Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: pieghevole e treni regionali (pendolari e non)  (Letto 335539 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10106
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #315 il: Ottobre 30, 2023, 06:41:58 pm »
possibile siano predisposte per eventuali sedie a rotelle?
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1044
  • Reputazione: +233/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #316 il: Ottobre 30, 2023, 08:00:32 pm »
Ho lo stesso dubbio...
Solo chi pedala va avanti!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3294
  • Reputazione: +212/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #317 il: Ottobre 30, 2023, 08:37:14 pm »
Lo escluderei, per due motivi: in genere le postazioni per sedie a rotelle sono equipaggiate di vere e proprie cinture di sicurezza, con chiusura a scatto uguale a quella delle auto; inoltre queste che ho fotografato sono poste nei due vestiboli contrassegnati col pittogramma della bicicletta, distinti da quello con il pittogramma della sedia a rotelle, posto in corrispondenza della ritirata attrezzata.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3294
  • Reputazione: +212/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #318 il: Gennaio 18, 2024, 06:35:46 pm »
Ciao a tutti, l’altro giorno ho fatto un viaggetto in treno sulla Milano-Lecco e mi sono imbattuto, sia all’andata che al ritorno, nelle ormai anzianotte carrozze per Medie Distanze a vestiboli paracentrali (MDVC, se ne parla nella pagine 20 e 21), che rispetto agli elettrotreni moderni non hanno la comodità dell’ingresso a raso – almeno dai marciapiedi alti – ma offrono tuttora spazi e confort più che decorosi. Durante uno dei tanti ammodernamenti che hanno subito nella loro ormai ultraquarantennale carriera, le porte a battente singolo fra vestiboli e ambienti passegggeri sono state sostituite da leggere antine “stile saloon”, comode da muovere ma che lasciano passare più di uno spiffero dal vestibolo. Ma questo non c’entra molto con la comoda sistemazione che si può ricavare per una bici piegata tra la porta stessa e il sedile singolo addossato alla paretina. Non ho controllato a tappeto, ma direi che – essendo due i vestiboli e quindi quattro le paretina di separazione – per ognuna di queste carrozze gli spazi per le bici sono quattro. Certo, a patto di trovarli liberi…

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Tags: trasferimenti