Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)  (Letto 10989 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline boccia

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2013
  • Località: Roma
  • Post: 2984
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +159/-0

+Info

  • Last Active:Oggi alle 04:05:37 pm
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #45 il: Ottobre 25, 2016, 01:50:56 pm »
Hai ragione, ma ho voluto comunque condividere la mia esperienza, se può essere di qualche utilità... ;)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Bologna Croce Coperta <-> San Lazzaro Mura
  • Post: 444
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2016, 11:13:15 am
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
      • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #46 il: Ottobre 25, 2016, 02:40:12 pm »
Infatti! Nullissima da eccepire ... ottimo consiglio (in tutti e due i casi ...) ;)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline sarbyn

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Feb 2016
  • Post: 25
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +1/-0

+Info

  • Last Active:Gennaio 13, 2017, 04:40:29 pm
      • Sarbyn ScratchPad
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #47 il: Ottobre 25, 2016, 04:37:56 pm »
A parte che, per mia convizione, fra un primo prezzo blasonato e un top Deca scelgo il secondo (in quella fascia di prezzo, Deca lì ci mette la faccia, la griffe, più che altro, mette a listino qualcosa per i firmaioli al risparmio), penso proprio che se avessi dovuto prendere una giacca per andare al lavoro (A+R Km 15+15, mezzi pubblici su quasi tutto il percorso ...) avrei preso quella di Deca da 15€ e con il risparmiato sarei andato una settimana in campeggio  ;)

Questo è anche il mio dubbio....mi spiego....
Giusto l'anno scorso a fine stagione avevo preso un giaccone piumino supercaldo normale da usare tutti i giorni nel periodo freddo, spendendo i miei bei soldini...poi ho incontrato le due ruote....
Ora l'idea di dover prendere un windstopper-goretex + eventuale imbottitura interna mi fa piangere il portafoglio...per poi magari scoprire che a dicembre con -2 la bici col cacchio che la voglio usare  ;D (mi conosco....col freddo vado in letargo io)

Alla fine forse me la posso cavare con qualcosa di "economico" e "di corsa" per poi, se mi trovo bene, passare a qualcosa di più serio se mi accorgo che senza la bici non posso vivere.

E' un po' lo stesso ragionamento fatto con la bici: piuttosto che puntare a una dahon o una tern da 500+ euro, sono andato diretto su una bfold da barbone. Ma mi trovo benissimo per ora.

Comunque sto leggendo i vostri preziosissimi consigli, e questo weekend vado a fare un giro da sport-specialist o similare per vedere cosa offre  ;)

L'idea sarebbe di separare il tutto in 2 strati: uno da media stagione e uno aggiuntivo per il freddo freddo...Poi vedrò come comportarmi  8)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Bologna Croce Coperta <-> San Lazzaro Mura
  • Post: 444
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2016, 11:13:15 am
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
      • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #48 il: Ottobre 25, 2016, 05:02:30 pm »
Premessa: secondo me partire con "roba de barbùn" (cit.) finchè non si hanno le idee chiare è sempre auspicabile, non sono soldi sprecati, hai un ricambio e spendi il giusto.
Torniamo al cosa: dici 10Km, (mezz'ora? facciamo tre quarti d'ora?) se magari, poi, non passi neanche troppo lontano dal percorso di un mezzo pubblico, un Kway o una ceratina quel tempo lo reggono.
Non parliamo di cicloturismo, dove se piove da mane a sera e i tuoi bravi 60/80Km te li devi fare per forza, hai bisogno di qualcosa di molto tecnico.
Io, per partire, andrei su di un giubbetto antivento, non troppo imbottito, da spenderci al massimo 30/50€ al Deca o affini.
Se fa freddo aggiungi un micropile su maglione, se alla sera d'autunno o in primavera fosse troppo te lo annodi con le maniche in vita come si faceva negli anni '80'
Insisto: non esagerare con l'imbottitura. Gli sfoderabili io non li ho mai apprezzati tantissimo, preferisco un capo in più sotto e i giubbetti troppo imbottiti ti fanno fare la sauna se non fa troppo freddo.
Ciaociao
TT:

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Blu-skY

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Apr 2015
  • Post: 108
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2017, 11:45:54 pm
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #49 il: Ottobre 26, 2016, 09:39:27 am »
Oggi a Torino 10,8°C (dal Sigma).
Ho messi giacca traspirante e pile sotto (oltre alla maglietta tecnica che cambio in ufficio, solo per non inzuppare la polo). Beh, ho avuto caldo, da domani solo giacchino antivento-traspirante (fondamentale proteggersi dall'aria) e pile.

Comunque non scartare l'idea di portarti una polo ed una maglia "da ufficio", occupano poco (con i sistemi di piega a rullo) e puoi cambiarti nel wc dell'ufficio in due secondi con panni asciutti, per poi indossare di nuovo il tecnico per la bici del ritorno.

PS. OT: Chi ha avuto modo di vedere Report l'altro giorno sui tessuti sintetici e sulla ricerca di Greenpeace? Come pensate di regolarvi?

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Bologna Croce Coperta <-> San Lazzaro Mura
  • Post: 444
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2016, 11:13:15 am
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
      • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #50 il: Ottobre 26, 2016, 10:44:01 am »
Oggi a Torino 10,8°C (dal Sigma).
Ho messi giacca traspirante e pile sotto (oltre alla maglietta tecnica che cambio in ufficio, solo per non inzuppare la polo). Beh, ho avuto caldo, da domani solo giacchino antivento-traspirante (fondamentale proteggersi dall'aria) e pile.

Quindi, se ho ben capito, elimini la maglietta. Dovrebbe avere un effetto minore che non eliminare il pile, come primo step mi pare furbo.
Io, stamattina, ho sostituito la solita maglia (tipo questa o questa) che porto sotto il giubbetto da sci di fondo con una normale maglietta da bici, per vedere di sudare un po'meno. E'funzionato, almeno finchè non si scende sotto i 10°

PS. OT: Chi ha avuto modo di vedere Report l'altro giorno sui tessuti sintetici e sulla ricerca di Greenpeace? Come pensate di regolarvi?

No, cosa hanno detto? E'reperibile in rete che tu sappia?

Ciaociao
TT:

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Blu-skY

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Apr 2015
  • Post: 108
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2017, 11:45:54 pm
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #51 il: Ottobre 26, 2016, 11:00:57 am »

No, cosa hanno detto? E'reperibile in rete che tu sappia?

Ciaociao
TT:

Oltre alla disamina di tutti i contenitori in plastica per il cibo, ha parlato anche dell'abbigliamento tecnico e di una ricerca fatta da Greenpeace sulle sostanze dannose (PFC) per la salute umana che sono contenuti ed utilizzati comunemente in tessuti tecnici.
Se googoli cercando Greenpeace, Outdoor garment e pfc è facilissimo da reperire.

qui il http://www.greenpeace.org/italy/it/News1/blog/il-momento-di-analizzare-il-tuo-abbigliamento/blog/54334/

Meno facile trovare aziende, anche note, che non usino PFC nei propri prodotti.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Bologna Croce Coperta <-> San Lazzaro Mura
  • Post: 444
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2016, 11:13:15 am
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
      • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #52 il: Ottobre 26, 2016, 11:53:03 am »
http://www.greenpeace.org/italy/it/News1/blog/il-momento-di-analizzare-il-tuo-abbigliamento/blog/54334/
Interessante ... anche se, a mio modestissimo avviso, un po'strano nella scelta del campione...
Mi spiego: hanno tirato ai grandi brand di abbigliamento evitando tutte le linee low cost (penso, che so, a quelle dei vari Decathlon e affini), che, sempre secondo me, cubano (che termine orrendo... :o :o)  sul mercato di massa molto di più (certo è che se vai fare prelievi sull'Himalaya, e d'altronde lì vai se vuoi un minimo di indipendenza dei test, non vai in posti nei quali chi è passato prima di te indossava una giacchetta da 10€).
Oddio, a dire il vero le ricerche sui PFC (come quelle fatte a suo tempo per il DDT sui ghiacci del Polo) credo non cerchino quello che hanno perso gli alpinisti ma quello che è diffuso in atmosfera.
Ma la cosa che trovo più strana è che non siano andati dai grandi produttori di tessuti (Gore, 3M, ...) più che di capi di abbigliamento.
Comunque, al netto di tutto, è una questione interessante sulla quale sensibilizzare è sempre bene.
CiaoCiao
TT:



Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Blu-skY

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Apr 2015
  • Post: 108
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2017, 11:45:54 pm
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #53 il: Ottobre 26, 2016, 02:37:43 pm »
Credo che la scelta dei brand sia legata ad una ricerca dei produttori più importanti, per dimostrare se già loro utilizzano materiali non "puliti".

I prelievi nei posti più sperduti è invece assolutamente legata alla dispersione in ambiente del PFC che ricade sotto forma di precipitazioni.

L'info sui materiali e sui relativi produttori sarebbe stata altrettanto interessante perché di più ampio respiro. Considerando che sono indicati marca e modello qualche informazione in più si può ricavare.


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%LD black
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Set 2013
  • Località: Roma
  • Post: 777
  • attività:
    40%
  • Reputazione: +73/-0

+Info

  • Last Active:Oggi alle 11:18:35 am
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #54 il: Ottobre 27, 2016, 04:54:38 pm »
Mi intrometto nella discussione solo per precisare una cosa sui prodotti del famigerato Decathlon; non lo sponsorizzo ma non è corretto dire che siano "per default" prodotti economici perché ci sono vari livelli: alcuni molto economici ma anche prodotti che sono abbastanza costosi e, credo, migliori.

Comunque, sull'argomento io non posso dire pressoché nulla. Lo scorso inverno non ho mai messo nulla di pesante.  :)

Attualmente a Roma vado in bici con la polo a maniche corte! 8)

Ciao :)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
« Ultima modifica: Ottobre 28, 2016, 11:10:09 am by carlo »
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Bologna Croce Coperta <-> San Lazzaro Mura
  • Post: 444
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2016, 11:13:15 am
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
      • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #55 il: Ottobre 27, 2016, 05:40:16 pm »
Mi intrometto nella discussione solo per precisare una cosa sui prodotti del famigerato Decathlon; non lo sponsorizzo ma non è corretto dire che siano "per default" prodotti economici perché ci sono vari

Giusto per chiarire, almeno da parte mia non credo di aver mai descritto il Deca con espressioni che possano far pensare a qualcosa di famigerato  ;D ;D ;D
Ne sono sempre stato un più che soddisfatto cliente e, se hanno preso con me qualche inciampo, hanno sempre fatto quanto umanamente possibile per riparare con cortesia estrema e competenza.
So anche che c'è Deca e Deca: quello di Bologna, probabilmente per come è fatta la piazza, ha optato per lo più per una posizionamento di mercato medio o mediobasso, forse perché la città è zeppa di storici negozi di attrezzature sportive e la clientela preferisce quelli (negli anni, ad esempio, secondo me hanno ridotto di un bel po'anche il parco ricambi, probabilmente non ne vanno via abbastanza).
Con questo lungi da me dire che low cost sia sinonimo di robetta: Deca rimane secondo me, uno dei posti con il massimo rapporto qualità/prezzo (the best for your bucks, direbbero gli extracomunitari  ;)), solo che, almeno nel mio, l'altissima gamma non c'è!
ciaociao
tt:

Ps. [OT] la mia compagna mi ha appena mandato la foto della Graziella comprata al Trocathlon (in mia assenza  :-[) Da stasera comincia l'avventura-restauro ...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Manoel

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Giu 2014
  • Post: 30
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +1/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2017, 07:27:21 pm
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #56 il: Novembre 03, 2016, 08:43:25 pm »
Ho seguito con grandissimo interesse questa discussione, perché quest'anno vorrei affrontare la stagione fredda ormai alle porte in sella alla mia Brompton. ;)

Non faccio itinerari lunghissimi, solitamente si tratta di fare un tragitto casa-stazione (1km) + treno (12km ma tanto non pedalo io) + tragitto stazione-lavoro (4km). La parte in bici è quindi di circa 5km, non moltissimi, ma sufficienti per sudare. Aggiungeteci che spesso, uscito da lavoro e ingolosito dalla comodità della mia pieghevole, mi invento commissioni da fare pur di scorrazzare in sella.

Nel mio guardaroba non ho giacche particolarmente adatte ad un uso su due ruote e puntualmente finisco col sudare come pochi. Sto quindi cercando informazioni su che tipo di giacca scegliere. Mi piacciono da morire i capi della linea Gore Bike Wear, ne parlano benissimo e non ti fanno apparire come un disadattato se li indossi senza avere una bici sotto il sedere. Purtroppo, essendo capi costosi, vorrei poterli vedere dal vivo prima di acquistarli e qui a Torino non sono ancora riuscito a trovarli :(

In alternativa, dovrei ripiegare sui vari Decathlon & similia, scegliendo magari prodotti che non nascono per la bici, ma che si possono adattare abbastanza bene allo scopo. La cosa bella dei capi tecnici è che per stare caldi non servono indumenti voluminosi, anzi. Solo che mi risulta complicato capire la tenuta di un capo senza averlo provato.

La mia domanda quindi è: quanto tiene il calore una giacca in softshell? Se a gennaio, magari con qualche grado sotto lo zero, volessi prendere la bici, come dovrei vestirmi, frugando fra i capi "casual"?

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Bologna Croce Coperta <-> San Lazzaro Mura
  • Post: 444
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Dicembre 15, 2016, 11:13:15 am
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
      • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #57 il: Novembre 03, 2016, 09:04:02 pm »
Ciao!
Hai ragione, Gore bike wear fa capi veramente belli (e buoni). E poi, ti dico, se azzecchi la combinazione giusta (tipo comprarla fra Natale e Capodanno, magari un modello della collezione dell'anno prima, ecc) c'è da cavarsela con un centone (non è che un buon capo deca costi tantissimo meno) e ti dura una vita. Io ricordo una bellissima giacca WindStopper a maniche staccabili (oggi si fa una fatica enorme a trovarle) che ho usato tutti i giorni per quattro inverni.
Con quella e una maglia termica spugnosa Decathlon ci vai anche sottozero (e io non sono uno che giri d'inverno a mezze maniche...).
La domanda è la solita : acqua o non acqua? Quella non è impermeabile, devi pensare ad una mantellina aggiuntiva per le giornate bagnate. Ma non fai molta strada, se hai i parafanghi anche una mantellina da poco (deca economica) dovrebbe reggere quanto basta...
Ciaociao
Tt :

Inviato dal mio ONE E1003 utilizzando Tapatalk



Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Manoel

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Giu 2014
  • Post: 30
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +1/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 22, 2017, 07:27:21 pm
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #58 il: Novembre 04, 2016, 05:09:09 am »
Nella mia borsa giro sempre con una mantellina economica di Decathlon proprio per evitare di uscire fradicio da un eventuale acquazzone. In quasi due anni che ce l'ho, però, non l'ho mai usata, perché in caso di forti acquazzoni ho sempre trovato soluzioni alternative per tornare a casa :)

Dell'impermeabilità mi interessa poco quindi, giusto che la giacca regga ad una pioggia leggera, non ad un muro d'acqua.

Il mio problema attualmente è riuscire a trovare un negozio dove vedere dal vivo qualche capo Gore (oltre a non avere una lira, ma quello è un problema cronico).

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=557.0

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9172
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +160/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 04:03:40 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
abbigliamento invernale (contro il freddo ed altre nefandezze)
« Risposta #59 il: Novembre 04, 2016, 08:34:18 am »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci