Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Vello bike: austriaca artigianale  (Letto 14991 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline marcododo

  • assistente
  • ***
  • Post: 192
  • Reputazione: +6/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #30 il: Ottobre 04, 2018, 12:17:51 pm »
Si tratta della Bike+ con trasmissione a catena ma rispetto a quella visibile sul sito ha i V Brake al posto dei freni a disco.

Quindi si tratta di una elettrica? Io ero interessato a quella a muscolo  :D

Comunque grazie
Brompton M6L Black&Lime

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4910
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #31 il: Ottobre 04, 2018, 01:17:19 pm »
In occasione dell'incontro Andrea ha detto di essere sicuramente intenzionato a prenderne anche una muscolare ma non si era parlato di tempistiche.
Se ti interessa mi informo e ti faccio sapere, tanto la cosa interessa anche il sottoscritto... almeno per una prova.

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3065
  • Reputazione: +206/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #32 il: Agosto 24, 2019, 07:46:39 pm »
Mi riallaccio alla recensione della Vello elettrica perchè oggi ho avuto modo di provare brevemente la versione muscolare con cambio a 10 marce. In poche parole: una scheggia! Gommata Schwalbe Kojak e leggera, accelera che è un piacere anche in salita, il cambio con comando a levette è preciso e la spaziatura dei rapporti non fa avvertire salti troppo accentuati fra una marcia e l'altra, così che si continua facilmente a pedalare alla propria cadenza ottimale.
Il telaio rigido, già abbastanza lodato, conferma la sua validità anche alle velocità più elevate che è agevole raggiungere e anche sul basolato il controllo è sempre agevole e sicuro.
Una cosa che non avevo notato è il manubrio leggermente troppo largo, quanto meno per me, e forse un po' basso anche alla massima estensione, a conferma dell'indole sportiveggiante di questo modello.
I freni caliper sono potenti e modulabili, ma inevitabilmente non all'altezza dei dischi provati sulla versione elettrica.
Non molto protettivo il minuscolo parafango posteriore.

Nell'insieme, una gran bella bici per una sgambata fuori città, con possibilità di usarla anche per turismo, attrezzandosi con la staffa anteriore per portapacchi e qualche borsa da bikepacking in modo da compensare la mancanza di portapacchi posteriore.
La sequenza di piega non semplicissima non ne fa la candidata ideale per il pendolare intermodale, ma poter raggiungere qualche località turistica in treno oppure estrarre questo gioiellino dal baule dell'auto e mettersi subito a pedalare ha il suo perchè...

Vittorio
« Ultima modifica: Agosto 30, 2019, 02:26:23 pm by Vittorio »
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline BaBee

  • iniziato
  • *
  • Post: 23
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #33 il: Luglio 06, 2020, 11:00:41 am »
Ciao a tutti,
Intanto complimenti per l'utilissimo forum che mi ha aperto un mondo in questi ultimi mesi.
Sto meditando l'acquisto di una pieghevole ma ancora non ho le idee chiare. L'intermodalita' sarebbe poca in quanto abito in centro a Genova quindi la bici diventerebbe il mio primo veicolo.
Pieghevole perché vorrei infilarla ogni tanto nel bagagliaio della mia Panda e se capita entrarci in qualche negozio per le commissioni last second quando sono in giro a sgambettare.
Essendo Genova una città poco bike friendly, visti i saliscendi tortuosi e visto che non vado in bici da anni, pensavo, già che ci sono, di prenderla con la pedalata assistita...
Ho provato una Schiano e-Star su Amazon ma è un catafalco. Impossibile portarla.su in casa al secondo piano. E quindi saliamo di budget...
La Brompton mi attira per la sua compattezza nella sua versione muscolare ma non molto in quella.elettrica.
Le più interessanti per la loro leggerezza sembrano Vello e Ahooga, fra le due propenderei per la seconda che mi sembra più semplice.
Mi piace l'idea che sia pensata per essere usata anche solo come muscolare. Invece la Vello mi pare più "evoluta" come motore, correggetemi se sbaglio e non vorrei fosse troppo evoluta!
Non sono certa Ahooga stia nella Panda, però... Che cosa ne pensate?
Grazie a tutti!

Offline newcomer

  • apprendista
  • **
  • Post: 73
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #34 il: Luglio 06, 2020, 02:28:14 pm »
ciao!

Ho avuto i tuoi stessi dilemmi tempo fa, ma alla fine ho optato comunque per la pieghevole muscolare.
La Vello bike è molto figa e tecnologica, ma devi considerare che in versione elettrica non ha il cambio e credo sia un limite enorme in una città come Genova.
Se vuoi dei compromessi portabilità/alleggerimenti pedalata, ti consiglierei:
- Fiido D2s
- Fiido D4s
- Himo Z16
Sono tutte con pedalata assistita, hanno autonomia decente e un prezzo decisamente vantaggioso (tutte sotto i 1.000€).
Per il bagagliaio della panda, probabilmente è meglio una 16 pollici.
Tutte le bici sopra sono anche dotate di acceleratore (ancora formalmente vietato, ma adora sono assimilabili a monopattini).

Offline BaBee

  • iniziato
  • *
  • Post: 23
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #35 il: Luglio 06, 2020, 05:11:11 pm »
ciao!

Ho avuto i tuoi stessi dilemmi tempo fa, ma alla fine ho optato comunque per la pieghevole muscolare.
La Vello bike è molto figa e tecnologica, ma devi considerare che in versione elettrica non ha il cambio e credo sia un limite enorme in una città come Genova.
Se vuoi dei compromessi portabilità/alleggerimenti pedalata, ti consiglierei:
- Fiido D2s
- Fiido D4s
- Himo Z16
Sono tutte con pedalata assistita, hanno autonomia decente e un prezzo decisamente vantaggioso (tutte sotto i 1.000€).
Per il bagagliaio della panda, probabilmente è meglio una 16 pollici.
Tutte le bici sopra sono anche dotate di acceleratore (ancora formalmente vietato, ma adora sono assimilabili a monopattini).

Grazie intanto per la rapida risposta!
Le bici che hai citato mi lasciano perplessa, un po' per il peso (devo portarla su per le scale più spesso di quanto debba metterla nella Panda), un po' perché se non erro hanno il throttle e non vorrei brutte sorprese in futuro...
Mi lancerei anche su una muscolare e basta ma non vorrei ritrovarmi ad usarla poco vista la morfologia cittadina... Mi piacerebbe usarla spesso, sempre!

Offline newcomer

  • apprendista
  • **
  • Post: 73
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #36 il: Luglio 06, 2020, 06:27:20 pm »
Figurati!
Il throttle puoi sempre farlo disattivare (non è difficile da inibire).
Il mercato inizia ad offrire molte pieghevoli pedelec ora, ma alla fine come peso sono tutte ancora altine e su quelle più leggere rischi di sacrificare il cambio...
Prova a dare un occhio anche ai modelli Eovolt, sono bici che finiscono l'assemblaggio in Francia e sembrano più leggere della media.


Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3065
  • Reputazione: +206/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #37 il: Luglio 06, 2020, 06:36:22 pm »
Infilare la Ahooga nel baule della Panda potrebbe non essere semplice; le misure dovremmo averle scritte nella prova, ma quello che non abbiamo scritto è che non siamo riusciti a farla entrare nel bagagliaio della mia Honda Jazz, dove invece entra perfettamente una Dahon Vitesse.

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline BaBee

  • iniziato
  • *
  • Post: 23
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #38 il: Luglio 06, 2020, 07:55:46 pm »
Infilare la Ahooga nel baule della Panda potrebbe non essere semplice; le misure dovremmo averle scritte nella prova, ma quello che non abbiamo scritto è che non siamo riusciti a farla entrare nel bagagliaio della mia Honda Jazz, dove invece entra perfettamente una Dahon Vitesse.

Vittorio

Ciao Vittorio, grazie!
Ecco... Nemmanco lo "sbattimento" di staccare la ruota sarebbe Panda - friendly 😁Eppure dal confronto fotografico con la Brompton la Ahooga sembrava pochissimo più grande. Non so, passerà l'estate e io sarò sempre a piedi... Non so deicdere! Anche perché ormai è difficile trovare bici disponibili.

Offline newcomer

  • apprendista
  • **
  • Post: 73
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #39 il: Luglio 10, 2020, 09:43:41 am »
ciao,

ho trovato alcuni test che forse ti possono essere utili:

https://www.youtube.com/watch?v=FZOsqs482u8

Inoltre hanno presentato questa:
https://auto.everyeye.it/notizie/fiido-d11-elettrica-successo-57-disponibili-indiegogo-455462.html
che è preordinabile su kikstarter.
Pare leggera e con buona batteria, forse potrebbe essere una soluzione.

Avevo trovato anche questa, ma considera che è monomarcia:
https://www.vaielettrico.it/the-one-ebike-pieghevole-ultra-compatta/

Offline BaBee

  • iniziato
  • *
  • Post: 23
  • Reputazione: +0/-0
Re:Vello bike: austriaca artigianale
« Risposta #40 il: Luglio 10, 2020, 10:25:00 am »
ciao,

ho trovato alcuni test che forse ti possono essere utili:

https://www.youtube.com/watch?v=FZOsqs482u8

Inoltre hanno presentato questa:
https://auto.everyeye.it/notizie/fiido-d11-elettrica-successo-57-disponibili-indiegogo-455462.html
che è preordinabile su kikstarter.
Pare leggera e con buona batteria, forse potrebbe essere una soluzione.

Avevo trovato anche questa, ma considera che è monomarcia:
https://www.vaielettrico.it/the-one-ebike-pieghevole-ultra-compatta/

Ciao Newcomer, sempre gentilissimo :)
La FIIDO D11 la stavo valutando ma arriverebbe chissà quando... Direi a settembre. Per quanto riguarda la The One sul gruppo facebook dedicato ci sono tante recensioni negative, a quanto pare è una mezza sòla... A questo punto se decido per l'elettrico faccio l'investimento (Ahooga), oppure sto sul muscolare con una Dahon Vitesse i7 o una Tilt 900.
Mi prendo ancora il weekend per decidere...

Più che altro adesso in giro c'è poco e niente e devo approfittare di quello che trovo per pronta consegna...
« Ultima modifica: Luglio 10, 2020, 10:29:20 am by BaBee »

Tags: