Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Riparazione cavetto ciclocomputer  (Letto 1884 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gallus

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Giu 2013
  • Post: 72
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +10/-0

+Info

  • Last Active:Novembre 16, 2013, 07:36:15 am
Riparazione cavetto ciclocomputer
« il: Luglio 03, 2013, 11:01:59 pm »
Salve,

Vorrei condividere col forum la soluzione di un piccolo problema al ciclo computer filare, facilmente risolvibile con una semplice operazione di bricolage. Contribuisco al sapere collettivo per ricambiare una parte di quello che ho sfruttato qui (e grazie).


Stamattina, alla partenza per l'ufficio, il ciclo computer – un Sigma BC 16.12 comprato su Amazon per 26,80 euri -  non dava segni di vita.
Controllato il magnete sul raggio, i contatti sul supporto, la posizione del sensore, ed escluso il blackout dell'elettronica sono arrivato per esclusione al cavetto.
In effetti pedalando verso l'ufficio mi sono ricordato che la sera prima  maldestramente avevo fatto un giro di troppo al manubrio; lo stiramento del cavetto era una probabilità.

E difatti più tardi esaminandolo al tatto una zona risultava leggermente stirata. Trovato il problema; spezzamento dei fili di rame e interruzione del segnale.
Poco male. Ecco come l'ho riparato.

Occorrente:
- taglierino
- accendino
- guaina termoretraibile da 2.5 mm. Si trova in tutti i Brico o Leroy Merlin a circa 1 euro al metro.

Procedura:

1. Tagliare il cavetto nella zona stirata. Troverete uno o ambedue i cavetti interni interrotti. Uno solo dei due conduttori nel mio caso era spezzato.

2. Spelare con la massima delicatezza la guaina esterna del cavo dei due tronconi per 3 cm e scoprire i due cavetti, uno è sempre rosso, l'altro nero o di un altro colore.





3. Spelare con delicatezza da orologiaio le guaine dei due cavetti fino a scoprire il rame; notare gli attrezzi altamente professionali impiegati

4. Infilare in uno dei due capi la guaina termoretraibile, di lunghezza circa 5 cm.



5. Usando pollice e indice attorcigliare i fili di rame, rosso con rosso e nero con nero. Se lo spazio lo consente si può usare il trucco di accorciare un cavetto da una parte e lasciare il suo omologo più lungo dall'altra per ridurre il rischio di cortocircuito. Nel mio caso non era necessario, i cavetti sono morbidi e si piegano facilmente in direzioni opposte.







6. Sistemare i due cavetti attorcigliati in direzioni opposte per evitare cortocircuiti.



7. A questo punto se volete potete controllare che il ciclocomputer funzioni, passando il magnete sul sensore e verificando che si risvegli.

8. Far scivolare sui capi attorcigliati la guaina.




9. Con un accendino fiammeggiarla leggermente fino a retrazione completa.


Risultato finale:




Fa-fa-fatto! Rimontate il tutto e verificate il funzionamento. L'ho fatta un po' lunga ma è tutto semplicissimo.

E la prossima volta fate più attenzione a non stirare il cavo! :-)




Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=5533.0
« Ultima modifica: Luglio 03, 2013, 11:13:58 pm by Gallus »