Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: TILT 500 un anno dopo  (Letto 496 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Johanluko

  • iniziato
  • *
  • Post: 2
  • Reputazione: +2/-0
TILT 500 un anno dopo
« il: Febbraio 29, 2020, 07:58:50 pm »
Un anno di B.TWIN TILT 500 !
Ho utilizzato la bici per un anno, viaggiando in treno. Ritengo di farne un utilizzo completo in quanto, praticamente tutti i giorni, la piego per riporla in treno sia all'andata che al ritorno. Per piegarla servono pochi secondi. Il metodo prevede l'abbattimento del manubrio e la piegatura a metà del telaio, (come si faceva con la Graziella). In questo modo la bici può essere portata facendola correre sulle ruote, molto comodo. È ovviamente possibile piegare anche i pedali. Unico accorgimento: prima di piegarla, portare il pedale sinistro in avanti.

Pedalo per andare dalla stazione al lavoro, su strada dissestata (cubetti di porfido) che, pur essendo di pochi km, percorro ad velocità sostenuta, con conseguenti vibrazioni e piccoli urti alle ruote. Faccio anche altre cose ma per questo vedasi più avanti "modifiche e utilizzi impropri e/o non ufficiali della TILT".  Sono alto 1.70 m e peso 67 kg: l'usura e quant'altro descrivo è basato anche su questi dati.

---Posizione "aperta", ovvero quando si pedala. La bici si presenta esteticamente bella (è simile ad una BMX) a differenza di altri modelli in commercio, che ritengo più sgraziati. I parafanghi risultano efficaci in caso di pioggia. Le ruote da 20" sono sufficienti a correre veloci anche sul porfido. Fanali: il posteriore è in basso, con il vantaggio di non venire coperto dal giubbotto in inverno, ottima scelta. Il Faro anteriore di serie è  un normale fanalino di libero acquisto, fissato al manubrio con semplici fasce elastiche, non molto stabile; fa comunque il suo lavoro (nota: ho acquistato sul web il fanale anteriore da incastrare nel telaio, bello !).
Freni: tendono a fischiare un po', soprattutto quello anteriore. Io sono riuscito a limitare il problema ruotando un po' le spazzole in modo che il bordo che tocca per primo il cerchio sia quello che si allontana nel senso di marcia (in merito c'é ampia letteratura sul web).
Sellino: direi comodo, ma è forse l'unico difettuccio di questa bici. Il morsetto è poco efficace e il sellino dopo un po' di tempo tende ad abbassarsi. In merito a questo... più avanti descrivo la mia modifica. Il produttore ha inserito due fermi (grani) in una scanalatura del tubo sella, con il duplice scopo di creare fine corsa contro lo sfilamento del tubo sella oltre il limite e limitare la rotazione del tubo sella, ed avere così sempre la sella allineata. Nella mia bici il grano superiore è saltato, in quanto è avvitato sul telaio in alluminio. Pazienza...non averlo non mi ha cambiato praticamente nulla.
Sterzo: col tempo si crea un po' di gioco nel cuscinetto...non mi disturba, per ora. Direi perfetto.
Assetto: la posizione tende ad essere un po' arretrata. Nessun problema direi. Anzi, mi agevola in certe... manovre (vedasi capitolo "usi impropri ecc").
Cambio: uso abitualmente tutte le marce. Direi ok.

---Posizione "chiusa". Se il sellino non viene abbassato, come già detto la bici può essere fatta correre come un carrello. Per mantenere la bici chiusa hanno messo una calamita; la mia, a forza di strapazzarla si è rotta. Poco male in quanto la bici resta comunque in posizione durante l'uso come "carrello", anzi le ruote assumono una posizione più naturale (leggermente più aperte di quanto imposto dalla calamita): risultato la bici è persino più stabile. Il manubrio, a bici chiusa, viene tenuto aderente al telaio con un attacco a sfera, che a volte si sgancia; comunque nei percorsi in piano, tipo stazioni ecc, non ci sono problemi.
Per chiuderla totalmente occorre abbassare anche il sellino. Manca un fine corsa per individuare al volo la posizione migliore quando si estrae nuovamente; ho risolto facendo una tacca sul tubo sella all'altezza a me più congeniale (ho usato un seghetto...basta fare solo un segno).

---"modifiche e utilizzi impropri e/o non ufficiali della TILT". Bene. Primo: ragazzi...le modifiche non sono ammesse.. quindi meditate. Peraltro ripeto che io sono piuttosto leggero. Allora, per aumentare l'efficacia del fantomatico morsetto blocca sellino, l'ho smontato (facile) e ho praticato un taglio con un seghetto nella parte posteriore, in modo da creare una fessura che aiuta a stringere, in aggiunta a quella fatta da loro sulla parte anteriore.
Utilizzi impropri: nulla di che, sfrutto la tendenza ad impennare, soprattutto con le marce più corte, per salire sui marciapiedi (a bassa velocità), o a scenderli. Occhio perché non ha la robustezza di una bici adatta a questo... Ma a me viene comodo, mi diverto, e sembra reggere.
Altra modifica: per l'inverno ho sostituito i copertoni con altri dotati di tasselli. È una figata ! Posso entrare senza problemi nei buchi creati dalla mancanza di cubetti di porfido.
Ho acquistato il borsello sottosella e il set di chiavi ufficiale, che uso ogni tanto per stringere il morsetto della sella.

Ciao a tutti.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9927
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:TILT 500 un anno dopo
« Risposta #1 il: Marzo 02, 2020, 07:53:57 am »
l'usura è un fenomeno inevitabile. Ma se è dettata dall'uso quotidiano e se prevale la soddisfazione per aver scelto questo tipo di spostamento, ci sta tutta.  ::)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Johanluko

  • iniziato
  • *
  • Post: 2
  • Reputazione: +2/-0
Re:TILT 500 un anno dopo
« Risposta #2 il: Marzo 03, 2020, 03:25:50 pm »
Ho provato Strida e Brompton....non ce n'è...la Tilt la preferisco!

Online pedalinospaiato

  • apprendista
  • **
  • Post: 98
  • Reputazione: +6/-0
Re:TILT 500 un anno dopo
« Risposta #3 il: Marzo 03, 2020, 11:25:44 pm »
Ho provato Strida e Brompton....non ce n'è...la Tilt la preferisco!
Allora è amore!

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk


Tags: