/

Chi fosse interessato a dare una mano (sull'infrastruttura o i contenuti) si faccia avanti.  :)

---------------------------
pubblicato anche sul gruppo VCT


-----------------------------

Piano stralcio per il tratto metropolitano del Tevere da Castel Giubileo alla foce - PS5
Approvato con D.P.C.M. del 3 Marzo 2009
http://www.abtevere.it/node/104

Il Piano di bacino del fiume Tevere, V stralcio per il tratto metropolitano da Castel Giubileo alla foce, pone particolare attenzione alle condizioni ed alle iniziative che garantiscono la sostenibilità ambientale a quel complesso di esigenze di sviluppo e di fruizione del territorio, sia urbano che extraurbano, legittimamente sentite dalla comunità di una grande capitale europea.
.............................
Uno degli elementi territoriali oggetto del P.S.5 è il “corridoio”, non ha importanza se ambientale o fluviale, all’interno del quale, scorre il corso d’acqua.
...............................
Il P.S.5, pur non definendola in maniera esplicita, poggia gran parte delle sue proposizioni su quella che si può definire la pertinenza fluviale: una zona, cioè, all’interno della quale la correlazione tra fenomeni idraulici caratterizzazioni ecologiche e suggestioni paesaggistiche trova la massima espressione.
Di conseguenza, un’attenzione particolare è rivolta alla questione delle aree golenali e soprattutto alla loro disciplina giuridico-amministrativa e alla organizzazione delle diverse competenze


in particolare:

Tavole di progetto del corridoio fluviale del fiume Tevere "Criteri ed indirizzi per la costituzione del parco fluviale del Tevere: disciplina delle aree"
http://www.abtevere.it/node/356




Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=10683.0
« Ultima modifica: Febbraio 20, 2018, 09:27:43 pm by occhio.nero »


Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9817
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2019, 05:55:27 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
operazione Strabone - mappare la Regina
« Risposta #1 il: Settembre 17, 2017, 11:29:09 am »
gli appunti della riunione VCT di ieri
………………………………………
Federico sarà curatore del web server e della creazione dei pannelli da disporre lungo la pista
........................
 


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=10683.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline melalgiorno

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Set 2017
  • Post: 6
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +1/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2017, 02:13:53 pm
operazione Strabone - mappare la Regina
« Risposta #2 il: Ottobre 08, 2017, 09:55:53 pm »
Onde evitare di ripetermi passo il link al post che ho fatto su facebook.

https://www.facebook.com/groups/503208699869100/permalink/688097771380191/

La mia mappa sta all'URL che si vede di seguito.

https://drive.google.com/open?id=1pREzuIAdhG0OJ1sJjkiQ28pUOzc&usp=sharing

Per modificarla dovrebbe bastare avere una account @gmail - io adesso non ho un secondo account per provare...

Anche io avevo pensato a GIS, ma poi ho optato per la soluzione più sbrigativa: l'interfaccia di Google Maps.

Non c'ho ancora provato, ma penso che tramite Google Earth si possa arrivare ad esportare il layer.

Quanto alla tua soluzione basata su GIS: all'URL che ho visto non ho trovato nulla per accedere e modificare e neanche per esportare il layer, apparentemente tutto sembra legato a quell'ambiente, sia pure free, e ad un utente... mi sembra strano, sicuramente avrai pensato ad una mappa collaborativa! ;-) Attendo delucidazioni... :-)


A.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=10683.0

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9817
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2019, 05:55:27 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
operazione Strabone - mappare la Regina
« Risposta #3 il: Ottobre 09, 2017, 08:18:01 am »
Grazie Andrea per la segnalazione.  :)

Ho dato una occhiata alla piattaforma che proponi.
Vediamo i Pro/contro e poi decidiamo su quale piattaforma investire (Qgis o Maps).

1) ### LETTURA MAPPA
sia QGIS che MAPS non richiedono un account per leggere la mappa. Immagino che la potenza di MAPS nel servire più utenti contemporaneamente sia imbattibile.

2) ### SCRITTURA MAPPA
MAPS: basta un account gmail, l'interfaccia è abbastanza intuitiva
QGIS: il file QGIS viene elaborato in locale (=sul mio pc) e al momento lo gestisco io. Ad ogni aggiornamento del file locale, segue un upload sul server.

3) ### FORMATTAZIONE DATI
QGIS ha una interfaccia meno intuitiva, ma permette un livello di personalizzazione grafica (colori, icone dei waypoint, ....) che in MAPS non sono riuscito a trovare.
Ad esempio, le due tracce che ho caricato su MAPS (quella dalle Regina e quella dell'ultima tappa della francigena) non riesco a distinguerle nei colori. Sono entrambe  in "blu"

EDIT: Marco Pierfranceschi: "Su Maps le caratteristiche le modifichi con l'iconcina che versa la vernice. Per le linee puoi cambiare colore e spessore, per i waypoint colore e tipo di icona (ce ne sono una quantità folle...)"


(visualizzazione su MAPS)


(visualizzazione su QGIS)

4) ### MODALITA' CONDIVISA
La possibilità che ognuno possa carire autonomamente e facilmente i dati su una unica mappa ritengo sia una caratteristica molto importante al fine di accelerare i processi di condivisione (il forum bicipieghevoli è nato proprio in questa direzione). MAPS lo permette, QGIS server non lo so. Almeno non credo nella versione "free" che ho trovato, dal momento che è necessario un account (personale, gratuito) per poter fare un upload del file QGIS realizzato in locale. Ma il file QGIS è standard, per cui si può anche immaginare, in futuro, di acquistare uno spazio a pagamento che permetta la condivisione multi utente.

Rimane il problema di capire come:
  • i dati da me caricati vengano protetti dalla modifica/cancellazione (involontaria o meno) di un altro utente. Ad esempio, ho appena modificato un waypoint caricato da te. MAPS ti avvisa di quanto è accaduto?
  • uniformare la visualizzazione tra i vari utenti che cominciano ad inserire dati, in modo da rendere la mappa più leggibile.




5) ### MAPPE DI SFONDO
QGIS permette di caricare tutte le mappe che vuoi (es: googlemap, opencyclemap), MAPS non lo so. Le mappe che ho trovato nel suo set, mi sembra siano tutte di sua proprietà.

6) ### SALVATAGGIO DATI
il file QGIS locale lo posso backuppare e inviare per email ad un altro pc, che installando il programma gratuito, lo può leggere/modificare. Dove finiscono invece i dati caricati su MAPS? E' possibile fare un backup su un pc locale e lì visionarlo?

Per quanto detto sopra, non escludo che si possano portare avanti entrambi, con due obiettivi diversi:
MAPS: diventa la piattaforma condivisa, dove ognuno può accedere facilmente e contribuire.
QGIS: diventa la piattaforma di sintesi, dove convogliare i dati di MAPS in maniera organizzata

Ma questa è solo una idea. Ben vengano altre riflessioni.  :)





Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=10683.0
« Ultima modifica: Novembre 09, 2017, 03:01:17 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9817
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2019, 05:55:27 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
operazione Strabone - mappare la Regina
« Risposta #4 il: Ottobre 21, 2017, 10:52:39 am »
................................
I negozianti che attaccheranno la locandina potranno chiedere di comparire sul webserver dedicato alla Regina, nella sezione "negozianti":


(dettaglio dei negozianti attualmente registrati sul webserver dedicato alla Regina)

recupero questa discussione perche' mi sto confrontando con uno sviluppatore in merito ad una APP che permetta agli utenti di registrare geodati con il proprio cellulare (percorsi, incroci pericolosi, discariche, punti panoramici, bivi, negozi amici, fontanelle, ciclo officine, punti ristoro, ....).

Poiche' ogni comunita' potrebbe godere di uno strumento in grado di condividere queste info (es: elaborare una uscita partendo dai tracciati e dalle possibili varianti proposte), vi invito ad aggiungervi alle riflessioni che seguono, riportando la vostra esperienza.

La mia e' direttamente legata al lavoro che sto portando avanti con i comitati di quartiere locali, per aprire un percorso ciclopedonale nei pressi di Ostia Antica, il "Sentiero Pasolini".

Su questo fronte, diventa fondamentale - a mio avviso - disporre di una piattaforma online multilivello (un "webserver"), che permetta di visualizzare i geodati (registrati dagli utenti sul campo, con la relativa APP su cellulare) combinandoli a proprio piacimento. Per capire meglio, vi invito a dare una occhiata a questa:

............................................



Aggiornato il webserver con le ciclabili costiere, in previsione della realizzazione della ciclovia Tirrenica, che dalla Liguria portera' i ciclisti a Roma, una volta lasciato il mare per seguire il tracciato della Regina Ciclarum.


----------------------

sperimentazione della piattaforma online multilivello "Umap":

Visualizza a schermo intero


----------------------


Cicliste e Ciclisti, vi presento il mio foto reportage, con tanto di vedute satellitari, che mette in evidenza tutte le più importanti criticità in materia di sicurezza della principale pista ciclabile di all'interno di Roma.
(Roberto Vanoncini, 17 febbraio 2018)

----------------------------

Aggiornato il webserver della Regina con le variazioni sul sentiero Pasolini
(traccia di Sandro Capobianchi)

(19-3-18 su facebook)

-----------------------

aggiornato il webserver della Regina con un dettaglio delle discariche, all'interno della mappatura eseguita per AgendaTevere nei mesi di gennaio febbraio 2018.



Si seleziona il livello di interesse (discariche, abbandono, degrado) e punto per punto si può visionare la foto scattata in loco.



Ben vengano altre segnalazioni.
(20 marzo 2018, su facebook)








Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=10683.0
« Ultima modifica: Marzo 20, 2018, 08:30:48 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci