Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Chiave dinamometrica (quale?)  (Letto 4224 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Davide_Ancona

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 74
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 13, 2018, 11:01:50 am
Chiave dinamometrica (quale?)
« il: Aprile 25, 2016, 09:59:02 am »
Attrezzino costoso che mi sembra meritare un topic dedicato che non sono riuscito a trovare col "cerca",  a parte sporadiche citazioni in varie discussioni...
Ero abituato a putrelle in acciaio al vanadio per serrare i prigionieri delle testate o stringere i dadi dei cerchi in lega delle vetture: ovviamente per una bici serve un attrezzino un po' meno apocalittico ma sicuramente più preciso, poichè i valori di serraggio sono più contenuti ma, stante l'ordine di grandezze in gioco (direi fra i 3 nm e i 25 nm contro gli oltre 100 nm degli autoveicoli), i margini di tolleranza sono molto più stringenti.
Avventurarsi nel serraggio "ad occhio" di viti in acciaio su filettature di preziosi componenti in lega mi sembra pericoloso e foriero di danni irreversibili, quindi per serrare i dadi del manubrio in lega della Montague (5 nm indicati con un serigrafia sul pezzo) ho deciso di prendere l'attrezzo.

In vendita in rete imperano le "cinesate", che mi preoccupano: se devi serrare una vite ad un valore di serraggio al limite della sensibilità  (poniamo di un attrezzo 4nm/24nm, che pure avevo trovato), se la tolleranza dello strumento è approssimativa rischi il disastro...
Ho navigato per ore e alla fine ho individuato, oltre ai marchi leader (Beta, Usag etc...) i prodotti di tale Proxxon, che saranno anche cinesi ma che mi sembrava offrire strumenti accettabili...
Ho preso questo, un cacciavite a cricchetto con sensibilità 2/10 nm:

http://www.proxxon.com/en/industrial/23348.php

La scelta è dovuta al fatto che ha un attacco compatibile con i bit esagonali, di cui ho un vasto assortimento di pezzi di qualità quantomeno discreta.

Della stessa casa vi erano altri strumenti, con range che andava verso l'alto (ad esempio le successive chiavi MC15 e 30) con attacco quadrato per bussole da 1/4", di cui non ho grande assortimento.
Magari in futuro ci penserò, poichè il costo di questi strumenti è notevole, 70/100 euro.

Non so come possano funzionare le varie offerte di oggetti di marchio vario, che però sembrano tutti un po' uguali e rimarchiati a piacere: simili offerte stanno anche fra i 35 e i 50 euro, ma di solito questi prodotti, come tutti i consimili prodotti dell'estremo-oriente, sono forieri di sorprese negative e frustrazione, se non di danni...ma la fortuna potrebbe far capitare il pezzo giusto e ben costruito al primo colpo!

Se qualcuno che mi legge ha qualche dritta o consiglio, d'uso e per l'acquisto, ben venga...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9694.0
« Ultima modifica: Aprile 25, 2016, 10:06:38 am by Davide_Ancona »



Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Feb 2013
  • Località: Negrar
  • Post: 822
  • attività:
    30%
  • Reputazione: +225/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 09, 2019, 01:42:32 pm
Chiave dinamometrica (quale?)
« Risposta #1 il: Aprile 25, 2016, 10:48:02 am »
Condivido con te che il serraggio delle viti sia cosa importante. Io a suo tempo mi sono procurato questa:


invia immagini

E' della Kamasa Tools svedese. Costa circa 51 € su eBay (sempre che ve ne siano ancora). Queste sono le caratteristiche tecniche dichiarate e il set in dotazione:
- Magnetic Torque Screwdriver 1Nm-8Nm (accuracy +/- 10%)
- 1/4"D T-Bar and 6mm (1/4" hex bit) adaptor for use on Torque Screwdriver
- 9 x 25mm bits manufactured from S2 steel:
- Hex: 3mm, 4mm, 5mm, 6mm
- Torx T25
- Phillips Ph1, Ph2
- Slotted 4mm, 5mm
- Supplied in handy storage case
- Full guarantee from Kamasa Tools
Era l'unica suo tempo che dichiarava la tolleranza di coppia. Ed era anche l'unica che arrivava a serrare l'1Nm che faceva comodo con viti particolarmente piccole come l'M3.
Io quando compro un attrezzo cerco sempre di non speculare. Come dici tu comprare ciofeche può anche creare problemi. E quando si tratta di strumenti delicati come le chiavi dinamometrie la cosa vale ancora di più. Non c'è niente di peggio usare attrezzi che ti lasciano dubbi. Una volta che però decidi ti devi fidare dello strumento. Con questa sino ad oggi mi sono trovato bene ma non sono in grado di misurare se e quanto sia esatta. Mi fido e basta.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9694.0
Solo chi pedala va avanti!

Offline Davide_Ancona

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 74
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 13, 2018, 11:01:50 am
Chiave dinamometrica (quale?)
« Risposta #2 il: Aprile 25, 2016, 11:05:05 am »
questa nella ricerca non mi è uscita... comunque vedo che anche tu hai optato per il cacciavite con "presa a T" all'occorrenza e compatibilità con bit esagonali/magnetici, con caratteristiche simili a quelle dell'attrezzo che ho scelto io.
Visto che sto comprando le cose un po' alla cieca basandomi su quello che leggo sul forum o in giro, ciò mi conforta...  ::)
Le bussole con attacco maschio e sferetta 1/4" che si trovano sulle chiavi-dinamometriche vere e proprie mi sembrano più adatte a "lavori grossi", io sto risolvendo tutto con il cacciavite a bit esagonali (ed un paio di brugole) un po' più maneggevoli e precisi...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9694.0

Offline giorgio

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2013
  • Località: Firenze
  • Post: 525
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +21/-0

+Info

  • Last Active:Agosto 11, 2017, 01:16:51 pm
Chiave dinamometrica (quale?)
« Risposta #3 il: Aprile 26, 2016, 08:15:27 am »
topic interessante, le coppie di serraggio sono spesso sottovalutate anche dai biciclai "più esperti".

non posseggo chiavi dinamometriche, ma per quanto riguarda proxxon mi sembra una azienda seria. Ho avuto occasione di utilizzare strumenti proxxon di altro genere, non so se producono in cina, ma sono tutt'altro che cineserie: ben costruiti, robusti e affidabili, di sicuro tendono al semi-professionale.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9694.0
Brompton H3L Racing Green - B17 special - plump leather grips - bikefun chain tensioner - 35° BIC 2013 - 69° BIC 2014

Offline Davide_Ancona

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 74
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 13, 2018, 11:01:50 am
Chiave dinamometrica (quale?)
« Risposta #4 il: Aprile 26, 2016, 01:06:08 pm »
Grazie dell'opinione confortante.
Il sito del produttore mi ha convinto, poichè fornisce informazioni precise e tecniche con tabella relativa alle varie viti.

Chiunque abbia usato altri tipi di chiave dinamometrica (o giravite) se mette link ed opinione ritengo sia utile...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=9694.0