Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: La bici pieghevole anti ernia  (Letto 11795 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MarioPolito69

  • iniziato
  • *
  • Post: 6
  • Reputazione: +0/-0
La bici pieghevole anti ernia
« il: Settembre 21, 2016, 11:41:49 am »
--- ADMIN ON

segnalo:

sella e problemi di salute (ernia)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1269

--- ADMIN OFF




Ciao a tutti i pieghevoli

Ho trovato questo fantastico forum spinto da un problema su cui spero mi possiate aiutare:
vado in bicicletta da sempre, mi piace, NON sono uno sportiv, uso la bici prevalentemente in città (mezz'ora andare e mezz'ora tornare dal lavoro) e faccio talvolta qualche escursione TRANQUILLA, in genere tirando bambini, anche se adesso le mie piccolette sono cresciute e vanno da sole ... in genere 45 - 50 km in pianura, o leggera salita, per qualche giorno.
Purtroppo pero' ho avuto due operazioni di ernia al disco e adesso il medico mi consiglia di utilizzare una city bike, in quanto ha la posizione migliore per la schiena, dritta ma non troppo, quindi evitando sia l'ipercifosi delle bici sportive che l'iperlordosi delle bici troppo dritte.
 A questo punto a me è venuta voglia di una pieghevole, per vari motivi:
1 - soffrendo di mal di schiena con la pieghevole potrei semplificare il movimento (devastante) di caricare la bici sulla macchina
2 - potrei finalmente fare qualche viaggio in treno con la bici evitando quindi la macchina, che in se' e' fastidiosa per la schiena
3 - io ho una roulotte e la pieghevole è anche caricabile sulla roulotte

Pero' a questo pounto dovrei trovare una PIEGHEOLE CON ASSETTO SIMILE ALLA CITY BIKE: il mio ciclista mi dice che secondo lui non e' possibile perche' la forma del telaio ti fa stare per forza troppo dritto.
Qualcuno ha in mente un mezzo del genere?
Grazie mille in anticipo
« Ultima modifica: Settembre 26, 2016, 06:54:45 pm by occhio.nero »

Offline nino#

  • gran visir
  • *****
  • Post: 998
  • Reputazione: +63/-0
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #1 il: Settembre 21, 2016, 12:07:59 pm »
Ciao e benvenuto!  :)

Il tuo ciclista ha visto forse solo una pieghevole.  ;D
Basta che ne prendi una con piantone regolabile in altezza (o con stem orientabile come la mia) e allora potrai scegliere la posizione che più ti aggrada.
Tieni però presente che, con le ruote piccole, senti mediamente di più le asperità del terreno. Considera, quindi se non sia il caso di ricorrere a qualche modello ammortizzato (non sono tantissimi in verità e, di solito, costicchiano...) o almeno di essere certo di poter montare gomme dalla sezione generosa.
Pieghevolista nel cuore (ex possessore di Dahon: Speed P8 e Ios XL) - Attualmente in sella di una bellissima CANYON Roadlite 5.
LASCIA L'AUTO PER LA BICI! FAI BENE A TE E FAI BENE A TUTTI!

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3434
  • Reputazione: +170/-0
La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #2 il: Settembre 21, 2016, 12:10:40 pm »
Ciao... Penso che ti convenga sceglierne una dotata di piantone del manubrio regolabile in altezza, in modo da poter adattare la postura al meglio. ;)

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4885
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #3 il: Settembre 21, 2016, 12:14:54 pm »
ciao Mario e benvenuto
secondo me, stando sui modelli da 20'' con il piantone del manubrio regolabile in altezza dovresti riuscire a trovare un buon compromesso.
Considera inoltre che c'è quasi sempre la possibilità di migliorare la posizione di guida standard aggiungendo qualche accessorio (pipa regolabile in altezza, manubrio rise....)
Vista l'esigenza specifica suggerirei di misurare sulla bici attuale le distanze sellino-manubrio-guarnitura in modo da avere ben chiaro il risultato a cui tendere per poi recarti presso un negozio in cui provare di persona qualche modello.
Se ci dici da dove scrivi vediamo di capire se c'è qualche rivenditore fornito in zona.

Difficile suggerire qualche modello a priori senza sapere che corporatura hai e quale budget intendi mettere a disposizione.

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Post: 444
  • Reputazione: +45/-0
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
    • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #4 il: Settembre 21, 2016, 12:38:55 pm »
Ciao!
Tieni conto che esistono anche dei meravigliosi ButterFly Handlebar (questo è il Brompton P Type, ma se ne trovano di aftermarket compatibili con praticamente tutte le pieghevoli):

che ti consentono molteplici combinazioni di impugnatura, sia per trovare la tua ideale che per poter scaricare ogni tanto la schiena cambiando postura.
CiaoCiao
TT:

"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline sbatta

  • maestro
  • ****
  • Post: 254
  • Reputazione: +24/-0
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #5 il: Settembre 21, 2016, 09:02:17 pm »
Ciao e benvenuto!  :)

Il tuo ciclista ha visto forse solo una Considera, quindi se non sia il caso di ricorrere a qualche modello ammortizzato (non sono tantissimi in verità e, di solito, costicchiano...) o almeno di essere certo di poter montare gomme dalla sezione generosa.

Concordo, credo siano più critiche le sollecitazioni, la posizione è comunque adattabile con qualche accorgimento. Tutte le persone a cui la faccio provare sono stupite dalla similitudine tra la postura della pieghevole e di una bici standard.
Costa comunque tanto è non so il tuo budget, però nel mercatino c'è una birdy, bici molto ammortizzata. Se devi fare molta intermodalità, però, forse non è ideale. Prova a dare un'occhiata.
« Ultima modifica: Settembre 21, 2016, 09:04:01 pm by sbatta »

Offline MarioPolito69

  • iniziato
  • *
  • Post: 6
  • Reputazione: +0/-0
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #6 il: Settembre 21, 2016, 10:06:15 pm »
Ciao

innanzitutto grazissimo per le risposte.
Un paio di domande, forse stupide ma chiedo perdono in anticipo. Penso di sapere cos'e' il piantone regolabile, ma che differenza c'e' con la "pipa regolabile". e, a parte l'altezza, la sella ha altre regolazioni? e che effetto hanno?
Riassumendo le vs risposte,secondo voi regolando sella e manubrio si arriva piu' o meno alla stessa posizione in sella, ho capito bene? Il fatto che sia globalmente piu' corta non incide?

Per rispondere all vs domande: Il mio budget e' massimo 1500 ... e' tanto ma in fondo io compro una bici ogni 25 anni ... posso anche investirci.
Ho visto la birdy, e' proprio una di quelle che stavo guardando in quanto e' una delle poche biammortizzate. sul sito ne esiste un modello, diverso da quello proposto e meno accessoriato, che viene intorno ai  1300 ... in effetti quella del mercatino sembra essere il top del top. Io non ho grandissime esigenze di pieghevolezza, mi basta poterla far entrare in macchina e sul fracciarossa.

Io vengo da Milano e volevo andare a provare proprio quella bici alla "stazione delle Biciclette". Conoscete altri negozi  ben forniti? Perche' io vorrei provare a sedermici, farmi fotografare e portare la foto dal fisiatra per farmi dire se va bene o meno

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Post: 444
  • Reputazione: +45/-0
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
    • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #7 il: Settembre 21, 2016, 10:12:25 pm »
Penso di sapere cos'e' il piantone regolabile, ma che differenza c'e' con la "pipa regolabile". e, a parte l'altezza, la sella ha altre regolazioni? e che effetto hanno?

Di fatto fanno (quasi) la stessa cosa. La pipa regolabile si usa, di solito come soluzione aftermarket, sulle biciclette che non hanno piantone regolabile (cioè quasi tutte, a ben vedere ...).
La pipa regolabile (come effetto voluto o come effetto collaterale) può modificare anche l'avanzamento/arretramento del manubrio, modificando ulteriormente le geometrie. Purtroppo le modifiche a quasi tutte le pipe regolabili richiedono, a differenza del piantone regolabile, anche la rotazione del manubrio, oppure ti verresti a trovare con freni e cambio in posizione scomoda.
CiaoCiao
TT:
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Post: 444
  • Reputazione: +45/-0
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
    • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #8 il: Settembre 21, 2016, 10:21:38 pm »
Riassumendo le vs risposte,secondo voi regolando sella e manubrio si arriva piu' o meno alla stessa posizione in sella, ho capito bene? Il fatto che sia globalmente piu' corta non incide?

Questa mi era scappata...
Se ci limitiamo alla posizione in sella, il fatto che sia globalmente più corta conta poco, come contano poco le dimensioni delle ruote. Dal tuo punto di vista contano la distanza fra centro sella ed estremità del manubrio, l'altezza del manubrio rispetto alla sella e la distanza sella-pedali.
A patto che giocando con le regolazioni tu riesca, nell'ambito dell'escursione delle regolazioni stesse, ad ottenere le misure che vuoi, tutto andrà per il meglio.
Poi, certo, lunghezze, geometrie ed elasticità del telaio differenti trasmetteranno le asperità in modo differente, a tutto discapito della comodità di uso. Anche la pressione d'esercizio delle gomme e la loro forma incidono molto sul comfort.
CiaoCiao
TT:
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Post: 936
  • Reputazione: +98/-0
  • RUN!RUN!RUN!
    • 90RPM
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #9 il: Settembre 22, 2016, 12:06:27 am »
Ciao MarioPolito e benvenuto!  :)

C'è qualcosa che non mi torna nel discorso fatto dal tuo fisiatra...
In queste due foto sono rappresentate 2 classiche city-bike, un modello da uomo e uno da donna (definizione ormai superata, ma tanto per capirci facilmente):



In entrambi i casi la colonna vertebrale è sottoposta a schiacciamento perché lavora in carico e tutte le sollecitazioni vengono scaricate molto poco sul manubrio.
Credo che il problema con il tuo terapista sia per prima cosa capire cosa lui definisce con il termine "city-bike", possibilmente mostrandoti delle foto.
Dato che sei di Milano avrai ben presente le bici del bike-sharing. Ecco quelle sono city-bike. Questo intende il fisiatra?

Se leggi un libro di biomeccanica applicata al ciclismo o se spulci anche solo un po' il web cercando specificatamente la tua patologia, troverai parere concorde di molti medici nel suggerire uno scarico totale della colonna e questo si può avere solo distendendosi in orizzontale con il peso distribuito solo tra braccia (manubrio) e ossa ischiatiche (sella).
Questa è la classica posizione della bici da corsa e molte persone operate di ernia al disco hanno trovato beneficio in questa posizione di scarico che è l'opposto di quello che ti hanno consigliato.
Da qui nasce il mio dubbio sulla postura che ti hanno suggerito...
Tuttavia se l'ernia riguarda la zona lombare è spesso preferibile una bicicletta reclinata perché, ovviamente, non ci sono carichi sulla schiena.

Dove hai avuto l'ernia?

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Post: 444
  • Reputazione: +45/-0
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
    • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #10 il: Settembre 22, 2016, 08:50:05 am »
Ciao, concordo con Veeg, anche per me nel discorso del fisiatra c'è qualcosa che tocca (forse, appunto, è molto esperto di ernie e un po'meno di terminologia ciclistica  ;D).
La regola del pollice (ma si dirà così in italiano?) che spesso ho letto in giro è che sella, manubrio e collo del ciclista dovrebbero formare, pressappoco, un triangolo equilatero a base orizzontale.
Altra cosa, sempre secondo me: è giustissimo pensare alla posizione in sella, ma non trascurare anche gli altri fattori che fanno una bici adatta alla tua situazione: sella ammortizzata (ci sono bellissime Brooks con i molloni che sono molto comode, senza ricorrere alle solo apparentemente comodissime sellone imbottite della nonna), tubo sella ammortizzato (chissà se esistono ancora o se siano adattabili ad una pieghevole), gomme cicciute (verifica quale sia la larghezza massima di pneumatico montabile, ci sono gomme tipo queste per le bici da 20'' che, soprattutto se non gonfiate al massimo, sono ottime nell'assorbire asperità).
CiaoCiao
TT:
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4885
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #11 il: Settembre 22, 2016, 09:10:44 am »
Lungi dal voler mettere in discussione il parere di un professionista, per di più senza conoscere l'esatta anamnesi del problema di Mario, ma come accennato dagli altri anch'io ho sentito che  in questi casi si cerca di scaricare il più possibile la schiena.
Un amico con problemi analoghi ha infatti optato per una Brompton con manubrio S, proprio per alleggerire il carico sulla schiena e ridurre le sollecitazioni.

Offline MarioPolito69

  • iniziato
  • *
  • Post: 6
  • Reputazione: +0/-0
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #12 il: Settembre 22, 2016, 02:28:05 pm »
Io ho un'ernia lombare, la classicissime aL5S1.
Anch'io avevo dubbi simili ai vostri, e non e' detto che mi siano passati, tanto e' vero che fiono ad adesso ho cercato di risolvere il problema alla racdice con le bici reclinate. Ma il medico mi ha spiegato che in realtà se la posizione e' corretta la schiena lavora bene e resiste. Invece se e' posta in una posizione sbagliata, in ipercifosi come sulle bici da corsa o in iperlordosi come su quelle "all'inglese" (definizione del mio medico che penso si riferisca a quelle tipo "freni a bacchetta" ... ) lo sforzo dei muscoli pone in tensione la schiena in maniera sbagliata. Infatti mi ha anche detto di usare rapporti corti in generale per non aggravare lo sforzo. Il mio problema sulle pieghevoli e' che non abbiano la stessa posizione di quelle "all'inglese", che e'ì il dubbio del mio ciclista.
Il bello e' che potrebbe anche essere tutto sbagliato ... non saprei quaswi quasi sento anche un altro ...

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Post: 444
  • Reputazione: +45/-0
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
    • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #13 il: Settembre 22, 2016, 02:54:38 pm »
Non vorrei essere tacciato di blasfemia, ma qui in fondo siamo in un forum di pieghevoli, non di reclinate  ;D ;D
Ma siam proprio proprio sicuri che una reclinata sarebbe la soluzione radicale?
Intanto non sei sdraiato, sei reclinato. La schiena non porta, le gambe non portano, le braccia men che meno. A mio modo di vedere il peso grava tutto sulla zona sacrale.
Anche lì, se non azzecchi perfettamente l'angolo fra sedile e schienale, secondo me sono dolori peggiori.
E non puoi neppure cambiare posizione in sella ogni tanto, alzarti sui pedali, allungare la schiena, spostare le mani sul manubrio. Sei condannato a quella unica posizione.
Vorrei sbagliarmi ma secondo me la cura rischierebbe di essere anche peggio del male  ::)
Ciaociao
TT:
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4885
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:La bici pieghevole anti ernia
« Risposta #14 il: Settembre 22, 2016, 02:56:03 pm »
IMHO la differenza tra la posizione della bici da corsa e quella che si può assumere con una pieghevole non deve essere per forza abissale.
Avere il busto inclinato in avanti non significa automaticamente tenere la schiena piegata: anche sulla stessa bici da corsa c'è una bella differenza tra impugnare in alto o in basso, vedi le immagini seguenti

 

Come vedete a destra la piega della zona lombare non è poi così accentuata. Non intendo dire che sia adatta a chi soffre di ernia ma da quel po' che ne capisco non penso sia assolutamente inconciliabile.

Io mi sono trovato a risolvere dei dolori muscolari in zona lombare sulla bici da 28'' proprio "copiando" la posizione che ho sulla pieghevole ed abbassando ulteriormente il manubrio.

Tags: