Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Interessante studio sulla sicurezza delle ciclabili non in sede protetta  (Letto 330 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline lelebass

  • assistente
  • ***
  • Post: 175
  • Reputazione: +31/-0
Apparso oggi sul sito di Repubblica:

https://www.repubblica.it/motori/sezioni/sicurezza/2019/05/06/news/piste_cicliabili_solo_se_protette_altrimenti_inutili_-225565376

L'originale è qui:

https://www.monash.edu/news/articles/more-than-a-stripe-of-paint-needed-to-keep-cyclists-safe

Certo che fa pensare il fatto che “When the cyclist and driver share a lane, the driver is required to perform an overtaking manoeuvre. This is in contrast to roads with a marked bicycle lane, where the driver is not required to overtake. This suggests that there less of a conscious requirement for drivers to provide additional passing distance.”.

Io non ho grande esperienza a riguardo, ma non sembra una considerazione del tutto campata in aria.

Ciao,
Daniele
Hoptown 320 - Vybe D7

Offline Ferdinando76

  • iniziato
  • *
  • Post: 28
  • Reputazione: +0/-0
Re:Interessante studio sulla sicurezza delle ciclabili non in sede protetta
« Risposta #1 il: Maggio 06, 2019, 10:41:19 pm »
In effetti credo anche io che se non delimitate fisicamente da cordoli gli autisti tendano ad avvicinarsi i  maniera naturale alle piste.
Se temono di urtare contro un ostacolo, il cordolo, saranno più prudenti e staranno ad una maggiore distanza.
In ogni modo, protette o meno io sono a favore delle piste sempre e in ogni caso.
Ferdinando
Dahon Jetstream EX - Dahon Speed TR -  Dahon Curve D3

Tags: