Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: pieghevole e treni regionali (pendolari e non)  (Letto 335889 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #165 il: Ottobre 11, 2013, 06:51:22 pm »
A ahah, peggio ancora allora ;D ;D
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline giorgio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 525
  • Reputazione: +21/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #166 il: Ottobre 11, 2013, 06:58:15 pm »
Scusate, posto una foto anche se non ha niente di particolare, ma la trovo buffa.

invece la foto è molto particolare: rende bene il concetto  ;D
Brompton H3L Racing Green - B17 special - plump leather grips - bikefun chain tensioner - 35° BIC 2013 - 69° BIC 2014

Offline Littleirons

  • assistente
  • ***
  • Post: 188
  • Reputazione: +7/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #167 il: Ottobre 11, 2013, 09:35:23 pm »
A cosa servono quelle ruotone così grandi?? :o
Brompton M6L/ Strida LT White/ Nanoo 12" Red/ Dahon Eezz d3

Offline sergiozh

  • maestro
  • ****
  • Post: 421
  • Reputazione: +18/-1
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #168 il: Ottobre 11, 2013, 10:28:05 pm »
A cosa servono quelle ruotone così grandi?? :o

a guidare una bici senza mani credo.  ::)

Offline Littleirons

  • assistente
  • ***
  • Post: 188
  • Reputazione: +7/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #169 il: Novembre 03, 2013, 10:46:03 pm »
Finalmente tra ieri e oggi ho fatto i miei primi viaggi in treno con la pieghevole :D..regionale veloce Piacenza-Torino e ritorno. Bici posizionata nell'atrio dello scompartimento (quello dove c'è il bagno) legata alla sbarra con lucchetto a U nel telaio e cavetto alla sella ben attorcigliato e stretto per evitare cadute. Mi sono seduto nella prima portona dopo la porta a vetro, in sostanza a tre metri dalla bici a vista...una considerazione: quando arrivi alla banchina con la bici aperta la gente ti guarda come un marziano; quando la pieghi e la metti in treno quasi nessuno la degna di uno sguardo. Il controllore mentre mi bucava il biglietto mi ha chiesto "E' sua la bici? Sa, glielo chiedo solo perché almeno so che non è dimenticata da qualcuno; l'ufficio oggetti smarriti è pieno di bici dimenticate sui treni!" :o
Comunque esperienza molto bella, scendere dal treno è dominare trionfante la corsia di Via Roma a Torino è un vera soddisfazione!! :D :D
Brompton M6L/ Strida LT White/ Nanoo 12" Red/ Dahon Eezz d3

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10106
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #170 il: Novembre 05, 2013, 12:26:34 pm »
« Ultima modifica: Dicembre 20, 2013, 02:56:37 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #171 il: Dicembre 14, 2013, 10:17:47 am »
Riporto dal topic sulla gita Bergamo - Castello di Malpaga:
Un paio di foto della gita:

La mia Brompton (blu) e quella di Anna Lisa (gialla) sistemate nel regionale Lecco - Bergamo. Stranamente siamo riusciti a ficcare tra i due sedili la mia, che ha il manubrio M, ma non la sua che ha il manubrio S. La mia entrava a pelo, ma a quanto pare la leggera bombatura del manubrio S era quello che ci ha impedito di ficcare anche la gialla tra i sedili. Poco male, messa di fianco non dava alcun fastidio.
(Image removed from quote.)

La bici di Monica, che ha diligentemente pagato il supplemento per la bici (€ 3 per 24 ore), ma siamo stati costretti a poggiarla a terra perché mancava un vano bici:
(Image removed from quote.)

Monica e Anna Lisa, poi Anna Lisa e io:
(Image removed from quote.)

@ Hopton:
Per mia somma vergogna, non riesco a riconoscere il treno; dalle dimensioni dei finestrini sembrerebbe un FLIRT, ma l'arredamento non mi convince e poi non mi risultava che girassero anche sulla Lecco-Bergamo...
Vittorio
Vittorio quel treno nuovo fiammante sulla Lecco-Bergamo ha sorpreso anche me. Mia moglie, che ha maggiore spirito di osservazione di me, mi dice che sulla carrozza c'era la scritta "Besanino". Quindi sono quelli a gasolio (tu conosci senz'altro il modello) che sono normalmente in funzione sulla linea non elettrificata Lecco-Molteno-Besana-Monza-Milano Garibaldi. Evidentemente il sabato li utilizzano anche sulla Lecco-Bergamo, non saprei.
Fatto sta che sono indubbiamente belli e luminosi, e sotto i sedili ci sta comodamente una pieghevole da 20", però trovo deludente che la mia amica abbia dovuto pagare il supplemento bici per poi doverla tenere poggiata a terra in quel modo, dato che non era previsto alcuno spazio apposito. Almeno le vecchie carrette che prendo io sulla linea Lecco-Carnate-Monza-Milano spesso hanno il palo centrale a cui poter legare una bici... Insomma essendo treni nuovi mi aspettavo che considerassero questo aspetto.
Mario
Si, Vittorio, è un Flirt di Trenord. http://www.duegieditrice.it/2012/07/non-solo-flirt-a-fiorenza/
« Ultima modifica: Dicembre 14, 2013, 01:59:34 pm by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1044
  • Reputazione: +233/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #172 il: Dicembre 14, 2013, 02:41:26 pm »
Scusate l'intervento ma sono allibito. Un treno nuovo di canna senza il vano biciclette??! Mi tocca vedere una bici per terra in un vestibolo!! E' incredibile! Mi chiedo dove abbiano la testa quei personaggi che gestiscono queste cose. Un treno pendolari moderno DEVE avere un zona dove mettere le bici. Siamo nel 2013 e con i tempi che corrono si impongono certe soluzioni! Vuoi per il continuo rincaro dei trasporti vuoi perché è ora di star più attenti in termini di inquinamento non capisco perché provvedimenti elementari non vengano presi in considerazione. Mi chiedo se i signori che si fanno fotografare alla presentazione di questi nuovi treni ( http://www.duegieditrice.it/2012/07/non-solo-flirt-a-fiorenza/ ) siano capaci di fare il loro mestiere. Mi vien da pensare di no e come tali DEVONO ANDARE A CASA, giusto per usare una frase ricorrente in questi giorni. Questi personaggi hanno stipendi di qualche decina di migliaia di euro al mese ma evidentemente non sono capaci di ragionare sulle cose più elementari.
Sarebbe ora che nei posti dove si decidono certe cose ci fosse gente capace di fare quel mestiere e non dirigenti importati da qualche fabbrica di giocattoli. Perdonatemi! Sa molto di rivolta dei forconi. Ma quando si spende qualche milione per un treno sarebbe opportuno pensare due volte a quello che si fa. Specialmente se ad usarlo è gente che ha mille problemi. Il Flirt è un bel treno ed io l'ho visto attrezzato per il trasporto bici. Evidentemente qualcuno ha pensato che non serviva. Bravo!!
Ciao a tutti.
Solo chi pedala va avanti!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3297
  • Reputazione: +212/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #173 il: Dicembre 14, 2013, 09:46:17 pm »
In un progetto versatile come il FLIRT (o il GTW; se Anna Lisa ha visto la scritta "Besanino" vuol dire che era un GTW 4/12, non un FLIRT; stesso costruttore, interni simili, architettura costruttiva tutta diversa) gli allestimenti interni li sceglie il committente, non il costruttore, e infatti i FLIRT ETR 350 a cinque casse ordinati dall'Emilia-Romagna sono attrezzati per le bici (così come lo saranno i Coradia di Trenitalia che cominceranno a essere consegnati nei prossimi mesi) mentre non lo sono gli ETR 360 (FLIRT a sei casse) ordinati dal Veneto, che ha voluto invece privilegiare l'offerta di posti a sedere. L'esperienza dell'esercizio dovrebbe poi dire quale sarà stata la scelta più oculata nelle specifiche condizioni d'esercizio; c'è comunque di buono che su rotabili di questo genere introdurre modifiche dell'allestimento interno è piuttosto facile e rapido. Per fare un esempio, per i nuovi Coradia di Trenitalia si parla di allestimenti così versatili da poter offrire il trasporto bici in settimana e il trasporto sci nel week-end.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1044
  • Reputazione: +233/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #174 il: Dicembre 14, 2013, 11:23:28 pm »
Si è un GTW 4/12 (ATR125). Oggi in fase progettuale si possono prevedere allestimenti flessibili in grado di soddisfare esigenze diverse. Grazie a strapuntini e strutture pieghevoli o rimovibili è relativamente facile predisporre un ambiente per diversi usi. Un treno moderno deve poter soddisfare diverse esigenze che vanno dal trasporto di persone portatrici di handicap, alle biciclette, a colli ingombranti, etc. Non è richiesto un grande sforzo economico e tecnico. Ma è necessario pensarci. E' pur vero che la stragrande maggioranza dell'utenza non ha necessità particolari ma, a mio parere, certi allestimenti sono imprescindibili indipendentemente dalla configurazione generale del treno. E' una questione di civiltà, almeno come la intendo io che però non sono il Padre Eterno.
« Ultima modifica: Dicembre 15, 2013, 09:20:00 am by gip »
Solo chi pedala va avanti!

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #175 il: Dicembre 15, 2013, 09:23:05 am »
In effetti pagare 3 euro per il supplemento bici ed essere poi costretti a sistemarla in quel modo fa rabbia. Qualche fermata dopo Lecco è salito un gruppo con un oceano di bambini, e sono stato tutto il tempo che salivano con il patema, perché giravano attorno alla bici o la scavalcano o un po' tutte e due le cose.
Invece per le pieghevoli come dicevo c'è ampio spazio per sistemarle sotto il sedile, per chi è disposto a metterla a terra rovesciata. In tal caso ci sta anche una pieghevole più grande di una Brompton, tipo una classica 20" a piega centrale. Oppure l'alternativa è insalsiciottarla tra due file di sedili, come si vede nella foto. In questo caso però lo spazio non basta per una 20": la mia Brompton M (quella blu in foto) ci è entrata a pelo, mentre quella S di Anna Lisa (la gialla) no! Da quel che ho capito la causa è la leggera curvatura del manubrio S, che pur essendo davvero minima risulta di ostacolo all'inserimento della bici tra i sedili. :-\ Non sono certissimo però che non ci fosse qualche altro modo o barbatrucco per riuscire ad infilarla, non sono stato lì ad insistere e l'ho sistemata di fianco al sedile, sul corridoio. Quest'ultima soluzione infatti è comoda perché il corridoio di quella carrozza è più ampio dei vecchi regionali che uso io, dove anche una pieghevole di spessore 27 cm come la Brompton messa di fianco al sedile sarebbe di ostacolo al cammino dei passeggeri. Invece su questo treno secondo me ci stanno comode senza intralciare il transito non solo le Brompton ma anche diverse pieghevoli da 20" con spessore di poco maggiore, per es. le varie Vitesse o Speed con spessore 29/30 cm, e forse anche bici un po' più spesse, ma bisognerebbe testarlo.
Concludendo questo treno, bello ma scomodissimo per le bici normali, è uno di quei tanti casi in cui l'utilizzo di una pieghevole supplisce alle carenze strutturali e organizzative di questo paese in materie di mobilità "dolce". Sarà per questo che le pieghevoli si stanno diffondendo maggiormente in Italia che in Olanda...
Mario
« Ultima modifica: Dicembre 15, 2013, 09:28:53 am by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1044
  • Reputazione: +233/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #176 il: Dicembre 15, 2013, 10:57:29 am »
Condivido Hopton. Volevo chiederti, per mia curiosità, se hai provato ad infilare una delle pieghevoli sotto il sedile anziché tra i divani. Dalle foto che hai postato forse ci poteva stare.
Solo chi pedala va avanti!

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #177 il: Dicembre 15, 2013, 05:29:42 pm »
Gip non ho provato a infilarla sotto il sedile ma tempo fa ho preso il Besanino da Monza (la linea che prendo di solito via Carnate era interrotta quel giorno, quindi ho preso per disperazione il Besanino che ci mette un'ora e 20" per fare i 40 km scarsi tra Monza e Lecco...) e ho potuto constatare che mettendo la Brompton coricata sotto quei sedili ci avanza ancora un bel po' di spazio, quindi non c'è problema con quasi tutte le pieghevoli da 20". La prossima volta che mi capita di risalirci provo a misurare meglio, per capire quali pieghevoli possono essere sistemate in quel modo e quali invece sarebbero escluse. Se non sbaglio tutti i treni nuovi sono equipaggiati con sedili di quel tipo, quindi la questione alla lunga potrebbe risultare importante per noi pieghevolisti: in caso di affollamento o di mancanza di altri spazi avremmo sempre la possibilità di sistemare le nostre pieghevoli sotto il sedile, in tutta sicurezza e senza dare fastidio a nessuno. :)
Mario
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1044
  • Reputazione: +233/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #178 il: Dicembre 15, 2013, 05:56:57 pm »
Grazie Hopton. Non conosco l'ATR125 ma se conosco i tedeschi preferiscono usare divani cantilever che non hanno zampe a terra. Lo fanno per due motivi: è più facile pulire il treno e resta spazio per i bagagli sotto il sedile. Può essere una soluzione. Ciao e grazie ancora.
Solo chi pedala va avanti!

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10106
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #179 il: Dicembre 27, 2013, 06:39:42 pm »
la Brompton su un treno romano ad alta frequentazione (in un momento di bassa frequentazione)  ;D



Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Tags: trasferimenti