Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Ciclabile della Val Brembana Bassa  (Letto 132 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« il: Giugno 19, 2017, 06:00:43 pm »
[STAFF: questi contributi vengono da un'altra discussione ]

Nuntio Vobis Gaudium Magnum:
http://www.montagneepaesi.com/mp/index.php/notizie/valbrembana/4370-la-ciclovia-ottiene-il-finanziamento-regionale-si-pedalera

La ciclovia ottiene il finanziamento regionale, si pedalerà da Zogno a Almè

La pista ciclabile della Valle Brembana si allungherà, da Zogno verso Sombreno, passando sull'ex sedime ferroviario che attraversa i comuni di Sedrina, Villa d'Almè, Almè. Il primo contributo concreto per recuperare la ciclabile della Valle Brembana è stato deliberato dalla Regione Lombardia nella seduta ordinaria di oggi, lunedì 19 giugno. Il progetto "Sui binari del passato: una ciclovia per il futuro della Valle Brembana" è stato redatto dalla Provincia di Bergamo (ente capofila), a cura dell'ing. Rizzi.

Si tratta di una una connessione fondamentale, quasi 8 km di lunghezza, che si sviluppano lungo il sedime che fu della FVB dismessa nel 1966, e darà continuità ad un percorso ciclopedonale che potrà collegare la città di Bergamo con Piazza Brembana. L’intervento prevede nello specifico la creazione di una pista ciclabile a doppio senso di marcia, con un itinerario compreso tra l'ex stazione di Sombreno (Almè) e il complesso delle Grotte delle Meraviglie (Zogno); da qui, appunto, i collegamenti, con Almè, dove si sviluppa la pista ciclabile del Parco dei Colli, e Zogno, con la già esistente ciclovia Brembana.

Circa 410 mila euro sono le risorse che arriveranno dal Pirellone. Ma per realizzare l'opera servirà complessivamente poco più di 1 milione e 180 mila euro, in proporzione 125 euro al metro lineare; sono poi stati stimati 6 mesi (180 giorni continuativi) per la completa realizzazione. L'intervento prevede l'adeguamento dei sottoservizi, l'istallazione dell'impianto di pubblica illuminazione e l'istallazione di un impianto semaforico tra l'intersezione della pista e la SP14 (Almè). Le undici gallerie saranno dotate di 140 apparecchi illuminanti della potenza di 22 Watt ciascuno, mentre per quanto riguarda la sicurezza, dove necessario, alle pareti rocciose verranno applicate delle reti metalliche di protezione, posate nuove barriere in rete plastificata con nuove piantane a ridosso delle barriere già esistenti da recuperare e verniciare, e realizzati nuovi muri di sostegno in pietrame.


Per chi non conoscesse la zona, si tratta di uno dei tratti più spettacolari della vecchia ferrovia, attraverso le gole di Sedrina, e di uno dei tratti più infami e pericolosi da affrontare sulla strada principale per raggiungere da Bergamo la partenza della ciclabile a Zogno.
Qui un paio di schermate da Street View:
la celebre galleria che entra dentro la casa a Sedrina


e un tratto di sede ferroviaria ancora ben riconoscibile sotto il cavalcavia stradale in muratura di via Fornace, poco a monte di Almè:


Per rimettere i piedi a terra (cosa sempre consigliabile se non si è campioni di surplace), c'è da dire che i tempi di questi interventi non sono mai brevissimi: i 180 giorni citati immagino che siano relativi ai tempi di cantiere veri e propri, ma prima c'è tutta la trafila di progetti esecutivi, approvazioni, appalti e balle varie. E meno male che non ci dovrebbero essere ricorsi contro gli espropri perchè la proprietà della sede ferroviaria non è mai stata alienata...
Ah, dimenticavo la bagattella di quei 770 000 € ancora da trovare....


Vittorio

EDIT: qui altre foto della sede ferroviaria che è stata ripulita dai volontari un paio d'anni fa
http://forum.valbrembanaweb.com/cicloturismo-mountain-bike-valle-brembana-f54/ciclabile-valle-brembana-progetto-zogno-villa-alme-t10145.html
« Ultima modifica: Agosto 04, 2019, 10:24:49 am by boccia »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline MrSantoni

  • iniziato
  • *
  • Post: 7
  • Reputazione: +1/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #1 il: Giugno 19, 2017, 08:17:56 pm »
Bellissimo percorso, ottima notizia.

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #2 il: Giugno 19, 2017, 09:08:58 pm »
Più che notizia, direi una speranza.
Speriamo che non sia la "speranza dei nudi"...

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #3 il: Novembre 12, 2018, 04:13:59 pm »
Sono felicissimo di dire che il mio pessimismo era fuori luogo: nelle scorse settimane sono stati inaugurati due tratti della ciclabile: il 29 settembre dall'ex stazione di Ponteranica all'ex stazione di Almè (2 km)
http://forum.valbrembanaweb.com/cicloturismo-mountain-bike-valle-brembana-f54/alme-inaugurazione-pista-ciclabile-della-pineta-t11051.html
e il 30 ottobre dall'ex stazione di Almé all'ex stazione di Villa d'Almé (1 km)
http://forum.valbrembanaweb.com/cicloturismo-mountain-bike-valle-brembana-f54/inaugurazione-alme-villa-alme-nuova-ciclabile-avanza-t11105.html
I lavori sull'ultimo tratto, il più indispensabile e spettacolare, da Villa d'Almè a Sedrina (circa 6 km) avanzano spediti e si prevede di inaugurare anche quest'ultimo tratto entro il 18 dicembre, termine ultimo per non perdere il finanziamento regionale di 400 e passa mila euro.
Restiamo sintonizzati, perchè questo anello mancante permetterà di completare il percorso ciclabile da Bergamo a Piazza Brembana, un po' lunghetto ma di innegabile interesse. Inoltre la prossima primavera è prevista la riattivazione anche della funicolare di San Pellegrino, caso mai qualcuno avesse voglia di fare un po' di downhill...

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #4 il: Dicembre 05, 2018, 08:39:23 pm »
Ulteriore aggiornamento: da fonte ufficiale (Provincia di Bergamo) ho appreso che i lavori sul tratto Villa d'Almé-Zogno verranno terminati entro giugno 2019 e per l'occasione verrà organizzata una cerimonia inaugurale di cui mi comunicheranno la data. Occorre ancora un po' di pazienza.

A dirla tutta, la nuova ciclabile arriverà solo ai limiti del territorio comunale di Zogno, in corrispondenza dell'ex stazione di Brembilla e delle Grotte delle Meraviglie. Per arrivare al punto di partenza della ciclabile esistente... c'è di mezzo un'area industriale crescita a dismisura negli scorsi decenni, quindi in pratica, in attesa di una soluzione che il comune di Zogno ha già allo studio (si parla di passare sulla sponda opposta del Brembo, analogamente a quanto fatto a San Pellegrino) toccherà farsi 3 km di strada aperta, di cui 1,8 km sulla statale; per fortuna, essendo questa già in paese, si spera che la velocità di auto e camion sia più ragionevole.

Ci aggiorniamo a giugno

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #5 il: Febbraio 04, 2019, 01:24:13 pm »
Mini-aggiornamento: stamattina ho fatto una puntata sui tratti di recente attivazione, in pratica dall'ex stazione di Sombreno a quella di Villa d'Almè: un bel lavoro, con soluzioni tecniche anche interessanti; si vede che c'è stato speso del denaro, ma a mio giudizio in maniera abbastanza oculata. A Villa d'Almè si vede la sede del proseguimento già pulita e livellata ma non ancora asfaltata; non mi sono infiltrato nel cantiere, nonostante non ci fosse nessuno, perchè pochi metri più avanti c'è la prima galleria, ancora transennata, quindi sarebbe servito a poco.
Non metto foto, stavolta, perchè se vi incuriosisco forse non mi date il bidone quando cercherò di organizzare un'uscita...  ;D

Vittorio
« Ultima modifica: Febbraio 06, 2019, 07:11:34 pm by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #6 il: Marzo 28, 2019, 11:49:23 am »
Ulteriore aggiornamento, tratto da L'Eco di Bergamo di lunedì 25:
i cantieri procedono e c'è già un calendario delle aperture previste, perchè adesso si pensa a un'attivazione "a rate" partendo da nord:
aprile: da Zogno (Grotte delle Meraviglie) a Sedrina via IV Novembre (circa 1,6 km)
maggio: da via IV Novembre alla frazione Campana di Villa d'Almé (circa 2,5 km
giugno: da Campana alla frazione Fonderia (circa 1,2 km)
luglio: da Fonderia all'ex stazione di Villa d'Almé, attuale termine della ciclabile inaugurata l'autunno scorso (circa 800 m)

Buono a sapersi, ma direi che vale la pena di aspettare il completamento piuttosto che andarsela a vedere tratto per tratto.

Da notare, en passant, il piccolo slittamento dal precedente termine di giugno...

Vittorio
« Ultima modifica: Marzo 28, 2019, 12:06:07 pm by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #7 il: Luglio 04, 2019, 12:35:29 pm »
dal sito della Provincia di Bergamo
http://www.provincia.bergamo.it/Provpor/provBgViewEditorialNewsProcessWAI.jsp?editorialID=182396&nocache=11102673

A partire dalle ore 10 di sabato 6 luglio verrà aperto al transito il tratto di pista ciclopedonale nel territorio comunale di Sedrina, precisamente dalle località Botta e Campana alla galleria "Brembilla”.
Sono in corso invece i lavori di posa della tubazione del metano nel tratto in prossimità della località Fonderia di Villa d'Almè; la conclusione di questi lavori consentirà il completamento dell'ultimo tratto di ciclabile, che presumibilmente sarà entro la prima metà di agosto.

Il progetto ha interessato la realizzazione di una pista ciclabile lunga circa 8 chilometri che ripercorre il sedime della dismessa ferrovia della Valle Brembana nel tratto compreso tra la stazione di Sombreno nel Comune di Almè e la stazione di Brembilla nel Comune di Zogno, è stato cofinanziato dalla Provincia di Bergamo, dai Comuni di Almè, Sedrina, Villa d'Almè e Zogno, dalla Comunità Montana della Valle Brembana, con il contributo economico di Regione Lombardia nell'ambito del bando "Promozione del cicloturismo in Lombardia”, per una spesa complessiva di Euro 1.200.000.

L'itinerario ha lo scopo di raccordare le piste ciclabili esistenti del Parco dei Colli a sud del Comune di Almè e della Ferrovia Valle Brembana a nord del Comune di Zogno, nonché di collegamento alla pista ciclopedonale di Clanezzo e a quella in previsione della Val Brembilla, dando così continuità ad un percorso che collegherà la città di Bergamo con Piazza Brembana.

L'intervento consentirà inoltre ai residenti delle frazioni di Botta e Campana di accedere ai centri abitati di Sedrina e di Villa d'Almè, sgravando la strada ex SS 470 del traffico pedonale e ciclabile e contestualmente  migliorando sensibilmente il livello di sicurezza dei ciclisti e pedoni in transito in tale tratto.
(03.07.2019)


In pratica, rispetto al cronoprogramma precedente, sono stati accorpati i primi due lotti, per un totale di circa 4 km, e dovrebbero essere in dirittura d'arrivo gli ultimi due, per circa 2 km complessivi (al totale di 8 ci si arriva contando il tratto Sombreno-Villa d'Almè attivato lo scorso autunno).

Rimango dell'idea che valga la pena aspettare il completamento, così da poter fare tutto il tratto Sombreno-Brembilla, ma se qualcuno non potesse aspettare e volesse farmi un fischio, io ci sono. Purtroppo l'avvicinamento va fatto comunque in auto, perchè andare a Bergamo in treno e poi caricare la bici sulla corriera lo vedo un po' macchinoso.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #8 il: Luglio 15, 2019, 01:56:55 pm »
Torno sull'argomento per un aggiornamento che mi sembra interessante (e anche un po' deprimente)

ANTEFATTO E SITUAZIONE ATTUALE
Il tratto "storico" della ciclovia della val Brembana, ricavato per lo più sulla sede dismessa della ferrovia chiusa a metà degli anni sessanta, parte dal piazzale del mercato, all'estremità nord dell'abitato di Zogno (BG), e sale per circa 21 km fino al capolinea di San Giovanni Bianco.
Il tratto di 8 km imminente ultimazione invece, proveniente dall’ex stazione di Sombrero (e quindi dal Parco dei Colli e Bergamo), arriva all'estremità meridionale del Comune di Zogno, circa 3 km più a valle; per la precisione, il tratto in territorio di Zogno misura circa 500 m, dal portale nord della galleria Brembilla (confine col Comune di Sedrina) presso l’ex stazione omonima fino all'immissione nell'ex SS 470, che avviene in corrispondenza del parcheggio delle Grotte delle Meraviglie, punto abbastanza infelice in corrispondenza di una curva e dello sbocco di una galleria della statale.
Tra questi due estremi il sedime ex ferroviario attraversa un'area di insediamenti industriali e artigianali e versa in varie condizioni: in parte asfaltato e utilizzato come viabilità locale, in parte sterrato e più o meno percorribile, in un paio di punti sbarrato non so a quale titolo da attività artigianali e infine per un breve tratto è stato completamente inglobato da un insediamento industriale.
Morale: la sua riutilizzazione integrale non è possibile e se anche lo fosse non sarebbe particolarmente appetibile. Infatti il PRG del Comune di Zogno prevede la sua trasformazione in viabilità dedicata alla zona produttiva, salvaguardando l'ipotesi di un riutilizzo per la metrotranvia T2 che dovrebbe salire da Bergamo ma che a tutt'oggi esiste soltanto sulla carta.

Per il completamento della ciclabile il Comune di Zogno ha previsto già dal 2016 un intervento abbastanza impegnativo e non privo di interesse che prevede il passaggio sulla sponda sinistra del fiume Brembo su un tracciato lungo circa 3 km in parte esistente (viabilità locale da riadattare) e in parte da realizzare ex novo, comprendente due ponti, uno da costruire (quello più a valle) e l'altro già esistente. Il costo stimato per questo progetto è di circa 1,2 milioni di euro (più o meno tanto quanto sono costati gli 8 km ormai quasi completati da Sombreno a Brembilla) – per metà a carico della Regione e per un quarto della Provincia –  e il protocollo d'intesa fra Comune, Provincia e Regione dovrebbe essere definito in generale ma non ancora sottoscritto e operativo. Di conseguenza i tempi di realizzazione saranno per forza di cose non brevissimi e comunque non compatibili con l'ormai imminente completamento del percorso proveniente da Bergamo e Villa d'Almé.

Torniamo ora al punto di partenza, a quei 500 m di ciclabile già realizzati: poichè erano già da anni stati riutilizzati come viabilità secondaria, il lavoro di competenza del Comune di Zogno è consistito in pratica nella riasfaltatura e applicazione della segnaletica orizzontale. All'estremità nord del tracciato riasfaltato esiste un ponticello dell'ex ferrovia, riutilizzato per il passaggio di una condotta, e più avanti la sede ex ferroviaria è perfettamente riconoscibile, benchè invasa dalla vegetazione spontanea, fino all'intersezione con una delle strade dell'area industriale-artigianale. Questo breve tratto fa parte del progetto elaborato da Zogno e al di là della sua brevità (circa 300 m) sarebbe molto utile fin da subito perchè porterebbe lo sbocco della ciclabile in un punto molto meno pericoloso, tra l'altro al di là del cantiere stradale di prossima attivazione che dovrà realizzare la rotonda di immissione alla variante stradale in galleria destinata a bypassare l'intero abitato di Zogno.

BREVE CRONISTORIA
12 febbraio: Mentre i lavori della ciclabile proveniente da Sombreno e Villa d'Almé si avvicinano al completamento, il PD provinciale solleva il caso dello sbocco della ciclabile, denunciando l'immobilismo del Comune e proponendo il riutilizzo dell'ex sede ferroviaria attraverso la zona industriale. https://www.bergamonews.it/2019/02/12/ciclabile-valle-brembana-pd-zogno-utilizzi-sedime-ferroviario-completarla/302095/

Immediata la replica del Vicesindaco di Zogno, che ribadisce la bontà del progetto e accusa gli oppositori di superficialità, non conoscenza del territorio e di essersi sempre disinteressate della questione in precedenza
https://www.bergamonews.it/2019/02/12/ciclabile-valbrembana-zogno-replica-al-pd-non-conosce-territorio/302174/

Qui di seguito un'articolata e argomentata esposizione dal punto di vista di chi contesta il progetto comunale; da notare che nel documento del 2017 che sancì l'avvio dei lavori che oggi volgono al termine l'unica firma che manca è proprio quella del rappresentante del Comune di Zogno...
https://www.pdvalbrembana.it/2019/ultimo-miglio-della-ciclopedonale-di-valle-brembana/

13 maggio: si annuncia l'accordo fra Regione, Provincia e Comune di Zogno per la realizzazione della ciclabile in sponda sinistra del Brembo
http://www.lavocedellevalli.it/valbrembana/articolo/ciclabile-val-brembana-il-tratto-sedrina-zogno-si-fara-accordo-regione-provincia-comune-di-zogno

Nel frattempo si tengono le elezioni amministrative e a Zogno viene riconfermata la giunta uscente, fautrice del progetto in sponda sinistra (il progetto lungo il sedime esistente era invece caldeggiato da due dei candidati sindaci sconfitti).

20 giugno: sul sito dell'Eco di Bergamo esce un video realizzato da Nuova Mobilità Sostenibile Zognese, composta da A.Ri.Bi. (Associazione per il Rilancio della Bicicletta), Legambiente Bergamo, Comitato di Tutela Ferrovia ambiente e salute della Val Brembana e un gruppo di ciclisti amatoriali di Zogno; in esso si denuncia la pericolosità dello sbocco della ciclabile sulla statale. Come sempre avviene in questi casi, si calca un po' la mano facendo leva sui pericoli corsi soprattutto dai bambini (il classico “jolly emotivo” buono per tutte le cause), ma viene comunque segnalata la possibilità di utilizzare come percorso sicuro d'emergenza un marciapiede esistente, stretto ma meglio di niente.
https://www.ecodibergamo.it/videos/video/ciclabile-di-zogno-un-video-per-testimoniare-la-pericolosita-e-un-progetto-per_1041271_44/

21 giugno: A.Ri.Bi., Legambiente Bergamo, Comitato di Tutela Ferrovia ambiente e salute della Val Brembana organizzano a Zogno una serata dibattito sul tema "Completiamo la pista per favorire mobilità, ambiente e turismo", nella quale si caldeggia la ricerca di una soluzione in tempi brevi al problema dell'immissione della ciclabile sulla strada e non mancano polemiche da parte del pubblico verso l'ambizioso progetto dell'amministrazione comunale.
https://www.bergamonews.it/2019/06/22/zogno-si-parla-ciclabile-completiamo-la-pista-favorire-mobilita-ambiente-turismo/311990/

2 luglio: il Comune di Zogno emette un'ordinanza che vieta il transito sui famosi 500 m di ciclabile di sua competenza appena ultimati, motivandola con la presenza di due edifici pericolanti (uno dei quali, l'ex stazione di Brembilla, di competenza demaniale) e di un tratto di strada privata (ENEL) la cui erosione da parte del fiume Brembo minaccerebbe la sede della ciclabile.

6 luglio: alla presenza dei sindaci degli altri Comuni interessati e del vicesindaco di Zogno si inaugurano i 4 km di ciclabile che raggiungono il confine di Zogno... e lì si fermano.
https://www.youtube.com/watch?v=RJpNFfsbShg&feature=youtu.be

10 luglio: sul sito della Voce delle Valli esce un lungo video che merita di essere visto perchè documenta la soluzione escogitata dall'amministrazione comunale di Zogno per ovviare in tempi brevi al problema. Secondo voi:
a) è stato sfalciato il sedime ex ferroviario che insieme al ponticello da percorrere a piedi permette di evitare lo sbocco pericoloso
b) è stata posta una segnaletica che indirizza i ciclisti a proseguire lungo il marciapiede conducendo le bici a mano




Ottimisti...


c) sono state installate due belle reti metalliche da cantiere che sbarrano gli accessi ai famosi 500 m inutilizzati; una delle due, posta in corrispondenza del portale della galleria Brembilla, esattamente sul confine di Comune, "intrappola" i ciclisti al suo interno, costringendoli a ritornare indietro fino a Sedrina e rimandandoli sull’ex strada statale, stretta, trafficata e comprendente un paio di gallerie.
http://www.lavocedellevalli.it/cronaca/articolo/ciclabile-val-brembana-chiuso-10-ore-il-tratto-di-lenna-a-zogno-percorso-bloccato

In sintesi, in nome di un pericolo teorico (edifici pericolanti) e di uno concreto ma mitigabile (lo sbocco attuale della ciclabile), i ciclisti vengono esposti al pericolo ancora più concreto e non mitigabile del traffico stradale... però al di fuori del territorio di Zogno, che quindi non ne porta nessuna responsabilità.

A questo punto la domanda sorge spontanea: quanto dureranno quegli sbarramenti?

Vittorio


EDIT : Il fabbricato dell'ex stazione di Brembilla, quello pericolante, è in vendita, quindi forse non è poi messo così male...  https://venditaimmobili.agenziademanio.it/AsteDemanio/sito.php/immobile?id-immobile=11164
« Ultima modifica: Luglio 17, 2019, 11:33:28 am by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2692
  • Reputazione: +192/-0
Re:Ciclabile della Val Brembana Bassa
« Risposta #9 il: Agosto 06, 2019, 07:55:57 pm »
Forse qualcosa si sta muovendo: si parla se ho capito bene di 200 000€ per la sistemazione dello sbocco lato Zogno della ciclabile
https://www.bergamonews.it/2019/08/01/zogno-mezzo-milione-per-la-strada-in-zona-ex-falck-e-per-la-ciclabile/318299/
Il che permetterebbe, anche se in tempi non definiti, di far sparire quel ridicolo sbarramento allo sbocco della galleria. Sia detto per inciso, onore al senso civico della popolazione e dei ciclisti locali, che non l'hanno forzata.

Vittorio
« Ultima modifica: Agosto 08, 2019, 09:27:59 am by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Tags: