Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: introduzione alla manutenzione  (Letto 20672 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« il: Luglio 12, 2011, 07:34:22 pm »
segnalo:

revisione, regolazione e controlli (bici nuove ed usate)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=403

Ciclo di vita di un prodotto: dalla manutenzione al riciclo
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9434

------------------




L'esperienza con il primo modello della Tikit (alcuni problemi costrinsero la casa madre ad un richiamo dei pezzi venduti)

la rottura del perno di bloccaggio del carro posteriore

e poi quella più recente con la Dahon Mu24 2008

(tratto dalla relativa discussione)

impongono una certa cura nella manutenzione delle bici pieghevoli (comprese quelle di fascia medio-alta).
Alcuni fattori concorrono infatti, a mio avviso, ad alzare la soglia di attenzione rispetto alle bici  standard, primo tra tutti l'esperienza relativamente limitata di un settore tendenzialmente giovane, che in un mercato in forte crescita non sempre risponde con modelli e soluzioni tecnologiche adeguatamente testati nel tempo.
Verifiche tecniche che acquistano particolare importanza dal momento che, per sua natura, la bici pieghevole risulta mediamente più vulnerabile della "sorella storica", a causa delle geometrie "compresse" (che concentrano/amplificano lo stress) e della presenza di snodi, incastri e leveraggi.
A questo si aggiunga che la ricerca di modelli sempre più performanti, unito alla necessità di ridurre i costi, non sempre ha prodotto soluzioni completamente affidabili.   

Alle attività di manutenzione classica (regolazione di freni, cambio, sterzo, ...)  si aggiunge  quindi la necessità di verifiche periodiche:

  • dei punti di snodo/piega che vanno  lubrificati e tarati per ridurre al minimo i gioghi, che a lungo andare, sottoposti alle naturali sollecitazioni della pedalata, potrebbero al contrario accentuarsi
  • delle minuterie (dadi, bulloni, perni, .... ) che potrebbero allentarsi/sfilarsi con le vibrazioni
  • del telaio, che va ispezionato alla ricerca di crepe e deformazioni


Nel caso non si avesse dimestichezza con la materia, oltre a riferirsi al negozio di fiducia, amici o alle ciclofficine popolari (se ce ne sono nelle vicinanze), segnalo la risorsa  internet, dove si trova parecchio materiale, non ultimo  filmati esplicativi (vedasi la discussione "manuali e nomenclatura")

Ma questa è solo la mia opinione. Che ognuno dica la sia.


segnalo la discussione
regolazioni e controlli di bici comprate su internet
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1425.0


PS: Segnalo
1) le varie discussioni nella sezione "manutenzione" http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=16.0

2) la discussione: "Hoptown: manutenzione" http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=52.0

3) la discussione "siti ecommerce per accessori e ricambi" http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=334"

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
« Ultima modifica: Gennaio 22, 2016, 07:36:17 pm by occhio.nero »


Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« Risposta #1 il: Luglio 12, 2011, 11:01:44 pm »
riporto dalla discussione sulla Dahon Speed p8
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=150.0


Citazione da: morze81,14/4/2011, 18:53 ?t=53944593&st=0#entry450282407
Ciao Federico,

A seguito di innumerevoli prove abbiamo infatti capito che il problema era il risultato di più "giochi" meccanici. Il più evidente era quello del movimento di piega centrale che abbiamo dovuto regolare parecchio dal dado interno allo snodo. Ora il comando risulta un po' più duro (soprattutto in fase di sgancio del telaio) ma il telaio è finalmente solido. Siamo poi intervenuti sulla serie sterzo, il cui funzionamento è praticamente identico ad un a-head set, ovvero occorre prima allentare il collarino laterale e quindi regolare la grossa brugola centrale. Infine è stato utile regolare anche il meccanismo di blocco del manubrio, sempre mediante il dado di regolazione interno.

Ciò che fatico ad "accettare" sono i famosi scricchiolii! Il movimento di piega del tubo manubrio è ormai bloccato e perfettamente stabile, ma i rumoretti non se ne vogliono andare. Ho comunque accertato che provengono dal manubrio vero e proprio, nel punto in cui è a contatto con il clamp centrale (per intenderci, esattamente al centro della T): mi è stato detto che, trattandosi di un contatto alluminio contro alluminio, è del tutto naturale agli inizi, e tenderà ad attenuarsi col tempo. Questa tesi è stata avvalorata anche da un ragazzo della cicolfficina che possiede una Vitesse D7HG la quale ha sofferto i primi tempi degli stessi fastidi. Sono comunque riuscito a limitare questi scricchiolii allentando un poco la vite di regolazione del clamp stesso, praticamente limitando la forza sul manubrio...so che sembra un paradosso ma gli scricchiolii si sono automaticamente dimezzati!

Citazione da: occhio.nero,13/4/2011, 23:00 ?t=53944593#entry450177716
Anche la mia Dahon MuP24 ultimamente soffre di questo problema. Giusto stasera ragionavo se sia il caso di allentare lo snodo dello sterzo per capire come fare a stringere i cuscinetti della serie sterzo (la mia ipotesi è che si siano allentati).
Spero di riuscire a passare presto dalla tua ciclofficina e fare qualche prova assieme!
A presto!
Ciao

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« Risposta #2 il: Luglio 27, 2011, 12:11:45 pm »

Citazione da: Giovanni1965,16/12/2010, 15:06 ?t=52742655&st=0#entry431603512
Ti posso dire che con la mia pieghevole, che uso quotidianamente tutto l’anno per andare al lavoro (10-12km/giorno), faccio più o meno così:

• Nel fine settimana la pulisco (per il trasporto passivo sul treno è importante che sia in condizioni decenti), controllo la pressione delle gomme, ricarico le batterie delle luci e le dò un’occhiata generale.

• Circa una volta al mese registro il cambio che perde la taratura: i due finecorsa ed il tensionatore.

• Ogni due mesi, e comunque dopo un po’ di giorni di pioggia o un paio di temporali, la lubrifico completamente (semplice olio motore per auto nuovo). Più spesso lubrifico la catena, che non lascio mai seccare, e gli snodi di piega.

• Quando la corsa delle leve dei freni si allunga recupero un po’ di cavo avvitando il comando dal manubrio. Dopo 1500 km ho sostituito i pattini dei freni, ma ho aspettato troppo, appena si percepisce un peggioramento della frenata bisogna provvedere immediatamente (idem per i freni a tamburo, ovviamente).

• Per gli pneumatici, provvedo da me; è semplice. Ho ancora i Kenda Kwest originali (1500 km) in ottime condizioni, che però ho ritirato in cantina fino a primavera. Al posto ho messo dei battistrada tassellati per potere affrontare in sicurezza le prossime nevicate

• Quanto ai serraggi (snodi, sterzo…), appena si sente che qualcosa prende gioco bisogna subito provvedere.

• Gli interventi più grossi saranno sostituire la catena, il pignone con gli ingranaggi del cambio e il meccanismo centrale, ma per ora vanno ancora bene.

Considera che non sono i consigli dei un esperto, ma semplici descrizioni dettate dall’esperienza. In caso di dubbi la conviene sempre rivolgersi ad un professionista.

Sottoscrivo però quanto ti ha detto Occhio.nero: su internet e specialmente su Youtube si può imparare molto e cavarsela da sé è una bella soddisfazione.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« Risposta #3 il: Luglio 27, 2011, 12:27:36 pm »
relativamente alla frattura sul telaio Dahon MuP24, riporto da un'altra discussione:

terribile! ma tu che uso ne hai fatto ?
se non sbaglio ho visto foto in spiaggia o in deserti off-road ecc. e stracarica di pacchi, non so se con quella bici o altre...
La Brompton (ho letto il manuale d'uso) dice chiaramente che non è adatta a fuori strada e/o percorsi tortuosi, pure l'ho vista usare in caffarella, sull'appia antica ed infine mi basta sapere che la possiede MarcoPie  ;D
Decathlon sulle bici che vende mette sempre le mani avanti indicando l'uso per cui sono tagliate, passeggiate... uso quotidiano... fuori strada... ecc.

in effetti non mi sono limitato ai percorsi su asfalto (vedasi la discussione sulla presentazione della Mup24).
Tant'è che inizialmente ero orientato  alla Dahon Speed TR, che con il suo telaio in acciaio dovrebbe meglio sopportare le sollecitazioni. Ma a suo tempo era introvabile.. così feci una cernita tra i modelli equipaggiati con il cambio a 24 marce.. e quindi scelsi la MuP24 (non senza parecchie soddisfazioni).
Ma del resto, il confine tra l'uso corretto e quello deprecabile è assai labile. Chi potrebbe definirlo con esattezza?  ???


A Marco/Tenghe del forum ciclomobilisti si è spaccato il collarino del reggisella della sua Bottecchia e gli è stato detto che la usava in modo improprio tenendo il piantone troppo estratto...

Questo è uno dei pochi elementi "insindacabili": il canotto sella ha la tacca che fissa il limite oltre il quale non spingersi.
Chi non si attiene a questa soglia ben definita, se ne assume le responsabilità.

insomma la differenza qualitativa stà nel fatto che nell'uso quotidiano sia affidabile e che in caso di rottura te la rimpiazzino senza fare storie se è ancora in garanzia, ma se ne fai un uso improprio o nessuna manutenzione...

mi verrebbe da estendere quest'ultima considerazione a tutto ciò che ci circonda: dal coltello tagliapane elettrico alla stufa a gas.

segnalo la discussione
Hoptown: manutenzione
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=52


da altra discussione:
Ti pongo una domanda Hop, ma dopo la tua avventura, ne è valsa da pena cimentarsi da solo? Non hai speso più tempo rispetto al fatto se l'avessi visto prima fare da qualcuno?
Giusta domanda, me la sono posta anche io... La risposta è sì, ne è comunque valsa la pena. Certo se avessi avuto modo di veder prima fare certe operazioni da qualcuno sarrebbe stato più facile doverle poi fare io, ma non ne avevo la possibilità. Però ho supplito (in parte) con vari video su youtube, dove ho visto come si regola il cambio nel mozzo (brompton), il cambio con deragliatore (hoptown), come si pulisce e ubrifica una catena, come si smontano e rimontano le ruote delle brompton etc... Altrimenti davvero non avrei saputo dove mettere le mani.
Se calcolo il tempo perso penso che avrei fatto prima a far fare certe cose da esperti, ma poi penso che il mio rivenditore brompton dista 70 km da casa mia (e come sai in zona non ce ne sono), e mentre certe operazioni può farle qualunque biciaio, per certe altre non avrebbe nemmeno i ricambi. Per esempio il biciaio di ieri, che è sotto casa e mi sembra uno bravo, non ha né le camere d'aria né le gomme di misura della brompton. Ma a parte questo se penso a lungo termine allora ragiono diversamente, e mi dico che un po' alla volta si impara, e le volte successive si è meno dipendenti da aiuti esterni, che poi per uno che è fuori di casa per lavoro tutto il giorno è un'ottima cosa.
Ti faccio un esempio di una cosa appena successa, che esemplifica quanto dico. Quando a giugno ho comprato la HT, dopo 2 settimanae il cambio sferragliava paurosamente e le marce spesso non ingranavano. Ho dovuto fare una scappata dal decathlon (30 km da casa) per ovviare alla cosa.Oggi che ero con la HT il cambio di nuovo sferragliava, ma mi sono messo 2 minuti in un angolino e ho registrato il cambio da solo, e ora le 7 marce ingranano tutte perfettamente...
Mario

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
« Ultima modifica: Febbraio 09, 2012, 04:22:56 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Lunadix

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma (Ladispoli)
  • Post: 175
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +3/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 27, 2015, 12:17:25 pm
introduzione alla manutenzione
« Risposta #4 il: Agosto 04, 2011, 03:41:32 pm »
Btwin Hoptown Personalizzata

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« Risposta #5 il: Maggio 09, 2012, 02:19:32 pm »
segnalo la discussione
regolazioni e controlli di bici comprate su internet
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1425.0

e la discussione
Kit per la bici portatili (manutenzione, riparazione, etc)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1582


da altra discussione:

Segui i suggerimenti di Federico e Foldan muovendo a mano le varie parti per sollecitare solo una componente alla volta escludendo le altre.
Se fai girare il movimento centrale dalle pedivelle (senza usare i pedali) dovresti essere in grado quantomeno di sentire al tatto" se il movimento gira liscio oppure trasmette qualche vibrazione e/o gira come se avesse dentro della sabbia, segno inequivocabile che qualcosa non va nei cuscinetti. Verifica anche l'assenza di giochi (traslazione laterale) delle pedivelle.
Fai lo stesso con i pedali (ma tenendo ferme le pedivelle).

A volte purtroppo i rumorini o difetti vari si presentano in maniera palese solo sotto sforzo, quindi puoi provare a pedalare solo con il destro e vedere se il problema si intensifica.
Nel caso si tratti del cuscinetto del pedale comunque la sostituzione è quasi d'obbligo, dal momento che sono pedali in resina economici sui quali non è possibile nè vantaggioso intervenire.

Per scrupolo prova anche a lubrificare il punto di contatto della parte pieghevole del pedale con quella fissa (per la precisione la sede che blocca il pedale in posizione di pedalata). Può capitare che sia proprio lo sfregamento di queste 2 parti in resina (o resina contro metallo) a produrre una sorta di cigolio/rumore.... anche se nel tuo caso è palese che sia una conseguenza dell'urto.

da altra discussione
Buongiorno a tutti :)

Ieri sera ho eseguito i miei primi veri interventi meccanici sulla mia Hoptown!

Ho smontato le ruote, scambiato i copertoni davanti-dietro e cambiato il pacco pignoni da 14-28 passando ad un leggermente più duro 13-28 (eran mesi che maceravo dalla voglia di provare), pulito e rimontato il tutto!

Che soddisfazione esserci riuscito da solo! Il pacco pignoni mi ha dato delle grane, ma alla fine ho messo la chiave a ruota libera nella morsa e usando la ruota a mò di volante vai che si è svitato il bastado :P

Ora non mi ferma più nessuno eheh 8)

Consiglio a tutti di provare a sostituire i pezzi da soli senza andare dai biciai, è faticoso e snervante, ma vuoi la soddisfazione di imparare come si fa ::)

marco

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
« Ultima modifica: Agosto 28, 2012, 05:18:59 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline doc_84

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Set 2012
  • Post: 19
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +1/-0

+Info

  • Last Active:Giugno 09, 2013, 12:17:58 pm
introduzione alla manutenzione
« Risposta #6 il: Settembre 16, 2012, 01:14:14 pm »
l'unico mio dilemma è: dato che sono abituato a raccattare pezzi in giro tra le varie ciclofficine per rimettere in sesto la mia BdC, come la mettiamo con la manutenzione di questi gioiellini? Non è che si spende una barca di soldi per una vite fatta apposta per loro?

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
« Ultima modifica: Settembre 16, 2012, 01:43:25 pm by occhio.nero »

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2011
  • Località: Lecco
  • Post: 4124
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +156/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 20, 2019, 11:25:00 am
introduzione alla manutenzione
« Risposta #7 il: Settembre 16, 2012, 05:13:52 pm »
Doc vorrei tranquillizzarti al riguardo: possiedo una Brompton, che è nota per essere tra le pieghevoli una di quelle con componenti fatti su misura. Ebbene quel paio di volte che ho avuto bisogno di pezzi di ricambio me la sono cavata con pochi euro. Tra l'altro oltre ai negozi fisici ci sono rivenditori online che vendono qualsiasi pezzo della Brompton a prezzi normali. E quando ho spanato una vite per aver usato una chiave da 4 soldi per avvitarla, sono andato da un ferramenta e ho preso una vite nuova... :)
Se poi parliamo dei modelli più diffusi come le Decathlon/B'twin o le Dahon, la componentistica è assolutamente standard.
Per farti un altro esempio: il tubo sellino della B'Twin Hoptown si monta senza problemi sulla Brompton.
Mario

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Madeira

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Giu 2012
  • Località: Roma
  • Post: 152
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +13/-0

+Info

  • Last Active:Marzo 23, 2015, 07:05:03 pm
introduzione alla manutenzione
« Risposta #8 il: Settembre 16, 2012, 05:34:02 pm »
@Hopton vale anche il contrario? Quello della brombton sulla ht?

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2011
  • Località: Lecco
  • Post: 4124
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +156/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 20, 2019, 11:25:00 am
introduzione alla manutenzione
« Risposta #9 il: Settembre 16, 2012, 06:11:58 pm »
@Hopton vale anche il contrario? Quello della brombton sulla ht?
Oddio non so, ma immagino proprio di sì: quello della Brompton ha un diametro di 31,8 mm (fonte: http://www.sjscycles.co.uk/brompton-standard-length-seat-pillar-qsp0p-prod3014/), quello della HT 32 mm, come rilevato da me una volta con un calibro in plastica (gadget fieristico...), poi col collarino regolabile della HT si può sempre giostrare un minimo.
Mario

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline ivox

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2012
  • Località: Milano
  • Post: 661
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +32/-0

+Info

  • Last Active:Settembre 28, 2017, 05:45:27 pm
  • Ivox
introduzione alla manutenzione
« Risposta #10 il: Settembre 16, 2012, 06:21:39 pm »
Mario prova no? :-) tanto non le hai mica in salotto :-)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
Ivo - Brompton S8L Raw Lacquer - Brompton S2E-X Orange (in ritardo di consegna)

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2011
  • Località: Lecco
  • Post: 4124
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +156/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 20, 2019, 11:25:00 am
introduzione alla manutenzione
« Risposta #11 il: Settembre 16, 2012, 06:57:35 pm »
Mario prova no? :-) tanto non le hai mica in salotto :-)
Mai sentito parlare di pigrizia?  ::)  ;D
A parte il fatto che la HT non è in salotto ma in un'altra camera, il tubo sella della Brompton è fisso e confesso che non mi sono mai preoccupato di verificare come si può smontare. Immagino che ci voglia una brugola. Vabbé dopo provo, anche se potrebbe essere faticoso... Adesso no perché sto per uscire in bici con la mia squaw.  8)
Mario

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« Risposta #12 il: Settembre 16, 2012, 09:20:09 pm »
i contributi successivi sono stati dirottati nella discussione
Tubo sella Brompton
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=2068.msg20868#msg20868


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

da altra discussione:
Credo che tu possa sostituire l'intero piantone dello sterzo, Snodo compreso.
Per essere sicuro di quale modello, puoi rivolgerti  al sito http://www.plegabike.com/, spiegando il  problema. A me hanno sempre risposto.

Poi, per verificare se la proposta di Plegabike è competitiva, puoi rivolgerti ad altri venditori cercandoli nella sezione negozi

http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=91.0

ed in particolare

siti ecommerce per accessori e ricambi
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=334.msg8385#msg8385

Tienici informati.  ;)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
« Ultima modifica: Febbraio 03, 2013, 07:19:45 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline ivox

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2012
  • Località: Milano
  • Post: 661
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +32/-0

+Info

  • Last Active:Settembre 28, 2017, 05:45:27 pm
  • Ivox
introduzione alla manutenzione
« Risposta #13 il: Settembre 16, 2012, 10:25:13 pm »
Io scherzavo e tu invece no! Grande Mario!

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
Ivo - Brompton S8L Raw Lacquer - Brompton S2E-X Orange (in ritardo di consegna)

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9813
  • attività:
    90%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:25:24 am
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
introduzione alla manutenzione
« Risposta #14 il: Agosto 24, 2013, 04:25:25 pm »
i contributi successivi sono stati dirottati in

revisione, regolazione e controlli (bici nuove ed usate)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=403.msg50512#msg50512



Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=128.0
« Ultima modifica: Agosto 24, 2013, 04:27:46 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci