Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: quale è il prezzo pieghevole giusto?  (Letto 65966 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline godeas78

  • iniziato
  • *
  • Post: 7
  • Reputazione: +0/-0
Re:quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #45 il: Maggio 30, 2020, 08:53:46 pm »
Si ma tre volte tanto è troppo secondo me....

Offline Lazy23

  • iniziato
  • *
  • Post: 22
  • Reputazione: +1/-0
Re:quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #46 il: Maggio 30, 2020, 10:17:03 pm »
Sul prezzo un ruolo importante lo ha la componentistica (vedi le due versioni della Tern BYB). Poi c'è la ricerca di materiali migliori, tecnologie nuove che devono essere ammortate. Resta comunque la curiosità dei margini di guadagno oggi  :)
L'evoluzione dei telai, a mio parere, invece è stata scarsa.

Offline alex

  • assistente
  • ***
  • Post: 218
  • Reputazione: +3/-0
Re:quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #47 il: Maggio 31, 2020, 07:49:11 pm »
In un post del 2012 una dahon espresso costava 300 ed ora è triplicato.

ora non so il post dove lo hai letto ma non è che fosse un prezzo particolare perchè ultimo prezzo oppure era stata presa sull'usato?
cmq le pieghevoli sono sempre costate di più rispetto alla loro controparte non pieghevole, un modo per risparmiare potrebbe essere quello di prendere un telaio pieghevole tipo quelle della montague (di solito si può trovare sui 100€) e poi metterci i componenti da un'altra bici

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 3425
  • Reputazione: +170/-0
Re:quale è il prezzo pieghevole giusto?
« Risposta #48 il: Maggio 31, 2020, 08:43:42 pm »
Si ma tre volte tanto è troppo secondo me....

Secondo me no. Tieni conto che anni fa una versione della Espresso rimarchiata Pininfarina veniva data con la raccolta punti della benzina.
A quell'epoca era una bici economica, con snodi a facce piatte, manubrio fisso, e componenti non molto evoluti.
Le versioni successive al 2014 hanno invece un telaio nuovo, seppur simile al precedente, la forcella ammortizzata, la predisposizione per i dischi (presenti se non sbaglio in alcuni allestimenti), il manubrio con la pipa regolabile e pieghevole... Tutte cose che hanno il loro prezzo.
Pur all'interno di una certa tendenza all'aumento dei prezzi delle pieghevoli di grido, il salto di qualità delle Espresso più recenti rispetto alle prime versioni resta per me evidente.
« Ultima modifica: Maggio 31, 2020, 08:53:29 pm by boccia »

Tags: studi costo