Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co  (Letto 79971 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« il: Ottobre 02, 2011, 01:33:38 am »
### ETC1 Elenco Topic Correlati: cliccare sui TAG arancioni in cima ed in  fondo a questa discussione (altre info sui TAG  qui)
--------------------------------------

Ho dotato il mio bolide delle luci ad induzione della Reelight: d'ora in poi niente più batterie da ricaricare o da comprare e poi buttare.
Il modello in questione è la Reelight SL 100 ed è stato acquistato da Decathlon a 30?.

Il montaggio è molto semplice: basta fissare i magneti ai raggi e le staffe di supporto delle luci ai mozzi ruota. E' stato solo necessario intervenire sulla staffa posteriore per cambiarne un po' la forma ed adattarla alle esigenze delle ruote da 20'', dal momento che sono modelli concepiti per le ruote da 26''.

Questo è l'aspetto delle luci montate sulla mia Dahon Speed P8

Anteriore


Posteriore


A bici chiusa


Come potete notare le luci non interferiscono nella chiusura... anzi, contribuiscono a tenere i cavi freni e marce lontani dai raggi durante in trasferimento passivo.

Purtroppo non riesco a farvi vedere il risultato in opera, ma se cercate su youtube ci sono diversi video disponibili.
Il lampeggio è molto rapido... abbastanza da non riuscire a contare i flash già a basse velocità: la casa dichiara che a 20 km/h lampeggiano più di 200 volte al minuto.
Il lampeggio è decisamente intenso e facilmente visibile, anche perchè le luci sono correttamente concepite per essere collocate sul lato sinistro.
Ovviamente la luce anteriore non è sufficiente ad illuminare la strada, ma la visibilità anteriore e posteriore nei confronti degli automobilisti è molto buona.
« Ultima modifica: Marzo 25, 2017, 08:10:20 pm by occhio.nero »

Offline Gianni65

  • maestro
  • ****
  • Post: 303
  • Reputazione: +38/-0
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #1 il: Ottobre 02, 2011, 12:36:06 pm »
Queste luci sono davvero molto interessanti.
Le hai già provate di sera?
Hanno un interruttore?
Quanto attrito generano i magneti?
Si possono sganciare e rimuovere?
Funzionano anche quando sei fermo al semaforo?
Quanto pesano?
Fine delle domande. :)
Grazie

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #2 il: Ottobre 02, 2011, 02:44:36 pm »
Allore.... vado in ordine

Le ho provate ieri appena montate e direi che fanno il loro dovere: ovviamente il lampeggio bianco frontale non è utile per vedere la strada ed eventuali buche, ma sicuramente rende visibili al traffico. L'ho visto montato su altre bici e devo dire che i flash sono molto visibili.

Non hanno un interruttore.

L'attrito generato dai magneti è impercettibile, nella pedalata non ho notato differenze.

Il mio modello in particolare smette di lampeggiare una volta fermi, ma tra i prodotti Reelight ci sono anche modelli che garantiscono un po' di secondi di lampeggio anche a ruota ferma.

Non ho pesato il tutto, ma direi che sono paragonabili alle normali luci a batteria.

Offline Damiano

  • apprendista
  • **
  • Post: 91
  • Reputazione: +8/-0
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #3 il: Ottobre 02, 2011, 04:04:37 pm »
Le reelight sono un ottimo prodotto, mi sono sempre piaciute, non le monto sulla mia brompton perchè non voglio appesantirla più di così, altrimenti sarebbero già belle montate da tempo.
C'è appunto solo un aumento del peso, non c'è nessun attrito, i magneti non toccano nulla. Quando un magnete si muove nei pressi di un conduttore, nel conduttore viene "indotta" (da qui il nome "luci a induzione") una corrente; le reelight sfruttano questa corrente indotta per accendere la lampadina.
Quindi nessun attrito e nessuna batteria da sostituire. Ottimo! :) ciao
Brompton M6L/R -12% 2009

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #4 il: Ottobre 03, 2011, 08:36:24 am »
Stando alle info recuperate in rete, il set completo di luci dovrebbe pesare intorno ai 300-350 gr.... IMHO assolutamente accettabile.
Per me la presenza di luci sulla bici è imprescindibile, dato che mi trovo spesso ad usarla al buio/crepuscolo e questa soluzione mi permette di non dovermi neanche più ricordare di accenderle.

Volendo trovare dei difetti, l'altezza da terra non è delle migliori, dato il fissaggio al mozzo: voglio però sperare che alla distanza ridotta in cui vengono coperte alla visuale di chi guida, mi abbiano già notato da un pezzo.

Offline keyfaber

  • maestro
  • ****
  • Post: 281
  • Reputazione: +1/-0
  • Casco sempre in testa!
    • Percorso quotidiano casa-lavoro
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #5 il: Ottobre 03, 2011, 09:26:02 am »
Se proprio devo trovare un difetto nelle Reelight (per spaccare il capello in 4!  ;D) è il posizionamento dei magneti sui raggi e rispetto alla luce stessa che deve essere accurato, pena il non funzionamento delle luci.
HopTown 20", reggisella ammortizzato Suntour SP8-NCX, pedali alluminio MKS FD-7, sistema KlickFix su cannotto per zainetto, sistema luci Reelight
CO2 NON emessa a settimana: 10,094 Kg (tempo permettendo!)

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #6 il: Ottobre 03, 2011, 10:00:14 am »
l'altezza da terra con le ruote piccole credo che violi il codice della strada.
se le monterò (è un progetto rimandato) voglio provare ad usare quelle con il filo, con la lampadina posizionabile più in alto.

piuttosto mi chiedevo: davanti meglio la luce sulla sinistra o sulla destra?
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9946
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #7 il: Ottobre 03, 2011, 10:28:25 am »
piuttosto mi chiedevo: davanti meglio la luce sulla sinistra o sulla destra?

io le ho messe a sinistra, perchè si presuppone che la bici si mantenga sulla destra.

Approfitto per segnalare la discussione "luci, lucine, lucette per la notte"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=34



Citazione da: lukasan,9/1/2011, 12:51 ?t=53210207&st=0#entry435112798
Al momento davanti monto una luce a led, ho il problema però che tra buche sanpietrini e sconnessioni varie almeno un paio di volte a settimana mi tocca aprirla e dare un'assestatina ai contatti sui poli delle batterie.
Il faretto posteriore rosso a led invece non ha problemi di questo tipo
Avevo pensato quindi anche io a mettere una reelight all'anteriore. Tra l'altro a Roma le hanno da Bbike al pigneto quindi sono anche di facile reperibilità.
Tu come ti trovi?

Citazione da: lukasan,9/1/2011, 11:51 ?t=53210207#entry435112798
Avevo pensato quindi anche io a mettere una reelight all'anteriore. Tu come ti trovi?
Se non sbaglio, le Reelight vengono venduta in coppia (almeno quelle visualizzate in figura).


Io le ho già montate sulla Tikit e sto pensando di comprarle anche per la Dahon P24.

Non necessitano di batterie e si accendono e spengono automaticamente con il movimento. La manutenzione è pressocchè nulla. In poche parole, una volta montate, ti dimentichi di averle.
Sono abbastanza potenti, ma non riescono ad illuminare il terreno (se è questa una necessità inderogabile).
Inoltre, essendo montate in basso, da un lato, ho sempre qualche dubbio che siano visibilissime.

Per ovviare al problema, un mio amico ha comprato due coppie, e le ha montate su entrambi i lati sulla sua Dahon Mu Uno.


Ho visto anche che sono uscite delle versioni con la lampada separata dal magnete (il che permetterebbe di localizzarla in posizione più visibile). Ma il prezzo raddoppia.


Io, per sentirmi più sicuro, le integro con le Fibre Flare.

Ti consiglio la versione 120, che mantiene il lampeggio anche a bici ferma, per qualche minuto (molto utile negli stop al semaforo).

Ma questo è solo il mio parere.

Citazione da: bikertourist,9/1/2011, 14:26 ?t=53210207&st=0#entry435129703
Non sapevo dell'esistenza di luci a induzione magnetica, molto belle... poi sono disponibili anche da decathlon... www.decathlon.it/IT/illuminazione-senza-batteria-68638782/

magari le abbino anch'io alle fibre flare, anche se non penso di viaggiare su strade poco illuminate di notte, magari qualche giro in città (ma qui lampioni e Reelight dovrebbero essere sufficienti).

La dinamo sul mozzo è interessante... ho visto che alimenta 3W (la shimano), in accoppiata con l'accumulatore Biologic potrebbe rendermi indipendente dall'alimentazione del campeggio... almeno reflex e iphone non rimangono a secco, anche se magari un pannellino solare....

Citazione da: bikertourist,9/1/2011, 13:26 ?t=53210207#entry435129703
sono disponibili anche da decathlon...
verifica che siano la versione 120, con la batteria tampone; la versione base ne è invece sprovvista: appena ti fermi, si spengono!!!


Citazione da: bikertourist,9/1/2011, 13:26 ?t=53210207#entry435129703
magari le abbino anch'io alle fibre flare
io le ho comprate su Ebay.

Citazione da: bikertourist,9/1/2011, 13:26 ?t=53210207#entry435129703
potrebbe rendermi indipendente dall'alimentazione del campeggio...
gli usi sono infiniti. Ma allora dovrai pedalare un sacco!
 :D


riporto da altra discussione:

Ciao a tutti,
era da tanto che non provavo l'ebbrezza di postare qualcosa, beh ecco ora cercavo un altro aggeggio stile macgyver (una radio a carica manuale/solare) e son saltati fuori questi pedali, che si caricano pedalando... :)

non trovando un topic sui pedali in generale (che in fondo, anche non pieghevoli, vanno bene anche sulle pieghevoli), apro un nuovo topic. Ciao!

http://www.uksolarproducts.co.uk/prods/238.html
« Ultima modifica: Dicembre 04, 2012, 07:15:41 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #8 il: Ottobre 03, 2011, 10:34:47 am »
Se proprio devo trovare un difetto nelle Reelight (per spaccare il capello in 4!  ;D) è il posizionamento dei magneti sui raggi e rispetto alla luce stessa che deve essere accurato, pena il non funzionamento delle luci.

Si, anche se il posizionamento dei magneti nei raggi richiede accuratezza ma è comunque rapido, mentre sulle staffe di supporto sono dovuto intervenire per cambiarne la geometria. Per farlo sono ricorso ad una morsa da banco, in quanto con le pinze rischiavo di fare un lavoro meno "pulito".

Per il resto, data la presenza degli sganci rapidi nei mozzi ruota e del sistema di fissaggio dei magneti (facilmente aggiustabili e riposizionabili con delle semplici viti), direi che si tratta di una installazione veramente veloce, alla portata di tutti con una mezz'ora di lavoro al massimo.

In effetti la luce anteriore potrebbe essere posizionata anche sulla destra, per via di pedoni e di eventuali contromano: dal momento però che la sola Reelight all'anteriore non è sufficiente ad illuminare la strada con il buio non mi preoccupo, in quanto ho mantenuto la luce montata sul manubrio.

Francamente se anche l'altezza delle luci fosse in violazione a quanto prescritto dal codice della strada me ne frego (perdona la schiettezza  :D ... comunque per curiosità verificherò): vorrei proprio vedere in faccia il vigile che ha il coraggio di contestarmi una cosa del genere mentre le strade sono ormai piene di auto con molestissimi kit xenon non omologati e/o non installabili (ricordo che senza lavafari e regolazione automatica dell'assetto luci non si potrebbero installare) .... ben più pericolosi di 4 led lampeggianti.
Alla fine mi ritengo semplicemente un ciclista che fa il suo dovere per rendersi visibile.

Offline keyfaber

  • maestro
  • ****
  • Post: 281
  • Reputazione: +1/-0
  • Casco sempre in testa!
    • Percorso quotidiano casa-lavoro
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #9 il: Ottobre 03, 2011, 10:46:11 am »
Le Reelight, come dice bene Sbrindola, sono luci di posizionamento e non d'illuminazione. In città di sera, l'illuminazione cittadina è generalmente soddisfacente e quindi penso che la principale preoccupazione sia quella di farsi vedere più che vedere dove si va. Bye
HopTown 20", reggisella ammortizzato Suntour SP8-NCX, pedali alluminio MKS FD-7, sistema KlickFix su cannotto per zainetto, sistema luci Reelight
CO2 NON emessa a settimana: 10,094 Kg (tempo permettendo!)

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #10 il: Ottobre 03, 2011, 11:06:24 am »
In effetti la luce anteriore potrebbe essere posizionata anche sulla destra, per via di pedoni e di eventuali contromano: dal momento però che la sola Reelight all'anteriore non è sufficiente ad illuminare la strada con il buio non mi preoccupo, in quanto ho mantenuto la luce montata sul manubrio.

Francamente se anche l'altezza delle luci fosse in violazione a quanto prescritto dal codice della strada me ne frego (perdona la schiettezza  :D ... comunque per curiosità verificherò): vorrei proprio vedere in faccia il vigile che ha il coraggio di contestarmi una cosa del genere mentre le strade sono ormai piene di auto con molestissimi kit xenon non omologati e/o non installabili (ricordo che senza lavafari e regolazione automatica dell'assetto luci non si potrebbero installare) .... ben più pericolosi di 4 led lampeggianti.
Alla fine mi ritengo semplicemente un ciclista che fa il suo dovere per rendersi visibile.

sono perfettamente d'accordo, ma lo comunicavo per completezza dell'informazione.
più che altro si possono giudicare troppo basse in considerazione della visibilità, ma se si mantiene quella sul manubrio la cosa diventa indifferente.
riguardo al lato pensavo alle numerose traverse che nei controviali di torino abbondano.

per peso e praticità sto prendendo in considerazione le piccole luci con ricarica usb che ormai hanno prezzi accessibili. ma questo è OT
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9946
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #11 il: Ottobre 03, 2011, 11:08:02 am »
sto prendendo in considerazione le piccole luci con ricarica usb che ormai hanno prezzi accessibili. ma questo è OT

sicuramente non lo è nella discussione "luci, lucine, lucette per la notte"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=34 che invito tutti a rimpolpare ;)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #12 il: Ottobre 03, 2011, 11:19:11 am »
sto prendendo in considerazione le piccole luci con ricarica usb che ormai hanno prezzi accessibili. ma questo è OT

sicuramente non lo è nella discussione "luci, lucine, lucette per la notte"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=34 che invito tutti a rimpolpare ;)

e lo sapevo ahahahah
sono al lavoro, appena ho tempo potrò dare maggiori delucidazioni
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #13 il: Ottobre 03, 2011, 11:22:01 am »
ah, riguardo alle reelight, la tipa di queen bike sabato mi ha detto che un suo amico/cliente le usa con successo per baccagliare! pare che sulle ragazze facciano lo stesso effetto dei cuccioli di labrador!
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4883
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re: luci ad induzione (senza batteria) Reelight&co
« Risposta #14 il: Ottobre 03, 2011, 11:47:37 am »
sono perfettamente d'accordo, ma lo comunicavo per completezza dell'informazione.
più che altro si possono giudicare troppo basse in considerazione della visibilità, ma se si mantiene quella sul manubrio la cosa diventa indifferente.
riguardo al lato pensavo alle numerose traverse che nei controviali di torino abbondano.

per peso e praticità sto prendendo in considerazione le piccole luci con ricarica usb che ormai hanno prezzi accessibili. ma questo è OT

ovviamente ti ringrazio per la dritta e mi scuso se ho dato l'idea che la "schiettezza" fosse rivolta nei tuoi confronti, non era mia intenzione.  :) ;)
In effetti a Torino l'abbondanza delle intersezioni nei controviali è notevole, se poi consideriamo passi carrai ed auto in uscita ed entrata dai parcheggi diventa un problema continuo: per ovviare però credo che l'unica soluzione valida siano le luci nel caschetto.
Le Reelight probabilmente sarebbero troppo nascoste anche se posizionate sulla destra, dal momento che chi esce da una intersezione spesso ha la visuale coperta dalle auto in sosta..... in questi casi credo che le uniche visibili siano quelle sul manubrio o ancora più in alto.

Tags: energia