Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Dahon Classic III (del Peo & co)  (Letto 8227 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline brulius

  • iniziato
  • *
  • Post: 9
  • Reputazione: +1/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #15 il: Gennaio 23, 2018, 09:09:05 pm »
 ...ormai di affari se ne fanno pochi. :-\

Offline brulius

  • iniziato
  • *
  • Post: 9
  • Reputazione: +1/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #16 il: Gennaio 23, 2018, 09:16:22 pm »
quindi non c'è nessuno che sappia dirmi se posso montare un mozzo con freno a pedale.......?

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2748
  • Reputazione: +197/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #17 il: Gennaio 24, 2018, 07:45:39 am »
Porta pazienza, è un periodo un po' di fiacca per il forum, ma in genere le risposte arrivano.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4877
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #18 il: Gennaio 24, 2018, 09:16:57 am »
in pratica svitando l'uno e avvitando semplicemente l'altro? non so se poso mettere il link comunque è quello che si trova un pò dovunque a 2 velocità Sturmey ovviamente...grazie in anticipo.

per il link non c'è problema, inserisci pure
Probabilmente non ho capito bene, ma se la tua speranza è di sostituire il mozzo senza dover ricostruire la ruota ma solo cambiando la parte interna, non credo proprio sia possibile.
Se invece intendi rifare la ruota raggiandola sul nuovo mozzo, quello che devi verificare è la misura OLD (Over Locknut Distance) e la possibilità di fissare la staffa antirotazione al fodero del telaio.

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3405
  • Reputazione: +170/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #19 il: Gennaio 24, 2018, 09:26:50 am »
Caspita che carina la bici! Benvenuto! :D

Per quanto riguarda la sostituzione del mozzo, ti suggerisco di non accantonare l'idea, ma di sospenderla, per tentare di ottimizzare i freni esistenti, oppure cambiando e regolando i tacchetti, o eventualmente cambiando in toto i freni.
Rispetto al mozzo attuale il mozzo col contropedale presenta una leva di contrasto lunga 10-15 cm che deve essere assicurata in modo robusto al telaio, di solito sul fodero inferiore sinistro. Devi valutare che non ci siano impedimenti di questo tipo, oltre a tenere conto della lunghezza assiale del mozzo (O.L.D.), che deve essere uguale o leggermente inferiore al mozzo attuale.
Inoltre considera che il mozzo a due velocità ha un range molto ridotto rispetto al tre velocità (138% contro 177%), col risultato di ottenere una bici complessivamente meno versatile.

Puoi tranquillamente pubblicare il collegamento al "mozzo dei desideri".... dalla tua descrizione penso sia lo Sturmey Archer S2C, correggimi se sbaglio.  ;)

EDIT: Oops! Sbrindola mi ha anticipato... ho dato per scontata l'intenzione di ri-raggiare la ruota :-[
« Ultima modifica: Gennaio 24, 2018, 09:32:14 am by boccia »

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 850
  • Reputazione: +226/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #20 il: Gennaio 24, 2018, 11:06:38 am »
Ciao brulius. Benvenuto nel forum. Credo che il tuo progetto di sostituire il cambio S.A. con uno dotato di freno a contropedale sia davvero difficile, per non dire impossibile. Perché vi sia compatibilità è necessario che le misure che sono visibili in questa figura siano identiche a quelle del cambio che vai a sostituire.



Dove il valore D è il diametro della circonferenza che inviluppa i fori di alloggiamento dei raggi.
Tutto quanto detto dai miei colleghi è vero. Come dice Sbrindola è quasi impossibile che la scatola del cambio attuale possa ricevere il meccanismo a 2 marce con il tamburo del contropedale. Quindi sarebbe necessario sostituire tutto il cambio scomponendo la ruota. Ma, in questo caso, secondo me vi è un altro problema che vedo insormontabile. Dalle foto della tua bici mi pare di capire che la ruota posteriore ha 28 raggi (controlla per cortesia perché le foto non sono chiare). I cambi S.A. tipo S2C hanno due opzioni: 36 o 32 raggi. Quindi ti troveresti a dover cambiare anche i cerchioni e aggiungere i raggi mancanti. Però io non conosco cerchi da 16" con 32 raggi. Solitamente si trovano con 28 o 20 raggi.
Ti suggerisco quindi di seguire i buoni consigli di boccia. E' probabile che i pads (o tacchetti) che hai montati ora siano molto vecchi (vista l'età della bici) e si siano particolarmente induriti perdendo efficienza e capacità di attrito. E' molto probabile che sostituendoli venga migliorata l'efficienza della frenata. Ciao.
Solo chi pedala va avanti!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2748
  • Reputazione: +197/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #21 il: Gennaio 24, 2018, 12:21:36 pm »
Potrebbe essere interessante sentire anche l'esperienza di #peo, che ha in scuderia anche una Dahon Classic

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline brulius

  • iniziato
  • *
  • Post: 9
  • Reputazione: +1/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #22 il: Gennaio 24, 2018, 06:16:50 pm »
eccomi,per prima cosa ringrazio tutti per la disponibilità e per la competenza con cui mi consigliate sul da farsi,in effetti la cosa più indicata sarebbe ripristinare nel migliore dei modi l'impianto frenante esistente.(comunque  il cerchione ha 28 raggi e la misura o-l-d  è 115-116..)
A questo punto mi tocca rompervi le scatole sui freni! data per scontata la sostituzione di cavi guaine, quali pattini ci metto? quelli attuali hanno una particolare sezione  obliqua che segue l'iclinazione delle piste (allego foto del manuale,che indica anche il giusto,intuibile,verso ),avete suggerimenti? io già che ci sono cambierei anche i freni per un tipo più leggero magari....sempre che sia possibile,grazie infinite





« Ultima modifica: Gennaio 25, 2018, 09:08:31 am by brulius »

Offline brulius

  • iniziato
  • *
  • Post: 9
  • Reputazione: +1/-0
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #23 il: Gennaio 25, 2018, 09:10:49 am »

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9847
  • Reputazione: +171/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re: Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #24 il: Gennaio 26, 2018, 08:37:00 am »
Complimenti, bellissima bicicletta.

Sul problema che hai segnalato, io punterei sulla sostituzione dei freni, forse la soluzione meno invasiva.
Quelli montati dovrebbero essere gli storici freni a "U", ampiamente documentati su internet.
Puoi anche provare ad andare da un biciclettaio per confrontarti con lui.

Segnalo la sezione sui freni, magari trovi qualche spunto.
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=82.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline brulius

  • iniziato
  • *
  • Post: 9
  • Reputazione: +1/-0
Re:Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #25 il: Gennaio 26, 2018, 09:01:53 am »
grazie Federico! in effetti mi sono convinto ( non c'è voluto molto..) che la soluzione del mozzo è impraticabile,nel frattempo mi sono adoperato per i freni: per provare ho lasciato cadere qualche goccia d'olio nelle guaine e già la situazione è sensibilmente migliorata ,ovviamente sostituirò comunque cavi e guaine appunto,ho preso dei pattini standard e li ho letteralmente limati per fargli avere un'angolazione più meno simile agli originali e la frenata è abbastanza buona agendo contemporaneamente su entrambe le leve ,vorrei cambiare proprio le ganasce e prenderne un tipo più leggero ed efficace ,dovendole acquistare on line però non so come capire quali possano essere compatibili a livello di  misura,non so se con ruote da 16" vanno bene tutti i tipi a ganascia , e magari voi del forum conoscete anche i rivenditori più forniti.

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 850
  • Reputazione: +226/-0
Re:Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #26 il: Gennaio 26, 2018, 01:36:12 pm »
Provo a darti qualche consiglio brulius. Se vuoi cambiare i caliper dei freni la prima cosa da fa è misurare il reach di quelli attuali. Questa foto ti illustra cos'è:



In sostanza la distanza in verticale tra l'asse della vite di fissaggio al telaio e l''asse delle viti che fermano i tacchetti. Poiché il tacchetti sono fissati in un'asola il reach ha un massimo e un minimo. Dovrai perciò cercare freni che possano garantire il reach attuale.
Poi va misurato il diametro della vite che fissa i caliper al telaio. Con questi dati puoi cercare, anche on-line, i caliper giusti che garantiscano tali misure. Solitamente il reach dei caliper è dichiarato dai venditori. Se non fosse in chiaro è meglio lasciar perdere. Per quanto riguarda il diametro della vite è meno importante. Solitamente i freni di nuova generazione hanno diametri leggermente maggiori di quelli più vecchi ma si rimedia facilmente allargando i fori sulla forcella e sul ponticello di sostegno posteriore con una punta di trapano. Per quanto riguarda il tipo di caliper è sicuramente da preferire il tipo dual pivot rispetto il single pivot che hai tu. Questi infatti riescono ad esercitare, tramite un gioco di leve e bracci, una maggior forza sui cerchioni a parità di forza sulla leva freno. E' da dire, per questo tipo di freno, che i giochi sono minori e vanno regolati con maggior precisione. E' infatti minore la luce tra il tacchetto e il cerchione. Nelle foto vedi la differenza tra i due tipi (a destra il dual pivot).



Un'altra cosa da controllare è se i tuoi freni hanno l'attacco della guaina a destra o a sinistra del caliper (mi pare a destra dalle foto ma non si vede bene). Poiché la stragrande maggioranza dei freni ha l'attacco a sinistra (io conosco solo i Brompton con l'attacco a destra) accertati che le guaine possano raggiungere i punti di fissaggio senza interferire con altre parti della bici. Questo controllo fa fatto anche con bici piegata per evitare successivamente brutte sorprese.
Spero di esserti stato utile. Ciao.
Solo chi pedala va avanti!

Offline brulius

  • iniziato
  • *
  • Post: 9
  • Reputazione: +1/-0
Re:Dahon Classic III (del Peo & co)
« Risposta #27 il: Gennaio 26, 2018, 01:49:38 pm »
sei stato molto utile e ti ringrazio ! non mi resta che procedere con il rilavamento delle misure.

Tags: storia