Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Brompton a 2, 3, 6, ..... marce? (sviluppo metrico, upgrade e downgrade guarnitura e pignoni)  (Letto 161344 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 901
  • Reputazione: +230/-0
Ciao Sobchak. Provo anch'io a dirti la mia. In base a quello che che hai esposto come utilizzo, non condivido completamente quello che espongono i miei illustri colleghi. Io sarei più per la versione standard con corona a 50 denti. Visto che hai un uso decisamente prevalente, dove non citi salite o ostacoli particolari, personalmente ottimizzerei la bici per quel percorso. Se poi hai anche la necessità di camminare svelto con la corona da 44 denti non faresti passi avanti rispetto la tua vecchia Link D8. Mi pare di aver capito che forse avresti voluto qualcosa in più in termini di sviluppo metrico. Sull'altro lato, uno sviluppo di 2.64 m, se hai gamba, non ti mette in difficoltà in salite del 7/8% anche di una certa lunghezza. Si possono affrontare salite anche un po' più ripide purché siano brevi. Quelle al 20% sono una pazzia e affrontarle con una qualsiasi pieghevole sarebbe un'impresa fine a se stessa, ammesso di trovarne. Al di la di qualsiasi considerazione nella bici ciò che conta è il 'motore'. Tieni inoltre presente che che esistono altre marce nel cambio e se dovessi trovarti in difficoltà nulla vieta di portarsi a rapporti più agevoli. Infine un'ultima considerazione. La Brompton 6 marce è abbastanza flessibile e consente un domani di fare variazioni nei rapporti. Oltre la corona, che peraltro sposta tutti gli sviluppi metri in alto o in basso a seconda del numero di denti che scegli, puoi sostituire anche i pignoni posteriori andando a modificare solo gli assetti delle marce dispari o pari. Sostituire il 13 col 12 aumenta (e di tanto) lo sviluppo metrico per la pianura e di tutte le marce pari. Mettere il 17 al posto del 16 ti porta sotto i 2,5 m per la salita e mettere il 18 ti porterebbe all's.m. della -12% in tutte le marce dispari. Lo dico in via teorica perché non conosco utenti che lo abbiano fatto. La morale di tutto questo porta in sostanza a dire che comprare un Brompton non è mai sbagliato. Semmai si dovesse apportare qualche correzione è sempre possibile anche in un secondo tempo, qualsiasi configurazione sceglierai. Ciao.
Solo chi pedala va avanti!

Offline Sobchak

  • iniziato
  • *
  • Post: 8
  • Reputazione: +0/-0
Ciao Gip,

mi hai inteso perfettamente, nell'uso che farei della bici e della necessità di andare svelto in tratti in pianura e dunque avere un alto sviluppo metrico sui rapporti lunghi.
Al tempo stesso però, grazie ai vostri preziosi pareri e in particolare a ciò che mi dici in modo puntuale riguardo alle molte possibilità di modificare i pignoni,
mi sono sempre più convinto che prenderò la versione standard a 50 denti; poi dopo averla provata per mesi nel tragitto casa/lavoro e deciderò eventuali modifiche e se maggiorative o riduttive.

Grazie per il tuo tempo.
Ciao
----------------------------
Ciao
occhio.nero,

mi rincuorano le rassicurazioni sulla bontà dei freni Brompton, in discesa come in pianura.
Interessante discussione...e impressionante il video dei 45 mph!

Grazie, a presto

Offline giosatta

  • iniziato
  • *
  • Post: 47
  • Reputazione: +5/-0
  • Brompton M6L RL
Ciao a tutti,
nei vari tentativi di alleggerire la Brompton, il vero salto di qualità per me sarebbe eliminare il BWR e passare a tre pignoni posteriori, oltre che magari cambiare la corona (per recuperare qualcosa di quanto perderei per le salite).
Penso che la cosa sarebbe relativamente semplice acquistando una ruota a due marce e aggiungendo un pignone (ho trovato vari kit ma anche un'autocostruzione). Col kit pignoni+levetta sembra davvero una baggianata, l'autocostruzione è un po' macchinosa ma la cosa più complicata parrebbe il lavoro sulla levetta sinistra, su cui bisogna intagliare con precisione la posizione per la marcia centrale.
Ricordo di aver visto qui nel forum - ma non sono più riuscito a trovarlo e mi viene anche il dubbio di averlo visto altrove - un lavoro fatto da un meccanico B di Torino (non faccio nomi ma si sa chi è - anche se in passato io ho fatto una tremenda gaffe in proposito http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=6052.60).
Cambiando la ruota e la levetta potrei passare abbastanza facilmente da una bici leggera a tre marce per l'uso quotidiano e una sei marce standard nell'eventualità - per ora improbabile - di tornare a viaggiare.
Qualcuno di voi si è cimentato e mi può dire se vale la pena/spesa?
Grazie in anticipo.
G
"It is wholly a confusion of ideas to suppose that the economical use of fuel is equivalent to a diminished consumption. The very contrary is the truth." (William Stanley Jevons, "The Coal Question", 1865)

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 901
  • Reputazione: +230/-0
Ciao giosatta. Ben ritrovato. Non ricordo alcun caso di questa modifica fatta da noi. Se n'è parlato ma non mi viene in mente qualcuno che l'abbia fatta. A farla da padroni sono i francesi che l'hanno descritta più volte su Bromptonforum.net. Qui qualche link:

https://www.bromptonforum.net/t8092-de-2-a-3-pignons-ou-de-6-a-9-vitesses-facile-operation-sans-usinage-brompton-9-vitesses
https://www.bromptonforum.net/t5012-3-pignons-sur-une-roue-libre-brompton-9-vitesses-o
https://www.bromptonforum.net/t6176-commande-de-derailleur-pour-3-pignons-sur-une-roue-libre-brompton-9-vitesses-o

Non nascondo di averci pensato anch'io a suo tempo ma senza eliminare il BWR. Poi ho rinunciato perché i vantaggi erano irrilevanti e il setting della mia bici era del tutto soddisfacente. Durante lo studio fatto non ho rilevato particolari difficoltà di realizzazione. La spesa comunque non è da poco. Devi procurarti la ruota nuova, catena, pacchetto pignoni, comando sul manubrio e (forse) guaina. Mettere le mani nel comando del deragliatore esistente è rischioso e lo eviterei. Probabilmente si riesce ma non c'è garanzia di durata visto che è in plastica. Non escludo che tu debba rivedere anche la corona per avere gli sviluppi metrici desiderati. Attento comunque agli SM. Sicuramente avrai un'estensione ridotta del cambio. Fai bene i calcoli perché esiste il rischio di avere un cambio poco flessibile orientato a rapporti o lunghi o corti. Inoltre mi pare di aver letto da qualche parte che il deragliatore della Brompton non digerisce volentieri pignoni con più di 17 denti anche se qualcuno afferma che si può montare il 19. Non ricordo il setting della tua bici ma gli SM di serie sono:
corona da 50 denti: 2,64-3,25-4,14-5,09-6,49-7,98 metri;
corona da 44 denti: 2,32-2,86-3,64-4,48-5,71-7,03 metri.
Con la tua modifica avresti i seguenti SM con un 12-14-17 denti al posteriore:
corona da 50 denti: 3,84-4,66-5,44 metri;
corona da 44 denti: 3,38-4,11-4,79 metri.
Comunque la vedi avresti un rapporto sempre molto duro per la salita (anche col 19 denti non scendi sotto i 3 metri) e corto per la pianura. E' vero che risparmieresti 7 etti circa ma se poi hai rapporti troppo duri in salita vanifichi questo risparmio con gli interessi. La mia opinione (gratuita) è che il cambio a 6 marce della Brompton è molto ben dimensionato e permette di affrontare un po' tutte le situazioni salvo le salite molto dure. Quindi prima di modificare il setting fai bene i tuoi conti. Buon lavoro.
Solo chi pedala va avanti!

Offline giosatta

  • iniziato
  • *
  • Post: 47
  • Reputazione: +5/-0
  • Brompton M6L RL
Grazie Gip, sempre puntualissimo.
Certo che la modifica richiede diversi compromessi, ma questa è una caratteristica base della Brompton.
Ho studiato molto prima di scrivere nel forum e tutti i dubbi che esprimi li ho anche io. Però abito al terzo piano alto senza ascensore nel quartiere più alto della città, la scelta cade tra caricarmi sempre in spalla oltre mezzo chilo in meno o spingere a mano qualche volta la bici in salita se non ho voglia di spingere sui pedali (riesco ancora a farne un bel pezzo in terza e spesso la finisco in seconda).
Il punto più complicato secondo me è la levetta, che però si trova in alcuni dei kit che ho visto in rete.
Avendo certezza della regolazione necessaria, avrei anche uno zio acquisito che è un bravissimo tornitore, a cui potrei chiedere la levetta in alluminio, ma dato che non fa pagare non posso certo chiedergli di fare anche delle prove...
Mah, continuo a studiare, se poi trovo un modo spero di aggiornarvi con i risultati.
"It is wholly a confusion of ideas to suppose that the economical use of fuel is equivalent to a diminished consumption. The very contrary is the truth." (William Stanley Jevons, "The Coal Question", 1865)

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 901
  • Reputazione: +230/-0
Non parlarmi di scale! Nei due anni in cui sono stato a Santhià la mia situazione era identica alla tua. Tre piani di scale strette e senza ascensore da fare tutte le sere. E la mia Atala, appena comprata, pesava più di 13 kg. Ho provato un po' di sollievo solo quando è scesa sotto gli 11 kg e meglio ancora quando è arrivata a 9,5 kg. Quanto pesa adesso la tua bici? E come è configurata? Mi pare di aver letto da qualche parte che hai sostituito qualche pezzo originale con parti in titanio. Ti sei fermato li o hai cambiato qualcos'altro? Se il tuo obiettivo è risparmiare mezzo chilo, e la bici è ancora in uno stato vicino a quello di serie, si arriva presto sotto gli 11 kg. E senza modifiche radicali come carro e forcella in titanio o l'eliminazione del BWR. Alleggerire la bici è un lavoro lungo e richiede pazienza. Tutti i pezzi componenti devono essere esaminati e sostituiti con cose il più leggere possibile (senza dimenticare la sicurezza). Anche le viti. Solo così si arriva al risultato. Se si vuole un alleggerimento sensibile il ragionamento che porta a dire 'non vale la pena' è sbagliato. Anche se capisco che tutto ciò costa, specialmente sulla Brompton.
Per quanto riguarda la levetta di comando cambio ho visto che i francesi non si sono fatti troppi problemi come feci io a suo tempo. Ci sono tre o quattro alternative di comando a tre posizioni che sembrano funzionare. Dal classico (e pesante) Suntour a un paio di comandi della DTSwiss e della Fox. Resto dell'idea che è meglio cambiare tutto e non modificare il comando Brompton originale. Serviranno anche un cavo nuovo e il nottolino serra cavo terminale.
Solo chi pedala va avanti!

Tags: brompton_tr cambio