Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Tern LINK UNO  (Letto 9891 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ferra

  • iniziato
  • *
  • Post: 35
  • Reputazione: +3/-1
  • Tern link UNO
Tern LINK UNO
« il: Settembre 12, 2013, 01:57:56 pm »



La mia pieghevole ha ormai tre mesi. L'ho pagata 500 euro nuova. La utilizzo quotidianamente per andare in stazione verso Milano e poi dalla stazione di porta vittoria al lavoro.

Dopo diversi mesi di utilizzo posso esprimere con un pò più di esperienza qualche giudizio.

Note negative:
- la bici è bicolore. Il grigio NON è verniciato bensì in adesivo. Staccandosi o graffiandosi il colore si rovina. In basso gli adesivi stanno cominciando già a perdere aderenza. Questo è assurdo per una bici di questo costo.
- il sistema di chiusura è imbarazzante. Non avere le ruote perfettamente parallele rende difficoltoso il trasporto passivo. Il magnete non è fortissimo. Quindi bisogna prestare attenzione che non si apra. Come sopra a proposito dell'investimento.
- la bici è abbastanza ingombrante e pesante da chiusa. L'intermodalità non è così semplice. Immagino una ragazza. E' certamente un punto importante per valutarne l'acquisto per chi, usandola in intermodalità, si trova in stazioni senza scale mobili e/o ascensori.
- piccolo problema saltuario di rumorosità del freno posteriore a contropedale dovuto probabilmente (così disse il venditore) al surriscaldamento (ne ho parlato in un altro post)

Note positive:
- la bici è molto robusta e silenziosa. L'ho dotata di un campanello perchè spesso sulla ciclabile la gente (perchè la gente deve stare in mezzo alla ciclabile a camminare col marciapiede adiacente?) non mi sente che arrivo da dietro
- il design è strabello (poi senza parafanghi!!!). Credo sia una delle linee più belle di bici pieghevoli
- risparmio già in TASCA di 55,5 euro di tram in due mesi. Non penso di recuperare completamente l'investimento tuttavia ad oggi è come se l'avessi pagata 445 euro (E' pur vero che i soldi spesi per un tram volano via la bici resta sempre)
- la posizione in bici è fantastica (io sono 1,78)
- il freno a contropedale è divertentissimo (anche pericoloso alle volte). Se si viaggia un pò (es. intorno ai 25km/h) se si frena solo col davanti non ci si arresta in pochi metri. Diventa necessario frenare con entrambi i freni. Non sempre viene così automatico.
- la bellezza di sentirsi liberi. Mi è capitato di venire in ufficio senza bici per un giorno, visto che dopo avevo un impegno per il quale la bici non l'avrei potuta tenere, e mi sentivo "nudo".

Conclusione: la pieghevole la consiglio a tutti. Se potessi tornare indietro forse prenderei una MU UNO. Non per il design ma mi sembra più leggera e più facile da utilizzare nell'intermodalità (con manubrio che resta interno alle ruote e non esterno e ruote parallele)
« Ultima modifica: Settembre 12, 2013, 03:04:53 pm by ferra »

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 9877
  • Reputazione: +173/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Tern LINK UNO
« Risposta #1 il: Settembre 12, 2013, 04:16:20 pm »
grazie del contributo. Se non sbaglio non avevamo alcun contributo su questo modello.  :)

----------------

attenzione, ho idea che se diminuisci i denti del pignone diminuisce in proporzione il momento frenante a parità di sforzo sui pedali quando azioni il contropedale.
« Ultima modifica: Marzo 02, 2014, 08:41:38 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Tatranky

  • apprendista
  • **
  • Post: 50
  • Reputazione: +2/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #2 il: Settembre 12, 2013, 06:58:28 pm »
Ottimo acquisto, ne ho una anche io da un mesetto e condivido quasi tutti i pro e contro: per il magnete io di supporto uso una fascetta di velcro ma non è molto comoda e in merito alle dimensioni/peso è vero che è un mattoncino, ma come tutte le tern da un ottima sensazione di solidità, più delle dahon equivalenti secondo me. In quanto alla frenata da quando monto le big Apple mi sembra un po' più efficace(non monto l'anteriore) e vuoi mettete il piacere di sgommare ai semafori spaventando le vecchiette? :D

Terrò d'occhio la vernice, non ho mai letto nulla di simile :/

Ah, un ultima cosa, anche i tuoi pedali scricchiano parecchio? Sarà che vado per i cento chili quando ho su lo zaino carico(io ce ne metto 94 :D) ma fanno parecchio rumore, ora ne ho ordinati nuovi per mettere gli straps e spero di risolvere

Offline ferra

  • iniziato
  • *
  • Post: 35
  • Reputazione: +3/-1
  • Tern link UNO
Tern LINK UNO
« Risposta #3 il: Settembre 14, 2013, 01:08:16 pm »
No i miei pedali sono silenziosissimi.

Ah un'altra nota negativa. Il freno anteriore NON è un V-brake, ma un freno tradizionale. Oltretutto con tiraggio a destra. Il che significa che per chiudere la bici non posso fare come nei filmati tradizionali, ma devo prima ruotare la ruota davanti di 360 gradi e poi chiudere la bici. Non mi cambia granchè ma sottolineao questa cosa.

Offline simtrai

  • iniziato
  • *
  • Post: 6
  • Reputazione: +0/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #4 il: Novembre 19, 2013, 01:58:45 pm »
Ciao,
sono in procinto di acquistare una Tern Link Uno usata da un privato, che, essendo stata acquistata all'estero, non ha il freno anteriore.
Avete consigli su quale modello di freno/leva montare?
La leva poi è più utile tenerla a sinistra o a destra sul manubrio per non intralciare la chiusura della bici?

Grazie :)

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4878
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Tern LINK UNO
« Risposta #5 il: Novembre 19, 2013, 02:37:07 pm »
il freno da montare è di tipo caliper, che sfrutta per l'attacco il foro centrale posto in cima alla forcella su cui si fissano anche eventuali parafango e/o luce.
Non so se sia necessaria una versione "long reach" cioè con ganasce più lunghe rispetto alla norma per arrivare alla corretta distanza sul cerchio.
La leva dovrà quindi essere per caliper (non V-brake mi raccomando o la troverai dura) ed il posizionamento standard mi pare sia a dx ma non credo ci siano particolari problemi se preferisci metterla a sx. In chiusura hai sempre la possibilità di ruotare la barra del manubrio per sistemarla al meglio perchè non intralci... senza contare che la piega del manubrio è esterna e quindi meno soggetta a creare impedimenti rispetto a quella interna.

Offline simtrai

  • iniziato
  • *
  • Post: 6
  • Reputazione: +0/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #6 il: Novembre 19, 2013, 05:02:48 pm »
Ottimo, grazie delle info, ho trovato anche il dettaglio di un freno montato su una demo bike, pare proprio sia di quelli con le ganasce lunghe a giudicare dalla distanza dal foro centrale sulla forcella:


Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3407
  • Reputazione: +170/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #7 il: Novembre 19, 2013, 08:12:50 pm »
Che io sappia di solito le bici montano la leva del freno anteriore a sinistra... almeno le mie sono tutte così. Perciò io se la bici fosse mia lo monterei a sinistra per evitare di prendere cattive abitudini...
« Ultima modifica: Novembre 20, 2013, 09:19:58 am by boccia »

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4124
  • Reputazione: +157/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #8 il: Novembre 20, 2013, 09:13:50 am »
Infatti in Italia e in quasi tutto il mondo la leva sinistra aziona il freno anteriore e la destra il posteriore, nel Regno Unito è il contrario (ti pareva...). Il consiglio di Boccia è giustissimo: meglio adottare lo stesso sistema che si ritroverebbe pedalando su altre bici, altrimenti ci si confonde...
Mario
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Tatranky

  • apprendista
  • **
  • Post: 50
  • Reputazione: +2/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #9 il: Novembre 20, 2013, 09:52:44 am »
La mia ha il freno di serie, se servono foto e misure fammi sapere.

In compenso faccio anche io una domanda? Il freno va montato davanti o dietro la forcella? L'ho sempre visto montato davanti(e così ho fatto io), ma in diverse foto sul web della link uno è montato dietro. Vantaggi? Svantaggi?

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4878
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Tern LINK UNO
« Risposta #10 il: Novembre 20, 2013, 10:15:02 am »
ovviamente sul posizionamento della leva non posso che essere d'accordo con Boccia e Hopton: sono stato tratto in inganno da alcune immagini recuperate in rete... a livello tecnico comunque non ci sono problemi sulla scelta di un lato o dell'altro.

A proposito del lato della forcella su cui installare il freno, direi che le uniche controindicazioni possono riguardare la sistemazione del cavo, specie in relazione alla piega, ed eventualmente la maggiore quantità di sporco che può raccogliere se installato dietro e senza parafango: in quanto al corretto funzionamento non vedo problemi, posto che si riescano comunque a collocare correttamente i pattini.
Ho visto però solitamente che sulle Tern è il V-brake ad essere installato anche posteriormente, non il caliper: se le 2 varianti presentano differenze, al momento mi sfuggono.
Hai link di qualche immagine?
Sulle bici da corsa, a volte, si vede il posteriore installato sotto i foderi orizzontali in corrispondenza del movimento centrale... probabilmente più per questioni estetiche di pulizia delle linee che per motivi pratici.

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3407
  • Reputazione: +170/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #11 il: Novembre 20, 2013, 11:21:49 am »
Dunque, il discorso è più complesso di come sembra...

Le Tern hanno un particolare tipo di piega "N-Fold Technology", che prevede di piegare il telaio mantenendo la ruota anteriore parallela alla posteriore (di fatto sterzando di 180° verso destra rispetto alla porzione anteriore del telaio).



Per questo motivo i modelli con V-brake montano il freno anteriore dietro la forcella, per non intralciare la piega. Come ad esempio la Link D8:



Mentre modelli con i freni Caliper, pur mantenendo la stessa piega N-Fold, li montano davanti alla forcella, probabilmente perché sono meno ingombranti e non intralciano comunque, o forse per una necessità tecnica. L'esempio è la tern Verge X30h



@ simtrai: In conclusione se il freno anteriore della Link Uno è Caliper, come dici, probabilmente deve essere montato davanti alla forcella come del resto riportato nella foto che hai postato tu stesso.

Spero di non aver detto cavolate...  :-\

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4878
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Tern LINK UNO
« Risposta #12 il: Novembre 20, 2013, 12:24:18 pm »
non so quanto la piega sia vincolante dal momento che in rete si trovano anche i V-brake installati anteriormente sulla C7, D8 e P24  :)
alla fine il telaio è sempre quello.... boh  :o






Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3407
  • Reputazione: +170/-0
Tern LINK UNO
« Risposta #13 il: Novembre 20, 2013, 12:41:04 pm »
Forse chi monta davanti i V-brake non fa la piega N-Fold, ma quella stile Dahon, a parte questo non so se ci sono altri problemi... :-\

Offline ferra

  • iniziato
  • *
  • Post: 35
  • Reputazione: +3/-1
  • Tern link UNO
Re:Tern LINK UNO
« Risposta #14 il: Novembre 22, 2013, 11:57:08 am »
Come già detto il freno semplice SOLO sulla LINK UNO si monta davanti. Le altre tern alla (credo) il V-brake che per NON è previsto sulla LINK UNO.

NONOSTANTE si monti davanti, l'attacco del tirante è a destra impedendo la chiusura TRADIZIONALE della bici. Per la chiusura bisogna PRIMA ruotare di 360° la ruota anteriore e poi piegare la bici. Non so se sia più scomodo. E' così e basta.

Tags: