Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Bianchi Aquiletta  (Letto 12033 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gcadinu

  • iniziato
  • *
  • Post: 2
  • Reputazione: +3/-0
Bianchi Aquiletta
« il: Gennaio 21, 2013, 10:55:00 am »
--- ADMIN ON

segnalo:

Graziella folding art: la collezione CP e L&P
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=6036.0

La Graziella ritorna
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1199

elaborare una (simil) Graziella
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=217

Pieghevole Bianchi restaurata
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=5004

Bianchi "ilBici" una smontabile italiana classe 1968
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=4073


--- ADMIN OFF


Tempo fa mi hanno regalato una bellissima graziella, per la precisione una acquiletta rossa della bianchi.
Con la mitica prendemmo il treno per raggiungere la critical mass milanese e poi raggiunsi più volte per lavoro Bologna dove la fiera si rivelò pesantissima nei sollevamenti ma comodissima per queste visite lampo. Nei tre anni milanesi mi ha fatto da bici di cortesia sostituendo il bikesharing quando dovevo andare a prendere il treno prestissimo o tardissimo e questo servizio era chiuso, e facendo da bici degli ospiti in caso.
Per cui mi sono affezionata ma i suoi difetti, soprattutto il cricetaggio, mi hanno evidenziato i suoi limiti.
Ispirata da Matteo, nostro ciclobauscia, e da una serie di video, blog di ragazzi che organizzano corse in graziella, da quando vivo nella periferia di Roma, ho iniziato a pensare ad una seria trasformazione della bestia.
Non avrei dovuto aver paura di stravolgerla visto che il suo utilizzo rimaneva molto limitato: e a cosa serve una bici se non a pedalare + possibile?
Iniziai a ricercare i pezzi. Ho avuto in gentile regalo un nexus v8 usato con cavo, guaina e comandi.
I cerchi è stato difficile trovarli, sembra che sul catalogo bernardi fossero finiti e così sono arrivati a domicilio grazie a SpeZial Cycle di Bologna: alluminio, doppia camera, super! Nonostante quello che dicono montare le ruote è stato facile: ci sono tanti video in internet ben fatti, basta un po' di manualità e attenzione e vengono su una meraviglia. Incrocio alla quarta per renderle più elastiche, davanti un mozzo sturmey-archer, copertoni schwalbe road cruiser (con protezione antiforature e colorazione simile all'originale). Sui raggi ho messo qua e là un catarifrangente da raggio.
Lo smalto con il mio uso si era un po' rovinato, poi ha fatto un po' di vita di cortile milanese con un solo telo marcio come protezione alla pioggia. Ho trovato un bellissimo smalto rosso metallizzato dello stesso colore originale... poi trasparente opaco e il colore è anche + bello dell'originale ma molto fragile...
Lo stemma davanti l'ho lasciato intatto mentre quello posteriore ho fatto un restauro un po' invasivo con tanto di adesivo.
Anche il file per l'adesivo della scritta bianca acquiletta è pronto ma il tempo e l'investimento già affrontato lo hanno relegato per il momento sul mio hard disk.

Intanto mi sono tolta uno svizio e ho ordinato dall'inghilterra i pedali sganciabili Esprit imperor (con un gesto della mano si tolgono facilmente) e il punta piedi MKS. Uno sfizio un po' costoso ma ho fatto il ragionamento che avrei potuto reciclarli per un'altra bici e che dovevo essere più comoda possibile sulla futura frankstein-acquiletta, anzi acquistein ;-)
Il secondo sfizio è stato coronare il nuovo canotto regisella lungo di alluminio con una sella brooks.
Ho tolto i parafanghi e il paracatena riservandomi di trovare delle soluzioni più essenziali e leggere.
Il movimento centrale non riuscivo a smontarlo. In ciclofficina centrale non c'era l'estrattore adatto e facendo forza non vedevo movimenti minimi. Pronto c'era un movimento centrale filettatura italiana... beh l'originale, contro le mie aspettative, era inglese: così ho unito i due movimenti calotta destra e sinistra e sono riuscita a montare, pieno di grasso bianco, il nuovo movimento. Corona centrale e pedivelle in alluminio nuove della stessa minura delle vecchie, cavalletto laterale regolabile (devo ancora segarlo che è leggermente lungo x la acquistein).
Il carro posteriore l'ho dovuto allargare per il mozzo nexus con un crick da auto ( l'ho allargato troppo ma i bulloni riportano il telaio alle giuste dimensioni: essenziali sono le rondelle bloccaruota della nexus che devono essere adatte al forcellino, dove agganciate la ruota: nel mio caso dovevano essere L6 e R6 per il forcellino con sgancio orizzontale tipico della graziella. Ovviamente avevo delle rondelle invece standard ma grazie ad una rondella vecchia arrivata da un nexus 3 sono riuscita a montare il tutto facendolo funzionare).
Montare il nexus non è stato facile: non ci sono video relativi. Sono dovuta andare a tentativi e a deduzioni logiche dalle istruzioni per la regolazione. In particolare ho litigato con il bulloncino che ferma il cavo e lo connette alla ghiera di plastica esterna al cambio. Sto benedetto di bulloncino non va stretto (impresa comunque difficile) se non quando è già in loco. A quel punto devi portare la ghiera in posizione che i due trattini gialli corispondano (operazione difficile è a molla), mettere il bulloncino in sede con rondella esterna e magicamente si bloccano e il cavo rimane strozzato lì (anche se mi lascia dubbiosa sulla resistenza del sistema).
Purtroppo nei vari tentativi ho rovinato un po' la fine del cavo cambio e probabilmente presto dovrò cambiarlo.
Altro punto dolente sono stati i freni da corsa miche. I freni normali a pinza erano orrendi e non mi lasciavano montare il portapacchi in caso di bisogno ma i miche non ci arrivavano alla ruota. Ho dovuto prendere le estensioni per sgancio rapido per portapacchi tubus, lavorare di sega, trapano e lima in ciclofficina. Il freno davanti  non mi ha dato tanti problemi (anche se devo fare un collaudo più lungo per capire se è abbastanza rigida l'estensione. Quello dietro tendeva a piegarsi seguendo la ruota, ho invertito il freno e lo messo dall'altra parte del telaio e per ora funziona (sembra addirittura meglio di quello davanti).
Vi risparmio i tentativi intermedi dove ho pure smontato le pinze e ricostruite sostituendo una vite per poi nella versione finale tornare sui miei passi.
Nelle foto noterete forse una brutta curva del cavo freno posteriore che devo ancora sistemare ma a casa le varie taglierine e pinze non hanno più il filo necessario per tranciare perfettamente guaina e cavo...
Il manubrio in città lo preferisco stretto in onore alla mia ciclomuletto che gianlurico mi ha dato (una gloriosa schwinn) anni e anni fa e che si è dimostrata agevole e sportiva nel traffico grazie al manubrio essenziale.
Le manopole brooks me le hanno regalate con il mozzo nexus. Io ho aggiunto questo strano trabicolo porta borsa verso l'interno per poter togliere il portapacchi e non dover portare pesi sulle spalle ma rimanere libera nei movimenti.
Cavi e guaine freni li ho presi nuovi e riempiti di grasso (per fortuna al primo taglio le pinze avevano ancora un ottimo filo).

Una domenica pedalando con la mia fedele voyager da turismo cercando di prendere il volo fuoriporta notai una borsa portasci nera accanto alla spazzatura (perfetta con doppia cerniera: un gioiello). Beh sto cercando di farci una borsa x la acquistein così se devo entrare in teatro o in biblioteca posso mollarla nel guardaroba ma anche in caso "Italo".

La chiusura delle parti quando la bici è in assetto trasportabili è garantita da un piccolo elastico da bici nero con ganci alle estemità e un laccetto strap.

Ecco un video del collaudo in garage della acquistein: http://youtu.be/O4hiW2mi2YE

Ecco le foto dei dettagli: https://plus.google.com/photos/117800689743956546597/albums/5835837161537175713
« Ultima modifica: Dicembre 24, 2014, 05:39:23 pm by occhio.nero »

Offline gcadinu

  • iniziato
  • *
  • Post: 2
  • Reputazione: +3/-0
Bianchi Aquiletta
« Risposta #1 il: Gennaio 21, 2013, 10:59:20 am »
Precisazione dettaglio primo sfizio:
MKS Half Deep Section Toe Clip with Leather 
MKS Espirit Ezy Superior Removable Pedals

Offline DJ

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1646
  • Reputazione: +105/-0
  • Folding bike = better life!!
Bianchi Aquiletta
« Risposta #2 il: Gennaio 21, 2013, 12:12:56 pm »
E' uscita fuori una bellissima risistemazione! Complimenti per la tenacia e l'abilità! Mi piace molto il manubrio corto e le manopole dei freni fanno la loro bella figura!
DJ
Dahon MUP8-Brompton M6L- Nanoo Avenue

Offline Peo

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1473
  • Reputazione: +202/-2
Bianchi Aquiletta
« Risposta #3 il: Gennaio 21, 2013, 12:57:29 pm »
Bel report e ottimo risultato. Complimenti davvero  :)
Mi incuriosisce molto il piccolo portapacchi che hai montato "al di qua" del manubrio. Riesci a farne una foto per favore? Quanto l'hai pagato?
Complimenti ancora.
PEO
Dahon Vitesse D7  /  Dahon Classic III  /  Velital / Brompton M3(+8) L

Offline Sammy Street Style

  • gran visir
  • *****
  • Post: 804
  • Reputazione: +22/-0
  • Il mondo gira...e io pedalo!!
Bianchi Aquiletta
« Risposta #4 il: Gennaio 21, 2013, 01:11:14 pm »
Ottimo lavoro!!!
Simone (Land Rover City 6 Speed - Brompton S6E "Black Widow")

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Bianchi Aquiletta
« Risposta #5 il: Dicembre 24, 2014, 05:23:46 pm »
Pedalo nei miei pensieri il giorno della vigilia..... quando ecco ad un semaforo, fermo davanti a me, un giovane in Graziella.
Non faccio in tempo a raggiungerlo che riparte come un fulmine, a pistare sui pedali come ho visto fare poche volte su una bici d'epoca.  :o

In un sussulto di orgoglio misto a curiosità pura, metto in moto i miei muscoli da pensionato e a costo di farmi venire un infarto, lo raggiungo (complice anche un semaforo rosso più avanti).  ;D











Si chiama Germano, e tra le gambe ha una Bianchi Aquiletta 20". Un regalo riesumato da qualche cantina. Un pezzo unico che qualcuno prima di lui, senza tradire la storia dietro questo marchio, ha voluto elaborare con freni a tamburo, doppia corona e pacco pignoni da cinque.







Il cambio è un formidabile campagnolo nuovo record, con tanto di leva originale.







I pneumativi Schwalbe sono l'unica  concessione ad una bici che sembra uscita dal passato, per sfoderare tutta la sua grinta.

La pocket Llama sullo sfondo, un anno luce di distanza. Elaborazioni a confronto.... in comune la stessa voglia di pedalare.



Buone Feste a tutti... chissà che stanotte Babbo Natale non lasci a casa le renne per togliersi uno sfizio su questi pedali!  ;)



« Ultima modifica: Gennaio 04, 2015, 06:56:03 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline FoldingStyle

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1292
  • Reputazione: +105/-0
    • Folding Style
Re:Bianchi Aquiletta
« Risposta #6 il: Dicembre 28, 2014, 10:47:05 pm »
Complimenti per l'Aquiletta!!

Simpatica pure la storia di Babbo Natale etc.

Si ma la Pocket Llama di chi è?? ;D ;D

Aspetto con ansia una signora review/presentazione ufficiale...

Saluti

Enzo
Dahon Ios X9 Nickel - Dahon Classic III Burgundy Red - Brompton M6L Black Edition Black - Birdy City Premium White

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10081
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Bianchi Aquiletta
« Risposta #7 il: Gennaio 04, 2015, 06:49:09 pm »
Aspetto con ansia una signora review/presentazione ufficiale...

hai ragione  ;D .... prima o poi mi ci metto  :-\
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline FoldingStyle

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1292
  • Reputazione: +105/-0
    • Folding Style
Re:Bianchi Aquiletta
« Risposta #8 il: Gennaio 08, 2015, 05:05:13 pm »
Azz, allora avevo capito bene... ;D

Saluti.

Enzo
Dahon Ios X9 Nickel - Dahon Classic III Burgundy Red - Brompton M6L Black Edition Black - Birdy City Premium White

Tags: storia