Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: La Olmo del Boccia  (Letto 88646 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Matt-o

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3290
  • Reputazione: +102/-2
    • Alcune delle mie foto (certe infattibili senza arrivarci in Brompton)
R: La Olmo del Boccia
« Risposta #60 il: Ottobre 03, 2015, 10:39:44 pm »
Bella idea Mario, sottoscrivo
Brompton M6L nera - CO2 NON emessa a settimana: 9.3 kg

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #61 il: Ottobre 04, 2015, 06:06:08 am »
Davvero una buona idea, Mario... Si potrebbe creare in questa sezione una discussione in evidenza dal titolo "le più belle personalizzazioni" o qualcosa del genere, fatta di citazioni eventualmente aggiornabili nel tempo, in caso di modifiche alla bici degne di essere segnalate....
direi di provare, poi vediamo se viene fuori qualcosa di buono. :-\
Mario, visto che sei moderatore in questa sezione, a te l'onore di cominciare. ;D
« Ultima modifica: Ottobre 04, 2015, 06:08:29 am by boccia »

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #62 il: Ottobre 06, 2015, 09:19:33 pm »
Dopo qualche giorno di prove, ecco le mie impressioni di guida sulla... Turbowave! ;D

Premetto che la prima intenzione era di installare la corona da 44 denti, per esaltare le doti di agilità, ma non essendo facilmente reperibile nell'immediato ho virato verso una 46 denti, sperando di riuscire ugualmente a scalare le salite che mi aspettano ogni mattina.

Ebbene, la sensazione è ottima. Sono riuscito a scalare pendenze che fino a ieri mi facevano scendere a spingere la bici, con l'ulteriore vantaggio che, avendo un maggior numero di rapporti, posso scegliere quello più adatto ad ogni situazione.

In più ho guadagnato qualcosina in pianura. Diciamo che riesco ad andare a 30km/h senza cricetare. Non male davvero.

Il cambio gracchia un po', credo che debba assestarsi un po' in attesa della regolazione definitiva.

Nessun problema nella piega e nel trasporto passivo, la bici non è cambiata da questo punto di vista...

Che dire, sono molto soddisfatto :)

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #63 il: Ottobre 11, 2015, 01:15:48 pm »
Dopo qualche salto di catena di troppo ho preferito eliminare una maglia in modo da tenere il tendicatena più teso.

Pubblico qualche altra foto:

Il comando. Si vede la piccola leva nera da azionare con l'indice per salire di marcia


Vista posteriore dei nove pignoni...


Recentemente ho migliorato, grazie sempre all'aiuto di Ciclolab, l'installazione dei magneti.
  • Taglio a metà della barretta inox a 4 fori
  • Molatura e rifinitura per arrotondare l'estremità tagliata
  • Sostituzione della vite con una più lunga
  • Installazione della barretta sulla parte interna del forcellino

Il tutto principalmente per l'estetica...  ;D

Ecco le modifiche in foto:









Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #64 il: Ottobre 12, 2015, 07:58:37 pm »
Si potrebbe creare in questa sezione una discussione in evidenza dal titolo "le più belle personalizzazioni" o qualcosa del genere, fatta di citazioni eventualmente aggiornabili nel tempo, in caso di modifiche alla bici degne di essere segnalate....
direi di provare, poi vediamo se viene fuori qualcosa di buono. :-\
Mario, visto che sei moderatore in questa sezione, a te l'onore di cominciare. ;D
Ne ho già in mente alcune (oltre alla tua ovviamente). Solo che devo prendermi qualche giorno di tempo, in questo periodo tra impegni di lavoro e privati non sto messo molto bene.  ;)
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 164
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #65 il: Gennaio 26, 2018, 10:59:53 am »
Ciao Boccia, io ho la tua stessa identica Olmo ma sudo sette camicie ogni volta che devo trasportarla passivamente  ??? :-\ :-[ :( ...cosa sbaglio?
Mi potresti dare qualche consiglio?
Grazieee



@giannib: il trasporto passivo tipo carrello è comodo, anche se la bici da chiusa non ha le ruote perfettamente appaiate. L'anteriore sporge di circa 1cm rispetto alla posteriore, perciò quando si impenna la bici afferrandola dal sellino questa tende ad inclinarsi di qualche grado sulla destra, pur rimanendo comunque abbastanza stabile e bilanciata.
Buono anche il trasporto tipo trolley impugnando e trascinando dallo snodo, che per lo stesso motivo è bene fare mantenendosi alla destra della bici e gestendola con la mano sinistra.
Magari quando ho tempo posto qualche foto esemplificativa.



« Ultima modifica: Gennaio 26, 2018, 12:32:49 pm by Chiarella »

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #66 il: Gennaio 26, 2018, 03:29:59 pm »
Non saprei. Quando devo trasportare la bici io mi trovo molto comodo ad estrarre il sellino un po' oltre il limite consentito per montare in bici, e poi la faccio scorrere davanti a me guidandola per la sella a mo' di carrellino. In pratica il reggisella lo tengo quasi orizzontale. Allego uno scarabocchio (pardon, è orribile!  ;D) se non sono stato chiaro a parole...




Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 164
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #67 il: Febbraio 02, 2018, 10:26:17 am »
Grazie, il tuo disegno è chiarissimo.
Non ti ho risposto subito perché ho voluto fare alcune prove, ma anche così (anche se meglio) sono un po' scomoda nel trasporto passivo. Fortunatamente la maggior parte delle volte non devo trasportare passivamente.  :-[

Offline sbatta

  • maestro
  • ****
  • Post: 269
  • Reputazione: +24/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #68 il: Febbraio 02, 2018, 10:59:17 am »
Anch'io su suggerimento di Boccia ho sempre usato quel metodo. Aggiungo solo che la spingevo facendola stare in equilibrio sulla ruota posteriore. Appoggiando anche quella anteriore "sfarfallava" sempre, anche legando tra loro le due parti della bici (io le fissavo con un elastico).
Cmq, appena possibile, aperta e via!
« Ultima modifica: Febbraio 02, 2018, 11:03:59 am by sbatta »

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #69 il: Marzo 14, 2020, 11:28:53 am »
Da alcune settimane ho sostituito gli eroici copertoni Schwalbe Marathon, dopo 6 anni, parecchi km di onorato servizio e nessuna foratura.

Con loro mi sono trovato ottimamente, con un unico problema: pur avendo a loro volta sostituito i Kenda Kwest montati dalla Casa, e pur condividendo la stessa identica misura 20x1,50, l’altezza della spalla nei Marathon era sensibilmente maggiore, ad occhio una differenza di circa 3-4mm.
Per questo motivo Il battistrada sfiorava il parafango, arrivando a volte a toccarlo in caso di strade dissestate o a causa dei normali movimenti di piegatura. Una cosa un po’ fastidiosa in una bici altrimenti piuttosto fluida e silenziosa.

Al momento di sostituire i Marathon, con l’intenzione di attenuare questo problema ho cercato info sui vari modelli in merito all’altezza della spalla, trovando poco o niente. Alla fine, fidandomi delle illustrazioni, ho scelto i Marathon Racer, stessa misura.

Sono effettivamente più “bassi” dei Marathon, quindi il problema del parafango anteriore sembra risolto.
Mi sembrano inoltre un po’ più scorrevoli e un po’ meno confortevoli, e anche un po’ meno robusti, ma più o meno siamo lì.

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3313
  • Reputazione: +213/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #70 il: Marzo 14, 2020, 01:13:16 pm »
Interessante; per coincidenza prima che finissimo tutti ai domiciliari stavo giusto per sostituire i miei pneumatici Dahon Rotolo 20x1,75 ed ero incerto fra i Marathon normali della stessa misura e i Marathon Racer, che invece sono disponibili solo in 20x1,50.
La maggior scorrevolezza dei Racer mi tenta perché per un "diversamente atletico" come me ogni centesimo di watt recuperato sarebbe benvenuto; d'altra parte a me piace avventurarmi anche fuori dall'asfalto e il battistrada più scolpito e la maggior resistenza alle forature sono un punto a favore dei Marathon.
Per mia fortuna non sono grammomaniaco, altrimenti dovrei considerare anche la sensibile differenza di massa...
Insomma, quando potremo tornare a pedalare, mi farebbe piacere approfittare della tua esperienza

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%RD black
  • gran visir
  • *****
  • Post: 959
  • Reputazione: +93/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #71 il: Marzo 14, 2020, 02:11:27 pm »
Io ho sostituito le Marathon con le Marathon Plus, con aumento dell'altezza del copertone che, effettivamente, tocca il telaio della Brompton al momento della piegatura.
Forse anche per questo la casa madre non li ha adottati nelle opzioni di acquisto.

Però, vista la condizione delle strade romane, li preferisco.

Ciao e buona quarantena.
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #72 il: Marzo 14, 2020, 08:53:50 pm »
@Vittorio Nel tuo caso andrei senz'altro sui Marathon, per il tuo utilizzo mi sembrano perfetti. Non so se anche i 20x1.75 hanno la spalla particolarmente alta, tu comunque verifica di avere sufficiente spazio tra battistrada e parafango. ;)

@Carlo A Roma un po' di comfort in più non è da disprezzare ;)

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3313
  • Reputazione: +213/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #73 il: Marzo 14, 2020, 11:28:12 pm »
credo che non sia un problema, perchè già le gomme attuali hanno la misura 20x1,75, comunque grazie del suggerimento, controllerò

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3545
  • Reputazione: +170/-0
Re:La Olmo del Boccia
« Risposta #74 il: Marzo 15, 2020, 10:44:26 am »
Forse non mi sono espresso chiaramente nei precedenti post...  :D

Anch'io ho sostituito le gomme originali 20x1.50 con gomme della stessa identica misura, ma nonostante questo ho notato con sorpresa che le Marathon hanno la spalla sensibilmente più alta, e quindi il diametro complessivo maggiore.  :o

Le Marathon Racer che ho montato da poco, sempre 20x1.50, sono un po' più basse, simili alle originali...  :D

Insomma, a quanto pare la misura, anche in standard ETRTO, non definisce l'altezza della spalla sul cerchio.  ???

Aggiungo che le ho montate da solo con le leve in plastica. Una fatica enorme, ma se ce l'ho fatta io, si può fare...

Tags: