Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: illuminazione distribuita parte 1 (fibre ottiche , elettroluminescenza, barre led.... )  (Letto 12605 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9842
  • Reputazione: +170/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
segnalo:

luci, lucine, lucette per la notte (panoramica)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=34

illuminazione distribuita parte 2 (vernici fluorescenti, adesivi, ..)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=607



-----------------------



Ciclista alieno circola di notte a Milano
http://www.youreporter.it/video_Ciclista_alieno_circola_di_notte_a_Milano

e dal sito dei ciclomobilisti, la pieghevole aliena.... stanno arrivando!




e una segnalazione di DJ
http://www.actionbikes.co.uk/bikeglow-safety-light.html
« Ultima modifica: Luglio 18, 2015, 10:56:35 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4876
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
se invece qualcuno fosse interessato ad esagerare ed avere qualcosa di assolutamente personalizzato può sbizzarrirsi con i cavi elettroluminescenti ed ottenere qualcosa del genere


basta fare qualche ricerca in rete (cercate"EL wire") per reperire un po' di tutorial.
QUI quello a cui fa riferimento l'immagine sopra, ma è solo uno dei tanti.

L'applicazione può essere fatta tanto alla bici quanto all'abbigliamento, in quanto il filo è disponibile in varie tipologie (anche nastri) e si presta ad essere fissato quasi ovunque.

Si va dalla semplice riga



a soluzioni molto meno discrete



....ma di sicuro effetto!
« Ultima modifica: Novembre 24, 2011, 10:21:37 pm by Sbrindola »

Offline Gianni65

  • maestro
  • ****
  • Post: 303
  • Reputazione: +38/-0
Sono tutte soluzioni simpaticissime e divertentissime, ma temo che qui stiamo pericolosamente confondendo due temi radicalmente diversi: l'illuminazione decorativa e l'illuminazione di sicurezza.
Non dimentichiamoci che in strada dobbiamo essere visibili ad automobilisti frettolosi, esasperati e distratti, spesso con i vetri appannati e il telefonino in mano, abituati alle potenti luci posteriori delle altre automobili.
Prendete le più potenti luci a batteria per bicicletta che si trovano in commercio e dal parabrezza di un'auto vedrete a malapena un lumino, che deve essere integrato da abbondante  materiale riflettente. Tutte queste simpatiche decorazioni sono assolutamente invisibili.
In strada di sera tra le auto non c'è da scherzare!!!

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4876
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Non credo che qualcuno, me compreso, intenda questo genere di "decorazioni" come sostitutive ad una buona illuminazione di sicurezza attiva e passiva di base.... vedi anche la mia difesa a spada tratta della luce posteriore che ho acquistato VS analoga cineseria dalle performance sicuramente non comparabili.

Penso però che, qualunque accessorio addizionale che ci renda più facilmente identificabili come ciclisti sia benvenuto.
Come ben sappiamo è facile essere ignorati anche quando si è nel campo visivo di chi guida solo perchè l'attenzione è magari volta alle altre auto.
Proprio per questo motivo la "particolarità" di alcune soluzioni può essere utile ad attirare maggiormente l'attenzione e renderci più visibili.... non per intrinseca efficacia o potenza del fascio luminoso, ma per il discostarsi da ciò che è "normale" e può tendere ad essere ignorato con maggiore facilità.

Sono convinto che una lucina attaccata al casco, ad esempio, aiuti ad essere identificato come ciclista anche con un ostacolo che si frappone tra noi e l'osservatore, vista l'altezza a cui viene collocata.
E' la stessa filosofia per cui i catarifrangenti è bene applicarli alle gambe, perchè muovendosi ci rendono più facilmente identificabili rispetto ad una semplice lucina fissa.

Ad ognuno poi la scelta di limitarsi alla sobrietà di un equipaggiamento che offra uno standard minimo di sicurezza oppure sbizzarrirsi per somigliare ad un albero di Natale (tanto il periodo è quello giusto  :D ) incrementando ulteriormente la propria visibilità.

Nessuno però ha mai parlato di queste soluzioni come alternative.... o se comunque il concetto non era abbastanza chiaro, penso che questo post risolva l'ambiguità.  ;)
« Ultima modifica: Novembre 24, 2011, 04:16:55 pm by Sbrindola »

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9842
  • Reputazione: +170/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Approfitto di questo stimolante confronto per aprire una discussione sul codice della strada e la bicicletta  http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=577.0

Anche in fatto d'illuminazione, Il codice della strada parla chiaro. E' innanzitutto necessario premunirsi di quanto disposto (anche se la tecnologia si dimostra - nel bene e nel male - ancora una volta molto più veloce delle regole che l'uomo si impone).
 
Tutto il resto forse potrebbe (potrebbe) apparire inutile/folcloristico dal punto di vista della sicurezza stradale, ma potrebbe (potrebbe) acquistare  valenza all'interno di una logica  di diffusione della cultura ciclistica (lo sanno benissimo i negozi che lasciano le vetrine accese tutta la notte, quando attirano ancora di più i passanti).

Siamo o non siamo un esempio vivente di percorsi di mobilità alternativa? Ebbene, che ognuno trovi la sua strada comunicativa!  ;) 
« Ultima modifica: Novembre 24, 2011, 03:55:42 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Gianni65

  • maestro
  • ****
  • Post: 303
  • Reputazione: +38/-0
Non voglio assolutamente fare il guastafeste, anche perché questi accessori piacciono pure a me.
Temo solo che qualche inesperto (tutti lo siamo agli inizi di una nuova esperienza)  possa interpretare nel modo sbagliato lo scopo di queste luci, lucine e lucette.

Siamo o non siamo un esempio vivente di percorsi di mobilità alternativa? Ebbene, che ognuno trovi la sua strada comunicativa!  ;)
Siamo, siamo...  ;) :D 8)
« Ultima modifica: Novembre 24, 2011, 11:24:24 pm by Gianni65 »

Offline Sammy Street Style

  • gran visir
  • *****
  • Post: 804
  • Reputazione: +22/-0
  • Il mondo gira...e io pedalo!!
[STAFF: questi contributi vengono da un'altra discussione ]

Guardate un po' che ho trovato sul Tubo!!  :)
http://www.youtube.com/watch?v=8F5QYiG5A4o&feature=fvwrel
« Ultima modifica: Dicembre 04, 2012, 07:17:10 pm by occhio.nero »
Simone (Land Rover City 6 Speed - Brompton S6E "Black Widow")

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza

senza arrivare a questi eccessi per cui dovrebbe essere prevista la denuncia  ;D

http://youtu.be/0Gj8TBfpF6A

vi linko una lucetta leggera leggera.
http://www.rockthebike.com/the-down-low-glow/

   



fa un bagliore a terra, anche di giorno, che avvolge la bici, che è meglio della finta pista:

http://youtu.be/43LsJq7z1qM
« Ultima modifica: Dicembre 06, 2012, 11:33:26 pm by occhio.nero »
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4876
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
volendo emulare qualche tamarro in auto con i neon sotto scocca ecco Down Low Glow





QUI lo potete vedere anche installato su una Brompton











Al di là dell'effetto scenico e la visibilità laterale assicurate, sul sito che lo commercializza ne viene sottolineato un aspetto di sicurezza interessante: creare un'area così illuminata a terra può inconsapevolmente portare gli automobilisti a mantenere delle distanze maggiori durante i sorpassi.
Il tutto viene così descritto:
Citazione
The Down Low Glow is the only bicycle safety light with GSR (“Gimme Some Room”) Technology. The whole point of GSR technology is to make you and your bike seem wider on the road than you actually are. GSR technology helps make it clear to drivers what part of the road is yours, and what part of the road is theirs. So when cars pass you, they are likely to give you more breathing room.
Traduzione:
Down Low Glow è la sola luce di sicurezza per bici dotata della "Tecnologia Dammi Spazio". Il concetto è quello di fare sembrare voi e la vostra bici più larghi di quanto siete in realtà, rendendo più chiaro agli automobilisti qual'è la "vostra" porzione di strada. Quando vi sorpassano è quindi più facile che lo facciano lasciandovi più spazio.

E' una considerazione da prendere con le pinze, specie in riferimento alle strette strade e controviali delle nostre città, ma trovo che ci sia un ragionamento di fondo corretto e di cui tenere conto per valutare un sistema di illuminazione.

Il limite della pista ciclabile vista in altri post, con le linee tracciate tramite il laser è che queste diventano facilmente invisibili su strade illuminate e quindi vengono ignorate.
Down Low Glow effettivamente crea un'area chiaramente illuminata e definita attorno alla bici e potrebbe contribuire, almeno in parte, a tenere gli automobilisti più distanti in fase di sorpasso.

Offline isd88

  • maestro
  • ****
  • Post: 281
  • Reputazione: +12/-0
mi odieranno i tamarri ma una luce del genere confonde l'automobilista distraendolo, oltre che illegale in italia

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4122
  • Reputazione: +156/-0
Odieranno anche me i tamarri, perché ritengo quei "cosi" un tipico esempio di luci di classe NSMB*.
A volte le bici si usano anche di giorno, e in quel caso può essere bello non montare degli orrendi tubacci cpme quelli su un gioiello di meccanica e design. Secondo me almeno...  ;)
Mario
* NSMB = Non Sulla Mia Brompton (cribbio!  ;D )
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline lucailmacacoecologico

  • assistente
  • ***
  • Post: 147
  • Reputazione: +9/-0
    • casa / lavoro
Che spettacolo!!!!! Mi sa che mi studio un attimo come preparare il kit per farmi una strisciolina di luce sul giacchetto, e poi mi metto in mostra sulla pieghevole come mi arriva!!!!
Son tamarro e me ne vanto ancor prima di assemblare il tutto!!!

 8) 8) 8)
Tern P9
...la pieghevole, ti mette le Aliiiiiii !

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9842
  • Reputazione: +170/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
tienici informati  :o
 ;D
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline maurelio79

  • maestro
  • ****
  • Post: 419
  • Reputazione: +11/-0
Ricapito qui da un altro topic. Sono d'accordo con Hopton: montare quei due tubi, più batteria, più alimentatore su una Brompton è un insulto!  ;D
Troppo roba, è bello e magari utile l'effetto, però bho... ma in totale il tutto quanto pesa?

Offline catorcio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1019
  • Reputazione: +36/-0
se per fare una c....a cosi hanno messo 2 tubi del genere,ho paura ma  dovro rinunciare all'opera d'arte.

Tags: sicurezza