Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Viaggi: consigli generali  (Letto 14598 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Viaggi: consigli generali
« il: Luglio 10, 2011, 12:15:42 pm »


segnalo:

Ciclisti vs cani (difendersi da possibili attacchi)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=8926


--------------


Citazione da: sweetbutt,12/7/2010, 21:38 ?t=49368734&st=0#entry406622348
Ciao Fede

oltre essere un esperto in materia ho visto che ti sei snocciolato la costa atlantica francese con la tua dahon

siccome è una cosa che voglio fare troppo (è il motivo principale del scelto una pieghevole) ..cioè sperdermi in giro con la bici avendo la possibilità di mescolare i mezzi di trasporto..
e vorrò girare un bel po a partire dalla nostra splendida sardegna sino a chissà dove

premetto che alla fine ho scelto la hoptown verde spremuta (bellissima) vista anche la tua buona recensione

volevo chiederti se quando hai tempo puoi scrivere un post dove ci indichi consigli, manutenzioni, attrezzature varie indispensabili secondo te, e tutto quello che ti viene in mente per intraprendere un viaggio oltre città

magari specificando cosa per 1-2 giorni

o per viaggi piu' impegnativi come un tour atlantique du france

naturalmente mi riferisco solamente a ciò che riguarda la bici

ADDENDUM: ad esempio oltre alla tua esperienza ad esempio tu che conosci la hop ..sostituiresti qualcosina? .

grazie Fede!

ti ringrazio per i complimenti, ma ?esperto? non direi? al massimo ?appassionato? :-)

Citazione da: sweetbutt,12/7/2010, 21:38
volevo chiederti se quando hai tempo puoi scrivere un post dove ci indichi consigli, manutenzioni, attrezzature varie indispensabili secondo te, e tutto quello che ti viene in mente per intraprendere un viaggio oltre città
magari specificando cosa per 1-2 giorni
o per viaggi piu impegnativi come un tour atlantique du france
naturalmente mi riferisco solamente a ciò che riguarda la bici
A mio avviso la tua richiesta può essere ricondotta all?esperienza del cicloturismo classico.
Internet è piena di forum sul tema, in cui sono convogliate le esperienze e le riflessioni di chi ha già provato il viaggio in bici.
Ti invito quindi a ?vagabondare? on line come a suo tempo hai fatto per cercare informazioni sulle bici pieghevoli.

A questo aggiungo soltanto la discussione:




 
Citazione da: sweetbutt,12/7/2010, 21:38
ADDENDUM: ad esempio oltre alla tua esperienza ad esempio tu che conosci la hop ..sostituiresti qualcosina? .
non ho maturato sufficiente esperienza quindi non saprei cosa consigliarti.
 :(

Considera comunque che al di là di quello che io ti possa suggerire, è importante quello che sperimenti tu, i limiti che affronti personalmente nell?uso quotidiano (emblematico la richiesta di copertoni da neve, a cui io personalmente non avevo mai pensato :wacko: ) e che dovrebbero spingerti a trovare nuove soluzioni.

....e se le trovi.. condividile con noi! ;)


Ciao,

Sotto un pò di osservazioni:

1. Attenzione al limite dimensioni che normalmente è di 158 cm (la somma dei tre lati della valigia). Normalmente controllano solo il peso quindi puoi anche prenderti una valigia un pò più grande (non andrei sopra i 175 cm altrimenti inizia a notarsi). Io ho portato in aereo una Friday che sono pensate apposta ma sono molto care. Ho usato una samsonite rigida di dimensioni accettate dalle aerolinee (pagata 100 euro). Và messo un distanziatore nella valigia....altrimenti finisce schiacciata dalle altre valige con possibilità di danneggiare la bici.
Una bici che non è stata concepita appositamente probabilmente andrà smontata per farla stare in valigia. Potrebbe non essere banale farcela stare dentro. Io ho faticato un pò....
Occhio al peso....una valigia pesa normalmente 4-5 kg ai quali ci aggiungi 10-12 kg di bici....il resto delle cose và razionalizzato e và portato in cabina tutto il possibile. Sul peso non perdonano quasi mai.....(ho preso decine di voli con extrabagaglio).....non dimenticare camere d'aria di scorta

2. Io sono per l'acciaio....ma per questo caso specifico conta più il tipo di bici e se si riesce a fare stare in una valigia

3. Si ma questo và pensato una volta comprata la bici

4. Guarderei piuttosto  sviluppo metrico max e min (tra 2 e 7 per esempio)

5. Non le conosco bene le bici sotto. Ma per un touring come il tuo dovrebbe avere le seguenti caratteristiche: smontabile con facilità, componentistica standard (se si rompe qualcosa è più facile reperirlo), affidabile 

Sono comunque d'accordo con Carlo. L'idea è bellissima ma alla fine ti stai comprando il tutto apposta. In altre parole non ti stai portando la tua fidata bici, quindi conoscendone i pregi. Ti stai portando una ancora sconosciuta bici pieghevole che non è detto ti dia un reale vantaggio. Secondo me dovresti farci 400-500 km prima di decidere (Immagiono che in 40 giorni ne farai parecchi km a Cuba)
« Ultima modifica: Giugno 10, 2015, 03:16:48 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Viaggi lunghi e lunghetti (intermodali), consigli
« Risposta #1 il: Luglio 10, 2011, 12:25:49 pm »
Citazione da: sweetbutt,13/7/2010, 14:12
cmq mi pare di capire che non ci son restrizioni particolari per quanto riguarda viaggiare con una pieghevole e una bici "da viaggio"

per la tua esperienza confermi?
le pieghevoli sono un po' meno stabili (soprattutto a pieno carico e alle alte velocità) e qualche scricchiolio in più si sente (all'aumentare del peso dei bagagli).
Calcola che la Hoptown - se non sbaglio - ha solo 7 marce, e quando affronti le salite potresti avere delle visioni... :-) ma al massimo scendi e spingi (provare per credere)


Citazione da: Giovanni1965,14/7/2010, 14:12 ?t=49368734&st=0#entry406919925
Se ti può rassicurare io impiego quotidianamente la Hoptown da tre mesi, ho percorso otre 500 Km da pendolare caricandola un centinaio di volte in treno e per ora non mi ha nessun problema.
Tra le pieghevoli non è la più leggera, tecnologicamente non è particolarmente raffinata, ma funziona onestamente.
Uniche pecche:
- il parafanghi post. non è molto efficace, ma se fosse stato più lungo non sarebbe stato possibile trascinarla diritta sulle rotelle (una vera comodità!)
- sull'ultimo ingranaggio (il 28) la catena si torce e si fa leggermente sentire, ma non so se è un errore di montaggio della mia o un difetto di progettazione.

Ciao, buona vacanza!!

Citazione da: sweetbutt,14/7/2010, 14:22 ?t=49368734&st=0#entry406922184
grazie giovanni & federico

mi arriverà tra 10 giorni o giu di li... ma son troppo curioso sul cambio ... sul rapporto piu lungo... ci si può pedalare tranquillamente sui 25-30km/h senza girare le gambe come pazzi?

io uso la bici (una MTB 26 normalissima) da anni e col cambio di 27 rapporti che ho uso solo il piu pesante nel 90% delle situazioni e quello medio pesante (sempre ultimo pignone solo con quello centrale anteriore...aiuto non so i termini spero si capisco :D ) per le salite piu pesanti.

l'unico mio dubbio curioso è sul fatto di poter pedalare su quell'andatura li con la pieghevole ...per quello chiedevo a Federico se in caso fosse possibile allungare il cambio di un pelo in una pighevole

le cose buone che ho notato

- nel video della hoptown il ragazzo viaggia in città pedalando mediamente veloce seguito da una macchina con la telecamera e la velocità mi sembra, a very very occhio, sui 20-25

- nel test di jobike si dice che la hop è molto "standard" come spazi e quindi facilmente modificabile

ripeto..l'unica cosa che mi incuriosisce molto (adesso che non è qui argh) è il rapporto lungo


Citazione da: Marcopie,14/7/2010, 20:09 ?t=49368734&st=0#entry406991313
Citazione da: sweetbutt,14/7/2010, 14:22
ripeto..l'unica cosa che mi incuriosisce molto (adesso che non è qui argh) è il rapporto lungo
Quando ci avrai messo su 8 o 10 kg di bagagli ti "incuriosirà" molto di più il rapporto corto... ;)

Citazione da: sweetbutt,14/7/2010, 20:39 ?t=49368734&st=0#entry406996744
Citazione da: Marcopie,14/7/2010, 20:09

Quando ci avrai messo su 8 o 10 kg di bagagli ti "incuriosirà" molto di più il rapporto corto... ;)
eheheh cce credo cce credo :lol:

nella mia limitata esperienza con le bici ho cmq notato negli anni che è piu difficile trovare un bel rapporto lungo e veloce che non un bel rapporto corto e agile

un po come se effettivamente uno lungo e veloce fosse riservato sempre alle bici un po spinte o da corsa


Citazione da: Giovanni1965,14/7/2010, 23:46 ?t=49368734&st=0#entry407033451
Senti, io percorro il primo chilometro di strada su un falsopiano (leggera discesa) ed ho un pannello rilevatore di velocità a bordo strada (quelli che dovrebbero spaventare gli automobilisti...).
Con la vecchia 28" da turismo passavo ad una andatura tra i 30 e i 40. Con la pieghevole tra i 25 e i 30. Direi che l'andatura massima che puoi tenere dignitosamente è un po' sotto i 30 Km/h, oltre centrifughi...
Avevo avuto anch'io le stesse tue perplessità sul rapporto prima dell'acquisto e qualche volta al mattino, quando sono in ritardo, ci ripenso.
So che esistono dei rocchetti da 7 rapporti che invece di andare da 14 a 28 vanno da 11 a 28.
Nei prossimi giorni dovrei andare da Decathlon per il controllo gratuito dei primi tre mesi. Se mi ricordo chiedo un parere.

Quanto alla vacanza in bici, io come prima cosa mi preparerei un minimo di attrezzatura per ripararla: leve per smontare il copertone, pezze, mastice, una piccola pompa, una camera d'aria, un cavo di ricambio per i freni o il cambio, un piccolo cacciavite, un tubettino d'olio ed una piccola chiave per bulloni regolabile. Anche una buona mantellina da pioggia è fondamentale.

Ciao!

Citazione da: sweetbutt,15/7/2010, 00:06 ?t=49368734&st=0#entry407036608
grazie molte delle info giovà

se puoi chiedere al tipo di deca sarebbe fico visto che qui in sardegna deca non c'è e l'ho ordinata online

anche se cmq, in caso ne sentissi la necessità, andrei da un esperto qui in zona e chiederei un parere tecnico anche a lui (che poi posterò qui naturalmente)

la mia velocità di "crociera" da sogno in piano (senza bagagli eccessivi) sarebbe appunto tra 35 e 40km/h visto che ora di base come velocità usuale di crociera sto tra 25 e 30km/h con la 26" ma il cambio non mi permette di andare oltre anche se potrei, a meno, appunto, di diventare una lavatrice

che poi non è tanto la velocità in numero in se e per se, (30 o 40 sarebbe uguale) è la pedalata rilassata che mi piace..quella lunga

non vedo l'ora che mi arrivi aiuto...il trenino verde sino a lanusei mi aspetta!


Citazione da: Marcopie,15/7/2010, 08:51 ?t=49368734&st=0#entry407055041
Citazione da: sweetbutt,15/7/2010, 00:06
la mia velocità di "crociera" da sogno in piano (senza bagagli eccessivi) sarebbe appunto tra 35 e 40km/
In tal caso assicurati di fare un viaggio in un paese molto noioso... ^_^
Nei viaggi in posti interessanti è bello gustarselo il paesaggio, soprattutto quando pensi che lì potresti non tornarci mai più (con tanti posti da visitare che senso ha tornare dove sei già stato?). Non puoi fare confronti con i "giri soliti" nei dintorni di casa che conosci a memoria.
Io in discesa mi "lascio andare", poi arrivo in fondo col rammarico di aver corso troppo.

Vabbé, ne riparliamo al rientro.

Citazione da: sweetbutt,15/7/2010, 11:26 ?t=49368734&st=0#entry407075447
Citazione da: Marcopie,15/7/2010, 08:51

In tal caso assicurati di fare un viaggio in un paese molto noioso... ^_^
Nei viaggi in posti interessanti è bello gustarselo il paesaggio, soprattutto quando pensi che lì potresti non tornarci mai più (con tanti posti da visitare che senso ha tornare dove sei già stato?). Non puoi fare confronti con i "giri soliti" nei dintorni di casa che conosci a memoria.
Io in discesa mi "lascio andare", poi arrivo in fondo col rammarico di aver corso troppo.

Vabbé, ne riparliamo al rientro.
beh non sempre si viaggia in bici per il paesaggio o per conoscere posti nuovi ^_^
io la bici la uso per tutto finquando posso non usare la macchina.
poi avere la sensazione di "sorvolare" (a quelle velocità :woot: ) per me è bello quanto andare con calma e gustarmi il mondo
a me invece "lasciarsi andare" in discesa piace da matti e penso che un viaggio sai bello proprio perchè ci saranno sempre cose che vedrai nel dettaglio e altre che osserverai con la "coda dell'occhio" e l'immaginazione farà il resto. siamo e saremo sempre noi a scegliere consapevolmente cosa fare :)


Citazione da: Giovanni1965,14/7/2010, 23:46
Con la vecchia 28" da turismo passavo ad una andatura tra i 30 e i 40. Con la pieghevole tra i 25 e i 30. Direi che l'andatura massima che puoi tenere dignitosamente è un po' sotto i 30 Km/h, oltre centrifughi...
Avevo avuto anch'io le stesse tue perplessità sul rapporto prima dell'acquisto e qualche volta al mattino, quando sono in ritardo, ci ripenso.
So che esistono dei rocchetti da 7 rapporti che invece di andare da 14 a 28 vanno da 11 a 28.
comparate lo sviluppo metrico della vostra MTB con la pieghevole dei vostri sogni e poi decidete secondo coscienza.
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Viaggi lunghi e lunghetti (intermodali), consigli
« Risposta #2 il: Luglio 10, 2011, 12:26:57 pm »
Citazione da: Giovanni1965,15/7/2010, 13:53 ?t=49368734&st=0#entry407104676
Dai ragazzi, visto che ci siamo allontanati un attimo dalla tecnica, lasciatemi divagare un po'. Sono riflessioni di cent'anni fa ma sembrano scritte ieri da uno di noi...

"Il piacere della bicicletta è quello stesso della libertà, forse meglio di una liberazione andarsene ovunque, ad ogni momento, arrestandosi alla prima velleità di un capriccio, senza preoccupazioni come per un cavallo, senza servitù come in treno.
La bicicletta siamo ancora noi , che vinciamo lo spazio e il tempo; stiamo in bilico e quindi nella indecisione di un giuoco colla tranquilla sicurezza di vincere; siamo soli senza nemmeno il contatto colla terra, che le nostre ruote sfiorano appena, quasi in balia del vento, contro il quale lottiamo come un uccello.
Non è il viaggio o la sua economia nel compierlo che ci soddisfa, ma la facoltà appunto di interromperlo e di mutarlo, quella poesia istintiva di una improvvisazione spensierata, mentre una forza orgogliosa ci gonfia il cuore di sentirci così liberi.
Domani la carrozzella automobile ci permetterà viaggi più rapidi e più lunghi, ma non saremo più né così liberi né così soli: la carrozzella non potrà identificarsi con noi come la bicicletta, non saranno le nostre gambe che muovono gli stantuffi, non sarà il nostro soffio che la spinge nelle salite.
Seduti come in un treno non ci tornerà più l?illusione di essere giovani, correndo coll?impeto stesso della giovinezza; non avremo trionfato del vento, non ci saremo ritemprati nella fatica al sol; ma la nuova macchina c?imporrà le preoccupazioni dei propri guasti non riparabili al momento, c?impedirà di sognare, perché non potremo più guidarla istintivamente, e ci darà il senso doloroso del limite, appunto perché separata da noi, sospinta da una forza che non può fondersi colla nostra"
Alfredo Oriani



Citazione da: sweetbutt,15/7/2010, 17:15 ?t=49368734&st=0#entry407148323
OT
molto bello :)

io spesso mentre pedalo mi giro e osservo un po la bicicletta ... guardo il cambio posteriore e mi piace troppo vederlo in movimento...e sapere che quel movimento lo sto generando io
chiuso IT :B):
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #3 il: Luglio 14, 2011, 10:16:06 pm »
Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10 ?t=50712133&st=0#entry416140313
Ciao a tutti,
mi chiamo Silvio e sono un cicloturista affascinato e tentatissimo dalle bici pieghevoli, in questi giorni non ho fatto altro che informarmi su questi gioiellini e sono moooolto indeciso su quale modello acquistare. Vorrei utilizzare questa nuova bici non solo per uso cittadino, ma anche per viaggi cicloturistici di un certo impegno. Ad Agosto ho fatto Torino-Santiago e Barcellona-Torino (non con una pieghevole) per un totale di 2500km, ma sono veramente stufo dei trasporti in treno, aereo e bus. Vorrei poter scegliere una serie di percorsi in Europa e attaccarli con facili trasporti via treno o aereo. Faccio bene a scegliere una bici pieghevole? Si fanno 60-100km al giorno e i nostri amati colli alpini? Sembrerebbe di sì, ma non con tutte le pieghevoli...
Quindi fino ad ora ho selezionato:

La mitica Brompton a 6 marce (ma bastano per un col d'izord anche ai 6 kmh? Non è la prestazione che cerco, ma la fattibilità (senza andare a piedi...)
La SPEED TR della Dahon, 24 marce, portapacchi che mi permette di non abbandonare le amate Ortlieb, ma la piega com'è? E l'ingombro? non è che poi i controllori di mezza europa mi rompono le balle lo stesso?
La Bike Friday New Wordl Tourisrt, ma non ho capito quanto costa e quanto è difficile da reperire

Scambio volentieri informazioni sulle pieghevoli con consigli a iosa sul cicloturismo in generale (sono prossimo ai 10000km di viaggi, un pò di esperienza ce l'ho).
Se qualcuno di Torino poi avesse voglia di farmi fare un giretto sulla sua bici pieghevoli e bersi una birra, gliela offro volentieri!

Grazie e buone pedalate pieghevoli

Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10
Faccio bene a scegliere una bici pieghevole?
Ciao Silvio
benvenuto nel forum.
Io purtroppo sono di parte, quindi alla tua prima domanda non posso risponderti che sì.. anzi.. Sì!
Certo, bisogna scendere ad alcuni compromessi, ma ampiamente ripagati dalla libertà che si acquista.
Compromessi - tra l'altro - sempre meno marcati nei modelli di pieghevoli di fascia alta.

Dipende comunque da cosa intendi per cicloturismo.
Le lunghe distanze richiedono una marcia confortevole (discussione "introduzione al comfort di marcia"), gli sterrati impongono telai robusti e facilmente riparabili, le salite un buon numero di marce (vedasi la sezione sul cambio).
A tutto questo aggiungici il carico (discussione "i carichi sulla bici"), ognuno il suo. Ho visto gente pedalare per giorni e giorni con un bagaglio minimo (ma molti soldi da spendere negli alloggi)... e altri che in campeggio si portano pure le pentole per cucinare.

Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10
La mitica Brompton a 6 marce

Una Brompton a pieno carico, tratta da Jobike

mmmm.... a mio avviso un po' una forzatura. Ottimizzata per l'intermodalità spinta quotidiana, la vedo male sulle lunghe distanze.

Ma ognuno dica la sua.

Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10
La SPEED TR della Dahon, 24 marce, portapacchi che mi permette di non abbandonare le amate Ortlieb, ma la piega com'è? E l'ingombro?


La piega (e l'ingombro) non è confrontabile con quella della Brompton.
Più pesante, ingombrante e lenta (lentezza aggravata dalla presenza dei bagagli da caricare/scaricare ogni volta), con la mia Dahon Mu P24 (concettualmente simile alla Speed TR) ho sempre qualche resistenza a salire e scendere dai mezzi pubblici, ma è un particolare secondario nel caso dei viaggi, dove quello che può capitare con maggiore probabilità è di prendere un treno/traghetto/pullman/... per un viaggio di almeno un'ora (il che giustifica ampiamente i preparativi per salire e scendere).

L'ingombro della Speed TR nei mezzi pubblici affollati potrebbe diventare un fastidio (per te e chi ti sta vicino), ma potresti trovare difficoltà anche sugli intercity/eurostar italiani.. delle vere e proprie trappole per topi dove lo spazio è veramente poco.
Se proprio non ci sono alternative, almeno evitare di viaggiare nelle giornate da bollino rosso, quando i pochi spazi dedicati alle valigie sono presto occupati dalla folla di viaggiatori.
Ma spero che questi momenti siano una netta minoranza rispetto alla possibilità di pedalare nella natura e negli sterminati silenzi che sà regalarci a profusione appena ci allontaniamo dai soliti luoghi visti e rivisti.

Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10
La Bike Friday New Wordl Tourist, ma non ho capito quanto costa e quanto è difficile da reperire


La Bike Friday è a mio avviso tutto un altro mondo. Se decidi di puntare su una marca del genere (specie sui modelli supercollaudati) è perchè hai fatto una scelta radicale e sei disposto (felice?) ad alleggerire di molto il tuo portafoglio.
Di quanto? Ti conviene mandare una email al servizio clienti, sempre molto disponibili. Ti metto subito in guardia sulla spedizione, a cui aggiungere le devastanti tasse d'importazione (ti invito a tal proposito a leggere il post sui costi sostenuti per acquistare la Tikit).

Per maggiori info su queste biciclette, puoi andare a vedere anche il post sulla Pocket Expedition.

Riassumendo... si può viaggiare per giorni e giorni anche con una citibike comprata in offerta al supermercato... ma secondo me non è la stessa cosa (a partire dall'affidabilità del mezzo, fino ad arrivare agli scenari che propone una bici pieghevole).
Se il cicloturismo è la tua passione (e da quello che leggo di km ne macini parecchio), perchè non valorizzarlo al massimo?
 ;)


Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10
Scambio volentieri informazioni sulle pieghevoli con consigli a iosa sul cicloturismo in generale (sono prossimo ai 10000km di viaggi, un pò di esperienza ce l'ho).
Spero che la tua esperienza si arricchisca il prima possibile di un viaggio "pieghevole"!
Tienici aggiornati, perchè chi verrà dopo di te possa attingere ad un sapere comune, condiviso, senza egoismi o miopie.
 :D

Citazione da: spingitore,11/9/2010, 21:10
Se qualcuno di Torino poi avesse voglia di farmi fare un giretto sulla sua bici pieghevoli e bersi una birra, gliela offro volentieri!
Pieghevoli di tutta Italia (e del mondo)... UNITEVI!

Citazione da: spingitore,13/9/2010, 03:00 ?t=50712133&st=0#entry416329320
Grazie mille Federico,
Forse la bike friday è un pò eccessiva come prezzo e la spedizione già mi paranoia... ma conoscendo la mia pigrizia negli spostamenti urbani e la voglia di fare km nei viaggi e e nel fine settimana opterò per più ingombro, ma più marce... chissà, ti farò sapere. Sono vittima del fascino inglese, però anche i koreani non scherzano, gli americani non esportano (è carina anche la citizen bike gotham II ed è anche economica e non adatta alle mie esigenze).
Ancora grazie per aver risposto ai miei noiosi quesiti. Probabbilmente non saranno neanche gli ultimi...
Rimando ad un altro post in diversa discussione sui migliori percorsi cicloturistici europei pedalati negli anni

ps io le pentole me le porto, poi spesso mi faccio tentare dai ristoranti... comunque tenda+cucina+officina e sei libero come un fringuello e stai nei 10-12 kg, ovviamente con attrezzature leggere e senza smoking per i ricevimenti!

Ciao

Citazione da: Marcopie,13/9/2010, 13:50 ?t=50712133&st=0#entry416377766
Sulla Brompton ho risposto (picche) nella discussione "estasi di un neo bromptoniano".
Secondo me l'unica soluzione che non penalizzi la comodità della pedalata è una Mtb Dahon con le ruote da 26" e coperture da scegliere in base al percorso.
Compromesso per compromesso è quello che sceglierei io.

da altra discussione:
Non ci sono mai stato... ..ma mi hanno accennato del piccolo particolare delle salite...
di solito tendo a percorrerle in sella... con i rapporti corti, cortissimi se è necessario.
ma non mi rendo conto bene dello sviluppo metrico della JS...

comunque non essendo una gara credo che opterei per camminare ed osservare.. in fondo ci vado proprio per questo... ;-))

occhio ai rapporti... le salite vanno fatte non con rapporti cortissimi, non devi far frullare le gambe se no ti spompi in 2 secondi, devi fare il giusto lavoro anaerobico, meglio una marcia dura in modo da non frullare ma nemmeno da   alzarti in piedi sulla sella ;)
Le salite non sono difficili, almeno sulla costa, ecco il tratto per arrivare al primo campeggio

(Image removed from quote.)

« Ultima modifica: Aprile 20, 2012, 01:49:00 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #4 il: Aprile 03, 2013, 10:25:16 pm »
da altra discussione:

Bushtrekka: un carrello tenda da bicicletta

(Image removed from quote.)

Eppure, come testimonia questo simpatico gagdet, esistono molteplici possibilità di muoversi pedalando sulle due ruote.

Con una attrezzatura adatta è addirittura possibile campeggiare, preferibilmente in aree attrezzate o campeggi, senza aver bisogno di null’altro che delle nostra bici e della nostra Bushtrekka. Anche se non ho ben capito da quali parole derivi il suo nome, la Bushtrekka è un carrello tenda fatto per essere trasportato da una bicicletta. Dispone di 4 ruote e di 4 zampe da montare quando si decide di fermarsi per la notte. Inoltre la base del carrello - o meglio il carrello stesso - è una grossa valigia dentro cui riporre tutto il necessario per la (probabilmente breve) villeggiatura.

Una volta aperta, la piccola tenda a palafitta è in grado di ospitare, diciamo comodamente, una persona. Dotata di finestre e zanzariere, la tendina prodotta da Kamp Rite (http://store.kamprite.com/catalog/Midget-Bushtrekka-p-16143.html) costa circa 329 dollari.

fonte: http://www.travelblog.it/post/53753/bushtrekka-un-carrello-tenda-da-bicicletta

da altra discussione:
la Dahon Dash P18  a pieno carico



(Emilia Romagna, Pasqua 2013)
« Ultima modifica: Aprile 20, 2013, 12:32:17 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline pierfa78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 599
  • Reputazione: +27/-0
  • ... pedala pieghevole, non piegarti al traffico ..
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #5 il: Aprile 08, 2013, 03:00:04 pm »
Ecco cosa si può fare avendo un mese di tempo e 300-400 € per una hoptown ben apparecchiata  :D

"One Month Tour of Italy on a Folding Bicycle"

https://www.youtube.com/watch?v=vT9vm-m7PQc

Buone pedalate enogastronomiche ;) !!
« Ultima modifica: Aprile 08, 2013, 08:32:41 pm by occhio.nero »
"La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l'equilibrio devi muoverti." Albert Einstein.
- B'Twin Hoptown Cappuccino - Brompton M6L Orange&Black

Offline Peo

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1473
  • Reputazione: +202/-2
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #6 il: Aprile 08, 2013, 03:13:53 pm »
Certo che la Hoptown è proprio un gran bel muletto da carico  :)

Guardando questo bellissimo video la voglia di partire aumenta sempre più.... se solo smettesse di piovere  >:(
Dahon Vitesse D7  /  Dahon Classic III  /  Velital / Brompton M3(+8) L

Offline axel

  • iniziato
  • *
  • Post: 37
  • Reputazione: +2/-0
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #7 il: Maggio 19, 2013, 02:22:54 pm »
Certo che la Hoptown è proprio un gran bel muletto da carico  :)

Guardando questo bellissimo video la voglia di partire aumenta sempre più.... se solo smettesse di piovere  >:(
Ciao Peo, ho letto delle tue gesta sul forum (intendo dire i viaggi a bordo delle tue pieghevoli  in giro x il mondo  :) :)), e avrei una curiosità; vedo infatti che possiedi diverse pieghevoli perciò ti chiederei qual'è la pieghevole migliore (sotto il profilo della comodità e pedalabilità) per fare del cicloturismo con bagaglio leggero epercorrenze su lunghe distanze?? . Rivolgo la stessa domanda anche al buon Federico che vanta un arsenale di pieghevoli ben fornito ;D......in particolare gradirei qualche vostra impressione riguardo alla Brompton.
Naturalmente è gradita una risposta da chiunque abbia esperienza nel merito.
Ciao a tutti i forumendoli

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4132
  • Reputazione: +157/-0
Viaggi: consigli generali
« Risposta #8 il: Maggio 19, 2013, 03:42:23 pm »
Non ti fidare di Peo e Federico, sono come quelli che nella Spagna della Reconquista venivano chiamati "marrani", ossia  ebrei (che abbondavano nella Spagna moresca) convertiti al cattolicesimo ma della cui sincerità nella conversione si dubitava. Insomma sono sì bromptoniani, ma da poco e, spiace dirlo, ci sono seri motivi di sospettare sulla loro "ortodossia" bromptoniana. ;D
Mario
« Ultima modifica: Maggio 19, 2013, 03:44:37 pm by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline pierfa78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 599
  • Reputazione: +27/-0
  • ... pedala pieghevole, non piegarti al traffico ..
R: Viaggi: consigli generali
« Risposta #9 il: Maggio 19, 2013, 06:14:07 pm »
Ah ah ah ... osi dunque tu dunque mettere in discussione l' integrità del tuo amministratore ;D !?

Inviato dal mio Nexus 7 con Tapatalk 2

"La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l'equilibrio devi muoverti." Albert Einstein.
- B'Twin Hoptown Cappuccino - Brompton M6L Orange&Black

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #10 il: Maggio 19, 2013, 08:41:55 pm »
io di certezze ne ho ben poche.

Nel frattempo che Santa Graziella illumini la mia mente confusa, segnalo la discussione:

super pieghevole per super tragitti
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=4594

 ;)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Peo

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1473
  • Reputazione: +202/-2
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #11 il: Maggio 20, 2013, 03:58:46 pm »
...... vedo infatti che possiedi diverse pieghevoli perciò ti chiederei qual'è la pieghevole migliore (sotto il profilo della comodità e pedalabilità) per fare del cicloturismo con bagaglio leggero e percorrenze su lunghe distanze?? .

Ciao Axel.
La mia pieghevole di riferimento, quando decido di partire per un cicloviaggio, è certamente la Dahon.
Il motivo principale è che con le sue ruote da 20' posso partire senza dovermi preoccupare più di tanto sulle condizioni del percorso che dovrò affrontare. In pratica con le gomme giuste non ho mai avuto problemi su sterrato.
Ci sono altri motivi che me la fanno preferire.
Ad esempio  in caso di foratura, il cambio camere d'aria è estremamente semplice e veloce; la possibilità di alzare molto il manubrio mi permette una pedalata più rilassata e sulle lunghe percorrenze questo aspetto è fonamentale;  ecc....

Ma tu vuoi sapere della Brompton.
Le ruote della Brompton, come è noto, soffrono lo sterrato e per questo l'organizzazione di un viaggio con la pieghevole inglese deve considerare attentamente il tipo di percorso. Eventualmente si può sfruttare intelligentemente l'intermodalità. Nei punti in cui si crede di non farcela, si piega e si prosegue in treno, autobus o altro.
Questo richiede però una precisa organizzazione prima di partire.

Ecco, forse una delle  grandi differenze tra Brompton e Dahon (e simili) è questa: per un cicloviaggio potrei partire con una qualsiasi delle due. Ma se con la Dahon, in linea di massima, potrei pedalare quasi ovunque fino a raggiungere la meta, con la Brompton dovrò a volte ricorre all'intermodalità.

@Hopton: mi sono fatto tatuare sulla schiena a caratteri cubitali "mr. Dahon is my God". Ovviamente verrà tutto ben nascosto da camicia e giacca durante il Brompton Italian Championship.

« Ultima modifica: Maggio 20, 2013, 04:03:33 pm by Peo »
Dahon Vitesse D7  /  Dahon Classic III  /  Velital / Brompton M3(+8) L

Offline axel

  • iniziato
  • *
  • Post: 37
  • Reputazione: +2/-0
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #12 il: Maggio 20, 2013, 09:28:51 pm »
OK Peo, grazie per il contributo... :)

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Viaggi: consigli generali
« Risposta #13 il: Febbraio 09, 2016, 11:32:44 am »
segnalo:

10 motivi per mollare il lavoro e partire per un lungo viaggio in bici
http://www.bikeitalia.it/2016/02/09/motivi-per-mollare-il-lavoro-e-partire-per-un-lungo-viaggio-in-bici/
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Tags: