Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: [Trieste] 500% in più di bici, servono risposte immediate dalle istituzioni  (Letto 1390 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
[Trieste] 500% in più di bici, servono risposte immediate dalle istituzioni



 di Sara Matijacic

In bici a Trieste se pol. Lo confermano i dati: c’è stato infatti un aumento forte e visibile dell’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano : +500% uso bici a Trieste negli ultimi 10 anni, considerando che attualmente a Trieste ci sono solo 15 km di percorsi ciclabili e solamente 20 stalli di bici (è di ieri la notizia di una multa di 84 euro data ad una bicicletta legata a un palo). Buone notizie: con il NUOVO PIANO DEL TRAFFICO passeremo a 85 km: 21 con funzione soprattutto di collegamento urbano e 64 saranno dedicati ai percorsi prevalentemente turistici. Lo ha annunciato l’assessore Marchigiani lunedì in una conferenza stampa. Abbiamo chiesto un commento a Ulisse Fiab, associazione che promuove la mobilità sostenibili o la  cosidetta “Mobilità nuova”.

“Per Ulisse FIAB quello che l’assessore Marchigiani ha presentato nella conferenza stampa di lunedì 20/5 è un’ottima road map per promuovere la ciclabilità a Trieste, ed in generale il nuovo Piano del Traffico va nella giusta direzione per promuovere una #mobilitànuova nella nostra città. La nostra associazione spera che nel prossimo passaggio in Consiglio Comunale il PGTU mantenga la scelta di promuovere pedonalità, ciclabilità e trasporto pubblico e sottolinea che questa scelta è frutto anche di un percorso di progettazione partecipata al quale hanno dato un contributo diverse associazioni (oltre ad Ulisse FIAB, Legambiente, Uisp, ACP, ISDE).

Per quanto riguarda la ciclabilità dobbiamo però sottolineare che in questi 2 anni di lavoro non è stato realizzato nessun intervento fruibile per agevolare la mobilità in bicicletta e che tutte le progettualità esposte dal Comune lunedì sono di medio termine. Ci sono interventi che possono essere portati avanti più rapidamente e senza attendere l’approvazione nel Consiglio e l’esecuzione del Piano del Traffico. Immaginiamo facilmente realizzabile l’installazione dei parcheggi bici (ce ne sono 80 già acquistati fermi nei magazzini comunali), poter caricare più bici sul traghetto Muggia-Trieste (l’armatore della nave si è dichiarato di recente disponibile a farlo), la tabellatura del percorso dalla stazione alla ciclabile Cottur per rendere più facile per i cicloturisti raggiungerla.
Molte di queste azioni prevedono attività coordinate tra Comune ed altri soggetti che non sempre si sono dimostrati collaborativi; facciamo appello anche a questi per dare una risposta immediata al notevolissimo incremento dell’uso della bici nella nostra città, sia per gli spostamenti quotidiani che per cicloturismo.”

Foto "Tramonto sul golfo di Trieste" | http://www.flickr.com/photos/roberto53/7781849870/
Fonte | http://bora.la/2013/05/23/ulisse-fiab-le-istituzioni-diano-una-risposta-immediata-allincremento-delluso-della-bici-in-citta/
Lorenzo - Tern Link P9

Tags: