Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: quale è il prezzo pieghevole giusto?  (Letto 38087 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« il: Luglio 09, 2011, 04:37:30 pm »
### ETC1 Elenco Topic Correlati: cliccare sui TAG arancioni in cima ed in  fondo a questa discussione (altre info sui TAG  qui)

pieghevole solida e resistente sotto i 300 euro
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=10007

"bici originali, cloni... o cineserie?"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=104

Brompton: rapporto qualità/prezzo (era: costo Brompton)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=3940

margini di guadagno dei rivenditori
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=6251.0
----------------

riporto qui alcuni post originariamente dedicati alla Brompton, ma che possono essere estesi a tutte le bici pieghevoli.

Un aspetto di primaria importanza.... che incide parecchio sulla scelta finale.


Invito tutti quanti a proporre la propria riflessione.

se sei orientato ad una bici non troppo costosa, io fossi in te eviterei un modello troppo accessoriato (in primis, le sospensioni).

Ma questa è solo la mia idea.



qui riporto il mio topic con la mia esperienza, come potrai leggere, non è stata positivissima, infatti ho poi optato per una tern, decisamente più sicura e robusta…

eccolo
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=6344.0

Finalmente, grazie anche al forum, ho trovato una bici pieghevole che mi sta giusta.
La prima, una Gekko, aveva le ruote da 12 e l'effetto criceto: pedalavi come un forsennato giusto per  andare a passo d''uomo. In compenso era fatta bene, leggera e con un meccanismo di chiusura davvero innovativo.
La seconda, acquistata in offerta in un centro commerciale, era troppo piccola per me, la sella costringeva a pedalare con le ginocchia in bocca. Nessuna possibilità di cambiare il canotto con uno più lungo se non facendolo realizzare appositamente. In compenso aveva il cambio ed è costata poco.
Questa settimana ho trovato usata quella che mi ha completamente soddisfatto, telaio in alluminio, cambio e sei rapporti Shimano, sella finalmente alta. Pedalata rilassante.
La pieghevole l'uso prevalentemente in barca in estate. Dunque un uso limitato in un ambiente aggressivo quale quello marino. Penso infatti di sostituire i bulloni con quelli inox Aisi 316.
Dimenticavo ... è una Kawasaki, trovata usata in ottimo stato.

.................
Sono perfettamente a conoscenza della qualità dei modelli dahon brompton ecc ecc....ma io ci ho speso solo 119 euro e per me va benissimo così, anche perchè quando me la fregherannao...e me la fregheranno(da buon milanese pessimista), non dovrò disperarmi! con il prezzo di una dahon ci compro quattro iperscrausebici!
..............

Ciao...
Indubbiamente tre bei mezzi, non c'è che dire.
Solo una piccola considerazione, che magari ti sarai già fatto, ma la metto comunque: 500€, per me, sono una cifra che contrasta un po'con il concetto di prima pieghevole.
Ne parlavamo anche in un thread nella sezione Brompton (e lì il ragionamento calza ancora di più, visto che è un oggetto che costa ancora di più), il pieghevolismo è un concetto poco prevedibile, molto personale e piuttosto complesso: o dopo un po', come me, ti accorgi che non ne puoi più fare a meno (prima di Natale, quando mi si è rotta la prima pieghevole ero completamente spaesato, avevo difficoltà organizzative a ripensare di dover contare sull'auto...) oppure ti accorgi che proprio non fa per te, che con i tuoi orari, i tuoi impegni, il tuo stile di vita proprio non ci azzecca.
Oppure, magari, il tipo di bici che hai scelto non fa proprio proprio per il tuo uso: una cosa è la bici  non piccolissima che puoi tenere nel baule dell'auto (se non è una minicar), una cosa quella che porti facilmente su treno e metro. Una cosa è la superpiccola, una cosa i percorsi un po'più lunghi... Ad esempio io non ho grossa esperienza di metro, ma forse, alla lunga, una 20'' potrebbe essere un po'ingombrante, nelle ore di punta. E, in aggiunta, una cosa sono le previsioni, una la realtà sul campo (a volte felicemente sorprendente).
Ecco, personalmente, spendere 500€ per una cosa che poi non uso e debbo rivendere sottocosto, mi darebbe un po'noia.
Io ho preso un buon modello a meno, poco più della metà, poi, una volta avuto un problema quando ormai ero certo della scelta pieghevole, ho messo a budget una cifra che, vista l'esperienza di un anno, mi garantiva la massima aderenza ai miei usi.
Ciao e a presto.
TT:


Citazione da: Giovanni1965,8/10/2010, 14:13 ?t=51370732&st=0#entry420507917
Non so, una cifra del genere mi sembra un po’ eccessiva, ma capisco che ciascuno ha le sue esigenze e... le sue passioni.
Personalmente considero la bicicletta non un oggetto ma uno stile di vita, perciò dò molta più importanza all’aspetto esistenziale quotidiano rispetto a quello tecnico. Punti di vista.

Premetto che non amo le ruote piccole, e la bici sotto I 26" non mi piace troppo come idea. Mi sono innamorato della Changebike e della Montague iniziando le ricerche ho incontrato un mondo fatto di repliche e prezzi abominevoli, la comodità di smontare la bici e metterla in una sacca è oltremodo conveniente se pensiamo che in un appartamento è impensabile storare la propria 2 ruote e si finisce per pagare un garage ... quindi quei soldi si recuperano........



Citazione da: spingitore,8/10/2010, 15:14 ?t=51370732&st=0#entry420520829
la discussione rischia di diventare antipatica se uno che spende poco ha uno stile di vita e invece chi spende un pò di più no. Ho fatto 10000km di cicloturismo senza spendere mai più di 400 euro per una bici. L'aspetto esistenziale non è mai scindibile dallo'aspetto materiale, è la miseria della nostra esistenza. Le sfumature contano e mi sento vicino al tuo ideale di bici e di stile di vita, non voglio fare polemica, ma sinceramente mi sento un pò giudicato dal tuo post, ma forse e il venerdì... Comunque in generale mi piace l'idea dei pochi mezzi e tanta avventura, ma senza soldini, non facciamo i puri e duri per favore... non si va molto lontano. Anche partendo da casa, in bici economica, con la tenda, il fornellino come ho sempre fatto. Sono comunque consapevole che se non avessi il tempo, i soldi, i mezzi materiali e culturali per farlo non lo farei. E basta.

In ogni caso ho risposto al post solo perchè trovo comunque l'argomento interessante, non per far polemica... senza rancore Giovanni1965, anzi, a quando un bel giro del mondo in graziella?

Citazione da: sweetbutt,8/10/2010, 15:39 ?t=51370732&st=0#entry420526235
se posso aggiungere la mia per me è proprio lo stile di vita che mi punta verso la brom ^_^ cosi come per i vestiti che quando li prendo li scelgo in base se si "muovono con me" per la bici è lo stesso ..deve muoversi con me, adattarsi alle mie "movenze" in senso ampio. come detto cosi piccola come la brompton da piegata non ne ho trovato ..e se la trovassi me la analizzerei a fondo perche anche epr me so' tanti tanti.
è che quella P6R ha tutte le caratteristiche che ho capito essere importanti per la mia vita in bici.
senza dubbio, la mia prossima bici sarà quella che avrò sino a che son vecchio. perche a me piace avere una cosa sola e stabilirci un rapporto profondo nel tempo.

Citazione da: Giovanni1965,8/10/2010, 19:46 ?t=51370732&st=0#entry420574214
Non volevo scatenare una polemica e non avevo nessuna intenzione di giudicarti. Ti chiedo scusa se ti ho dato questa impressione. Intendevo solamente esprimere il mio punto di vista, che è UN punto di vista, ma mi rendo conto che non ho saputo (e non so) spiegarmi.
Non pensare che sia questione di miseria o di avventura o di frugalità o peggio ancora di snobismo. Come ti posso spiegare? Quando sono in sella ad una bicicletta io mi sento meravigliosamente bene. E’ uno stato mentale particolare che non potrei mai provare spostandomi a piedi, al volante o su un mezzo pubblico. Che sia una bicicletta da 200 o 2000 euro per me non fa nessuna differenza. Ma non è detto che debba essere così per tutti, non volevo certo esprimere un giudizio assoluto.

ps
Ho anch’io una pieghevole che carico ogni giorno in treno per andare al lavoro, ma la graziella che mi comprò mio padre quando ero bambino (ricordo quel giorno come fosse ieri!), beh, quella ce l’ho ancora. Anzi, veramente ora l’ho regalata proprio a lui. Mio figlio ogni tanto scende e si fa un giro nel cortile dei nonni sulla bici di papà quand’era bambino; io lo guardo da lontano e mi sembra quasi più felice che sulla sua mtb biammortizzata...

Citazione da: spingitore,10/10/2010, 15:21 ?t=51370732&st=0#entry420825148
... se continuiamo questa discussione mi sa che l'administrator ci sgrida... cercherò di concludere ingannandolo con un aggiuntina sulla Brompton, ma...
lasciatemi solo accettare le scuse di Giovanni (ma non c'era bisogno) e ringraziarlo per i chiarimenti (quelli sì che servivano, perchè sarebbe svilente pensare che ci siano dei limiti come il denaro speso o il gusto per la tecnica, e quindi anche per l'aspetto materiale ed estetico del mezzo, alla passione e alle emozioni che la bicicletta è in grado di trasmettere). E' un mix di desideri e di scelte che si agganciano ad "oggetti" differenti nello stile e nel prezzo: se c'è qualcosa di più oltre questo siamo noi a deciderlo, e solo per noi stessi.
La Brompton è apprezzabile per il suo aspetto tecnico, estetico, tecnologico ed anche ecologico, può essere un semplice sollievo nel trasporto quotidiano, un piccolo svago, la compagna di viaggi, è resistente acciaio che può sopravvivere alle generazioni. Svilire uno solo di questi aspetti non sarebbe "intelligente".
Forse l'unica regola sarebbe evitare di spendere e spandere (in termini anche di costi ambientali) per possedere oggetti che non significano nulla per noi, solo da esibire e sui quali esibirci. Ma è anche bello pensare alla bicicletta come spazio senza regole e ricco di buone prassi. Per una volta tanto.

Ciao

...................
Certo che però potevano lanciare qualche novità anche tra telaio e perni (..ma magari foto dettagliate potrebbero svelarli..), cioè, leggevo di un calo del 6% dell'utilizzo dei combustibili per i trasporti privati pochi giorni fa, è il momento delle innovazioni questo, non quello di sparare un prezzo di una bici equivalente a 3 mensilità di borsa di studio di un laureato in campo medico!  >:(

.....................
per quanto a prezzo scontato rispetto al listino, non è una investimento che chiunque sia disposto a fare a cuor leggero. Se cerchi nel forum, ti renderai conto che fra chi si avvicina a questo mondo, la maggior parte cerca bici sotto i 2-300€. Nel forum girano tanti appassionati e può capitare chi vuol fare il salto da una bici economica ad una di fascia alta, così come un nuovo "pieghevolista" che decide di partire subito con una bici di altissimo livello. Stiamo comunque parlando di circa 2000 iscritti, di cui sui 4-500 attivi, non di una popolazione di migliaia e migliaia di persone (come tanto ci piacerebbe). Se quindi tu avessi lasciato la bici in vendita per un periodo significativo, tale da incontrare la persona interessata alla Brompton in titanio, sono certo che avresti concluso. Di Brompton in vendita usate se ne trovano poche, e qui capita che qualcuno la cerchi senza successo. Finendo poi per acquistarla nuova o confluire su modelli alternativi più economici.
.........................

Ciao a tutti, è passato un mese da quando ho cominciato e fare intermodalità insieme alla mia prima pieghevole, sono ancora dell'idea che sia un'esperienza fantastica e mi reputo fortunato a poterla portare avanti. In questo mese non ho avuto grossi problemi di convivenza nel traffico, mi muovo abbastanza agile e sicuro stando molto attento a chi mi circonda, qualche rischio l'ho corso ma mi è sempre andata bene.
Ora, il punto è questo: come saprete, nella mia prima pieghevole non ho voluto perderci l'anima, non avendo la certezza di utilizzarla così tanto, ho preferito andare coi piedi di piombo e non spendere un capitale. Naturalmente, essendo una bici di fascia bassa, comincio a vederne i difetti, ho già rotto un raggio, i giunti fanno molti scricchiolii sinistri, devo continuamene regolare il cambio, tendere i raggi, tutti lavoretti che da solo non sempre riesco a fare.
................................

stamattina con pinze ed altri strumenti sono riuscito quantomeno a raddrizzare il deragliatore per poter far girare la ruota, oggi vado dal dottore…




come potete notare si è piegato leggermente anche il telaio dove si attacca il deragliatore :(




qui invece si percepisce il disallineamento delle rotelline guidacatena, insomma, il pezzo è completamente da buttare nel cesso a mio parere…
ma secondo voi è normale che, dopo una sola pedalata sotto la pioggia, la catena abbia ruggine ovunque?

tristezza a palate… :(

.....................
la bici e' indubbiamente più pesante di quanto dichiarato e l'ingommbro e' maggiore di qualche cm. Riesco cmq a farla salire sul treno senza troppi intoppi, ma il peso anche a spalla si sente davvero. Scendo dal treno e mi dico... Ora arriva il bello!! Eh già!! Monto la bici e la sella si incastra e non sale più! Se non dopo tante insistenze. Dopo un paio di km mi riprovo in mano un pedale e il parafango di e' storto nel trasporto poggiando sulla gomma e facendo resistenza. Il manubrio della bici non è affatto stabile e vibra tantissimo ed oscilla in movimento, la struttura non avendo ammortizzatori vibra eccessivamente... E scendere dal marciapiede vuol dire morire ogni volta! Insomma errato acquisto! Poco pagare e poco valere!!!!
.....................


.............................
Morale: non consiglierei mai la Brompton come primo acquisto. Visto anche quanto è delicata l'intermodalità, finchè non la si è sperimentata a lungo e si sia verificato che sia compatibile con le proprie esigenze di tempo e con il proprio stile di vita. E per farlo bene non basta una settimana. Secondo me una discreta 20'' per iniziare e sperimentare va benone. Poi, una volta capite come  vanno le cose si può sempre rivenderla o tenerla come scorta (se le cose vanno bene) o parcheggiarla in garage e usarla anche solo sporadicamente (se le cose vanno male) senza essersi svenati.
Ciao a tutti.
TT:

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Maggio 12, 2017, 01:21:35 pm by occhio.nero »


Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #1 il: Luglio 14, 2011, 02:58:15 am »
Citazione da: Wibler,6/4/2011, 00:15 ?t=54962211&st=0#entry449004860
Buonasera a tutti,
Confesso subito che di bici non me ne intendo...Per dirla tutta sono rimasta alla vecchia graziella, quella rugginosa con il cestino ovviamente;
ma vorrei regalare al mio ragazzo una bici pieghevole in occasione della sua laurea.

Ho dato un occhiata al forum e nonostante le innumerevoli discussioni, non sono ancora riuscita ancora a trovare qualcosa che faccia al caso mio.
Questo perchè la mia scelta è legata ad una possibilità di spesa limitata, purtroppo.
Tanto per essere diretta, la mia domanda è:
esistono bici pieghevoli dignitose intorno ai 100 euro????? :unsure:

(parentesi) Sono di Firenze, se qualche Toscano sa indicarmi qualche posto dove sentire vi sarei infinitamente grata.

Grazie per la disponibilità :)


Citazione da: Wibler,6/4/2011, 00:15 ?t=54962211#entry449004860
sono rimasta alla vecchia graziella

Santa graziella apparsa durante la Ciemmona 2010, a Roma


Santa Graziella pedalante.... sempre sia con noi!
 ;)

Citazione da: Wibler,6/4/2011, 00:15 ?t=54962211#entry449004860
esistono bici pieghevoli dignitose intorno ai 100 euro?????
Dipende molto dall'uso che se ne farà.
Se è un uso "leggero" (su percorsi corti, pianeggianti, con scarsi trasferimenti passivi) si può anche sperare di trovare una bicicletta (magari su Ebay) che non cada a pezzi dopo averla utilizzata per un po'.
:unsure:

Come dico sempre, può essere un punto d'inizio per sperimentare un diverso modo di spostarsi..... e magari accumulare sufficiente motivazione per poi investire più soldi.

Inoltre, puoi verificare se a quel prezzo puoi acquistare una bici usata. In quel caso, la prima cosa da verificare è - a mio avviso - lo stato degli snodi/giunture.
Maggiore è il giogo,più marcati sono gli scricchiolii (specie durante la marcia)..... meno affidabile sarà il mezzo.

Ma questa è solo la mia opinione.

ps: vedasi la discussione sulla Born2ride
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=115.0

Citazione da: lukasan,6/4/2011, 12:27 ?t=54962211&st=0#entry449039012
Ma se invece ti mettessi insieme con altri amici e faceste una raccolta per regalargli una cosa dignitosa? Con 100 euro le possibilità sono veramente limitate e rischieresti comunque di fargli qualcosa di estremamente scadente. Non voglio scoraggiarti ma credo che sotto i 250-300 euro sia molto molto difficile trovare una pieghevole che non cada a pezzi dopo i primi 100 km.

Citazione da: Jaaymz,6/4/2011, 17:16 ?t=54962211&st=0#entry449090243
Quoto, magari insieme ad altri amici riuscite a prendere una buona bici, magari la Hoptown della Decathlon.
Se proprio vuoi prendere qualcosa per lui da sola potresti regalargli un qualche accessorio.

:)

Citazione da: lukasan,6/4/2011, 20:28 ?t=54962211&st=0#entry449128411
Spulciando un po' la rete ho visto una pieghevole della cinzia
www.ciclicinzia.it

Forse prendendo quella senza marce potresti anche rientrarci col prezzo..... il sistema di piega però lascia molto a desiderare.... il manubrio si sfila dal piantone e rimane penzoloni....
Continuo a sostenere l'ipotesi raccolta, con magari la chicca dell'accessorio personalizzato come dice Jaaymz


Citazione da: Jaaymz,7/4/2011, 02:30 ?t=54962211&st=0#entry449173920
Ho dato un'occhiata alla cinzia, la soluzione del manubrio sfilato mi lascia perplesso.
Il discorso dello spendere poco lo capisco, sono anche io studente e per prendere la bici ho dovuto fare i salti mortali, detto questo credo ci sia un limite oltre il quale non è proprio consigliabile scendere e credo che 100? sia più o meno il limite di cui parlo.

Questo perchè il rischio è di prendere una bici che dopo qualche km non è più sicura, stabile o che nel migliore dei casi si rompe.
Su un oggetto così particolare come è la bici pieghevole forse conviene spendere qualche soldo in più ma almeno si ha la sicurezza di avere qualcosa che funziona bene e su cui si può contare.

:)


Citazione da: cohenfly,9/4/2011, 16:03 ?t=54962211&st=0#entry449535141
Ciao a tutti!
anchio sono uno squattrinato in cerca della sua prima bici pieghevole. Il massimo che potrei spendere si aggira intorno ai 200?. Mi sapreste consigliare qualche modello? ne ho trovato una a 179? su un sito ma non mi fido molto.. non si sa che marca sia e non c'è la foto della bici piegata..

Il sito è chiama quimall.com (purtroppo non riesco a inserire il link mi dice: Hai inserito un URL non valido)

Sarei disposto anche a comprarla usata se si trattasse di una buona bici, ma ho visto i prezzi delle dahon e delle brompton usate e son rimasto sgomento ahaha

aspetto vostri consigli o almeno un po di commiserazione.. :P

Citazione da: Jaaymz,10/4/2011, 02:55 ?t=54962211&st=0#entry449600370
Stesso discorso già fatto più sopra in questo topic...sulle bici pieghevoli secondo me qualcosina è bene investirla, sono biciclette molto particolari e proprio per via del fatto che...bè si piegano, devono garantire una struttura solida e sicura una volta che sono aperte.
Questo deriva da una componentistica di qualità, materiali robusti e leggeri e un sistema di piega non improvvisato.

Purtroppo queste cose si pagano...e in realtà quello che si paga è la qualità, va bene, ma soprattutto la certezza di un mezzo sicuro e durevole nel tempo.

Provo a suggerire anche a te di fare un salto da Decathlon, la loro pieghevole, la <u>Hoptown</u> è un'ottima pieghevole da quanto ho letto su altri, e su questo, forum, chi la possiede è entusiasta e il costo è appena sotto i 300?.
A volte la Decathlon la mette però fuori in offerta, quindi magari aggiungendo un cinquanta euro al tuo budget e aspettando in agguato potresti riuscire ad aggiudicarti una buona bicicletta pieghevole.

Sconsiglio invece di buttarsi su marche sconosciute a poco prezzo...ripeto, la sicurezza e la solidità del mezzo prima di tutto, soprattutto sulle pieghevoli, che poi ripagano i soldi spesi con la loro meravigliosa versatilità.

;)

Citazione da: lukasan,10/4/2011, 09:37 ?t=54962211&st=0#entry449606871
Un'altra piccola considerazione. Se come nel mio caso l'uso di pieghevole + mezzi pubblici è l'alternativa alla macchina, considerate che ve la ripagate in pochi mesi con quello che risparmiate di benzina!!


Citazione da: Jaaymz,10/4/2011, 16:02 ?t=54962211&st=0#entry449653862
Esatto, io ad esempio sono settimane che non tocco la macchina se non per andare ad allenarmi e il serbatoio è ancora pieno!
Prima era un pieno alla settimana nel migliore dei casi...

Citazione da: cohenfly,10/4/2011, 18:32 ?t=54962211&st=0#entry449674316
grazie a tutti per i consigli!

purtroppo a Cagliari non ci sono negozi decathlon. Per fortuna ne aprono uno a Sassari proprio in questi giorni (il 14 aprile)!

In ogni caso stavo pensando di predere una Atala Folding 6v che costerebbe 269?. Il negoziante e mi ha gia detto che me la farà uno sconto di 20? e in più dato ke la prenderà anche un mio amico toglierà ancora qualcosina..

Voi che ne dite? conoscete quel modello? o mi conviene aspettare l'apertura di decathlon?


Citazione da: Jaaymz,11/4/2011, 01:34 ?t=54962211&st=0#entry449731864
Citazione da: svirgoletta,10/4/2011, 18:54 ?t=54962211#entry449677389
Aspetta almeno per vedere l'altro modello e poi avrai maggiore scelta!
Quoto, fossi in te aspetterei l'apertura della decathlon (da quello che dici è davvero questione di giorni) per fare una prova della HT, intanto qui puoi trovare una recensione piuttosto dettagliata dell'Atala Folding 6V.
La recensione è stata presa dal <u>forum jobike</u>.

Tieni presente che la HT ha delle rotelline che da piegata consentono di trascinarla come un trolley, quindi un trasporto passivo un po' più agevole mentre nell'Atala la bici non resta chiusa, (salvo usare un nastro o una fascia per legarla) e una volta appunto piegata la devi sollevare per trasportarla.

Ribadisco quello che ha suggerito svirgoletta: fossi in te aspetterei, almeno hai più parametri con cui confrontarti, soprattutto dopo aver provato anche la HT.

P.S. HT sta per Hoptown, la pieghevole della Decathlon. ;)


da altra discussione:
Un mio personale pensiero: se si compra una bici "economica" per risparmiare e poi si cambiano freni, manopole del manubrio, sellino e magari anche il deragliatore si va a spendere quasi quanto comprare una Tern o Dahon (o marche secondarie che usano i suoi telai) "entry level" rimanendo in ogni modo insoddisfatti del compromesso, allora tanto vale mettersi gli euro da parte per 2-3 mesi e poi comprare direttamente una di queste risparmiando tempo e incazzature.

da altra discussione:
Ci provo...
Per quanto costano poco, elencarne i possibili difetti è come sparare sulla croce rossa...
Il prezzo quando si parla di bici del genere, diventa la cosa che passa sopra a tutto.
Intanto una eventuale concorrente: con quella cifra, compreso il trasporto, ci compri una bfold monomarcia, o un'altra cinese tipo la Dunlop,
Se chi la compra sa anche dove mettere eventualmente le mani forse può valerne la pena di tentare, perchè con meccaniche del genere le sorprese non mancano, dalla piccola regolazione, se va bene, a difetti che prevedono sostituzioni di parti, e col conto del biciaio ti rimangi tutto il risparmio.
Pro: prezzo,...freni a disco, regolazione manubrio, acciaio (robustezza), sviluppo metrico (che sembra decente).
Contro: peso(14kg), accessori(parafanghi veri,borsa),sella(che in tutte le cinesi che ho provato era sempre da sostituire), piccole o grandi regolazioni da fare, affidabilità generale non verificata.
Poi ci metterei che non ci sono foto da piegata, il che potrebbe significare che non ha un buon sistema di piega, anche se gli ingombri sembrano normali.
Io che una cinese ce l'ho, posso dirti che quando ci sto sopra non mi rilasso mai...mi aspetto sempre che possa succedere qualcosa, e non ci porto la bimba, insomma non mi fido. Magari esagero, non è detto che pure una brompton non possa all'improvviso aprirsi in due mentre pedalo, ma tant'è, io sulla brompton ci pedalo più tranquillo.
In ultimo, quella bici dovrebbe più o meno andare bene così com'è, nel senso che se uno comincia a cambiare pneumatici, manopole, parafanghi, pedali, guarnitura etc. allora con quello che spendi in tempo e soldi fai prima a comprare una bici già equipaggiata di serie con questi componenti. C'è da dire però che questi upgrade possono rappresentare una sorta di rateizzazione delle spese, per arrivare ad avere la bici desiderata spendendo il grosso subito e il resto poco alla volta,e possono essere anche un divertimento per chi ama sporcarsi le mano! :)

e ancora:
concordo con le considerazioni di Giannib: dipende molto dallo spirito con cui si affronta la spesa e da come si intende sfruttare l'acquisto.
Spendere 100€ pensando di acquistare un prodotto affidabile e di qualità è ovviamente un'illusione: il fatto che nella descrizione si parli di Shimano, di acciaio o di freni a disco lascia il tempo che trova.
Shimano fa anche deragliatori di qualità bassa, esistono acciai con scarse caratteristiche di resistenza alle sollecitazioni o corrosione e ci sono freni a disco che funzionano peggio di un paio di V-brake con gommini di buona qualità.
A questo va aggiunto che acquistare senza avere modo di sedersi almeno una volta sul mezzo, per capire come ci si trova a bordo può essere rischio .....  a volte anche senza essere particolarmente spilungoni.

IMHO Se si vuole spendere queste cifre per capire se la tipologia di mezzo può essere adatto alle proprie esigenze allora ci si può anche lanciare nell'acquisto, per poi passare a qualcosa di meglio. (la cosa può valere anche per chi ha bisogno di una bici da tenere nel camper e con cui pedalare 100 km all'anno tra campeggio e lungomare).

Se invece si vuole spendere poco per questioni di budget ma si intende sfruttare la bici in modo serio allora è meglio indirizzarsi su mezzi più semplici, seguendo l'approccio del "quel che non c'è non si rompe".
La qualità dei materiali su questi mezzi non può essere buona e non sempre basta sovradimensionare le componenti per sopperire a questo tipo di carenze.

Per quanto ognuno sia libero si spendere i propri soldi come vuole, personalmente trovo insensato comprare una ciofeca per cercare di farla diventare un bolide a suon di ricambi più o meno costosi. Meglio ragionare sul lungo termine, farsi 2 conti sul risparmio di carburante/tempo/palestra/incazzature etc e valutare modelli più affidabili.

Proprio perché i tempi non sono dei migliori e soldi da buttare non ce ne sono, meglio spenderli bene.

..................
 l'anno scorso presi con i punti della q8 la Coppi pieghevole....un completo disastro!  :( Innanzitutto non entra in macchina! Poi mese per mese ha iniziato a mostrarmi tutti i suoi difetti da bici molto moolto mooolto economica!
Basti pensare che ho dovuto cambiare le corone avanti, il sellino, la manopola del cambio posteriore, il pedale sx, la ruota libera, ecc...in questa sede mi permetto di SCONSIGLIARLA VIVAMENTE A TUTTI!!
Scoraggiato dalle continue rotture, ho deciso da un mesetto di portare la coppi in recicleria e prendere una pieghevole degna del suo nome!!
...................

guarda che ce ne sono diverse in vendita a 65-80 euro nuove: provo a incollarti il link:

http://www.kijiji.it/sport/biciclette/bicicletta+pieghevole+easy/

Parlo per esperienza diretta perchè ho avuto per un certo periodo una Merc che, a prima vista, poteva essere assolutamnente scambiata per una Bromptton originale. L'avevano regalata a un mio amico che, conoscendo la mia passione per le Brompton, me l'aveva ceduta a un prezzo ridicolo. Purtroppo anche il funzionamento del clone era ridicolo. L'unico reale pregio era l'ingombro, praticamente identico a quello della bici inglese. Appena aperta e in assetto di marcia il diverso DNA saltava fuori subito. Scricchiolii e cigoli, rigidità sulle buche, una generale sensazione di legnosita al posto della ben nota (e per me ineguagliabile) scorrevolezza brompton. In breve tutti i difetti venivano alla luce e infatti sono stato ben contento di averla ceduta.
per quanto riguarda la liceità, almeno dei vecchi cloni, anche se la Brompton oggi nega ogni coinvolgimento credo che in passato ci sia stato un accordo commerciale che permetteva alla attuale titolare del marchio Merc di commercializzare, solo in asia, le similbrommy. Poi qualcosa è andato storto e Ritchie e la Anita sono andati per tribunali, forse dopo che alcuni container di Brompton asiatiche erano statii smerciati in inghilterra  con comprensibile danno, economico e d'immagine, per la casa madre

cosi' su due piedi posso dire che nella ricerca del compromesso più facile da accettare (parlo solo ed esclusivamente per me) non c'e' altra via che la brommie: e' come il "ti piace vincere facile" della pubblicità della carta di credito!! non e' una bici scomoda che si chiude bene (la strida) non e' una bici veloce e divertente da guidare che però si chiude male (la tern) ma e' la bici pieghevole punto: è ottima da chiusa perché si infila dappertutto e anche in treno all'ora di punta non ti guardano male.. e' ottima da aperta perche' non e' piccina come la strida e rimane, nonostante le ruote da 16, una bici confortevole e maneggevole..

come ho scritto nel mio primo post .. la mia esperienza pieghevole ha avuto due cicli.. iniziati in modo simile (con una bici che si chiude) hanno continuato in parallelo con le due strida (gadget degno di james bond.. estremizzazione del concetto di pieghevole) ed in entrambi i casi, aggiustando il tiro, sono arrivato in inghilterra.. con il compromesso che piu' si adatta alle mie esigenze.

purtroppo la prima brommie l'ho presa nel momento sbagliato.. l'ho usata poco di conseguenza non ho saputo apprezzarla fino in fondo e alla fine ho preferito venderla.. quest'anno dopo 2 anni di pausa, non avendone capiti i pregi la prima volta, non ho saputo tornare subito da lei, anzi mi ricordavo solo il poco uso che ne avevo fatto e di qualche fastidio che avevo avuto con la sella (oltre al costo che non e' propriamente trascurabile!!) pero' come si suol dire "tutto e' bene quello che finisce bene" quindi dopo aver provato le altre bici ho capito che per me tutte le strade portano alla brompton ..   

ecco qua: un misto di bischeraggine, scelte d'istinto e sensazioni superficiali di un ciclista dell'ultimo minuto .. la mia storia pieghevole!

...........................
Erano più profonde del previsto, ho sollevato un'onda che mi ha istantaneamente ricoperto dal ginocchio in giù. Mentre la sentivo scorrere, gelata, fino alle punte delle dita dei piedi, ho avuto un pesante sconforto. Mi vedevo passare davanti i prezzi delle auto usate, e mi sono trovato a fare due conti di quanto avrei speso a mantenere una seconda auto in famiglia. Ero lì che mi dicevo che sarebbe stata utile per accompagnare i figli a scuola, per aver libertà di qualche deviazione cui a volte devo rinunciare, per migliore organizzazione familiare in certi casi. La cifra era abbordabile, e ad ogni nuova pozzanghera, ogni nuova ondata, mi convincevo che era fattibile.
..................
Grazie a voi.


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Novembre 20, 2014, 07:51:55 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #2 il: Luglio 14, 2011, 03:07:48 am »
..................
 ho preso una B-Fold 5 alla Decathlon, so che non è proprio la scelta migliore ma prima di investire seriamente vorrei essere sicura di poterla davvero utilizzare, e in fondo in 5 mesi me la ripago di solo risparmio sul tram!
.............................

Citazione da: sandrino1983,1/9/2010, 15:03 ?t=50435074&st=0#entry414190727
Ciao a tutti sono un pieghevolista neofita... ma entusiasta!
L'idea della bici pieghevole mi ha subito coinvolto come scelta politica e anche per un po di sano snobismo.

Mi sono dunque informato a riguardo e ho notato che i prezzi erano abbastanza elevanti per le 2 marche che tirano di piu (dahon e brompton).
Ho visto che esistevano modelli economici di marche pseudo sconosciute, tutte soddisfacenti ma obiettivamente limitate.
Alla fine ho optato per una dahon yeah (Ht060), fidandomi del marchio di fabbrica dahon.

In realtà sono stato deluso. Non tanto per la bici in se, si difende e, anche se la componentistica lascia un po a desiderare, "regge". Tuttavia non è così che ho pensato fosse una bici pieghevole per spostamenti internodali cittadini. E' pesante, manca totalmente di un meccanismo per il trasporto passivo, e la piega è scomoda (a dir poco). Considerando anche il prezzo che l'ho pagata (200 senza considerare le spese) credo proprio di aver preso una bella sola. A questo punto era meglio quella della decatlon che viene fornita con sacca per il trasporto, ha le rotelle per il trasporto passivo e 2 anni di garanzia decatlon.

Ho quindi deciso di acquistarne un'altra. Una bici seria, leggera e che mi permetta di fare anche qualche km di cicloturismo...

Che dite?
Che mi consigliate?

Grazie in anticipo,
Alessandro

Ciao Alessandro
neofita o no, mi sembra che hai già accumulato un bel po' di esperienza.

Purtroppo, a mio avviso, nessun forum potrà aiutare quanto la possibilità di toccare con mano le varie proposte.

Anche io ho cominciato con una bici economica.
Solo l'esperienza mi ha convinto a investire di più (in termini di portafoglio ma anche di idee).

Per cui, se non hai nessuno che possa farti provare qualche modello un po' più costoso (per alzare il tiro), dovrai contare sulle tue gambe (...e su internet).
 <_<

E' chiaro che la qualità si paga, decidi tu (anche in base a quello che hai già verificato di persona) qual è il giusto prezzo che sei disposto a pagare.

tienici aggiornati!

Citazione da: sandrino1983,2/9/2010, 14:09 ?t=50435074&st=0#entry414388006
ciao occhio nero,

per l'investimento io ci sto a farlo, chiaramente tocca conoscere le alternative. In realtà io confidavo nell'aiuto tuo o di qualche altro esperto in materia.

Quello che cerco è una bicicletta pieghevole buona che mi permetta di fare anche un po di turismo, dal prezzo non eccessivo e soprattutto (cosa fondamentale) dalla possibilità di imbarcarla nei treni intercity. Questi maledetti treni sono l'unica alternativa alle dispendiosa freccerossazzurraceleste, ma non esiste modo di piazzare una bicicletta pieghevole dato che gli unici portaoggetti sono in alto e vorrei evitare che cadesse in testa a qualcuno. Sotto i sedili la mia dahon yeah non centra e nell'intersnodo tra un vagono e l'altro non esiste più quel comodo salottino spazioso dove in caso si sarebbe potuta piazzare (come nei regionali). Insomma non si puo portare una bici? secondo ma una bronpton entra, sulle dahon non ne sono sicuro... Il problema della brompton è che , oltre a dilapidarmi il dindarolo, da quello che ho capito non si presta molto al cicloturismo...

a questo punto urge un consiglio tecnico da parte tua!

sempre grazie

la parte sul turismo è stata dirottata sulla relativa discussione "viaggi, confronto tra bici"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=83.0
dove reindirizzo tutti gli interessati.

Citazione da: Mark972,6/9/2010, 21:07 ?t=50435074&st=0#entry415171773
ciao. allora io sono un pieghevolista d ben 4 anni. ho comprato la mia vitesse in UK, le ho cambiato le gomme il sellino e il canotto reggisella, ho levato i parafanghi (con i big apple non ci stanno) e la mia vitesse d7 pesa 11 kg, è velocissima, super comoda e veramente portabile. a piegarla ci metto 6 secondi netti (compresi pedali piegati). l'ho portata sul treno, in macchina, in metropolitana, in nave, sul bus e sono sempre riuscito a sistemarla dietro ai sedili, in spazi angusti ecc. quello che ti posso dire con certezza è che ogni bici ha dei piccoli accorgimenti di portabilità, che si scoprono nel tempo e con l'utilizzo giornaliero. ad esempio, solo dopo un anno mi sono accorto che, abbassando il manubrio di 5 cm e spostando il campanello, potevo migliorare l'aggancio delle calamite e far girare liberamente una delle 2 ruote. le dahon sono fatte bene, ma richiedono una accurata manutenzione, non puoi fregartene. per un periodo ho avuto problemi di cigolii, poi mi sono messo di buzzo buono e ho capito che dovevo registrare tutti gli agganci (telaio, manubrio), oliare ed ingrassare, pulire e quant'altro. se la tratti bene la dahon ti dà molte soddisfazioni. io in 4 anni ho già risparmiato, tra parcheggi, multe non prese, uso della macchina, benzina e manutenzione, circa 2.600 euro. quindi il costo di 500 euro che avevo sostenuto per acquistare la mia vitesse è già stato ammortizzato da un pezzo!

buone pedalate
Mark

segnalo una soluzione economica
Finalmente ho ottenuto qualche foto dell'elaborazione fatta dal padre (meccanico) di una mia collega alla sua vecchia mini atala pieghevole da bambina: in particolare sono stati
- cambiati i copertoni
- allungato il manubrio con saldatura
- cambiato il sellino
-cambiato il tubo sella con uno più lungo
Con una spesa totale di circa 30 euro, si è ottenuta una micro bici per micro tragitti dal parcheggio dell'auto al lavoro (max 1 km e mezzo). C'è solo un freno anteriore ed è monomarcia. Ruote da 12". Portapacchi integrato. Ed è pieghevole!
 In piega il manubrio ed il sellino rimangono fissi. Una spesa minima per una bici di sicurezza da tenere in auto e da usare in caso il parcheggio non sia molto comodo rispetto al posto di lavoro.
 ............



Non voglio essere "bastian contrario" ma io, personalmente, non spenderei 1.000 - 1.400 euro (perché alla fine questo va a costare se la prendi con i vari accessori) per una bici come la Brompton.

Una mia amica me l'ha fatta provare (sto valutando l'acquisto di una pieghevole): alla fine le mie impressioni sono: ottima bicicletta, personalizzabile (tipo auto, paghi pure l'optional della vernice) e di piccole dimensioni una volta piegata (la sua caratteristica migliore).

Di contro, a mio avviso, ha una estetica a mio parere "datata" e materiali (escluso il telaio) non veramente così eccelsi rispetto alla concorrenza.

Valuta se devi fare molta intermobilità, perché gli spostamenti sono buoni con la Brompton. Altrimenti alla metà di quei prezzi credo che oggi trovi molto in giro di buono (non siamo nel 1975 quando la Brompton iniziò la produzione).

Mio umile parere personale  ;)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Novembre 02, 2013, 08:56:56 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #3 il: Luglio 14, 2011, 09:35:23 pm »
Citazione da: Arnolfo61,3/7/2010, 18:17 ?t=49173055&st=0#entry405044771
Dovrei regalarla a mia figlia e la caratteristica principale è che entri nel portabagagli.
Non servono caratteristiche particolari (lei ha 11 anni) ne ci dovrà andare in strada (salvo brevi tratti).

Cosa consigliate? Se con ruote da 20" e sotto 300 euro è meglio.

Grazie in anticipo.


Citazione da: Marcopie,3/7/2010, 19:08
Decathlon...
concordo ed aggiungo il link alla apposita sezione:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=12.0

Citazione da: Mark972,6/9/2010, 21:31 ?t=49173055&st=0#entry415177326
Citazione da: Arnolfo61,3/7/2010, 18:17
Dovrei regalarla a mia figlia e la caratteristica principale è che entri nel portabagagli.
Non servono caratteristiche particolari (lei ha 11 anni) ne ci dovrà andare in strada (salvo brevi tratti).

Cosa consigliate? Se con ruote da 20" e sotto 300 euro è meglio.
sotto i 300 non hai buona qualità garantita. con questa tua figlia ci va avanti per 10 anni (e anche tu). è comoda, completamente regolabile, robusta e vale ogni singolo euro.

vai a vedere questo sito:
fudgescyclestore.com

e cerca tra le dahon da 20 questa:
2009 Dahon Speed D7 Slate Folding Bike Fold up Bike (quella azzurra)

costa 370 euro circa (più spedizione intorno ai 40 euro) ma vale fino all'ultimo euro speso.

lascia perdere le pieghevoli che cosano meno di 200 euro, sono soldi sprecati. inoltre con dahon hai 5 anni di garanzia sul telaio e i ricambi li trovi su internet dappertutto, in particolare in UK e costano il giusto.
ciao
Mark

riporto la richiesta di una persona:

i venditori come ben sai tirano acqua al suo mulino,
in città ho trovato persone che non sanno neanche l'esistenza, e altri che hanno bici ultra cinesi!!
poichè sono convintissimo di acquistrne una,
ma la decathlon ha solo il color verde disponibile che sinceramente non mi gusta per niente,
ho letto la tua recensione sulla born2ride, e mi sono messo alla ricerca trovando questo:
www.bon-shop.it/dettagli.asp?sid=51...p=7&categoria=2

secondo la tua esperienza per avvicinarmi ad una pieghevole va bene??
ovviamente il mio uso della bici è raro, qualche passegiatina di domenica e in settimana a buon tempo!

aspetto tue notizie...


Se non ti senti di investire più soldi fin da subito, prova ad iniziare con questa.. chissà che con il tempo non ti appassioni!

creare prodotti volti a tutelare l'ambiente significa fare prodotti che durano, che si possono riparare e che alla fine sono più cari dei prodotti concorrenti.

Creare prodotti volti a tutelare l'ambiente significa molte cose. Non ricorrere all'obsolescenza industriale programmata è sicuramente uno di questi, ma non è l'unico. In Italia abbiamo un dibattito simile per i diritti dei lavoratori, che sarebbero un blocco alla crescita dell'economia e quant'altro. La realtà è che ci sono vari tipi di business, vari tipi di clienti e vari tipi di produttori. La scelta non è scontata a priori. Stabilire un ciclo di verniciatura che non inquina, usare energia verde per mandare avanti le macchine, ridurre la produzione di rifiuti e incoraggiare il riuso delle componenti è tutelare l'ambiente.

Personalmente noto dei segnali di inversione di tendenza, specialmente in chi se li può permettere. E' vero che un oggetto riparabile, durevole ed eccellente costa più di uno non riparabile e non durevole ma in diversi mercati si tende a vincere col primo prodotto e non con il secondo. Se non ci credi, guarda le statistiche di possesso delle biciclette dei frequentatori di questo forum e chiediti quale sia il motivo di alcune scelte con un più elevato investimento iniziale.
.......................



...................
Dunque non è che la sottoponga a sforzi estremi.
Ho notato però che
1) i pedali tendono a "incastrarsi". Intendo dire: normalmente dovrebbero essere liberi di ruotare attorno al proprio asse, adattandosi così all'inclinazione del piede. Invece si incastrano sul perno fissato alla leva del pedale, e cominciano a ruotare.
2) ho perso per strada una delle vitine che servono a bloccare i pedali (i pedali li ho piegati pochissimo, solo le poche volte che ho portato la bici in treno)
3) la molla "di richiamo" del gancio sul telaio si è spezzata.
.......................


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Novembre 13, 2013, 02:20:15 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #4 il: Luglio 14, 2011, 10:26:53 pm »
Citazione da: sweetbutt,29/6/2010, 14:24 ?t=49079509&st=0#entry404228657
ciao a tutti!

ho appena conosciuto il mondo delle pieghevoli e son felicissimo perche l'idea di mischiare i mezzi di trasporto in viaggio mi piace un sacco

però giustappunto non ho esperienza se non quella che mi son fatto leggendo qui

vi volevo chiedere qualche info in merito

ho letto delle dahon, brompton ecc.... bellissime .. fichissime ma sono fuori portata per me ora
devo partire con una entry entry level :B):
il mio budget si aggira intorno ai 170€ e quello che mi interessa è:

- uso variegato, da città, a viaggi piu lunghi (la sardegna dove vivo è un posto meraviglioso e vorrei girarmela un po in bici..chesso prendere un bus sino a un paese...raggiungerne un altro in bici...e magari riprendere un bus ...e di nuovo bici ecc...) quindi presumo con ruote da 20" (o anche 16 vanno bene per lunghi viaggi?...intendo 30-40km o piu)

- cambio con piu marce

- che pesi 10 kg non m'importa...può anche pesarne 18 per ora..

per ora ho adocchiato questa che sicuramente conoscerete...(non ho trovato pareri in merito per ora)

]http://cgi.ebay.it/BICICLETTA-PIEGHEVOLE-QUICKFOLD-20-5-MARCE-NUOVO-561B-/130402674495?cmd=ViewItem&pt=Biciclette&hash=item1e5c9ae73f#ht_9025wt_1137]

che ha tutte le caratteristiche generali che a me interessano (cambio ecc..) .. ma non avendo esperienza chiedo un po a voi...ho un dubbio sul Shimano SIS ...era il cambio della mia prima MTB taanti tanti anni fa.. ma è un cambio che fa il suo dovere? .. senza che sia un cambio bello bello.. è una bici da 160€... chiedo se è affidabile... o pareri...ho visto che Occhio l'ha montato su una sua pieghevole...
in caso cmq...si potrebbe sostituire con qualcosa di piu "veloce"?

per ora vi ringrazio delle info poi ho qualche domandina..

a presto!


Ciao e benvenuto nel forum
a questo proposito ti invito a leggere la discussione sulla BornToRide, che credo si avvicini al modello che hai individuato tu.


Citazione da: sweetbutt,29/6/2010, 14:24
ho un dubbio sul Shimano SIS ...era il cambio della mia prima MTB taanti tanti anni fa.. ma è un cambio che fa il suo dovere? .. senza che sia un cambio bello bello.. è una bici da 160€... chiedo se è affidabile... o pareri...ho visto che Occhio l'ha montato su una sua pieghevole...
in caso cmq...si potrebbe sostituire con qualcosa di piu "veloce"?
La mia esperienza del cambio Shimano SIS è molto positiva.
Non so cosa intendi per veloce. Per quanto ne so io, potresti sostituire il pacco pignoni posteriore (aumentando o diminuendo il numero di denti), o la corona. Ma forse è un discorso prematuro.

Spero di esserti stato d'aiuto. Tienici aggiornato.

__________________

da altra discussione:

Dopo un anno di "pieghevolismo" ho cambiamo "destriero"...
Mi sono messa un pò di soldini da parte ed alla fine ho raggiunto il mio VERO obiettivo: la meravigliosa LINK D8, Nera e Arancione... l'ho chiamata Clementine (attenti, si pronuncia CLEMENTAINE, come la protagonista del film di Michel Gondry!).

Un anno fa comprai una bfold 5, consapevole che sarebbe stata solamente l'inizio, per vedere come mi ci trovato tra treni e salite romane... ed ora il grande passo. Ragazzi che dire, è meravigliosa, gli 8 rapporti del cambio ti permettono di gestire (quasi) ogni strada, certo sullo sterrato non ci andrei, ma per il ciclismo urbano va più che bene... e poi è leggera: con i suoi 12 kg la tiro su sui treni, anche i più affollati, che è una bellezza!
.................


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Giugno 23, 2013, 10:09:34 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #5 il: Luglio 14, 2011, 10:37:17 pm »
Citazione da: giumi,7/5/2010, 00:59 ?t=47956044&st=0#entry394858213
Allora, dopo tanto vagare su forum e web-store, sono giunto a questa situazione..
Il modello che più mi attira è la Born2Ride 20", ma i commenti letti sui vari forum parlano di diversi problemi.. Il prezzo è ottimo, 160 euro e la porti a casa.. Qualcuno sa dirmi qualcosa in più su questo modello?
Seconda soluzione è la e-sun che ho trovato in un negozio qui in offerta.. I commenti letti sono tutti faroveli e sembrerebbero rispondere a ciò che cerco io, ovvero una bici pratica da salire a mano (ripeto fino al quinto piano!) e su cui non ci si stanca molto anche pedalando a lungo.. Ora, considerando che avrei a disposizione una manutenzione qui e che il prezzo di 250 comprensivo di borsa mi pare ottimo, direi proprio di prendere questa, anche perchè, come si dice dalle mie parti "'U sparagno nun è mai 'uaragno" (Il risparmio non è mai guadagno)..
Ultimo dubbio è su una pieghevole stile cross, sempre da 20, sul telaio c'è scritto "Maxino".. Ne prenderei addirittura due per il prezzo della sola e-sun.. Qualcuno la conosce?

ti sei risposto da solo. attento a non scendere troppo sul prezzo
 :)

Citazione da: giumi,11/5/2010, 23:51 ?t=47956044&st=0#entry395843595
Stamattina ho acquistato con grande gioia la e-sun..
Le prime impressioni sono ottime..
Non vedo l'ora di vedere la faccia della mia ragazza quando avrà la sorpresa!
Grazie per tutte le info!

Giuseppe

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9522
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +164/-1

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 07:04:14 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #6 il: Luglio 26, 2011, 11:27:02 pm »
tanto per mescolare un po' le carte... ecco quello che è successo, dopo 3 anni dall'acquisto, alla mia Dahon Mu24 2008,  una bici da 700 euro:

(tratto dalla relativa discussione)

segnalo dunque tutta la sezione sulla manutenzione:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=16.0

ps: da altra discussione:
Per farla breve, mi sono fatto un rapido calcolo, ad adesso, che sono automobilista, faccio all'incirca 1180 km al mese (calcolato su di una base di 56 km giorno x 21 ) che, con la mia auto, comportano un consumo medio di 66 lt di gasolio, che comporta un costo di 1.80 (prezzo diesel) * 66 = 118,8 Euro :)

da altra discussione:
Ciao, ti confermo quanto già detto da Mario. Anche il rivenditore di Firenze, con cui ho un rapporto di fiducia, mi ha sempre detto che con le Brompton non ha mai avuto un solo problema.  E ne vende parecchie. Mentre con le Dahon i problemini ci sono stati, in alcuni casi anche seri, tali da compromettere la sicurezza (tipo rottura del blocco che tiene fermo lo sterzo). Sarà che se vende Brompton ci guadagna di più, ma mi ha sempre detto che se uno può permetterselo lui le consiglia spassionatamente, mentre le Dahon le vede come buone bici di fascia intermedia, per chi non può permettersi una Brompton, o come bici con caratteristiche diverse nel caso in cui quelle della Brommie non facciano al caso tuo (vedi dover fare percorsi su sterrato).

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Agosto 23, 2012, 08:36:03 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Torino
  • Post: 1640
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +93/-1

+Info

  • Last Active:Gennaio 07, 2016, 03:01:49 pm
  • broonpton S3L grezza
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #7 il: Marzo 23, 2012, 11:25:21 am »
un'analisi interessante tra bici costose e bici economiche
è in inglese. chi ha voglia/possibilità/abilità di tradurre?
http://handsonbike.blogspot.it/p/cheap-vs-premium-bikes.html




Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline eamaxb

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Gen 2012
  • Località: Torino
  • Post: 166
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +12/-0

+Info

  • Last Active:Agosto 23, 2012, 02:12:42 pm
  • Brompton M3L Nera . Hoptown Eden
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #8 il: Marzo 23, 2012, 11:04:12 pm »
Stavo chiacchierando con Federico sulla spesa per una bici di fascia alta e mi ha suggerito di inserire qui la mia opinione.
Qualche mese fa ho sentito la necessità di prendere una pieghevole in vista del cambio di sede lavorativa: avevo bisogno di una bici da trasportare nei mezzi pubblici. Vedendo i prezzi delle marche più blasonate mi sono spaventato e ho deciso di prendere una bfold. Dopo vari problemi avuti con quella bici ho deciso di passare ad una Bompton. Ora a distanza di qualche settimana dall'acquisto posso dire che mai scelta è stata più azzaccata. E' vero che ha un costo decisamente ma è anche vero che si ammortizza nel giro di poco. Ora la mia vita di pendolare è migliorata (non sto esagerando): posso sedermi praticamente in qualunque posto, posso portarla agevolmente e soprattutto non ho più tutti i problemi che ho avuto con la bfold. L'altra sera sono andato al ristorante con dei colleghi e posso dire che tenersi la bicicletta sotto al tavolo non a prezzo.
Guardiamo ora il lato venale :D : io mi sono fatto questo conto: per andare a lavoro spenderei circa 140 euro di benzina al mese....  ora ne spendo solo 48 di abbonamento. Se a questa spesa sottraiamo anche quello che spenderei per le uscite serali se prendessi la macchina il risparmio aumenta ancora. Anche senza calcolare questo risparmio, posso dire di risparmiare circa 90 euro al mese. Il conto è fatto dopo 10 mesi c'è solo da guadagnarci.... e mi diverto pure.... al mattino sono quasi felice di andare a lavoro :P
Non voglio convertire nessuno (o forse si?  ;D) ma quando dovete scegliere la vostra bici, o in generale decidere se prenderne una o meno, pensateci e fatevi i vostri conti :)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
Ogni settimana non emetto 19,2 Kg di CO2, risparmio 11,2 Litri di benzina, e mi diverto un casino
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelli che capiscono il binario e quelli che non lo capiscono

Offline Sammy Street Style

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Nov 2011
  • Località: Andezeno (TO)
  • Post: 804
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +22/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 07, 2015, 01:12:38 pm
  • Il mondo gira...e io pedalo!!
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #9 il: Marzo 24, 2012, 12:26:27 am »

Giusto! Devo solo metter via 1000 o qualcosa in più euri per una Brompton e poi l'acquisto lo faccio più che volentieri!!! Anche perché pagare il gasolio quasi 2 euro al litro, mi sa di rapina!!! E ho solo una punto 1.3 multijet che non consuma più di tanto, figuriamoci chi guida un 2.0 come facevo io anni fa!!!!

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Novembre 01, 2012, 10:43:09 am by occhio.nero »
Simone (Land Rover City 6 Speed - Brompton S6E "Black Widow")

Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2012
  • Località: Delft, NL
  • Post: 864
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +63/-2

+Info

  • Last Active:Maggio 17, 2017, 05:11:18 pm
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #10 il: Marzo 25, 2012, 12:01:53 pm »

I carburanti costano ancora molto poco, IMO.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Novembre 01, 2012, 10:43:24 am by occhio.nero »
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Offline diego2304

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Giu 2012
  • Post: 19
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +1/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 13, 2013, 07:51:49 pm
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #11 il: Luglio 08, 2012, 07:04:31 pm »
pieghevole btwin hoptown.qualcuno la conosce?pregi e difetti?nuova in vendita a 285 E.Cosa ne dite? grazie in anticipo per il vostro aiuto.diego :D

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2011
  • Località: Lecco
  • Post: 4074
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +156/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 21, 2017, 10:53:29 am
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #12 il: Luglio 08, 2012, 07:34:50 pm »
pieghevole btwin hoptown.qualcuno la conosce?pregi e difetti?nuova in vendita a 285 E.Cosa ne dite? grazie in anticipo per il vostro aiuto.diego :D
Ciao Diego, vai nell'apposita sezione del forum e troverai tutto un mondo di informazioni: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=48.0

Anche nella sezione presentazioni se ne discute spesso:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=35.0

Altrimenti vai alla home page del forum e digita Hoptown sulla casella cerca in alto a destra.
In questi modo puoi iniziare a farti un'idea, e poi se hai dubbi/perplessità/curiositá etc noi siamo qui, chiedi pure. ;)
Mario

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Luglio 08, 2012, 07:39:11 pm by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Salvo

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Lug 2012
  • Post: 4
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 13, 2016, 09:56:54 pm
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #13 il: Agosto 01, 2012, 11:09:09 pm »
Penso che se si volesse veramente diffondere la cultura pieghevole nelle città bisognerebbe proporre le bici di qualità a prezzi umani. Per esempio, una Strida o una Brompton a non più di 500 euro nei modelli di punta, con modelli inferiori anche a 200/300 euro. Invece attualmente la vera pieghevole diventa un oggetto di lusso, un pò come è avvenuto per l'iPhone, che giustamente come rapporto qualità/prezzo è stato superato dagli smartphone della Samsung. IMHO

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0

Offline ivox

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2012
  • Località: Milano
  • Post: 661
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +32/-0

+Info

  • Last Active:Settembre 28, 2017, 05:45:27 pm
  • Ivox
quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #14 il: Agosto 02, 2012, 12:52:29 am »
Ciao Salvo, mi intrometto per dire la mia e non per il piacere di darti contro, credo che pieghevoli di qualità a cifre inferiori di quelle da te indicate ce ne siano in abbondanza per poter diffondere la cultura dell'intermodalità, quello che manca è una sana comunicazione sociale. Tutte le persone che vedono la mia bici mi fanno una serie di domande che scaturiscono dalla diffidenza e dall'ignoranza (sull'argomento). Dopo 10 minuti di chiacchiere vorrebbero una pieghevole anche solo per andare a comprare il giornale, questo mi fa pensare che se venissero comunicati i reali vantaggi alla massa il nostro modo di vivere gli spazi urbani cambierebbe radicalmente anche senza che aziende che investono in ricerca, design e tecnologia debbano per forza tagliare i prezzi a favore della diffusione. L'esempio che fai tu tra Samsung e Apple purtroppo richiederebbe un forum a se :-)


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=46.0
« Ultima modifica: Novembre 01, 2012, 10:43:53 am by occhio.nero »
Ivo - Brompton S8L Raw Lacquer - Brompton S2E-X Orange (in ritardo di consegna)