Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.  (Letto 94001 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Andre@

  • gran visir
  • *****
  • Post: 864
  • Reputazione: +53/-0
  • Io pedalo ... e l'ho voluto ;)
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #135 il: Giugno 11, 2017, 01:15:17 pm »
Ho letto il racconto tutto d'un fiato, con sotto la pubblicità della tirrenia (navi da crociera con musica in crescendo)....

Spettacolare !

Grazie a te ed a questi momenti di "lettura sorridente" che ci regali  :D

A.
It's my Tern P9 ... Ex-Frecciarossa ... Bellizzzima  ::)    -    E-MtB: La Pinta

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 161
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #136 il: Giugno 12, 2017, 08:34:07 am »
Dichiaro ufficialmente iniziata la stagione estiva.
E anche la mia stagione da triatleta....ah ah ah!  :o

Cosa c'è di più bello che andare in piscina alle sei del mattino d'estate?
E fu così che il nuoto riuscì ad entrare nell'incastro del meccanismo pieghevole...basta solo trasferire il proprio punto di vista dalla Vandelli (piscina zona Bologna Arcoveggio) al Cavina (piscina zona Borgo Panigale ---> proprio dietro la linea del trenino suburbano! - che fortuna).

Unico scoglio a questo mare a km 0? La sveglia! Ma tanto io sono abituata ad alzarmi all'alba e uscire in orari non sospetti. E d'estate c'è pure il sole alle 6!  8)

Bellissimi 40 minuti di nuoto rinfrescante, seguiti dal mio (quasi) solito tragitto di treno e bici.
Solo nei ritagli di tempo, solo tra un impegno e l'altro, ma ...che vita!!

E adesso mi aspettano i miei soliti km settimanali di corsa per poter vantarmi e dire "ohhh yes, sono anch'io una triatleta!"

PS stamattina in piscina: cuffia gialla, costume lilla, occhialini viola, ciabatte rosse, accappatoio azzurro....
#enzomicciolovesme

Quanto al tuo compagno, vedendoti tornare a casa più serena e più tonica, prima o poi si ricrederà anche se magari faticherà ad ammetterlo (si sa che noi uomini pur di non dire "tesoro, avevi ragione tu" ci mangeremmo un ratto con tutta la coda); anzi non escludo che ti chiederà di farci un giro e magari ci prenderà gusto anche lui.

Vittorio

Vittorio grazie per l'incoraggiamento...dai che verso la fine dell'estate conto che anche lui si convinca a fare qualche giretto sulla mia spiderina! Poi a furia di pedalare sai che prova costume?  ;)

Grazie Andrea, fa sempre molto piacere quando si ricevono complimenti (che non sono mai scontati), felice di averti regalato un momento di svago (pure con colonna sonora!!!)
« Ultima modifica: Giugno 12, 2017, 08:35:46 am by Chiarella »

Offline Maubik

  • apprendista
  • **
  • Post: 74
  • Reputazione: +9/-0
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #137 il: Giugno 15, 2017, 09:02:24 am »
E poi è arrivata l'estate e il mio solito collega mi ha messo la pulce nell'orecchio "dal momento che ti piace la tua bici, perché non abbandoni del tutto la macchina?"
.....

Ci ho pensato, mi ci sono arrovellata, ho scartabellato tutte le mie insicurezze poi mi son detta: "io ci provo!"

Ho provato a prendere il treno.


Sorry  :-\
IO NON CE l'Ho FATTA

Ho letto e riletto più volte il vostro sito, e ho più volte immaginato di poter andare a prendere il treno partendo da casa in Bici.

Ho fatto un test del percorso un pomeriggio, ma la strada mi è "sembrata" pericolosa , curve cieche, troppo frequentata da auto, ecc , insomma mi sono cagato sotto.

Ora ho cambiato città. Prendo la bici x andare al lavoro, anche se è vicino a piedi.  ::)
ma già pedalare 5 minuti, appendere la bici in verticale ai ganci del cortile (bici non pieghevole ,perdonatemi) e viceversa, è già un buon esercizio fisico entrato in automatismo che prima mi sembrava una faticata ;)

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 161
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #138 il: Giugno 15, 2017, 05:17:06 pm »
Invece ce l'hai fatta!eccome che ce l'hai fatta!
Infatti adesso vai a lavorare in bici...e ti piace..

Credo che il discriminante tra il mio cambio di vita e il tuo primo approccio sulle due ruote sia che io ho la fortuna di fare interamente pista ciclabile...
Mentre me ne stavo tranquilla sulla "mia" ciclabile in questi giorni "intermodali" ho visto diversi incidenti....e quasi sempre a terra c'erano motorini...

Se non ci fosse la ciclabile....
Molto probabilmente non avrei tutta sta voglia di farmi 8 km di bici al giorno...
In ogni caso complimenti e buone pedalate!!!!
« Ultima modifica: Giugno 15, 2017, 05:31:48 pm by Chiarella »

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3408
  • Reputazione: +170/-0
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #139 il: Giugno 15, 2017, 08:31:26 pm »
Maubik, non posso che concordare con Chiarella. Hai saputo a malincuore rinunciare inizialmente, per poi organizzare la tua mobilità in modo sostenibile successivamente. Applausi  :D

Purtroppo in questo periodo per motivi logistici ho dovuto rinunciare ad andare in bici al lavoro, ma continuo a pedalare e pieghevolare la sera e nei finesettimana... ;)

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9881
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #140 il: Giugno 16, 2017, 06:15:10 pm »
...........................
Mi chiamo Ferdinando e sono di Arezzo, Toscana.
Ho sempre amato la bicicletta ma circa 10 anni fa scopro le bici pieghevoli e comprendo immediatamente la loro estrema funzionalità e polivalenza rispetto alle bici tradizionali...
Non perdo tempo e mi compro subito due Dahon, la Speed Tr e la Jetstream Ex.
Un anno dopo mi prendo pure la Curve D3 che amo particolarmente.
Fino a 4 anni fa lavoravo in ufficio a 15 km da casa quindi imperterrito e con immensa gioia, con ogni condizione atmosferica mi facevo 60 km al giorno con la mia Speed Tr (15 andata + 15 ritorno mattina e altrettanti il pomeriggio).
I colleghi mi davano del pazzo ma io non sono mai stato meglio in vita mia!
Adesso lavoro nel centro di Arezzo e quindi a pochissimi minuti dalla mia abitazione.
Nonostante tutto ho sempre sotto al sedere la mia bicicleta pieghevole (la comodissima Curve D3).
Quest'ultima incredibilmente è la mia preferita... La metto ovunque senza difficoltà, in treno, in auto e soprattutto nel suo portapacchi mi permette di trasportare la mia  amatissima cagnolina Sofia.
Ne ho tre ma caspita...vorrei farmi la quarta!!
...........................


Buongiorno a tutti, sono Jeanne, abito in provincia di Milano (zona est) e lavoro a Cormano.
Sono sempre stata fervida sostenitrice della bicicletta, e finchè ho potuto l'ho utilizzata
giornalmente per recarmi al lavoro. Ora che mi tocca andare più lontano e devo prendere treno, metro 
e autobus (un inferno) mi sento "ingabbiata" e per risparmiarmi almeno l'autobus e abbreviare i tempi
ho preso un monopattino.
Dopo due anni di monopattino avanti e indietro però la fatica si fa sentire, e quindi mi sto interessando al
mondo delle pieghevoli, anche perchè ne ho viste diverse in treno.
...........................



...............
Vivo a Roma, e dopo qualche "furtarello" di troppo (roba di catene segate in pieno giorno in zone frequentatissime - nello specifico la stazione di Lepanto), ho deciso di convertirmi alle pieghevolli. La prima esigenza è stata quella di non dover mai più lasciare una bicicletta legata in questa città.... la seconda è quella di poter parcheggiare in una zona non costosa (nello specifico Foro Italico) per poi recarmi a lavoro in zona Prati.
.....................

.......................
Ho iniziato ad usare la pieghevole anche al di fuori della settimana lavorativa, per qualche giro nei weekend e ne sono sempre più entusiasta. Non mi resta che ringraziare per aver accettato la mia richiesta di iscrizione a questa comunità e pensare che prima o poi sarebbe bello fare qualche uscita più lunga (la soluzione bici+treno apre una marea di possibilità), magari anche in compagnia.


.....................................................
Vista l’età e gli acciacchi ho pensato a questo punto di acquistare una bicicletta pieghevole.
Non potrò percorrere i chilometri che facevo prima, ma se per esempio voglio visitare una città posso fermare l’autovettura in periferia evitando così di pagare il parcheggio. Oppure di piegarla, riporla nella sacca e salire sul treno o sull’autocorriera senza pagare il biglietto supplementare.
................................



Sono Federico dal lago di Garda est coast, ex calciatore per passione, musico nei peggiori bar della penisola, altalenante biciclettaio.
Di biciclette in vita mia ne ho passate poche, anche se ricordo di aver pedalato molto fino all'arrivo della patente.
Purtroppo, o per fortuna, i miei genitori erano contrari ad ogni veicolo biruota eccezion fatta per quelli con le orecchie rotanti(pedali ;D).
Arrivato ai 18 comincia l'avventura più sedentaria di sempre. La prima macchina!
12 anni col fondoschiena relegato sul sedile...a parte un piccolo disguido con i controllori della pompa centralizzata dell'alcool :-X..."costo totale" 3 mesi di obbligo sui pedali! Fortuna il lavoro è vicino!
............................
Queste biciclettine..piccole, leggere, le metti dove vuoi, esteticamente "cool", hanno rapito la mia testa per una settimana.
...il passo è breve...guardi i prezzi...e non guardi le Opinioni in merito???
Eccovi qua!! Bicipieghevoli.net!!
Bellissimo forum!! Non ho trovato molto riguardo le Tern di mio interesse ma potrebbe essere che non sia stato così profondo nel cercare all'interno del forum.
Ammiro la vostra voglia di un'alternativa a quella comoda auto che ti mette al caldo, seduto comodo, con tutti i confort di questo mondo.
Ed è un mondo in cui voglio entrare.
Perchè lo può fare Gigi da Pavia (persona astratta di mia invenzione  ;D ;D) che va a Milano...cambia treno, metro...e prima di arrivare a lavoro gli tocca far spallate con le macchine e i grattaceli... mentre io che lavoro a 10 minuti di strada e ogni mattina mi sveglio con il lago davanti non posso farlo??? :o :o

Mr Pando è giunto momento.....di dar respiro alle chiavi della tua auto!
.................................



Ciao a tutti!
Mi presento, sono Matteo, 20 anni, pendolare da quasi 2 nella tratta Venezia - Padova.
Ho scoperto questo forum dalla necessità di farmi una cultura su questa tipologia di mezzi di cui non conoscevo nulla. Ogni giorno percorro complessivamente  10 km a piedi con uno spreco di tempo che non posso più permettermi. Da qui nasce la necessità di una bici che, complice la mia fobia dei furti, non poteva non essere pieghevole.

Ho fatto un test del percorso un pomeriggio, ma la strada mi è "sembrata" pericolosa , curve cieche, troppo frequentata da auto, ecc , insomma mi sono cagato sotto.

a volte basta cambiare la prospettiva per trovare percorsi alternativi insospettati  ;)

costruire un percorso intermodale
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=186.0

------------------------

da altra discussione:

Mi chiamo Marco e sono di Padova: da qualche mese lavoro a Treviso, e da circa un mese (dopo molto, troppo tram per raggiungere la stazione di Padova!), mi sono deciso a passare al magico mondo delle pieghevoli. Mi trovo benissimo, e sono ultrasoddisfatto della mia scelta!
.................

Sono Luigi, 53 anni e da gennaio, dopo ben quasi 30 anni di lavoro sedentario hanno deciso di farmi fare il pendolare.
Vivo a Torino e adesso lavoro ad Alba (il paese della Ferrero...la mitica Nutella).
Succede che fino a prima delle vacanze, essendo io sprovvisto di una seconda vettura (l'altra la deve usare mia moglie) , viaggiavo su e giù con un collega: ora si è licenziato. MI tocca così prendere il treno. Ma la stazione di Alba non è vicina al luogo di lavoro e non ci sono mezzi comodi che mi possano portare. Per adesso mi vengono a prendere e mi riportano alla stazione di alba ma la situazione è insostenibile perchè spesso , visti gli impegni di chi mi prende e mi riporta alla stazione, mi fanno o  perdere il treno di rientro verso torino o arrivare in ritardo al lavoro.
Così, per essere autonomo  ho pensato a una bici pieghevole.
..............................

Buongiorno a tutti,
sono Odi, da Milano.
Per motivi di lavoro devo spostarmi o con la macchina o con il treno arrivando sempre al medesimo luogo di lavoro.
Mi piacerebbe usare la bici per spostarmi da casa alla stazione, prendere i treno, e una volta arrivato nell'altra città scendere e riprendere la bici per arrivare al lavoro. Sarebbero 4 tratte da circa 2,5 km cadauna con qualche rotaia, ciclabile, un sottopassaggio  ( a Milano), strade con un cavalcavia nell'altra città.

Ciao a tutti,
pendolare tra Novara e Vercelli, con l'avvicinarsi del lungo periodo che non mi consente l'uso della moto e il ritorno alla macchina,
complice il proliferare delle zone blu...
Insomma, l'auto la lascio in parking libero la mattina, da lì un km per arrivare in ufficio, gradevole passeggiata...non fosse che
faccio le pause pranzo in palestra. e dall'ufficio la strada diventa di 15 minuti a piedi ad andare e tornare.
Non sembra, ma "limare" quei 5 minuti per andare e tornare dall'ufficio e 15 per la palestra...mi regalerebbe un pò di respiro. Per non parlare delle rare ma granose occasioni in cui lasci la macchina per tagliando in officina (le macchine, mia e della moglie, concessionari in periferia) oppure devi fare commissioni e ti devi muovere ma l'auto...è nel parcheggio a 2 km.
L'idea della pieghevole da tenere nel bagagliaio mi ha...convinto.

vivo in provincia di Monza Brianza e mi sono avvicinato al mondo delle folding vista la mia esigenza di mollare la macchina per cominciare a prendere il treno la mattina in bici e andare a lavoro. La distanza è di circa 2,3 km andata e 2,3 al ritorno per un totale compresi gli spostamenti stazione lavoro di circa 6 km al giorno.

Mi chiamo Amalia ed abito nella provincia di Cuneo.
Ho imparato ad andare in bici a 33 anni esattamente il 1 di aprile di quest’anno ed è stato scintillante!!! Poco dopo ho preso una mtb e sto già facendo delle belle gite nelle langhe ed in montagna.
Adesso mi frulla fortemente l’idea di una pieghevole per andare a lavoro ed eliminare una delle due auto che abbiamo in famiglia. Praticamente avrei da fare 500m da casa alla stazione di partenza, 30 minuti di treno e poi 1,5 km dalla stazione di arrivo a lavoro. Non l’ho fatto prima perché non sapevo andare in bici ma adesso mi si è aperto un mondo e non voglio più guidare 60km andata/ritorno per andare a lavorare.

Totale neofita. Poco abituato a pedalare. Convivo da poco e siamo sprovvisti di bici. Abito a 20 min in auto dal parco di Monza e capita di fare scampagnate e noleggiare le biciclette ( io e la mia compagna) scopo relax nel parco. Mi piacerebbe poter evitare il noleggio ma girare su mezzi propri ma date le dimensioni dell'auto ( Suzuki Swift 2015) sto valutando una piegabile tuttofare da poter trasportare senza portabici vari ecc ecc.

mi sono deciso ad abbandonare l’auto a casa,grazie anche alla possibilità finalmente di mandare il bimbo a scuola in paese,in favore del treno passante che mi porta a milano e da lì devo fare 8 km per arrivare a lavoro.

Ciao, sono Salvatore.
 Vivo e lavoro in tutta la Sicilia e sono un felice pieghevolista da maggio 2016.
Uso la bici pieghevole almeno per evitare di andare in azienda con la macchina e in generale per velocizzare tutti i miei spostamenti con l'auto (ad esempio se devo incontrare un cliente in una media-grande città della Sicilia, parcheggio in periferia e continuo in bici che faccio prima).
La mia azienda dista 30km e un'ora di guida da casa mia. Con la macchina fanno circa 20.000km all'anno che solo di carburante mi costavano 2.000€.
Adesso invece prendo il treno, e pedalo per altri 8km fino al luogo in cui lavoro. In totale ci impiego 40minuti (20 minuti in meno che con l'auto) e mi costa 700€ per l'abbonamento annuale delle ferrovie (1.300€ in meno che con l'auto).
La mia prima pieghevole è stata una Lombardo Capri 020 comprata "per caso" a maggio 2016 in un negozio di Palermo.
Inutile dirvi che fin dal primo giorno di utilizzo, mi si è aperto un nuovo mondo e pure al lavoro ero diventato più produttivo.
......................
Leggere questo forum mi ha aiutato a schiarirmi le idee e nei prossimi mesi comprerò una Brompton direttamente in fabbrica a Londra.
Dopodiché stop? No! Ah Ah Ogni anno ho deciso di regalarmi una nuova pieghevole con tutti i soldi risparmiati per il carburante dell'auto.
......................

Ciao a tutti,
Mi chiamo Marco, abito ad Appiano Gentile (CO)
Ho una pieghevole da qualche settimana, la tengo sempre in macchina, e quando il traffico mi fa impazzire abbandono l'auto e faccio il commuter con bici+treno per andare al lavoro a Lugano.
Purtroppo vi ho scoperti dopo aver preso la bici, quindi non ho potuto approfittare dei vostri consigli. Ho scelto una Tern Link C7i, e per il momento ne sono contento. Dopo anni in MTB mi sembrava impossibile usare una bici coi parafanghi e il cavalletto, e invece li apprezzo e li uso. Non solo, uso anche il portapacchi e le luci, e addirittura il campanello! Oggetto che snobbavo pesantemente :-)
Ho scelto un modello col cambio nel mozzo per dare priorità alla semplicità e praticità, e perché la bici così ha un bel paracatena che protegge i pantaloni lunghi normali.
...................................................
Oltre al tragitto casa-lavoro l'avere la bici sempre in auto mi sta aprendo nuove prospettive. Anche il fatto di poterci andare con degli abiti normali, anche al buio, anche con qualche bagaglio dietro.
Una bella ri-scoperta della bici per me, insomma. Ora mi stuzzica l'idea di fare qualche giro in treno+bici... peccato che la moglie non apprezzi, e che abbiamo un cane che pedalarci tenendolo al guinzaglio è da suicidio (provato in passato).
...........................................

...........................
Ho 31 anni e vivo a Bologna, fra un mese finalmente cambierò lavoro in una nuova azienda più vicino a casa e pensavo di comprare una pieghevole per il tragitto casa-trenino e trenino-ufficio (pochi km per carità, fattibili in 15 min a piedi volendo..ma con la bici è meglio  ;D).


Ciao gente! Da circa una settimana sono un felicissimo possessore di un'amica pieghevole! Mi chiamo Marco e sono un appassionato di bici in ogni sua declinazione! Sono un ciclista da circa 12/15000 km all'anno. Ho due bici da corsa, una fatbike e...una Brompton! da Dicembre sono appiedato (auto ko) ed ho deciso di cambiare radicalmente il mio modo di vivere la città! Abito a Catania e già da tempo mi muovo in bici anche semplicemente per effettuare delle commissioni...................


...........................
Scrivo da Ortona in Abruzzo, luogo in cui terra mare e asfalto si mischiano in un tripudio di colori profumi e sapori.
Svolgo la professione di educatore e addestratore cinofilo e viaggio spesso con i miei cani e la mia splendida famiglia.
Da sempre appassionato di mtb e sterrati mi sto avvicinando al mondo delle pieghevoli dopo un viaggio a Parigi in macchina dove abbiamo apprezzato la comodità delle pieghevoli noleggiate in loco. Albergo, auto, metro e mezzi pubblici sono stati molto più agevoli grazie a queste piccole pieghevoli che in 10 giorni di vacanza mi hanno portato praticamente ovunque senza lo stress del traffico metropolitano.
..................................

....................
Sono Silvio e sono un nuovo utilizzatore di folding bike, vivo a Torino, zona San Paolo. Fino a qualche giorno fa andavo al lavoro a piedi e ci mettevo mezz'ora all'andata ed altrettanto al ritorno. Con la bicicletta invece, complice il fatto che il tragitto casa/lavoro è ben servito da pista ciclabile, impiego 10 minuti, con un risparmio di tempo di 30/40 minuti al giorno. Ho scelto una folding perchè mi hanno rubato diverse bici e l'ultima mi si è arrugginita perchè lasciata in cortile, adesso la lascio sotto la scrivania in ufficio e dietro la porta a casa.
........................

............................
mi chiamo Andrea e sono dalla provincia di Treviso. Dopo che mi è stata ritirata la patente (ahimè) ho scelto di pedalare a bordo di una pieghevole per poter fare casa-lavoro comodamente, per viaggiare in treno con la bici senza pagare un biglietto aggiuntivo o caricarla in macchina di amici.
.............................
Uso la bici fondamentalmente per andare in ogni dove (sono ancora senza patente  :-\ ): a lavoro (4 chilometri di strada asfaltata ma sali scendi), per andare a prendere il treno per andare a fare sport in un'altra città, per trovarmi con gli amici e uscire. E' comodissima ed ho riscoperto il piacere di pedalare!!!
...................................


Vivo in Piemonte,nel Roero (una sotto-regione che fa capo a Bra),ma spesso anche in provincia di Torino.
Ho più di 70 anni.Per problemi di vista è possibile (si spera di no,ma è possibile) che non mi venga rinnovata la patente.
Non possiedo una folding,ma forse dovrò acquistarne una per recarmi alla stazione più vicina e poi alla mia destinazione,
nel tentativo di sostituire,almeno in parte,la macchina.


Buongiorno a tutti, mi sono appena iscritto. Sono di Prato ed ho appena acquistato una Brompton per andare a lavoro, un po' per il traffico, un po' perché lavorando in ufficio non mi dispiace affatto muovermi. Non potevo optare per una bici 'normale' perché non posso lasciarla fuori casa, devo tenerla per forza dentro.
Così mi ero orientato verso una pieghevole (mai presa in considerazione prima) ma proprio non me ne andava giù una.........................


Saluto tutti di questo splendido forum. Mi chiamo Giuseppe, non sono proprio di primo pelo. Ma non sono quasi mai andato in bici, se non da bambino. Io sono un motociclista. O meglio ero un motociclista. Ma ho problemi ad un ginocchio e vorrei prendere una bici elettrica pieghevole. Ero molto interessato ad una vello ed ho scoperto questo forum e ....... tante altre bellissime bici. É stato bello incontrare persone così appassionate e competenti come voi.

Ciao, sono Gaetano e vivo a Torino.
Fino a 3 mesi fa non avevo alcuna bici, mi spostavo esclusivamente con i mezzi. Siccome prendere il bus è diventata un’impresa, anziché rinnovare l’abbonamento annuale si trasporti pubblici ho pensato di prendere una bici simil Graziella scassata per andare a lavoro e, nel giro di un mese, ho poi deciso di comprare una tilt 500. La scelta di una pieghevole è stata dettata più dalla praticità (la parcheggio in casa su un balcone/sgabuzzino) piuttosto che dalla possibilità di fare spostamenti intermodali (sugli autobus affollati anche solo uno zaino è di ingombro e non prendo spesso treni/metro).
Grazie ai vostri contributi sul forum ho iniziato a prendere confidenza con questo mondo ma ho ancora tanto da imparare!
« Ultima modifica: Luglio 22, 2019, 06:46:12 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 161
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #141 il: Giugno 16, 2017, 10:15:31 pm »
Ho letto la discussione dal link....l'ho trovata ispirante e piena di idee utili. ....

Offline ob3ron

  • apprendista
  • **
  • Post: 59
  • Reputazione: +7/-0
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #142 il: Giugno 21, 2017, 03:00:05 pm »
Grazie Chiarella per la tua bellissima storia, condivido in pieno il tuo entusiasmo, la bici pieghevole inizialmente sembra un'idea spaziale ma poi quando provi e vedi come ti cambia le giornate te ne innamori e non ne puoi più fare a meno.

Mi è capitato l'altro giorno di dovermi recare vicino a Venezia per lavoro, partendo da Milano, con il frecciarossa. Arrivato a Mestre ho dovuto prendere un taxi ( dal cliente si va vestiti di tutto punto purtroppo ), non vi dico quanto mi sia mancata la mia brommie.
Pendolarismo 2.0 - Brompton H6L ( Zanna Bianca )

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 161
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #143 il: Giugno 22, 2017, 08:28:06 pm »
Ciao,
Ti ringrazio per i complimenti.

Le volte che in questi giorni ho dovuto prendere la macchina mi sentivo davvero insofferente.

Spero non si tratti solo di entusiasmo iniziale, ma che si trasformi allo stesso modo in cui tu lo descrivi.
Terrò conto delle mie prossime sensazioni prima di capire.

Per ora il cambiamento è stato notevole e notevole il miglioramento della qualità della vita, ma le belle giornate (e - ripeto - la novità) hanno giocato a favore.

Ma poiché voglio scommettere su di me e sulla mia Olmo.........ho già comprato casco nuovo e mantella antipioggia

A presto

Ps visto che sono in ferie....per non farmi mancare niente....oggi 40 km di Mountain bike con carrello portabimbi e bambina al seguito....700 mt di dislivello...4 ore in sella...e avvistata pure una folding nera SUPER  (io ero in elettrico )

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
« Ultima modifica: Giugno 22, 2017, 08:34:15 pm by Chiarella »

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9881
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:cambio vita: testimonianze, luoghi comuni, soddisfazioni sulle pieghevoli.
« Risposta #144 il: Luglio 22, 2019, 06:47:37 pm »
mi chiamo Ettore, vivo a Segrate e da poco sono diventato papà :)
Per questo vorrei lasciare la macchina alla moglie e di conseguenza prendermi una bici pieghevole per il tragitto casa->stazione.

Mi chiamo Angelo e sono di Roma, città in cui vivo e lavoro, spostandomi ahime' con uno scooter.
Ultimamente inizio a soffrire molto gli spostamenti in scooter, e continuo a pensare sempre più insistentemente al voler andare a lavoro in bici. Da qui l'idea di vendere lo scooter e acquistare una pieghevole...
..........................


..............................
Non sono proprio un giovinetto, conto ben 54 anni e vivo nell'entroterra veneziano.
Ho varie bici ma la mia favorita è una Cinelli da turismo equipaggiata con portapacchi anteriore e posteriore, borse, sacche e quant'altro, già usata più volte in cicloviaggi.
Una delle problematiche (non insormontabili) del cicloturismo è però l'eventuale uso di treni, che è possibile solo con i regionali, sempre che ci sia posto, sempre che non si sia in troppi alla stazione ecc ecc. e sempre se non si è disposti a smontare e imballare tutta la bici.
Ho per questo avuto l'idea di prendere una pieghevole con cui fare occasionalmente turismo alternando buoni tratti in treno (qualsiasi treno) a tratti medi pedalati o visita a città o quel che mi viene in mente una volta sceso.
...........................


Ciao! Mi presento, Sono Eric un ragazzo e appassionato da sempre di biciclette di qualsiasi tipo! Ho sempre viaggiato in treno per andare a lavoro con bici classiche, il che per il trasporto, abbonamento a parte e scalinate delle stazioni bisognava sempre trovare un compromesso tra schiena e vari accorgimenti assolutamente tutt'altro che funzionali, alla fine da un mese e mezzo circa mi sono deciso dopo aver aspettato tanto tempo e ho acquistato la mia attuale brompton (6 Marce, Raw Lacquer), una spesa che è valsa tutta. Che dire è stata un po' una rivoluzione come comodità, salute e comfort per andare a lavoro e poi il piacere di portarla è impagabile, e beh, lo conoscete bene! :)  Ormai è praticamente sempre con me, prima di andare a lavoro nel tragitto giornaliero mi permette di rilassarmi e quando arrivo la nascondo direttamente dietro una porta nel reparto in cui lavoro e praticamente scompare, senza la paura di lasciarla fuori soprattutto nella zona in cui lavoro.. famosa per i furti ahimè ^^"" oltre il tragitto casa lavoro la utilizzo per fare praticamente qualsiasi cosa, tra commissioni, uscite e giri cicloturistici sfruttando i treni regionali :) con le pieghevoli ho iniziato da poco quindi non vedo l'ora di conoscervi e confrontarmi con voi e le vostre esperienze

salve a tutti mi  presento mi   chiamo stefano sono un autista di autobus di linea non sono stato mai un appassionato delle due ruote finche un giorno ho visto un collega che piegava la sua bicicletta e la riponeva dietro il sedile di guida gli chiesi"questa tipologia di autobus ha la cabina grande ,ma come fai con i BREDA(marca di autobus ) che hanno la cabina stretta mi disse "la lego fuori tra i sostegni vicino la porta , ma questa e' una cosa provvisoria in quanto sono intenzionato ad acquistare una BROMPTON che piegata ci entra "da  inesperto io neanche sapevo che significasse la parola Brompton figuriamoci il resto .
Cosi cominciai a girare su internet e su YouTube all'inizio venni colpito dalla strida(e non dalla brompton) che si piegava all'inverosimile :
 Un giorno,ne parlai con lo stesso collega (che nel frattempo si era comprato la brompton )che  mi sconsiglio' l'acquisto della strida perché (con misure alla mano )non ci andava per altezza .Quel giorno eravamo a disposizione in deposito e mi dimostro' che invece la brompton entrava nell80% delle cabine dei nostri autobus .
Detto e fatto andai dal rivenditore e acquistai anch'io una brompton cosi sono diventato un bromptoniano
« Ultima modifica: Dicembre 06, 2019, 08:49:41 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Tags: cultura auto_bici faq