Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Ciao da Fabio  (Letto 338 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline jachetto

  • iniziato
  • *
  • Post: 3
  • Reputazione: +0/-0
Ciao da Fabio
« il: Novembre 13, 2021, 09:39:13 am »
Ciao!

Mi presento, sono Fabio da Cosenza - Calabria. Da poco arrivato nel mondo delle eBike pieghevoli.

Cosenza è una città che si presta tantissimo all'uso della bicicletta perché c'è una ciclabile che l'attraversa da un capo all'altro ed include anche l'area urbana (Castrolibero e Rende) per cui ho deciso alla fine di dotarmi di una ebike pieghevole da usare un città. (ho già una gravel muscolare che uso per divertirmi in montagna).

Principalmente la scelta è dovuta a motivi di aiuto alla sostenibilità ambientale.
Il mio ufficio è distante da casa circa 3Km e non devo prendere treni. Ma mi piangeva il cuore dover prendere l'auto e favorire l'inquinamento per svolgere commissioni in città, andare in ufficio o nell'area urbana. Non sempre potevo andare a piedi (come mi piace fare) per una questione di tempi e anche per una questione legata al fatto che in certe stagioni camminare significa comunque arrivare sudato e non essere proprio il massimo della freschezza.

Alla fine ho scelto di dotarmi di una ebike pieghevole e sono contentissimo della mia scelta. Ho preso una Linky ezy fold di cui vi dirò le mie impressioni con un topic dedicato.

Nel frattempo vi lascio due immagini.





Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Ciao da Fabio
« Risposta #1 il: Novembre 13, 2021, 09:39:13 am »
Benvenuto/a nella comunità italiana www.bicipieghevoli.net!

Questo forum è nato e viene quotidianamente  curato per condividere e diffondere l'uso della bicicletta pieghevole nei percorsi di vita personale: dalla mobilità quotidiana (studio, lavoro, tempo libero,..) al cicloturismo.
La bici come mezzo di spostamento, ma anche strumento di reinterpretazione della realtà circostante.... realtà a volte caotica, inquinata, aggressiva, insostenibile.
La bici, pieghevole, perchè un altro mondo è possibile... un altro mondo è necessario.

Speriamo che possa esserti d'aiuto come lo è per tutti noi,

Per un più facile orientamento segnaliamo:

    http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7




    Cresciamo, pedaliamo, pieghiamo, diffondiamo, incontriamo ... e moltiplichiamoci!

     :)
    Federico
    Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
    pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

    Offline Vittorio

    • gran visir
    • *****
    • Post: 3103
    • Reputazione: +207/-0
    Re:Ciao da Fabio
    « Risposta #2 il: Novembre 13, 2021, 12:35:56 pm »
    cioa Fabio, benvenuto; l'asse ciclabile che dici è per caso la sede ferroviaria dismessa intorno al 1987 dopo l'apertura della nuova stazione di Vaglio Lisi?

    Vittorio
    Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

    Offline jachetto

    • iniziato
    • *
    • Post: 3
    • Reputazione: +0/-0
    Re:Ciao da Fabio
    « Risposta #3 il: Novembre 13, 2021, 01:17:00 pm »
    Ciao Vittorio.

    No, la ciclabile si estende da Rende a partire dall'attuale comune fino al centro commerciale i due fiumi (100 MT dal comune di Cosenza). lungo l'asse di viale parco. Trasversalmente dal parco Nicholas Green fino a Castrolibero. Ci sono poi alcune zone che non ho ancora attraversato tipo nella zona del lungo fiume.

    Cosenza è molto attrezzata e pedalabile, peccato che ancora l'uso della bici non sia particolarmente diffuso, anche se in generale è una città sportiva, verde e sana.

    Ci sono però purtroppo ancora tante sacche di resistenza purtroppo. La nuova amministrazione si accinge a dismettere una piazza raccogliendo le istanze di una parte di popolazione che vede gli spazi verdi e le ciclabili come spazi sottratti al normale svolgimento del traffico urbano. Ed in effetti il centro città è invivibile soprattutto perché tantissimi non riescono ad abbandonare le macchine e non concepiscono proprio di spostarsi a piedi o in bici. Anche se la città sarebbe attrezzatissima per questo

    Tags: