Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: La Olmo del Boccia  (Letto 50037 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 838
  • Reputazione: +226/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #45 il: Giugno 14, 2015, 09:58:52 pm »
Ti eri spiegato benissimo boccia. Avevo capito ;). Forse sono io che mi sono espresso male ::). Il tubo non rientra più come prima perché adesso c'è il soffietto della molla che lo ferma. Per cui resta più alto sotto col risultato che la bici scende di più quando la pieghi. Se ti sembra troppo bassa potresti cambiare il tappo con uno più alto in modo di rialzare la bici piegata un paio di centimetri. Quello che a me darebbe più fastidio non è tanto la manopola vicino a terra quanto il pedale destro che deve trovare una posizione molto precisa in fase di piegatura. O forse mi sbaglio... ::)
Solo chi pedala va avanti!

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3414
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #46 il: Giugno 14, 2015, 10:20:32 pm »
Sì, è vero, anche il pedale destro rischia di toccare terra, ma paradossalmente nella pratica di tutti i giorni dà meno problemi, perché la sua posizione è determinata con precisione dal pedale sinistro, che mando da sempre a battuta sulla parte posteriore del parafango anteriore. ;)


Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9849
  • Reputazione: +170/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #47 il: Giugno 15, 2015, 08:17:23 pm »
complimenti!  :)

hai già messo dei riferimenti nelle discussioni correlate?  ;)

(ad esempio, quella del cannotto ammortizzato)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3414
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #48 il: Giugno 16, 2015, 06:56:30 am »
Fatto! ;)

Offline and_alb

  • Olmo Wave 20
  • assistente
  • ***
  • Post: 192
  • Reputazione: +4/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #49 il: Giugno 17, 2015, 06:52:58 am »
Complimenti per la recensione, boccia!

Sarei interessato a qualche dato tecnico, ad esempio alle dimensioni da chiusa. Ma sul loro sito non trovo nulla
Dove potrei trovare? Grazie

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3414
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #50 il: Giugno 17, 2015, 09:29:37 am »
a memoria sono circa 80x65x29 cm  ;)

Offline and_alb

  • Olmo Wave 20
  • assistente
  • ***
  • Post: 192
  • Reputazione: +4/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #51 il: Giugno 17, 2015, 10:04:09 am »
Ottimo, grazie. Ora cerco di vederne una dal vivo! Purtroppo i rivenditori che ho trovato sul sito Olmo vendono su catalogo

Continuo a cercare...

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3414
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #52 il: Giugno 24, 2015, 11:15:13 am »
Dimenticavo un particolare non marginale. Le manopole.

Quando ho comprato la bici ho subito sostituito le originali in gomma rigida scolpita con le B'twin del Decathlon in schiuma che pagai 5 euro. Pensavo: "intanto metto queste che sono comode, per quello che le ho pagate, poi cercherò qualcosa di meglio".

Nel tempo le B'twin si sono rivelate davvero un ottimo acquisto, comode, robuste e durevoli. Le consiglierei senz'altro. Un unico difetto non grave: col tempo tendono a diventare appena un po' lasche, troppo morbide, perciò durante lo sforzo tendono a deformarsi.



Per questo motivo da circa un anno sto cercando alternative. Prima un paio in spugna bicolori più lasche delle B'twin. Poi delle manopole in sughero, che tendevano a sbriciolarsi al contatto col manubrio, con effetto cuscinetto a sfera. In pratica le briciole di sughero all'interno non facevano che favorire la rotazione delle manopole con evidenti disagi durante la pedalata. Peccato perché per il resto il sughero mi sembrava un gran bel materiale.

Recentemente ho acquistato le Con-tec Traffic Foam in schiuma. Una marca che trovo solo dal ciclista sotto casa, per me semisconosciuta, della quale ho già comprato delle bellissime luci.  Le nuove manopole costano quasi 20, ma sono caratterizzate da una schiuma molto più compatta,  molto robuste, molto comode ed hanno l'anello di blocco al loro interno per prevenire la rotazione.



Per ora non ho avuto il coraggio di gettare le B'twin, che sono regolarmente tornate sul manubrio dopo ciascun tentativo fallito, ma credo di aver finalmente trovato delle sostitute più che degne. 

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3414
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #53 il: Ottobre 02, 2015, 12:43:50 pm »
Ciao a tutti.
ho da poco ritirato la bici dopo alcuni ritocchi di un certo rilievo alla trasmissione. L'esigenza è nata dal fatto che il lavoro si è spostato da una zona relativamente pianeggiante, alla cima di una collinetta. A cui si accede da salite non proprio tenere.
Ho pensato perciò di ridurre lo sviluppo metrico per avere rapporti più comodi e salire in agilità.

Scartata per problemi di fattibilità l'ipotesi della doppia guarnitura, ho proceduto come segue:

  • Sostituzione ruota posteriore originale a ruota libera con una ruota d'occasione (nera) con mozzo a cassetta. Ad occhio la provenienza sembrerebbe Dahon, il mozzo è di marca Specialized. Purtroppo l'ingombro assiale (OLD) era 135 mm, e ciò ha richiesto di eliminare alcuni distanziatori, di accorciare l'asse e di rifilare la cuffia parapolvere per adattare il tutto al mio telaio che ha OLD 130 mm. È stato inoltre necessario ricampanare i raggi per centrare la ruota.
  • Installazione di un pacco pignoni 11-30 9v Shimano HG50. È stato necessario fare inizialmente delle prove, in quanto il deragliatore (Shimano 105 che ho voluto tenere, frutto di una precedente modifica) è ufficialmente garantito per pignoni fino a 28 denti, ma sulla rete si trova una discreta letteratura di ciclisti di bici da corsa che gli hanno fatto digerire pignoni da 29 o da 30 denti.
  • sostituzione del comando del cambio originale SIS 6V con un comando 9v Shimano, molto bello perché comodo e soprattutto meno ingombrante, dal momento che rimane quasi totalmente sotto il manubrio
  • Sostituzione della guarnitura di serie da 52 denti con una guarnitura Prowheel Solid 46 denti (nera)
  • Sostituzione del movimento centrale per motivi di compatibilità, il precedente era troppo corto
  • Sostituzione della catena con una adatta alle 9 velocità

A seguire le foto del risultato, fatte col cellulare. ;)



A figura intera




Particolare della ruota posteriore con il nuovo pacco pignoni




Particolare della nuova guarnitura






Particolari dei comandi del cambio


In pratica sono passato da sviluppi metrici (*) di 5,72-2.86 m a sviluppi metrici di 6.44-2.36, con un bel vantaggio sia in salita che in pianura. Nella prova pratica la bici si è dimostrata sensibilmente meno faticosa in salita e piacevolmente veloce in pianura. In conclusione, è diventata più versatile, mi ritengo soddisfatto.

A voi le feroci critiche!  ::)

(*) Per Hopton e tutti gli appassionati di sviluppi metrici: i calcoli sono stati eseguiti considerando una circonferenza ruota di 1,54 m, che è quella dei Marathon 20"x1.50" che monto attualmente  ;)
« Ultima modifica: Ottobre 03, 2015, 11:10:30 pm by boccia »

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 838
  • Reputazione: +226/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #54 il: Ottobre 02, 2015, 12:56:18 pm »
Nessuna feroce critica! >:( E' solo un gran bel lavoro, ben studiato e realizzato  :). Il karma+ te lo meriti tutto ma te lo do solo dopo che avrai postato le tue impressioni di guida sul percorso che fai, e confessi al mondo se le modifiche soddisfano le tue aspettative :).
Solo chi pedala va avanti!

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 838
  • Reputazione: +226/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #55 il: Ottobre 02, 2015, 12:58:12 pm »
Come non detto lo hai già fatto.
Solo chi pedala va avanti!

Offline Lackyluciano

  • Olmo Wave '20
  • apprendista
  • **
  • Post: 74
  • Reputazione: +7/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #56 il: Ottobre 02, 2015, 04:10:59 pm »
Gran lavoro Boccia! In quanto a trasmissione della Olmo sei il mio guru, tanto che sto pensando di ricomprarmela, sperando che non salti ancora... :'( . Solo una domanda, hai scritto che la doppia guarnitura anteriore non era praticabile. Nel senso che il lavoro e la conseguente spesa erano eccessivi, o che è proprio impossibile?
Ancora complimenti per come hai messo su la bici!

Offline giou

  • assistente
  • ***
  • Post: 210
  • Reputazione: +17/-0
R: La Olmo del Boccia
« Risposta #57 il: Ottobre 02, 2015, 04:27:13 pm »
Che bellezza di risultato! Hai evidenziato il punto focale della trasmissione: ovverosia, è sempre meglio evitare di comprare una bici col mozzo posteriore a ruota libera.
Giovanni

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3414
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #58 il: Ottobre 02, 2015, 05:05:21 pm »
Troppo buoni, piovono punti karma sulla mia bici! :D
Grazie degli apprezzamenti, che vanno soprattutto a Massimo di Ciclolab, che ha materialmente eseguito il lavoro alla perfezione e soprattutto mi ha sopportato per un paio di settimane. Io mi sono limitato alla fase teorico-propositiva (credevo fosse chiaro nel messaggio precedente che avevo fatto fare il lavoro ad un'officina). Anche se comincio vagamente a comprendere due o tre nozioni tecniche sulla bici, quando si tratta di mettere in pratica sono veramente negato...

La doppia corona sarebbe stata complicata anche per via del tubo sella da 41mm, misura fuori standard per gli attacchi per i deragliatori anteriori, che se non sbaglio arrivano fino a 34mm e spicci.
Ho pensato che con una monocorona avrei comunque ottenuto buoni risultati con meno stress e meno spesa.

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4124
  • Reputazione: +156/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #59 il: Ottobre 02, 2015, 05:54:40 pm »
Ottime modifiche, complimenti! :)
Questo forum è diventato tra le altre cose una fonte di documentazione di alcune tra le modifiche e upgrade più spettacolari che la mente umana abbia mai osato applicare alle bici pieghevoli, e la tua Olmo oramai entra di buon diritto in questa galleria ideale.
La butto lì: forse dovremmo pensare a un topic che raccolga, sotto forma di link o meglio ancora di citazioni di discussioni tipo questa, tutte le modifiche più belle mai apportate a pieghevoli di qualsiasi marca.
Mario
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Tags: