Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Lombardia - notizie varie  (Letto 116564 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline nino#

  • gran visir
  • *****
  • Post: 958
  • Reputazione: +62/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #195 il: Agosto 05, 2015, 06:40:22 pm »
Io sono un po' lontano  ;), ma, da aderente a Change.org, ho appena firmato una petizione volta al ripristino dell'illuminazione della bellissima ciclovia della Val Brembana.
Ecco il link della petizione, qualora vogliate firmare (così magari si riesce a raggiungere presto l'obiettivo prefissato): https://www.change.org/p/ripristinare-l-illuminazione-nelle-gallerie-della-pista-ciclabile-della-valle-brembana?recruiter=77622974&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink

Non so se ho postato nel forum giusto; in effetti esiste un topic sulla ciclovia della Val Brembana: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=8114.msg70939#msg70939 . In caso, spostate pure.
Pieghevolista nel cuore (ex possessore di Dahon: Speed P8 e Ios XL) - Attualmente in sella di una bellissima Orbea Katu 40
LASCIA L'AUTO PER LA BICI! FAI BENE A TE E FAI BENE A TUTTI!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2748
  • Reputazione: +197/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #196 il: Agosto 05, 2015, 08:26:43 pm »
Chiedo scusa ma ho parecchie perplessità su questa petizione: la ciclabile della val Brembana l'ho percorsa per intero esattamente un anno fa e le gallerie erano tutte illuminate, quindi il "da qualche anno" che si legge nella petizione mi sembra fuori luogo.
In linea di principio non posso escludere che negli ultimi 12 mesi si siano fulminati tutti gli impianti ma mi sembra strano. Siamo sicuri che la petizione sia recente?
Sul sito piste-ciclabili.com si parlava infatti di gallerie buie ma era qualche anno fa.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline nino#

  • gran visir
  • *****
  • Post: 958
  • Reputazione: +62/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #197 il: Agosto 05, 2015, 09:14:59 pm »
Boh, a me è arrivata oggi.
Generalmente queste petizioni di Change.org sono molto tempestive (e, di solito, anche efficaci).
Pieghevolista nel cuore (ex possessore di Dahon: Speed P8 e Ios XL) - Attualmente in sella di una bellissima Orbea Katu 40
LASCIA L'AUTO PER LA BICI! FAI BENE A TE E FAI BENE A TUTTI!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2748
  • Reputazione: +197/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #198 il: Agosto 05, 2015, 09:37:54 pm »
Prendo atto, in effetti in un anno le cose potrebbero essere cambiate.
Personalmente però ho chiuso con le petizioni online da quando dopo averne firmata una sono stato sommerso di spam.
Se mi capitasse di ripassare in val Brembana vi aggiornerò

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline nino#

  • gran visir
  • *****
  • Post: 958
  • Reputazione: +62/-0
Pieghevolista nel cuore (ex possessore di Dahon: Speed P8 e Ios XL) - Attualmente in sella di una bellissima Orbea Katu 40
LASCIA L'AUTO PER LA BICI! FAI BENE A TE E FAI BENE A TUTTI!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2748
  • Reputazione: +197/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #200 il: Agosto 10, 2015, 09:03:01 pm »
Sicuramente sì, ma quando si fa una denuncia sarebbe meglio farla un po' più circostanziata (quante sono le gallerie spente, da quanto tempo...).
Invece abbiamo visto che la petizione era un po' imprecisa quanto meno sui tempi. Adesso l'invito addirittura al boicottaggio suona un po' strano, quasi come se (ripeto, come se) ci fosse dietro qualche faida politica o qualcosa di simile.
Inoltre, forse vado un po' controcorrente, ma non guasterebbe rimettere le cose nella giusta proporzione: se ricordo bene, le gallerie più lunghe arrivano a misurare sui 300 m di lunghezza, non 3 km; e, per dirla tutta, ogni bici dovrebbe essere equipaggiata di luci, quindi qualche centinaio di metri al buio non dovrebbe essere un dramma.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #201 il: Febbraio 05, 2016, 11:45:43 am »

Permettere ai ciclisti in possesso di bici pieghevoli di salire sui bus con la due ruote a bordo.  Questa la richiesta delle associazioni Fiab Como Biciamo, Como a ruota libera e La città possibile Como dopo aver appreso, su un articolo del quotidiano La Provincia, della spiacevole esperienza occorsa ad un utente dei mezzi di trasporto pubblico,  al quale è stato negato l’accesso al bus con la propria bici pieghevole sulla linea C40,  unica alternativa in concomitanza ad una soppressione di un treno.

Spiega Vincenzio Fiorillo «Io lavoro a Lecco, dovevo rientrare a casa e ho pensato di prendere il bus della linea C40, era l’unica possibilità. Avevo con me la bici pieghevole, una volta ripiegata misura 20x30x40 centimetri, ossia meno di una valigia e di un passeggino chiuso. L’autista però non mi ha fatto salire a bordo e così sono rimasto a Lecco senza poter far ritorno a Como».

Le associazioni chiedono così un intervento risolutivo da parte della società che in provincia di Como gestisce il trasporto pubblico. “In base al racconto riportato dal quotidiano locale, infatti, parrebbe che l’autista del bus abbia “soltanto applicato i regolamenti” – spiegano le associazioni nella lettera inviata Asf Autolinee, Comune e Provincia – forse, a nostro giudizio, in modo un po’ troppo restrittivo. Sui treni, infatti, la bicicletta pieghevole è considerata un bagaglio a mano, in quanto occupa veramente poco spazio. Crediamo non siano episodi da sottovalutare e lasciar correre.  L’intermodalità su Como e provincia deve poter essere applicabile, lo consideriamo un presupposto fondamentale affinché sia possibile invertire la rotta e agevolare qualsiasi  spostamento alternativo all’auto, in favore della mobilità leggera e del trasporto pubblico”.

Una limitazione che ha subito scatenato le polemiche dei sostenitori delle due ruote ecologiche che chiedono:

Che vengano modificati i regolamenti allo scopo di rendere possibile il trasporto sui bus di utenti con bici pieghevoli come bagaglio a mano.
L’inserimento dell’innovazione della possibilità di caricare almeno un numero limitato (max 1 o 2) di biciclette tradizionali sui bus, oppure dotare i bus di appositi portabici.
“Percorrendo questa strada ed attuando questa inversione di marcia, si contrasta l’aumento sempre crescente ed ormai insostenibile del traffico e delle polveri sottili – si legge ancora nella nota -. Le Associazioni si impegnano sin d’ora a contribuire nella definizione delle decisioni conseguenti a questa richiesta,  mettendo a disposizione le risorse di competenza e di esperienza acquisite, intendendo  svolgere un ruolo di servizio e collegamento con la popolazione e gli utenti” .

Da Como Ciclabile si legge
Citazione
La nostra voce in coro si leverà per sensibilizzare ASF. Gli autobus sono idonei a passeggini e valigie ingombranti, figuriamoci se non a una bici pieghevole.

Fonte | Link

Nelle norme di viaggio di ASF Autolinee è specificato "Non è consentito il trasporto di biciclette."

In un PDF di ASF Autolinee si parla di un progetto pilota "BikeBusBike", che avrebbe consentito la circolazione di autobus attrezzati con portabiciclette anteriori e quindi la modifica delle normative italiane che ne vietano l'installazione
« Ultima modifica: Febbraio 05, 2016, 11:47:17 am by NessunConfine »
Lorenzo - Tern Link P9

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Re:Lombardia - notizie varie
« Risposta #202 il: Ottobre 31, 2017, 06:50:21 pm »
ETCC1
-----------------------

"L’obiettivo del progetto è sviluppare un’app per smartphone che favorisca l’integrazione tra carpooling e il trasporto pubblico" spiega Andrea Rizzoli, responsabile del progetto per Supsi. "A questo scopo, abbiamo sviluppato modelli matematici che favoriscono l’incrocio tra la domanda e offerta di spostamenti, tenendo conto di qualsiasi mezzo di trasporto".

Fonte | http://www.ticinonews.ch/ticino/417017/trasporto-pubblico-e-carpooling-in-un-unica-app

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

« Ultima modifica: Novembre 03, 2017, 06:01:35 pm by occhio.nero »
Lorenzo - Tern Link P9

Tags: