Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)  (Letto 90190 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10016
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Un esempio di intermodalità bici + corriera con la Dahon Dash P18.
Anche sui pullman di linea, si rischia di trovare vani bagagli angusti, dove una bici normale non entrerebbe (se non smontando le ruote).



(Reggio Emilia, Pasqua 2013)

------------

da altra discussione:

Lunga e dai, finalmente ci sono riuscito, non soltanto a fare una prova di Metrobus con la Vitesse, quanto soprattutto a finire il rullino e fare la scansione delle dia.
....................




..................
« Ultima modifica: Maggio 16, 2013, 07:16:07 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline lucailmacacoecologico

  • assistente
  • ***
  • Post: 147
  • Reputazione: +9/-0
    • casa / lavoro
Ciao a tutti!
Venerdì scorso ho fatto il mio primo test ufficio/casa. Nel percorso sono passato nella Terra di Mezzo utilizzando il tram 8
Momentanemente (causa lavori in corso per il prolungamento del suo capolinea) l'ho preso a circa 100 mt più avanti di Largo Argentina (per intenderci!).
Temevo imprecazioni degli anziani che come me entravano all'unisono all'apertura delle porte urlando: "allimejo postiiiiii!" Invece debbo dire che mi sono ritagliato il mio spazio anche per la mia Tern che buonina buonina mi stava tutta composta e rimpicciolita di fianco.
Vi allego una foto esplicativa 8)


Tern P9
...la pieghevole, ti mette le Aliiiiiii !

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Tern link p9 sull'autobus 90105 Tper marca Iveco sostitutivo al treno sulla tratta Ferrara-Codigoro, questa tipologia di autobus di solito viene utilizzata sulle tratte extraurbane, la pieghevole può essere sistemata tranquillamente dopo la porta di uscita nella prima fila di sedili, naturalmente se non sono occupati.

Lorenzo - Tern Link P9

Offline modro

  • iniziato
  • *
  • Post: 16
  • Reputazione: +3/-0
Buongiorno a tutti, ieri ho vissuto un momento di intermodalità a dir poco entusiasmante e voglio condividerlo con voi.
Nel pomeriggio ho preso il bus che dal centro di Palermo porta a Modello, la spiaggia più vicina, per raggiungere la famiglia e, non appena salito a bordo, ho notato che vicino al posto di guida era posizionata una strida: mi rivolgo al conducente e gli chiedo se sia sua? Lui meravigliato mi chiede come posso conoscerla e ci mettiamo subito a parlare di pieghevoli e di intermodalità.
Lui usa la strida, in effetti è il clone cinese, per raggiungere il deposito da casa e poi nei brevi spostamenti quotidiani e mi rappresenta tutto l'entusiasmo per la comodità e la praticità del mezzo: va bene l'intermodalità, ma addirittura un autista di autobus urbani che usa la strida per andare a lavorare mi sembra una tra le più belle testimonianze di cambiamento.
Un saluto a tutti
modro
Oyama St James, MTB Yamakuni, Pedersen

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10016
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
 :o

che scoop!
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%RD black
  • gran visir
  • *****
  • Post: 934
  • Reputazione: +92/-0
intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)
« Risposta #80 il: Settembre 19, 2013, 12:14:13 pm »
Interessante la foto di Luca, anche io sono romano e vorrei prendere il tram 8 per i miei spostamenti casa lavoro.
Purtroppo a Roma la bici "legalmente" la puoi portare solo sulla metropolitana, la roma-lido ed i festivi sul 791... >:(

Volevo chiedere a te o qualche altro utente se hai mai avuto problemi a portarla, o se qualche autista fa storie... :-\

Per stare nella "legalità" mi dovrei fare un giro in metro assurdo, oppure arrivare a Piramide in bici, cosa assurda visto il traffico...

Grazie.
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Offline sergiozh

  • maestro
  • ****
  • Post: 421
  • Reputazione: +18/-1
intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)
« Risposta #81 il: Settembre 19, 2013, 12:22:47 pm »
se ti portassi una borsa ikea grande per metterla dentro in autobus, il tutto sarebbe legale ?

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)
« Risposta #82 il: Novembre 22, 2013, 11:43:15 am »
[UK] La Gran Bretagna punta sull'intermodalità



In Gran Bretagna, già da qualche anno, per diffondere l’utilizzo della bici si sta puntando decisamente sull’intermodalità, ovvero la possibilità di usare più mezzi di trasporto all’interno dello stesso viaggio. Sin dal 2007 l’associazione di aziende che operano nel mercato ferroviario, la ATOC, ha creato un gruppo di lavoro il cui compito era quello di trovare il modo di incoraggiare i pendolari a recarsi in stazione in bicicletta, anzichè in automobile. L’idea vincente è stata quella di realizzare dei parcheggi di scambio per bici che si sono subito riempiti anche in zone non di certo rinomate per la folta presenza di ciclisti. Dal 2009 ecco il vero e proprio boom con i posti per le bici che sono raddoppiati rispetto all’anno precedente fino a raggiungere le 53.000 unità in tutte le stazioni ferroviarie del paese. Dallo stesso anno ad oggi i viaggi in treno che prevedono un tratto in bici, sono aumentati del 180% fino a raggiungere gli attuali 39 milioni.

Numeri impressionanti che sono giustificati anche dalle attività accessorie che alcune stazioni hanno messo a disposizione dei pendolari. Ad esempio a Paddington ci sono aree dedicate alle eventuali riparazioni mentre a Cambridge sono già stati messi in programma  alcuni spogliatoi dotati di docce. Per coloro che non possiedono invece un mezzo proprio si può ovviare al problema grazie al servizio di noleggio di biciclette Bike & Go. Tramite il pagamento di un abbonamento annuale si potrà usufruire così di una bici da città per un massimo di 72 ore al costo giornaliero di 3,80 sterline, circa 4,50 euro.

Scritto da: Federico Pesce , novembre 21, 2013

Fonte | Link
Lorenzo - Tern Link P9

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10016
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)
« Risposta #83 il: Dicembre 05, 2013, 11:05:41 am »
i contributi successivi sono stati dirottati in

intermodalità a Roma (e nel Lazio)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=416

;)

----------------

da altra discussione:


Permettere ai ciclisti in possesso di bici pieghevoli di salire sui bus con la due ruote a bordo.  Questa la richiesta delle associazioni Fiab Como Biciamo, Como a ruota libera e La città possibile Como dopo aver appreso, su un articolo del quotidiano La Provincia, della spiacevole esperienza occorsa ad un utente dei mezzi di trasporto pubblico,  al quale è stato negato l’accesso al bus con la propria bici pieghevole sulla linea C40,  unica alternativa in concomitanza ad una soppressione di un treno.

Spiega Vincenzio Fiorillo «Io lavoro a Lecco, dovevo rientrare a casa e ho pensato di prendere il bus della linea C40, era l’unica possibilità. Avevo con me la bici pieghevole, una volta ripiegata misura 20x30x40 centimetri, ossia meno di una valigia e di un passeggino chiuso. L’autista però non mi ha fatto salire a bordo e così sono rimasto a Lecco senza poter far ritorno a Como».

Le associazioni chiedono così un intervento risolutivo da parte della società che in provincia di Como gestisce il trasporto pubblico. “In base al racconto riportato dal quotidiano locale, infatti, parrebbe che l’autista del bus abbia “soltanto applicato i regolamenti” – spiegano le associazioni nella lettera inviata Asf Autolinee, Comune e Provincia – forse, a nostro giudizio, in modo un po’ troppo restrittivo. Sui treni, infatti, la bicicletta pieghevole è considerata un bagaglio a mano, in quanto occupa veramente poco spazio. Crediamo non siano episodi da sottovalutare e lasciar correre.  L’intermodalità su Como e provincia deve poter essere applicabile, lo consideriamo un presupposto fondamentale affinché sia possibile invertire la rotta e agevolare qualsiasi  spostamento alternativo all’auto, in favore della mobilità leggera e del trasporto pubblico”.

Una limitazione che ha subito scatenato le polemiche dei sostenitori delle due ruote ecologiche che chiedono:

Che vengano modificati i regolamenti allo scopo di rendere possibile il trasporto sui bus di utenti con bici pieghevoli come bagaglio a mano.
L’inserimento dell’innovazione della possibilità di caricare almeno un numero limitato (max 1 o 2) di biciclette tradizionali sui bus, oppure dotare i bus di appositi portabici.
“Percorrendo questa strada ed attuando questa inversione di marcia, si contrasta l’aumento sempre crescente ed ormai insostenibile del traffico e delle polveri sottili – si legge ancora nella nota -. Le Associazioni si impegnano sin d’ora a contribuire nella definizione delle decisioni conseguenti a questa richiesta,  mettendo a disposizione le risorse di competenza e di esperienza acquisite, intendendo  svolgere un ruolo di servizio e collegamento con la popolazione e gli utenti” .

Da Como Ciclabile si legge
Citazione
La nostra voce in coro si leverà per sensibilizzare ASF. Gli autobus sono idonei a passeggini e valigie ingombranti, figuriamoci se non a una bici pieghevole.

Fonte | Link

Nelle norme di viaggio di ASF Autolinee è specificato "Non è consentito il trasporto di biciclette."

In un PDF di ASF Autolinee si parla di un progetto pilota "BikeBusBike", che avrebbe consentito la circolazione di autobus attrezzati con portabiciclette anteriori e quindi la modifica delle normative italiane che ne vietano l'installazione
« Ultima modifica: Febbraio 12, 2016, 08:16:44 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10016
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)
« Risposta #84 il: Settembre 29, 2014, 04:19:15 pm »
i contributi successivi sono stati dirottati in

pieghevole e carsharing (car2go, ... )
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7777.0

:)
« Ultima modifica: Settembre 29, 2014, 04:26:22 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2931
  • Reputazione: +199/-0
Lunedì scorso, trovandomi a Milano Porta Garibaldi e avendo del tempo da perdere, invece di rientrare a San Donato con il Passante, ho fatto il giro lungo tutto in metropolitana per collaudare la M5 con la bici: ecco un paio di possibili sistemazioni

   

ma piuttosto che dilungarmi in dettagli rimando alla descrizione della metropolitana di Brescia,
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=3522.msg41269#msg41269
poichè i treni all'interno sono uguali e quanto detto per una linea vale anche per l'altra.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline SGiallo

  • Strida MAS
  • gran visir
  • *****
  • Post: 523
  • Reputazione: +35/-0
  • 1a regola: non mettetemi fretta
Anche io l'ho provata, sul treno nessun problema ma ho trovato le banchine un po' piccole, in caso di sovraffollamento potrebbe essere un problema con la bici......

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2931
  • Reputazione: +199/-0
Vero; capisco che abbiano dimensionato le banchine e le stazioni nell'insieme in funzione della minore capacità dei treni rispetto alle altre linee, ma l'impressione di spazi ristretti l'ho provata anch'io, direi anche più che a Brescia.
Per non parlare di momenti eccezionali come la giornata inaugurale, quando proprio non ci si riusciva a muovore a piedi, altro che bici....

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4126
  • Reputazione: +157/-0
*** STAFF: Il contributo successivo è stato spostato in

Vaporetti Actv Venezia
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9177.msg81438#msg81438

***
« Ultima modifica: Ottobre 24, 2015, 01:47:37 pm by occhio.nero »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)
« Risposta #89 il: Febbraio 05, 2016, 12:12:03 pm »
Baltour, noto vettore bus italiano nel suo regolamento include il trasporto di bici pieghevole solo sulle corse nazionali

Citazione
Bici al seguito
Sulle corse nazionali è ammesso il trasporto di bici pieghevoli o smontate e messe all’interno di un pacco.
Sulle corse internazionali non è ammesso il trasporto di bici.


Lorenzo - Tern Link P9