Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Drudge Bag per Brompton  (Letto 2538 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Drudge Bag per Brompton
« il: Dicembre 18, 2017, 03:14:57 pm »
Da una decina di giorni sto testando con soddisfazione la Drudge Bag, letteralmente "Borsa sgobbona", sviluppata appositamente per le Brompton da Advanced Mobility (distributore di Nanoo) e Bike Id, negozio di pieghevoli di Torino.
Si tratta di un’evoluzione della classica maniglia per il trasporto della bicicletta chiusa. In particolare questo accessorio, oltre a permettere il sollevamento mediante maniglia centrale, è dotata di una tracolla per il trasporto a spalla unita da due moschettoni.
E’ presente inoltre una tasca che contiene una cover ed un cuscinetto imbottito atto a proteggere dalle parti contundenti il corpo e gli abiti di chi trasporta la bici.



Sono sempre curioso di testare nuovi prodotti per le pieghevoli ma ammetto di essermi approcciato a questo con molta ritrosia.
Ho sempre pensato che la maniglia sul tubo centrale fosse superflua, visto che il naso della sella Brompton è concepito per questo utilizzo, inoltre non mi entusiasmava l’idea di dover compiere operazioni aggiuntive durante il solito passaggio mattutino dal treno alla metropolitana. Fin dal primo giorno di utilizzo però mi sono dovuto ricredere ed ho rivalutato la mia idea.

Il sollevamento della bici chiusa tramite la maniglia è infatti meno faticoso per il polso, dal momento che si trova in posizione più bilanciata.
Personalmente l’unico cambiamento adottato rispetto al solito è stato quello di cambiare lato, per via dell’inclinazione assunta dalla bici quando viene alzata, che obbligherebbe a tenere il braccio più scostato dal corpo per evitare di urtarla con le gambe (faticando quindi di più con la spalla).
Girando la bici di 180° ovviamente si risolve ugualmente il problema e la si può sollevare anche a destra senza interferenza.
La presa dalla maniglia è indubbiamente più comoda dal momento che le dita lavorano meglio e, avvicinandosi al baricentro dell’oggetto rispetto alla presa dalla sella, si fatica meno con il polso per tenere la bici parallela al terreno.



Diventa così più agevole anche salire le scale, dal momento che la bici risulta di qualche cm più arretrata rispetto alla presa dal sellino, riducendo il rischio di urtare i gradini e comunque facendo lavorare meglio tutto il braccio.
Anche a bici aperta, quando mi trovo a scendere le scale appoggiando il sellino sulla spalla, la presenza della maniglia sul telaio rende più agevole il sollevamento.

La sorpresa vera e propria è stata però l’utilizzo della tracolla.
Il tempo impiegato per applicarla è minimo: si apre la zip, si srotola la protezione laterale agganciandola alla pedivella ed al telaio con l’apposito elastico, si prende la tracolla e si agganciano i due moschettoni. 20 secondi a fare tutto con calma.
Mettersi la bici in spalla risulta agevole sfruttando sia la maniglia che la tracolla e personalmente trovo più pratico usare la spalla sinistra. In questa posizione infatti riesco ad impugnare il sellino per controllare meglio la posizione della bici mentre mi sposto in mezzo alla calca mattutina.





dettaglio degli elastici per il fissaggio

Le “operazioni in più” che temevo, in realtà mi hanno semplificato la vita e velocizzato il trasbordo: ora infatti non devo fermarmi per agganciare e sganciare la borsa Brompton più volte, alternando sollevamento e trascinamento tra le scale ed i corridoi della stazione (l’attesa degli ascensori allungherebbe troppo i tempi)
Ora mi limito ad agganciare la tracolla mentre sono ancora sul treno e transitare per la stazione con la bici a spalla anche attraverso gli ingressi della metropolitana (basta un minimo di attenzione e si passa anche lì).
Arrivato in metro sgancio la tracolla e richiudo tutto nell’apposita sacca, operazione appena più lunga dell’apertura.
Ovviamente salire e scendere le scale con la bici a tracolla è decisamente più comodo e immagino si possa fare di meglio solo con uno zaino.
Come ben sapete il trascinamento della Brompton in versione L tramite la maniglia della borsa, specie se piena, può risultare comunque faticoso dopo alcune decine di metri.

L’altro timore iniziale che avevo era l’ingombro della maniglia nel salire/scendere dalla bici o nelle operazioni di chiusura ma a distanza di una decina di giorni di utilizzo non ho trovato la sua presenza così fastidiosa come temevo.
Non sono mai inciampato in essa (vedremo se continuerò così anche quando la sua presenza non sarà più una novità) e con qualche accortezza non risulta di intralcio nella piega.
Quando si chiude la bici lasciando la borsa Brompton montata c’è effettivamente interferenza con la Drudge Bag ma sia maniglia che borsa hanno  una libertà di movimento sufficiente per “farsi da parte”. Se ciò non avviene in automatico basta aiutarsi con la mano.

Non ho invece ancora avuto modo di usare la cover, visto che sui mezzi che prendo non è obbligatoria, ma la sfrutto come imbottitura aggiuntiva lasciandola nella protezione laterale. Questa è infatti dotata di una tasca con cerniera in cui inserire appunto la cover aumentando lo spessore della protezione interna già presente.



Per archiviare il tutto è sufficiente arrotolarlo ed inserirlo nuovamente nella sacca insieme alla tracolla.
Nei primi utilizzi avevo pensato di lasciare la cinghia direttamente nella tasca laterale della borsa Brompton ma poi ho notato che la sacca della Drudge Bag resta più ferma ed allineata al telaio quando è piena. Se invece rimane un po’ moscia è possibile che si muova dando interferenza con la pedalata.

I materiali impiegati sono di ottima qualità a partire dalla spessa cordura e velcro usati per fissarla al telaio (con lo stesso sistema dei boma dei windsurf) fino ai moschettoni Kong, che hanno una portata massima di ben 600 kg l’uno.

In sintesi sono soddisfatto della prova al punto che la sto prolungando oltre quanto mi ero prefissato: trovo infatti questo accessorio pratico e mi sento di consigliarlo a chi vuole migliorare la trasportabilità della propria bici senza zavorrarla con il portapacchi…. che in casi come il mio comunque migliorerebbe il trascinamento passivo ma non eviterebbe il dover agganciare/sganciare la borsa più volte nelle transizioni fra trascinamento e sollevamento.
L’idea della protezione da urti e sporco per i vestiti è ottima e devo dire che in questi giorni di strade sporche di neve marcia, sale e sabbia ha fatto il suo dovere. Non vesto particolarmente formale sul lavoro ma non ho mai trovato sui vestiti tracce del contatto con il telaio della bici.

Ringrazio come sempre Pier (AM) e Andrea (Bike Id) per la fiducia e la possibilità di testare i prodotti.
« Ultima modifica: Dicembre 18, 2017, 05:36:10 pm by Sbrindola »

Offline menegodado

  • maestro
  • ****
  • Post: 336
  • Reputazione: +140/-0
Drudge Bag per Brompton
« Risposta #1 il: Dicembre 19, 2017, 09:04:26 am »
Suppongo che non sia ancora in vendita, giusto?

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Drudge Bag per Brompton
« Risposta #2 il: Dicembre 19, 2017, 09:19:06 am »
che io sappia è già in vendita sia a Torino sia a Milano al prezzo di 80€.
A Milano la puoi trovare alla Stazione delle Biciclette che al momento la propone scontata a 75€.
Se qualcuno fosse interessato ed abitasse altrove sicuramente può contattare quelli di Advanced Mobility
« Ultima modifica: Dicembre 19, 2017, 10:05:11 am by Sbrindola »

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9947
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Drudge Bag per Brompton
« Risposta #3 il: Dicembre 23, 2017, 08:33:15 am »
grazie della recensione. Oggetto a  mio avviso molto interessante.
Lo scotto da pagare è sicuramente il sovraccarico della schiena, su cui grava tutto il peso.
Ma in alcune situazioni potrebbe essere preferibile alla modalità "trolley".

FTGLR


Segnalo la sintonia con il prodotto realizzato tempo fa dalla Bike Friday.

..........................
La borsa elasticizzata (opzionale) è una vera chicca: avvolta su se stessa occupa il posto della borraccia.[/i]

la Tikit versione serale, con il dettaglio del "vestitino" una volta ripiegato
..........................
« Ultima modifica: Dicembre 23, 2017, 08:35:25 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Carmela82

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:Drudge Bag per Brompton
« Risposta #4 il: Dicembre 23, 2017, 10:21:32 am »
Bella recensione grazie Sbrindola. Il costo non é tanto,basti pensare che per la sola maniglia e tracolla mi é stato chiesto 70 euro.
Guardavo le foto cosi  ::) tu sei il doppio di me in altezza, e se nella trasportabilità della brompton sulle scale della metro avevi problemi, io non avrei speranza ( non ho ancora avuto modo di portare la brompton in metro ).
Una domanda,ma se si ha il porta pacchi la borsa sgobbona non si può usare?

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:Drudge Bag per Brompton
« Risposta #5 il: Gennaio 08, 2018, 02:04:40 pm »
non vedo particolari impedimenti ad usare la Drudge anche nella versione con il portapacchi, avendo cura di lasciare libere le rotelle nel caso le si voglia sfruttare nel trasporto passivo. Non ho però provato personalmente, quindi mi riservo di aggiornare dopo un test.... giusto per essere sicuri che non mi sfugga qualche dettaglio.
Considera che la cinghia della tracolla è regolabile quindi dovresti poter trovare una lunghezza idonea anche per te "diversamente spilungona"  ;D ;)

Per quanto riguarda il trasporto a spalla: il carico sulla schiena è effettivamente maggiore rispetto al trascinamento ma IMHO decisamente più comodo.


Offline aleinside

  • iniziato
  • *
  • Post: 1
  • Reputazione: +0/-0
Re:Drudge Bag per Brompton
« Risposta #6 il: Gennaio 11, 2020, 07:45:40 pm »
Ciao a tutti!

A breve diventerò un possessore di Brompton anche io e volevo chiedere a chi ha provato la tracolla se le mani sono effettivamente libere e si riesce a spingere senza problemi un passeggino. Mi serve per 20 minuti massimo, quindi anche se non è comodissimo posso sopportarlo  ;D

Grazie!

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9947
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Drudge Bag per Brompton
« Risposta #7 il: Gennaio 20, 2020, 08:20:30 pm »
20 minuti con una brompton a tracolla secondo me sono un bel massacro per la schiena  :-[
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:Drudge Bag per Brompton
« Risposta #8 il: Gennaio 20, 2020, 10:55:53 pm »
Credo anch'io che l'idea di scarrozzarsi la bici a tracolla per un tempo così prolungato sia un po' troppo ottimista.

Tags: