Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)  (Letto 3358 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3516
  • Reputazione: +170/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #15 il: Maggio 15, 2022, 11:58:56 pm »
A mio modo di vedere non ha molto senso mettere in bolla una certa sezione della sella individuata da una determinata larghezza. Secondo me invece si deve mettere in bolla l'intera sella in senso longitudinale, appoggiando la livella tra naso anteriore e appoggi posteriori, per poi fare le regolazioni fini.
Soprattutto vedendo il risultato finale, la sella mi pare decisamente troppo inclinata in avanti. Così si finisce per scivolare con le parti più delicate proprio sulla zona meno accogliente della sella.

A questo indirizzo c'è un articolo della SMP che dà alcuni suggerimenti su come regolare al meglio le loro selle:

https://www.sellesmp.com/eu_it/blog/tech/regolazione-della-sella-smp-la-strada-per-la-comodita/

 ;)

Ripubblico qui una vecchia foto di come ho regolato io lo stesso tipo di sella. Come vedi è di poco inclinata in avanti rispetto alla bolla. Non lasciarti ingannare dalla punta rivolta apparentemente verso l'alto, le SMP sono selle particolari.






« Ultima modifica: Maggio 16, 2022, 12:20:32 am by boccia »

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3114
  • Reputazione: +208/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #16 il: Maggio 16, 2022, 08:35:12 am »
Grazie della segnalazione, me la leggo volentieri. La storia del “punto anatomico” da mettere in bolla l’ho letta su un altro sito che ora non ricordo, ma al di là di ogni teoria io penso che a contare sia la sensazione personale e con la prima regolazione, molto simile alla tua, ero meno comodo. Aggiungo che ho anche avanzato al massimo la sella, sarà per quello che non mi pare di scivolare in avanti.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3114
  • Reputazione: +208/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #17 il: Giugno 04, 2022, 12:26:21 pm »
Confermo che la nuova regolazione della sella è abbastanza confortevole: ho resistito abbastanza bene nell'ultimo giro
http://www.bicipieghevoli.net/index.php/topic,11713.msg101486.html#new
di 33 km (o 37 secondo il computerino; dovrò approfondire questa discrepanza), ovvero un paio d'ore in sella, solo un leggero indolenzimento il giorno dopo in corrispondenza del coccige.
Invece sono rimasto senza preavviso senza la luce posteriore, ma provvederò anche a questo. La borsa laterale si è rivelata molto pratica e capiente, forse perfino troppo vista la mia tendenza a riempirla di tutte le cose che "potrebbero sempre servire" (e meno male che una delle due camere d'aria di riserva l'ho lasciata a casa).

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3516
  • Reputazione: +170/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #18 il: Giugno 05, 2022, 10:46:24 pm »
Bene, sono contento che hai trovato la giusta regolazione per te.  :)

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3114
  • Reputazione: +208/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #19 il: Luglio 09, 2022, 12:35:55 pm »
Nuovo (piccolo) aggiornamento: mi sono accorto che ancor più delle luci (sorpresi, eh?) quello che mi mancava veramente sulla Espresso era uno specchietto retrovisore, però volevo qualcosa di meno ingomrbate dello Zefal Cyclop che ho sulla Vitesse, funzionale ma un po' ingombrante

e così ho provato questo Zefal Spy

che avevo su una bici tradizionale, montato sul tubo obliquo del telaio (Boccia docet).
Grazie al fatto di avere normali manopole cilindriche anzichè conformate con appoggio palmare, ho potuto montarlo all'estremità della manopola;

la fascetta di fissaggio non disturba sotto la mano (anche perchè uso sempre i guanti), ma la visuale non è proprio il massimo con il braccio in posizione normale

(oltre tutto normalmente porto l'orologio a rovescio, quindi lo specchietto risulterebbe coperto quasi del tutto), però basta allargare il polso giusto per il tempo di dare un'occhiata e la situazione migliora almeno un po':

A dire tutto, inizialmente avevo provato a montarlo all'estremità interna della manopola, ma ho dovuto desistere per l'interferenza con la levetta di comando del deragliatore, come si può facilmente immaginare da questa immagine:

Diciamo che non è il massimo, ma adesso mi sento un po' meno "nudo" nei tratti su strada, e mi piace il fatto di non avere niente che sporge a lato del manubrio. Per ora lo tengo su così e vedo come mi trovo.

Vittorio


Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3516
  • Reputazione: +170/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #20 il: Luglio 09, 2022, 02:06:37 pm »
Mi sembra un buon compromesso. Lo specchietto Spy è davvero piccolo, un modo di attaccarlo alla bici, più o meno strano, si trova sempre  ;D

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3114
  • Reputazione: +208/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #21 il: Agosto 11, 2022, 04:17:41 pm »
Nuovo aggiornamento per la Espresso: ieri è arrivata la sella Moonsaddle, identica a quella che ho sulla Vitesse
http://www.bicipieghevoli.net/index.php/topic,1229.msg101288.html#new
L'ho montata ieri pomeriggio e oggi doveroso giro di prova per le ultime regolazioni: eccola in opera, a metà tappa, sul lungolago di Maderno.

Piccolo dettaglio extra, la borraccia nera rimediata in maggio alla partenza della tappa del Giro d'Italia, che si integra nel look total black (o quasi) della bici.

Prime impressioni, dopo neanche 20 km: decisamente più comoda della sella tradizionale, rispetto alla pur valida SMP che avevo prima sembra di essere in poltrona. E così è contento anche quel rompi... del nuovo urologo (quello vecchio è purtroppo deceduto in primavera, e aveva cinque anni meno di me!), che ogni volta che nominavo la bici rispondeva in automatico "meglio di no".
L'ho regolata con i binari in orizzontale per avere i "corni" inclinati di circa 30° e leggermente arretrata rispetto alla posizione centrale da cui ero partito. Data la larghezza, che può ostacolare lo scavalco nel salire o scendere (visto che a differenza della Vitesse non si può passare la gamba in avanti sopra il telaio), inizialmente non avevo cambiato l'altezza del tubo reggisella, ma ho visto che si può estrarre un altro centimetro in modo da avere la gamba quasi completamente distesa: basta inclinare un po' la bici quando si scende.
La spedizione è stata relativamente veloce, una ventina di giorni dal Kansas; peccato che questa volta sia incappata nella dogana e così oltre ai 108$ di sella e spedizione mi sono cuccato anche 21,73€ di dazi. Vabbè, la volta prima era passata liscia, facciamo la media...

Vittorio


P.S. adesso però il garage sta diventando un magazzino di selle più o meno usate. Anzi, e sto per dire una cosa che sorprenderà qualcuno (cit.), ormai potrei avere più selle che lucine...

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3516
  • Reputazione: +170/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #22 il: Agosto 12, 2022, 08:52:29 pm »
Sono felice di sentire che hai trovato la sella giusta da montare sulla biciclettona.  :)

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1000
  • Reputazione: +232/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #23 il: Agosto 14, 2022, 01:35:09 pm »
Citazione
P.S. adesso però il garage sta diventando un magazzino di selle più o meno usate. Anzi, e sto per dire una cosa che sorprenderà qualcuno (cit.), ormai potrei avere più selle che lucine...
Non ci credo nenche se le vedo! Hai messo in conto le lucette che ti arriveranno fra qualche ora dalla Germania?
« Ultima modifica: Agosto 14, 2022, 01:39:36 pm by gip »
Solo chi pedala va avanti!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3114
  • Reputazione: +208/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #24 il: Agosto 14, 2022, 03:18:25 pm »
In effetti il conto preciso non l’ho ancora fatto. Le Microlights non le calcolo, perché finché non arrivano non esistono

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3114
  • Reputazione: +208/-0
Re:La nuova biciclettona di Vittorio (Dahon Espresso D24 ex Boccia)
« Risposta #25 il: Settembre 16, 2022, 06:45:44 pm »
Nuovo aggiornamento luci sulla pieghevolona: dopo un po' di tentativi mi sono risolto a eliminare anche la lucina Cateye anteriore: mi dispiace, perchè era molto elegante e poco ingombrante, ma era anche una fierissima mangiapile a tradimento... Mi piaceva però la collocazione al centro del manubrio e comunque mi serviva una luce di posizione, possibilmente lampeggiante, così sono andato a "spogliare" la Vitesse di una luce Decathlon a quattro LED, da tempo non più in produzione, che oggettivamente non accendevo praticamente mai, utilizzandola come riserva.
   
Non è piccola ed elegante come la Cateye, ma si integra abbastanza bene nel "total black" della bici.
Poichè la lunghezza del laccio non era sufficiente per abbracciare il manubrio della Espresso, che al centro è particolarmente cicciotto, per ora ho fatto una sorta di prolunga (un po' come quei falsi bottoni che si applicano a pantaloni e gonne quando il giro vita non permette più di chiudere quelli d'origine) con una fascetta da elettricista, che rimane pressochè invisibile, tesa quel tanto che basta a impedire che il fanalino si sposti. L'unica preoccupazione è che alla lunga la fascetta, essendo sottile, possa tagliare il laccio di gomma del fanale, rendendolo inutilizzabile, per cui non escludo di provare a studiarmi qualcosa di meglio, possibilmente sganciabile per evitare di dover tagliare e sostituire la fascetta a ogni ricarica.

Vittorio

P.S. nel frattempo la torcia "tattica" che avevo montato sul manubrio mi ha abbandonato, o meglio la sua staffa si è aperta irrimediabilmente in due. Per cui adesso sono a posto con la luce di posizione ma mi manca quella di profondità...
« Ultima modifica: Settembre 16, 2022, 06:49:25 pm by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Tags: