Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: freno a pedale (contropedale)  (Letto 32256 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline nestle

  • assistente
  • ***
  • Post: 168
  • Reputazione: +2/-0
freno a pedale (contropedale)
« il: Luglio 20, 2012, 09:13:01 pm »
--- ADMIN ON

segnalo:

cambio interno al mozzo compatibilità raggi cerchione (bfold 3, shimano nexus ..)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7126

--- ADMIN OFF




Ciao a tutti.

ho letto in giro che alcuni modelli di bici (anche dahon) hanno il freno a pedale, ovvero a pedalata inversa.

sapete quali modelli lo montano?

non mi sembra molto comodo come sistema e visto che vorrei prendere un'altra pieghevole in famiglia vorrei sapere quali ce l'hanno o da dove si capisce nelle specifiche.

per esempio la dahon ios p8 o la dahon mu xl ce l'hanno?

« Ultima modifica: Gennaio 19, 2014, 11:02:36 am by occhio.nero »

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4124
  • Reputazione: +157/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #1 il: Luglio 21, 2012, 01:44:25 am »

Il mese scorso ho visto una Tern a marcia singola e con freno a pedale. Ho chiesto conferma al negoziante perché mi sembrava strano, e me l'ha confermato. Sapevo che la Tern fa una single speed (in pratica la versione Tern della Dahon Uno), ma pensavo avesse i freni normali, invece non c'era alcun cavo, quindi era con freno a pedale. Forse era una versione modificata.
Comunque solitamente la Dahon indica nelle specifiche il tipo di freno installato, altrimenti in caso di dubbio basta che vedi se ci sono dei cavi: se sono assenti deve esserci per forza il freno a pedale.
Il freno a pedale, se non vado errato, si trova solo nelle bici a scatto fisso, se mi sto sbagliando invito chi è più pratico a mazzolarmi e fustigarmi.  ;D  Le bici a scatto fisso sono sprovviste di ruota libera, per cui la pedalata è solidale con il movimento della ruota: se si pedala all'indietro la bici va in retromarcia. La trasmissione a ruota fissa è possibile solo sulle bici a pignone posteriore unico, quindi bici a marcia singola o con cambio integrato nel mozzo. In teoria quindi se vedi una bici con un cavo non è detto che non sia con freno a pedale: potrebbe essere con freno a pedale ma avere il cambio nel mozzo, e quindi avere il relativo cavo del cambio, ma non penso che siano molto diffuse.
Tempo fa ho provato ad approfondire su un blog di appassionati di bici a scatto fisso, e mi sembra di aver capito che il meccanismo non è esente da rischi, può guastarsi all'improvviso e allora si resta completamente senza freni. Almeno così mi è sembrato, visto che nel blog parlavano appunto di possibili accorgimenti per scongiurare questo rischio. Del resto il codice della strada proibisce l'uso di bici dotate esclusivamente di freno a pedale.
Mario
« Ultima modifica: Luglio 21, 2012, 02:02:30 am by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline nestle

  • assistente
  • ***
  • Post: 168
  • Reputazione: +2/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #2 il: Luglio 21, 2012, 08:19:22 am »
ok, grazie mille ;)

quindi la ios p8 e la mu xl non dovrebbero averlo visto che hanno tutte e due le manopole dei freni giusto?

sinceramente il freno a pedale un po' mi inquieterebbe, una cosa è abituarsi a marce nuove, per i freni vorrei andare sul sicuro...

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9847
  • Reputazione: +171/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #3 il: Luglio 21, 2012, 10:47:25 am »
In realtà il freno a pedale l'ho visto, fuori dall'Italia, anche su bici da passeggio.
Richiede sicuramente meno manutenzione dei classici freni a tacchetti, anche se personalmente lo ritengo un po' scomodo (rispetto ai secondi) per due motivi:
  • meno modulare nell'intensità della frenata
  • impossibilità di riallineare i pedali al semaforo, per posizionarli per la partenza

Ma questa è solo la mia idea.

----------------

da altra discussione:

Come avevo già anticipato ho comprato un cambio da mozzo Sachs Torpedo 515 Treigang. Unico problema riscontrato è il fatto che hanno tutti 36 fori, mentre la Graziella ne ha 24.




Mi sono quindi messo all'opera, dopo aver pulito per bene i raggi, ed ho usato questo schema: ogni due fori ne lasciavo uno libero.
Ho accorciato i raggi di 3 mm ciascuno, ed il gioco ha funzionato.
Questo cambio è anche dotato di freno a contropedale.




Adesso dovrò equilibrare il cerchio.

(Image removed from quote.)(Image removed from quote.)
Freno a contropedale molto ben modulabile sia prima che dopo la sostituzione del mozzo
Veramente soddisfatto del mio acquisto

attenzione, ho idea che se diminuisci i denti del pignone diminuisce in proporzione il momento frenante a parità di sforzo sui pedali quando azioni il contropedale.

da altra discussione:
..................
Col contropedale ti "ammazzi" il primo giorno perché non sei abituato, dopo ci fai l'abitudine, a me è successo così (e sono una capra!!!) ormai non sbaglio nemmeno più a fermarmi al semaforo coi pedali in direzione giusta  ;)
................

.....................

Per questo tipo di bicicletta con freno a contropedale, in Italia il codice della strada prevede che sia obbligatorio usare anche il freno anteriore. Io ho deciso a mio rischio e pericolo di privarmene, ma sappiate che è necessaria una certa destrezza per sopravvivere nel traffico in queste condizioni. Dopo essere entrati in confidenza col contropedale, scordatevi la possibilità di inchiodare, poichè anche bloccando la ruota posteriore in caso di emergenza vi ritroverete a sgommare senza possibilità di fermarvi nel breve. A parte questo, il funzionamento del freno integrato nello SRAM mi sembra essere adeguato, a patto di utilizzarlo nel modo corretto. Sarà necessario imparare a mantenere le gambe sempre in una certa posizione in modo tale da attivare il più velocemente possibile la frenata in caso di bisogno: è esattamente come se teneste sempre un dito su una leva del freno, ma il discorso trasposto alle gambe e ai pedali. La frenata dello SRAM a due velocità risulta essere adeguatamente modulabile. Siccome sono risultato bravo ad azionare il pedale sinistro (sono mancino di piede) ho dovuto imparare a partire da fermo ai semafori con il piede destro - azione che con una bici normale eseguirei pure con il piede sinistro. Mi è già capitato una volta di schiantarmi su una moto che ha inchiodato e generalemente mi capita spesso di incartarmi in fase di frenata, perchè quando ci si ferma capita di avere le gambe in una posizione non agevole alla discesa. Se questa bici avesse il tipico telaio con tubo orizzontale, ora sarei probabilmente evirato.


..........................



Non vorrei portare sfiga, ma il pedale che gira a vuoto per mezzo giro verso l'avanti è sintomo di un mozzo contropedale rovinato. Non parlo di mozzi tipo il nexus con le marce ma di mozzi single speed contropedale che comunque funzionano in frenata con lo stesso principio. Ne ho assemblate parecchie di bici così. Quando pedali all'indietro disinneschi la ruota libera e avvii il freno. Pedalando poi di nuovo nella direzione corretta hai un momento di mancanza di frizione dove i pedali girano a vuoto e poi riprendono a portare avanti la ruota. Nei contropedali che funzionano bene questa fase di "folle" è piccolissima, quasi impercettibile, quando il freno contropedale è difettoso arrivi a quella sensazione che mi sembra di avere capito che descrivi tu. Comunque per essere sicuro prova un'altra bici che ha lo stesso mozzo o una bici con un contropedale e fai il paragone. In un buon contropedale non dovrebbe succedere.
« Ultima modifica: Dicembre 16, 2016, 08:30:59 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #4 il: Luglio 23, 2012, 09:15:29 am »
anche i primi modelli di Graziella montavano il freno posteriore a pedale e quindi avevano solo la leva del freno anteriore.
io da ragazzino lo trovavo divertente in quanto sgommavi e derapavi che era una bellezza.
Sapendo di non poter girare liberamente i pedali all'indietro quando smettevo di pedalare per frenare lo facevo già in una posizione comoda per la ripartenza. è una cosa che dopo un po' di abitudine si fa in automatico.

cmq un conto è la ruota a scatto fisso (il movimento del pedale è solidale con il movimento della ruota posteriore, non si può smettere di pedalare e per frenare rallento la pedalata e spingo all'indietro cercando di vincere la forza impressa precedentemente) e un conto è la frenata con contropedale (la ruota è libera, posso smettere di pedalare in discesa, l'unica cosa che non posso fare senza che si azioni il freno è quella di girare le pedivelle al contrario).
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline Sasao

  • iniziato
  • *
  • Post: 17
  • Reputazione: +0/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #5 il: Ottobre 05, 2012, 09:53:13 am »

Il mese scorso ho visto una Tern a marcia singola e con freno a pedale. Ho chiesto conferma al negoziante perché mi sembrava strano, e me l'ha confermato. Sapevo che la Tern fa una single speed (in pratica la versione Tern della Dahon Uno), ma pensavo avesse i freni normali, invece non c'era alcun cavo, quindi era con freno a pedale. Forse era una versione modificata.
.....

Ti confermo che hai visto una tern link uno che ha il freno posteriore a contropedale e vbrake solo anteriore. Non era modificata quindi.
L' ho anche provata, il contropedale mi ha dato l' impressione di una cosa a cui ci si abitua con facilità. Il vantaggio, oltre alla pioggia, è che il freno a contropedale ha un' usura quasi pari a 0 rispetto a tutti i componenti classici di una bicicletta e. di pari passo, anche la manutenzione è praticamente inesistente. Circolano voci incontrollate, ahahah, di bici vecchissime praticamente distrutte ma con il meccanismo del contropedale praticamente intatto. Poi non l' ho presa, ho preso la D8, ma non per il freno, ma perchè la D8 ha il cambio.
Tern Link D8 grigio-arancio

Offline sileno.sc

  • assistente
  • ***
  • Post: 128
  • Reputazione: +25/-0
    • Centro d'Educazione Ambientale "Riserva Litorale Romano"
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #6 il: Gennaio 05, 2013, 03:00:25 pm »
Uso da pochissimo una piccola bici Dahon che monta un mozzo a tre marce con freno interno a contropedale e a parte la scomodità iniziale dovuta al fatto di non poter "caricare" il pedale quando si vuole partire con la gamba nella migliore posizione, non ci sono problemi che possano far detestare un simile sistema di frenata. La scelta del fabbricante che ha curato l'allestimento della mia bici è stata dettata da diversi fattori oltre a quelli già citati sopra: su ruote particolarmente piccole i pattini dei freni che agiscono sul cerchio sono stressatissimi dalla notevole velocità di rotazione delle ruote (la mia è una 16 pollici); all'atto della chiusura/piegatura della bici non ci sono cavi aggiunti da tener conto; esteticamente la linea della bici è più pulita; il peso è sensibilmente inferiore rispetto ad un alternativo sistema V-brake (nel mio caso).
Riguardo all'usura, non posso pronunciarmi, ho percorso appena 200 Km da quando ho fatto la revisione del mozzo e devo dire che la frenata, una volta presa confidenza col sistema, è potente e modulabilissima. Non ha mai impuntamenti o "incertezze" nel ritorno. Tenendo poi conto che il mozzo era un concentrato di morchia e ruggune, posso solo aspettarmi di meglio mano a mano che prosegue il "rodaggio". Posso consigliare a chi dovesse eseguire per conto proprio la manutenzione di simili freni, di abbondare con il grasso e di usarne uno ad alte prestazioni. Ne esistono anche di appositamente studiati per questa applicazione.
Interessante questa esperienza:
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?ARCHIVE=true&TOPIC_ID=7999
questa:
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=6264
e per i veri appassionati del fai da te:
http://www.rideyourbike.com/sramIGH.shtml
Buone pedalate,
     Simone :-)
« Ultima modifica: Gennaio 05, 2013, 03:04:43 pm by sileno.sc »
"Non ereditiamo il mondo dai nostri padri, ma lo prendiamo in prestito dai nostri figli" - Antico Proverbio Navajo

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9847
  • Reputazione: +171/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #7 il: Luglio 26, 2014, 07:40:51 am »
........................
Per il fissaggio della leva del freno avrei pensato a questo:
http://www.fischeritalia.it/prodotti/cpt/
da usare in "verticale" con il dado inferiore che oltre a chiudere l'anello fissa anche la leva.
Che ne dite?

Non so. assicurati che non ci sia il rischio di una sua rotazione. Se dovesse finire in mezzo ai raggi durante una discesa, potresti cadere rovinosamente.  :-\

Ma queste sono solo mie idee.
« Ultima modifica: Luglio 26, 2014, 07:42:40 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline bronsaquerta

  • apprendista
  • **
  • Post: 65
  • Reputazione: +11/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #8 il: Agosto 27, 2014, 08:07:05 am »
ho trovato la ruota su Amazon per 35 euro presso Taylor wheels, Germania(+10, incluse spese di spedizione, per un pignone da 16 denti in sostituzione di quello a 19 in dotazione, che non ho pensato di richiedere subito)

mi sono dovuto arrangiare per fissare la leva (casualmente sul telaio c'erano due fori in cui ho potuto mettere due piccoli bulloni) ma sto pensando ad una soluzione migliore.
All'inizio ho mantenuto il v-brake anteriore ma poi ho tolto pure quello perché la frenata che mi garantisce il posteriore è più che sufficiente in base alle mie esigenze; tutto sta all'abituarsi: ad esempio ricordarsi di arrivare ad un semaforo con i pedali già in posizione per la partenza. Rispetto alle esperienze che ho letto, questo freno non ha un minimo di lasco, cioè appena fai il movimento all'indietro, già frena: la modulabilità della frenata sta nel premere più o meno forte sul pedale.
Rimuovendo i freni, oltre alla bellezza di una linea più spartana e pulita della bici, ho guadagnato molto nella compattezza della chiusura.
"Non entrerei mai a far parte di un club che accetterebbe uno come me come socio"

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3405
  • Reputazione: +170/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #9 il: Agosto 27, 2014, 12:18:35 pm »
Ciao Bronsaquerta, ti ringrazio per aver condiviso il tuo lavoro, ma permettimi anche due appunti secondo me importanti:

1. Per il codice della strada la bicicletta deve essere dotata di sistema frenante indipendente su ciascuna ruota, azionabile a mano o a pedale, perciò secondo il CdS la tua bici attualmente non è a norma, avendo rimosso anche il V-brake anteriore.

2. Non sono convinto che quello sia il miglior modo di fissare al telaio la leva resistente del freno a contropedale, che normalmente applica forze piuttosto ingenti sul telaio. Fissandola con i bulloni a circa la metà della sua lunghezza (assimilabile al comportamento di una leva di primo genere) non fai altro che raddoppiare letteralmente queste forze. Il rischio è che, se sottoposto ad eccessivi sforzi di taglio, il bullone resistente ceda di schianto, annullando improvvisamente e totalmente la funzionalità del freno, e quindi la possibilità di frenare la bici.

Ti consiglio di approfondire la lettura di questa discussione:

installare un cambio interno al mozzo (problemi, compatibilità, ..... su bfold3, .....)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7126.0

dove questi aspetti sono stati già trattati.
« Ultima modifica: Agosto 28, 2014, 01:44:13 pm by boccia »

Offline kingalk

  • apprendista
  • **
  • Post: 53
  • Reputazione: +6/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #10 il: Agosto 27, 2014, 01:08:18 pm »
Per il CdS le bici devono avere due freni quindi per essere in regola deve montare anche quello anteriore....ma il contropedale è a tutti gli effetti un freno.....

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3405
  • Reputazione: +170/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #11 il: Agosto 27, 2014, 01:58:54 pm »
Sì, scusa, non sono stato chiarissimo, mi riferivo al fatto che Bronsaquerta ha rimosso anche il freno anteriore, rimanendo di fatto con un solo freno, quello a contropedale. ;)

EDIT: Ho modificato il mio messaggio precedente.
« Ultima modifica: Agosto 27, 2014, 02:01:12 pm by boccia »

Offline bronsaquerta

  • apprendista
  • **
  • Post: 65
  • Reputazione: +11/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #12 il: Agosto 27, 2014, 05:29:03 pm »
Sì, scusa, non sono stato chiarissimo, mi riferivo al fatto che Bronsaquerta ha rimosso anche il freno anteriore, rimanendo di fatto con un solo freno, quello a contropedale. ;)

EDIT: Ho modificato il mio messaggio precedente.
Comunque grazie, sono consapevole dei rischi (amministrativi) a cui vado incontro :)
"Non entrerei mai a far parte di un club che accetterebbe uno come me come socio"

Offline Tatranky

  • apprendista
  • **
  • Post: 50
  • Reputazione: +2/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #13 il: Agosto 31, 2014, 02:14:25 am »
Più che amministrativi(multa o ramanzina che sia) cosa che peraltro è abbastanza improbabile, perlomeno qui a Milano, la considerazione che mi ha convinto a montare l'anteriore dopo mesi solo col contropedale è stata relativa a problemi con le assicurazioni in caso di incidenti. ;)

PS: il braccetto del contropedale è una ghigliottina, fissalo bene. Io per emergenza(avevo perso la vite) una volta lo fissai per bene con 4/5 fascette da elettricista che probabilmente sarebbero bastate a sostenere il mio peso(100kg): troncate di netto al primo, leggero, tentativo di frenata(per fortuna avevo il freno anteriore)

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3405
  • Reputazione: +170/-0
Re:freno a pedale (contropedale)
« Risposta #14 il: Agosto 31, 2014, 09:03:52 am »
Grazie Tatranky per aver raccontato una dimostrazione pratica di quanto presagivo a livello puramente teorico... ;)

Tags: