Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: pieghevole e treni regionali (pendolari e non)  (Letto 266374 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9971
  • Reputazione: +174/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #60 il: Settembre 03, 2012, 10:16:09 pm »
segnalo la solita discussione
borsa portabici, per il trasporto/occultamento della bici piegata
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=28.0

 ;)

e da altra discussione:
Stamattina la mia Bigfish ha incontrato in treno una Brompton nera sulla tratta Milano-Varese


Anche oggi ho fatto il mio 'commuting' auto - treno - bici e sto prendendoci meglio la mano.
Allego una foto esplicativa.......!
Giudizio definitivo tra qualche giorno!

......

Qualche altra fotilla
.....
sul treno


sul treno in compagnia

« Ultima modifica: Settembre 13, 2013, 09:46:54 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2892
  • Reputazione: +199/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #61 il: Settembre 05, 2012, 09:22:19 pm »
Un paio di settimane fa (il tempo di finire il rullino e sviluppare le dia) nuova prova di viaggio con la Dahon Vitesse, stavolta sui treni TSR di Trenord in servizio nel Passante di Milano (linee S).
Su questi treni le motrici d'estremità (EB 711) hanno il piano inferiore interamente arredato con strapuntini, per cui problemi di spazio non ce ne sono (ci starebbe un tandem... se non fosse vietato portarlo): le intermedie (EB 710, una o tre secondo le composizioni dei treni) hanno invece un arredamento misto, parte con poltroncine e parte con strapuntini (si vede nella seconda foto), ed ecco il risultato, visto dai due lati:





Lo spazio in altezza sotto i sedili è più che sufficiente; quello che manca è la larghezza, perchè i sedili hanno un piede unico al centro che spezza lo spazio disponibile.
Con la bici coricata su questo lato, catena e cambio non rischiano danni strisciando per terra e si evita che gli altri passeggeri inciampino nel tubo reggisella, però la sella sporge un po' troppo nel corridoio.
Per confronto, ecco la bici coricata sull'altro lato:



In quest'ultima immagine la freccia indica lo spazio ricavato fra gli schienali dei sedili, insufficiente per farci entrare la Vitesse, ma sicuramente più che sufficiente per una Brompton.
Dopo aver fatto le foto, siccome il treno era vuoto, ho messo la bici in piedi contro gli strapuntini chiusi per il resto del viaggio e qui è successa una cosa simpatica: a una fermata intermedia sono saliti due stranieri, forse pachistani o nordafricani, uno dei quali si è seduto su uno degli strapuntini vicino alla bici. Arrivato alla mia fermata (Repubblica), ho recuperato la bici e, appena sceso, ho cominciato ad aprirla ancora accanto al treno; nel mentre, ho notato con la coda dell'occhio un movimento: ho guardato meglio ed erano i due stranieri, con il naso schiacciato contro il finestrino e sorridenti come due bambini, che guardavano me che che rimontavo il mio gioiellino.
Ci siamo salutati con grandi sorrisi e cenni di mani mentre il treno ripartiva e me ne sono andato sorridendo anch'io.
La bici pieghevole - oltre a tutto il resto - incrementa l'amicizia fra i popoli!

Vittorio
« Ultima modifica: Settembre 05, 2012, 09:24:30 pm by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Val_Ter

  • maestro
  • ****
  • Post: 326
  • Reputazione: +38/-0
  • Chi vuole trova modo, chi non vuole trova scuse.
    • Il mio sito (otto anni che non lo aggiorno, che vergogna!)
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #62 il: Settembre 12, 2012, 11:25:01 am »

La BFold della mia compagna e la mia Hoptown con portacane occultate dalle sacche causa presenza di controllore pignolo che sulle prime ha pure fatto mettere la museruola al cagnetto (poi levata appena possibile). La soluzione e' un po' naif e soprattutto c'e' il problema delle dimensioni della bici con portacane che quasi sicuramente eccedono il consentito. La soluzione sarebbe smontare il portacane ma ho lasciato perdere ed e' andata bene.
CO2 NON emessa a settimana: 12 kg - Carburante RISPARMIATO a settimana: 6 litri - Euro risparmiati in treno con la pieghevole: 125,35
HT 5 Cappuccino - Non riesci a leggere cosa c'e' scritto sul mio avatar? Clicca QUI!

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9971
  • Reputazione: +174/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #63 il: Settembre 12, 2012, 11:36:29 am »
questo sì che si chiama faidate!  ;D
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Val_Ter

  • maestro
  • ****
  • Post: 326
  • Reputazione: +38/-0
  • Chi vuole trova modo, chi non vuole trova scuse.
    • Il mio sito (otto anni che non lo aggiorno, che vergogna!)
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #64 il: Settembre 12, 2012, 11:49:32 am »
questo sì che si chiama faidate!  ;D

Prossima volta metto pure il cane sotto la sacca!  ;D
CO2 NON emessa a settimana: 12 kg - Carburante RISPARMIATO a settimana: 6 litri - Euro risparmiati in treno con la pieghevole: 125,35
HT 5 Cappuccino - Non riesci a leggere cosa c'e' scritto sul mio avatar? Clicca QUI!

Offline Gianni65

  • maestro
  • ****
  • Post: 303
  • Reputazione: +38/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #65 il: Settembre 12, 2012, 02:14:27 pm »
Io la uso nel tratto "Sesto fiorentino" - "Firenze Rifredi". Dai 7 ai 12 minuti secondo le (eventuali) fermate intermedie.

Proprio per questo bisognerebbe far cambiare il regolamento ferroviario relativamente al trasporto delle biciclette.
Inizialmente era stato pensato per consentire di smontare e impacchettare le biciclette tradizionali  durante i lunghi viaggi turistici.

Ma la bicicletta pieghevole è un'altra cosa: è compatta,  si carica in treno almeno due volte al giorno, per pochi minuti e su treni affollati. Non c'è né il tempo né lo spazio per armeggiare. Molto meglio piazzarla rapidamente in un angolo in una nicchia per i bagagli, come un passeggino o una valigia.

Inoltre nascondere una bicicletta pieghevole sotto un telo in un treno affollato è il metodo più sicuro per far male a chi ci passa accanto e non sospetta la consistenza metallica e spigolosa del bagaglio.

Oltre un anno fa scrissi anche alla FIAB (è l'associazione di riferimento della nostra categoria nei rapporti con Trenitalia) per chiedere di intervenire su questo tema, ma purtroppo anche da loro la sensibilità su questo specifico tema è ancora molto scarsa.  :-\
« Ultima modifica: Settembre 12, 2012, 02:16:36 pm by Gianni65 »

Offline dottorino

  • iniziato
  • *
  • Post: 19
  • Reputazione: +1/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #66 il: Settembre 12, 2012, 02:46:28 pm »
qualcuno del forum è per caso iscritto alla FIAB per provare a portare alcune proposte a trenitalia?

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9971
  • Reputazione: +174/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #67 il: Settembre 12, 2012, 03:53:01 pm »
purtroppo anche da loro la sensibilità su questo specifico tema è ancora molto scarsa.  :-\

Dagli un po' di tempo.... qui stiamo parlando del futuro della mobilità  ;D

da altra discussione:
Ciao a tutti, ogni giorno prendo mattina e sera i regionali dell'Emilia Romagna con la mia pieghevole (btwin) di cui purtroppo non ho la sacca. Oggi, dopo aver preso la seconda pseudo multa (8.50 euro) per non avere la sacca ho deciso di fare l'abbonamento annuale per poter portare la bici sul treno e sapete che mi hanno detto? Che l'abbonamento regionale annuale per la bici non esiste piu'.
 >:(
Mi hanno detto che se proprio ci tengo a portarmi dietro la bici devo comprarmi una sacca e perdere un sacco di tempo a mettere e togliere la bici da li dentro...oppure fare ogni giorno un biglietto da 3,50 euro....
Assurdo..
« Ultima modifica: Settembre 14, 2012, 10:10:28 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 863
  • Reputazione: +63/-2
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #68 il: Settembre 13, 2012, 08:53:37 am »
qualcuno del forum è per caso iscritto alla FIAB per provare a portare alcune proposte a trenitalia?

(Io sono in una associazione che fa parte della FIAB)
Comunque la FIAB sono decine di anni che combatte con Trenitalia per migliorare questo tema, e alcuni risultati importanti li ha raggiunti, ad esempio la possibilità di caricare una bici per vagone sui TAF il sabato e la domenica (prima era semplicemente "vietato e basta" e ti facevano sistematicamente scendere / non salire).

Purtroppo questi cambiamenti richiedono tempo, più persone sostengono la FIAB e le iniziative e più alla svelta si migliorerà (sempre IMO :) ).

Ti faccio solo un esempio: i contratti tra le Regioni e Trenitalia si basano sul numero di posti X i chilometri percorsi, su cui si calcola il finanziamento pubblico. Ogni modifica del numero di posti a sedere obbliga comporta una modifica del finanziamento, e questo può avvenire solo al termine del contratto.

PS: che i TAF avessero troppi posti a sedere era chiaro dagli anni '90 guardando i progetti di altre nazioni come l'Austria, in cui ad esempio i regionali a doppio piano avevano il piano inferiore con due file longitudinali di seggiolini a scomparsa (praticamente un enorme salone unico).
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Offline labre

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #69 il: Settembre 14, 2012, 10:28:16 am »
Purtroppo è un rischio che si corre.  :-\

Ma si può affrontare con una spesa minima
borsa portabici, per il trasporto/occultamento della bici piegata
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=28.0
 ;)

Io la comprerei volentieri la borsa, ma ci vuole un sacco di tempo a chiudere la bici e riporla li dentro... e la mattina il tempo e' sempre poco.



Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #70 il: Settembre 14, 2012, 10:35:39 am »
credo che per gli eventuali controllori basti un telo scuro con cui copri e basta la bicicletta, anche di quelli molto leggeri e sottili da poter riporre in un piccolo spazio.
« Ultima modifica: Settembre 14, 2012, 10:42:07 am by NessunConfine »
Lorenzo - Tern Link P9

Offline DJ

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1646
  • Reputazione: +105/-0
  • Folding bike = better life!!
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #71 il: Settembre 14, 2012, 10:50:33 am »
puoi usare anche un telo scuro come dice nessunconfine..l'importante è che sia coperta. Ce lo metti sopra e via. Secondo me ti coviene, altrimenti paghi un sacco di multe! p.s che senso ha che paghi l'abbonamento della bici se hai una pieghevole che passa come bagaglio a mano? sfrutta questa cosa e usa una borsa o telo per coprirla!! 8)
DJ
Dahon MUP8-Brompton M6L- Nanoo Avenue

Offline labre

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #72 il: Settembre 14, 2012, 10:59:48 am »
credo che per gli eventuali controllori basti un telo scuro con cui copri e basta la bicicletta, anche di quelli molto leggeri e sottili da poter riporre in un piccolo spazio.

Purtroppo un telo non basta, il controllore ha detto che la borsa deve essere completamente chiusa, se ha parti aperte, tipo sotto le ruote non e' una sacca e quindi, da regolamento, deve pagare.
Inoltre non basta avere il telo o la sacca in borsa... la bici va imbustata prima di salire in vettura.. altrimenti sono 60 euro di multa.
 >:(

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #73 il: Settembre 14, 2012, 12:29:24 pm »
ma quale regolamento..? è pubblico o lo sanno solo loro?

Comunque la borsa Carry-On di Dahon ha unito la compattezza e la leggerezza di cui parlavo sopra e il fatto che viene totalmente chiusa anche sotto alle ruote. La Carry-On ha anche gli strap interni in velcro per il trasporto passivo per sostenere il peso della bici sospesa e non appoggiata sul fondo, naturalmente ci vogliono quella manciata di secondi per sistemarli correttamente alla bici che a volte si può non avere, ma volendo si può anche non agganciare e sostenere la bici dal sacchetto non dimenticandosi che non è agganciata internamente e quindi non si può portare a spalla.
Lorenzo - Tern Link P9

Offline labre

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:pieghevole e treni regionali (pendolari e non)
« Risposta #74 il: Settembre 14, 2012, 12:49:05 pm »
Il regolamento e' pubblico purtroppo, lo trovi sul sito di trenitalia. Dice che la bici deve essere riposta nell'apposita sacca. Il controllore poi mi ha parlato di una loro circolare interna, della settimana scorsa, in cui si diceva che la bici deve essere racchiusa in una  "apposita borsa".

Esiste una versione economica della carry-on o il prezzo migliore e' quello che si trova online di 60 euro?
Grazie mille.


ma quale regolamento..? è pubblico o lo sanno solo loro?

Comunque la borsa Carry-On di Dahon ha unito la compattezza e la leggerezza di cui parlavo sopra e il fatto che viene totalmente chiusa anche sotto alle ruote. La Carry-On ha anche gli strap interni in velcro per il trasporto passivo per sostenere il peso della bici sospesa e non appoggiata sul fondo, naturalmente ci vogliono quella manciata di secondi per sistemarli correttamente alla bici che a volte si può non avere, ma volendo si può anche non agganciare e sostenere la bici dal sacchetto non dimenticandosi che non è agganciata internamente e quindi non si può portare a spalla.

Tags: trasferimenti