Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Dahon Dash P18 - Recensione  (Letto 62084 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline RobRM

  • apprendista
  • **
  • Post: 60
  • Reputazione: +0/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #15 il: Maggio 11, 2012, 10:36:41 am »
L'unico dubbio che ho è sulla dimensione del telaio... In base a quali criteri posso capire la misura adatta?
Quanto sei alto? Ti può aiutare quando è dato sul sito della Dahon.
M per altezze da 157-167 cm
L per altezze da 170-188 cm
Grazie! :D
BTwin BFold 20"

Offline steo1971

  • iniziato
  • *
  • Post: 38
  • Reputazione: +4/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #16 il: Maggio 15, 2012, 06:56:49 pm »
Ciao,
ecco qui la Dash in versione Tandem. In questa modalità porto in giro mia figlia.



Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4124
  • Reputazione: +157/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #17 il: Maggio 15, 2012, 08:59:22 pm »
Ciao,
ecco qui la Dash in versione Tandem. In questa modalità porto in giro mia figlia.


Spettacolare!  :o

"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline sim1

  • gran visir
  • *****
  • Post: 950
  • Reputazione: +56/-4
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #18 il: Maggio 16, 2012, 11:34:13 am »
steo1971 massima stima.
Dott. Ing. Simone Lomuoio Tern Link D8 ND w/o
CO2 NON emessa a settimana: 9.36 kg - Carburante RISPARMIATO a settimana: 4.99 litri

Offline steo1971

  • iniziato
  • *
  • Post: 38
  • Reputazione: +4/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #19 il: Maggio 22, 2012, 11:07:42 pm »
Volevo far sapere a tutti che ho montato un pacco pignoni SLX 11-34. Funziona benissimo. Il cambio del Tiagra sale fin lassù.  ;D
Bisogna solo spingere al massimo la vite di tensione del cambio, altrimenti c'è il rischio di far toccare la puleggia superiore con l'ultimo pignone da 34. Io ho sostuito la vite di tensione con una più lunga.

Mi devo rimangiare quando detto.  :-[  Ha funzionato bene per un po', poi la vite di tensione ha ceduto. In pratica tira il cambio così tanto che non c'è più un solido appoggio sull'attacco del cambio. In effetti il Tiagra è dato per pignoni fino al 28. Già col 32 bisogna spingere bene la vite di tensione, perciò per fare le cose come si deve si dovrebbe cambiare il deragliatore posteriore per poter far girare un 34. Poi però ci potrebbero essere problemi con la gabbia del cambio troppo lunga che arriverebbe a toccare quasi per terra. Naaa, meglio lasciare stare le cose come sono.

Per diminuire il rapporto corona anteriore / corona posteriore la cosa più semplice sarebbe mettere una corona più piccola davanti al posto del 44. Una 39 ad esempio. Corrisponderebbe come avere un 36 dietro mantendo la 44 originale davanti. Un 36 dietro poi si ha solo con un pacco a 10 pignoni. Altre spese! Lasciamo stare.

44/32 = 1.375 => soluzione originale
39/32 = 1.218 => soluzione ottimale e poco costosa
44/36 = 1.222 => soluzione molto costosa

Vi farò sapere.

Ciao.

Offline steo1971

  • iniziato
  • *
  • Post: 38
  • Reputazione: +4/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #20 il: Maggio 22, 2012, 11:30:51 pm »
Ho fatto altre piccole modifiche alla mia Dash.
  • Pedali click Ritchey Pro V5 Paradigm: 230 gr contro i 450 gr di quelli originali (senza click non riesco ad andare...)
  • Attacco manubrio Ritchey Pro 120 mm: 115 gr contro i 290 gr di quello originale (non mi serviva inclinarlo)
In tutto ho recuperato quasi 500 gr.
Infatti adesso la bici pesa 10.1 kg!

Ah, per le ferie di quest'estate, visto che farò anche qualche percorso accidentato, ho deciso che monterò dei copertoni più larghi e tassellati. Ho così acquistato gli Schwalbe Mow Joe BMX 20"x1.85" da 330 gr (100 gr in più degli originali Kojak che sono ottimi su strada ben asfaltata, ma fanno penare sullo sconnesso visto anche i solo 20" di ruota).

Ciao.

Offline sim1

  • gran visir
  • *****
  • Post: 950
  • Reputazione: +56/-4
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #21 il: Maggio 23, 2012, 11:49:13 am »
Foto modifiche please.
Dott. Ing. Simone Lomuoio Tern Link D8 ND w/o
CO2 NON emessa a settimana: 9.36 kg - Carburante RISPARMIATO a settimana: 4.99 litri

Offline steo1971

  • iniziato
  • *
  • Post: 38
  • Reputazione: +4/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #22 il: Maggio 24, 2012, 09:09:34 am »
Foto modifiche please.
Certo. Questo weekend posto un po' di foto.

Offline catorcio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1019
  • Reputazione: +36/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #23 il: Maggio 24, 2012, 01:57:52 pm »
Ciao,
ecco qui la Dash in versione Tandem. In questa modalità porto in giro mia figlia.


Spettacolare!  :o
con il tandem si possono portare solo bambine piccole o anche dai 20 in sù?

Offline steo1971

  • iniziato
  • *
  • Post: 38
  • Reputazione: +4/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #24 il: Maggio 28, 2012, 01:29:48 am »
Ecco qui qualche foto dell'ultimo restyling.

Tra le altre cose ho trasformato i cerchioni in tubeless (con nastro e latte sigillante della Stan's) e ho montato i copertoni Schwalbe Mow Joe da 1.85". Funziona tutta alla perfezione! Oggi ho fatto un giro di 30 km per provare il tutto.
I due copertoni hanno aggiunto 200 gr (330 gr contro i 230 gr dei Kojak), ma ho tolto le due camere d'aria (-140 gr), poi c'è il peso del latte sigillante.
Ora la bici pesa 10.2 kg (senza borraccia e borsello sottosella), ho dei bei copertoni che mi danno qualche sicurezza in più e in modalità tubeless non mi devo più preoccupare delle pizzicature. Il comfort di guida è anche aumentato.

Bici completa


Copertoni Schwalbe Mow Joe 1.85"


Sellino Specialized + Tubo sella Ritchey


Attacco manubrio Ritchey + spessori in carbonio


Pedali Ritchey Pro V5 Paradigm




Porta borraccia bianco

Offline steo1971

  • iniziato
  • *
  • Post: 38
  • Reputazione: +4/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #25 il: Maggio 28, 2012, 01:32:41 am »
Ho fatto un pure un video, così si vedono meglio le modifiche.

http://youtu.be/dTTMlbVGcQY

Adesso manca solo più la corona anteriore da 38 denti e poi credo di aver terminato tutte tutte le modifiche!  ;D

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9847
  • Reputazione: +171/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #26 il: Maggio 29, 2012, 09:54:19 am »
interessante.

Segnalata sul nostro gruppo facebook
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline ALA_BEATSY

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +1/-0
  • LA BICI TI METTE LE ALI
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #27 il: Settembre 04, 2012, 11:04:30 am »
FOLDING HUMAN.


Come un bimbo la mattina di natale.

Ho ricevuto il Pacco ! un bel paccone, bizzarro che la spedizione ( 5,99 EUR
DALLA GERMANIA  ) Indichi il peso di un 1 kg.
Strane le logiche del commercio con ryanair per mezzo grammo in più nella valigia son 50
euro.

BEATSY CHIUSA NELLA SCATOLA.

Mi son gustato lo scarto.
Assemblato ruota anteriore e manubrio e mi sono assicurato dello
stato bici con un chek up completo.
Neanche un graffio.

Nel pacco Tutto era saldamente ancorato e protetto con l'uso di fascette,
cartoni e plastiche di diverso tipo.

All'interno :
- un campione della vernicetta/ritocchi
- e la chiavetta a tre brugole.

BELLA SNELLA SCATTANTE.

Nella serata decido di fare visita ad alcuni amici del Pub.
Il tragitto scelto è meno diretto di quello che farei in motorino, evito i
sali scendi di monteverde ma allungo per viale trastevere.
Molto piacevole.

Il feeling è subito Ottimo,

Non ho limiti nel rotolare silenzioso sulla strada. 

ADESSO PEDALO

Durante la serata la mia bicina non è passata inosservata, gli occhi erano
tutti per lei.

Molti hanno fatto domande.
Come fai con quelle ruotine ?
la posso provare ?
rotolo!

Molti incuriositi e colpiti dalle soluzioni ( immagina, immagina... )
offerte da una Piccola Grande Bici.

La BICINA risolve davvero molti dei problemi legati all'uso della bicicletta
in una città come Roma.

Solo alcuni :

- Furto
- Trasportabilità
- Stoccaggio

le situazioni sono molte e chi ne ha più ne metta.
Davvero una soluzione quasi universale.

Ho testato il trasporto in Tram, anche qui il riscontro è OTTIMO.

La piegatura viene facile con mezzo di giro di chiave ed è molto
trasportabile anche da estesa.

Nel bus ho notato che non è necessario abbassare la sella,
mentre il manubrio basta girarlo senza l'uso di chiavi ma attraverso un
maniglione.

Solitamente la ricompatto per bene solo in fase d stokkaggio,
Per i primi tenativi è necessario prenderci un pò la mano.

Lo snodo è un sistema pratico e intelliggente.
Le posizioni della staffa manubrio sono molte, limitate solo dalla lunghezza del filo freno/davanti.

Ottima l'ergonomicità delle manopole e del sellino.

Non ho una fatto FOTO decenti.
Posto un immagine di benvenuto per la mia cara BEATSY.

LA BICI METTE LE ALI.



Offline battle71

  • iniziato
  • *
  • Post: 47
  • Reputazione: +3/-0
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #28 il: Dicembre 21, 2012, 04:58:00 pm »
Ciao a tutti...ho appena ricevuto la mia nuova Dash P18 direttamente dalla Germania e, con mia somma sorpresa, la Dahon ha un manubrio differente a quello che risulta sul sito. Credo che sia un Andros anche se è un po diverso dallo Stem. Ha due regolazioni: con classica levetta in alluminio per regolare l'altezza e con una specie di maniglia per l'alzata...da -180° a +180°. Di seguito le foto...

ciaoooo






aggiungo inoltre che rispetto alla descrizione ufficiale del sito non ha la pompa sottosella ne le manopole biologic con porta inserto...(((

P.S.
guardando il nuovo sito dahon ho trovato l'attacco manubrio che mi hanno montato: è quello che sarà montato sul modello 2013, ma per il resto la bici è 2012...mah

http://dahonbikes.com/mainnav/folding-bikes/single-view/bike/dash_p18-1.html
« Ultima modifica: Dicembre 21, 2012, 08:11:56 pm by battle71 »
Dahon Dash P18

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9847
  • Reputazione: +171/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Dahon Dash P18 - Recensione
« Risposta #29 il: Dicembre 29, 2012, 10:02:08 pm »
non ho capito come hai fatto a montare la pipa standard. Se è come sulla bullhead, in realtà il cannotto sterzo ha una "guida" per l'innesto della pipa originale (vedere immagine seguente).

Il manubrio permette un vasto range di regolazioni e durante la piega, per ridurre gli ingombri, può essere posto parallelamente al telaio e ciò è facilitato dalla presenza di una linguetta sul canotto sterzo e da 2 cave analoghe sul supporto del manubrio in modo da avere solo 2 posizioni possibili(perpendicolare e parallela) e avere sempre la ruota nella giusta direzione.

Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Tags: