Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: comprare all'estero/su internet (pro e contro)  (Letto 74289 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #60 il: Maggio 07, 2012, 04:01:20 pm »
a disposizione  ;)

per il montaggio, non ho esperienza diretta con Velokontor, ma se fanno come altri colleghi crucchi non devi fare altro che aprirla, infilare il sellino ed iniziare a pedalare.   Dai che se tutto fila liscio per il weekend sei già in sella!

Intanto, nel caso non lo avessi già visto, guardati QUESTO POST per aggiungere il kit Magnetix per la chiusura: posso assicurarti che vale assolutamente la pena di fare questo upgrade.

Offline ivox

  • gran visir
  • *****
  • Post: 661
  • Reputazione: +32/-0
  • Ivox
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #61 il: Maggio 07, 2012, 05:17:20 pm »
Il post che avevo già letto e riletto credo 12 volte! :-) ed è stata uno dei tuoi interventi che mi ha convinto, anche se stavo già sciacallando la fascetta dagli sci.

ho già contattato il venditore su ebay e domani dovrebbe partire il tutto! speriamo di potermela godere nel week end.

grazie di nuovo.
i.
Ivo - Brompton S8L Raw Lacquer - Brompton S2E-X Orange (in ritardo di consegna)

Offline ivox

  • gran visir
  • *****
  • Post: 661
  • Reputazione: +32/-0
  • Ivox
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #62 il: Maggio 08, 2012, 02:21:04 pm »
Son precisi sti ragazzi. Spedizione partita:

Messaggio da Velokontor:
Ihre Bestellung wurde verschickt.

Consegna programmata: 10-Maggio-2012

Ole'!!!!
Ivo - Brompton S8L Raw Lacquer - Brompton S2E-X Orange (in ritardo di consegna)

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #63 il: Maggio 08, 2012, 07:49:51 pm »
in effetti potrebbero essere necessarie delle regolazioni (o quantomeno delle verifiche).

Ho aperto la discussione:
regolazioni e controlli di bici comprate su internet
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1425

a cui rigiro chi volesse approfondire e/o dare il proprio contributo.


ps: da altra discussione
La Svizzera è fuori dalla Unione Europea, quindi in caso di acquisti si pagano i dazi doganali. Però c'è una franchigia di 170 euro o 170 franchi non ricordo, quindi si pagano solo per la somma eccedente tale franchigia. Inoltre si può decidere di  chiedere il rimborso dell'IVA con apposito modulo, ma in tal caso ti rimborsano l'IVA svizzera e va pagata quella italiana, cosa che non conviene essendo quella italiana maggiore (mentre conviene agli svizzeri che comprano nella EU).
Con gli acquisti a San Marino che io sappia non c'è nulla di tutto ciò.

ps: da altra discussione (sulla garanzia di una bici comprata online su Chain Reaction ):
Risposta di chain reaction

Citazione
Le confemro che ho portato all'attenzione del reparto garanzia il problema alla sua bici e apena avro' un riscontro La contattero' e non puo' portare a riparare la bici da nessun rivenditore autorizzato di quel amrchio in Italia in quanto per la garanzia deve rivolgersi esclusivamente a noi altrimenti se qualsiasi rivenditore tocchera' la bici la garanzia che diamo decadra' immediatamente e non copriremo nessun intervento.

prevedo tempi biblici...  ???

segnalo
garanzia su acquisti a distanza
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1734.0

da altra discussione:
Forse il fatto che spediscono solo nelle nazioni tetteskofone non è per sfiducia verso l'italia (penso agli inglesi che spediscono magari in uk e irlanda, ecc.)

(non discuto che questa sfiducia ci sia... lasciamo stare)

Scrivo invece per dire che forse un qualche sistema c'è, magari per chi è di milano può in qualche modo farla arrivare a lugano e poi andarsela a prendere...

sono imbranato come pochi e ho scoperto solo dopo anni una cosa che probabilmente per voi sarà come l'acqua calda, comunque visto che negli Stati Uniti molti siti spediscono solo all'interno dei medesimi, ci sono delle agezie di ri-spedizione di qualsiasi prodotto in tutto il resto del mondo. tu paghi con la carta ma fai arrivare il pacco a loro, che ti faranno pagare la rispedizione.

è stato un po' un salto nel buio perché su internet non si sa mai cosa si trova (e proprio queste attività sono usate come copertura per truffe online - ce n'è stata una di un sito in realtà russo, che copiava le carte (vedere su google)).

praticamente volevo prendermi due cravattine in saldo e ho provato con MeiMei Express, ci hanno messo meno loro a farmele arrivare da noi, che il sito di vestario a farle arrivare da loro. Rispedizione pagata circa venti-venticinque euro (si sono scremati un cinque dollari con la scusa di rimpacchettare il tutto).

Beh non volevo andare off-topic, comunque chi vuole può girare questo in un topic dedicato... spero possa essere utile a chi magari cerca ricambi "strani" (cosa che per le pieghevoli, capita) e magari si trova a voler ordinare dall'america...

e chissà che non ci sia qualcosa di simile anche all'interno dell'unione europea... certo si pagherebbe una doppia spedizione... praticamente, immagino, il prezzo della bici, ma...

ps. Oddio probabilmente tutto ciò è superfluo perché DHL, UPS, DPD o altri possono far tutto loro? Mah...  :)

Mah già comprare da "uno" che spara le solite cavolate "valore un milione, ma visto che sei tu 149 euro" tanto per capirsi....
Manca il peso, che non è cosa da poco.
Guarda caso la foto non è ingrandibile anzi se ci clicchi e come cliccare su compra...boh una cariola di ferro?
Se non scrivono cosa monta, freni tipo e modello, ruote, manbrio ecc ecc possono appiopparti quel che vogliono e anche se è per un uso domenicale, non è piacevole girare con qualcosa che cigola, non scorre e pesa come una ruspa...
Intendo dire che c'è un limite oltre il quale una bici diviene solo un inutile ingombro....
Io oserei suggerire di vederle dal vivo, toccare con mano, e già così non è impossibile avere sorprese.....
Proprio ieri leggevo il commento in inglese di uno che ha comprato un canotto ammortizzato di nota marca lamentando che si dichiarava un peso, 380 gr, mentre invece il canotto pesa quasi 500 gr, mandata mail al produttore...nessuna risposta.
Per dire non ci si può fidare nemmeno dei dati del produttore, figuriamoci di qualcosa scritto da un venditore sconosciuto, peggio se come nel caso non scrive assolutamente nulla di utile...cambio shimano 6 rapporti, punto, wow che info!!! per me potrebbe spedire un cactus con inchiodato un cambio shimano (8.79 euro) e sarebbe perfettamente in regola con la legge....quasi... :)

Se la fattura è stata scansionata con risoluzione decente e possibilmente a colori, allora va bene. Tanto la versione "originale" non sarebbe altro che una stampa dello stesso file, stampa che puoi fare anche tu dal file che ti hanno mandato.

Proverò a verificare la faccenda dello sterzo e del cambio di corona. Ho una revisione gratuita ad un mese dall'acquisto presso il negozio dove l'ho comprata, chiederò a loro.
« Ultima modifica: Agosto 31, 2013, 09:14:42 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline ivox

  • gran visir
  • *****
  • Post: 661
  • Reputazione: +32/-0
  • Ivox
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #64 il: Maggio 10, 2012, 12:59:23 pm »
Son precisi sti ragazzi. Spedizione partita:

Messaggio da Velokontor:
Ihre Bestellung wurde verschickt.

Consegna programmata: 10-Maggio-2012

Ole'!!!!

Arrivata. Puntualissimi e precisissimi. Ora apro e posto qualche foto.
Le metto qui o devo aprire un nuovo post?

Scusate... mi prudono le mani devo andare :-)

i.

Ivo - Brompton S8L Raw Lacquer - Brompton S2E-X Orange (in ritardo di consegna)

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #65 il: Maggio 10, 2012, 01:08:21 pm »
Fai che aprirne uno nuovo nella sezione "La mia pieghevole"  ;)

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #66 il: Luglio 25, 2012, 12:11:46 pm »
Continua il mio filone positivo di acquisti online su derfaltradshop.de

Con l'occasione di un acquisto (4 Schwalbe Marathon Supreme + 1 Kore Rail Adapter) mi sono fatto anche inviare una coppia di pedali pieghevoli in sostituzione degli originali difettosi (partito il cuscinetto del destro).
Probabilmente il fatto che abbia già fatto diversi altri acquisti presso di loro ha contribuito ad instaurare un rapporto di fiducia e non hanno neanche voluto che inviassi il pedale difettoso.

Consegna rapida tramite corriere DHL in 3 gg lavorativi.

Offline jumpiter

  • iniziato
  • *
  • Post: 13
  • Reputazione: +0/-0
  • Dahon Speed P8
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #67 il: Luglio 26, 2012, 09:31:57 pm »
Continua il mio filone positivo di acquisti online su derfaltradshop.de
Con l'occasione di un acquisto (4 Schwalbe Marathon Supreme + 1 Kore Rail Adapter) mi sono fatto anche inviare una coppia di pedali pieghevoli in sostituzione degli originali difettosi (partito il cuscinetto del destro).
Probabilmente il fatto che abbia già fatto diversi altri acquisti presso di loro ha contribuito ad instaurare un rapporto di fiducia e non hanno neanche voluto che inviassi il pedale difettoso.

Ciao sbrindola,

Ho appena effettuato il secondo acquisto su der faltrad shop, la Cadenza P18 in offerta limitata, ma la bici mi ha(veva) il foro della pedivella sinistra difettoso.  Non riuscivo ad avvitarci il pedale, e insistendo ho combinato un pasticcio. Gli ho scritto (a info@derfaltradshop.de ) per segnalare il problema ma dopo due giorni ancora niente. Secondo te devo preoccuparmi?
 

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #68 il: Luglio 27, 2012, 11:36:34 am »
http://www.winstanleysbikes.co.uk/
esperienza positiva.
il sito è fatto malissimo, ma una volta pagato (venerdi notte) il pacco è stato processato martedi, spedito in germania il mercoledì, girato in italia giovedì è consegnato venerdi mattina (ora ora) dopo 6-7 giorni.
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline nestle

  • assistente
  • ***
  • Post: 168
  • Reputazione: +2/-0
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #69 il: Luglio 27, 2012, 03:24:17 pm »
Velokontor

ho appena acquistato una dahon ios p8.

la bici è arrivata in ottime condizioni e ben imballata. comprata domenica spedita di lunedi e arrivata mercoledi.
direi servizio perfetto se non fosse che non mi avevano detto che era stata spedita... se oggi vado sui dettagli dell'ordine nel sito mi dice ancora in progress...

inoltre quando mercoledì avevo chiesto  delucidazioni (non sapendo che avessero già spedito) mi hanno detto che l'avevano appena spedita (mercoledì)... vabbè cmq a parte questo piccolo disguido burocratico sono stati velocissimi.

la bici credo fisse già messa a punto da loro, perchè sia il cambio che i freni erano impostati perfettamente, ho dovuto solo spacchettarla e gonfiare le ruote.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #70 il: Luglio 27, 2012, 10:02:16 pm »
i contributi successivi sono stati spostati nella discussione
avvitamento pedali (sinistro e destro)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1902
 ;)

da altra discussione:
prima di acquistare in uk: fate un conto totale delle spese compresa spedizione in Italia e con un cambiavalute online verificate il costo, così ono avrete brutte sorprese! A volte ci sono sconti nei siti inglesi per le bici ma se ci sommate le spese di spedizione e il cambio..bè..tanto vale acquistare sul continente, sempre che quello che cercate ci sia!

da altra discussione:
FOLDING HUMAN.


Come un bimbo la mattina di natale.

Ho ricevuto il Pacco ! un bel paccone, bizzarro che la spedizione ( 5,99 EUR
DALLA GERMANIA  ) Indichi il peso di un 1 kg.
Strane le logiche del commercio con ryanair per mezzo grammo in più nella valigia son 50
euro.

BEATSY CHIUSA NELLA SCATOLA.

Mi son gustato lo scarto.
Assemblato ruota anteriore e manubrio e mi sono assicurato dello
stato bici con un chek up completo.
Neanche un graffio.

Nel pacco Tutto era saldamente ancorato e protetto con l'uso di fascette,
cartoni e plastiche di diverso tipo.

All'interno :
- un campione della vernicetta/ritocchi
- e la chiavetta a tre brugole.
........

da altra discussione:
Segnalo questo sito in cui vendono alcune parti interessanti per brommie
http://www.milianparts.com/en/
Credo che bikingdays sia il loro dealer italiano.
Provo ad acquistare il copriparafango in acciaio (visto che ne ho già rotto uno) e
poi vi racconterò come è andata.

da altra discussione:
Ciao Ragazzi!
Lunedì è arrivata...
Ora ho una  MU XL parcheggiata in... salotto... Il cocker ancora non è d'accordo ma dovrà farci l'abitudine!!!

Ora tralasciando la gioia vi racconto delle vicessitudini... Niente di grave ma giusto per dovere di cronaca!
1. Ordinata, pagata con paypal... Spedita...
2. La mandano, non si sa il perchè, in Germania al CAP 39100...
3. Si accorgono dell'errore e la spediscono in Italia sempre al CAP 39100...
4. Lunedì, ho dovuto chiamare il corriere qualche volta, doveva arrivare entro le 17:30 ma alle 17:22 ancora nisba, sta di fatto che sulla bolla c'era un nome e un indirizzo sbagliato (lettere e sintassi ma sempre sbagliato)... 17:42 sono dal corriere firmo e ritiro il pacco (sul quale c'erano stranamente indirizzo e nome corretti)
5. Apro la scatola e sembra tutto ok, tranne una cazzatina... L'elemento di metallo agganciato alla parte anteriore (quello sul quale si aggancia il magnete per la chiusura) è "rotto" ovvero piegato in modo innaturale... (domani chiamo in germania per segnalarlo, vi faró sapere...)

Per ora è tutto passo e chiudo!

da altra discussione:
Uhm dopo l'esperienza con i parafanghi ora cerco direttamente su internet, secondo me capiscono che non ho comprato la bicicletta da loro e mi mandano a quel paese (alcuni mi hanno detto no per i parafanghi senza aver guardato la bicicletta per più di un secondo).
Insomma voglia di lavorare zero :-(
« Ultima modifica: Ottobre 01, 2012, 06:54:52 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #71 il: Ottobre 09, 2012, 09:37:38 am »
segnalo su derfltradshop.de un'offerta interessante per una Dahon Mu Uno in colorazione nero opaco a soli 450€ in quanto si tratta di un modello dimostrativo.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #72 il: Novembre 29, 2012, 09:45:22 am »
da altra discussione:

riporto la mia esperienza.

a me per la link p9 e per la dahon mu uno che ho ho hanno sempre dato supporto.

ho avuto modo di avere assistenza tramite equilibrio urbano e attraverso the bicycle shop e mi hanno sempre dato supporto.

In un caso c'era un telaio che era stato prodotto male (dahon mu uno ) e me lo hanno sostituito e nel caso della P9 mi hanno sostituito la manopola che era stata pizzicata durante il trasporto.

durante il periodo di assistenza della mu UNo mi hanno dato una bici sostitutiva.

Secondo me per aggiungere valore occorre riportare dati e dire dove è stata acquistata la bici.

se uno compra su internet mi hanno detto non forniscono assistenza.

se uno compra dai rivenditori italiani sono disposti a fare più di quello che sarebbe lecito aspettarsi come i miei casi testimoniano.

u tern stiamo scrivendo una sbrodolata per un deragliatore di una bici comperata in germania. io fossi sim 1 mi incavolerei con velokontor che se ne è disinteressato completamente.

secondo me il vero problema è questo. Alla fine per 50 euro si è tirato dietro una grana che non finiva più.

ciao

da altra discussione:
Ciao Battle71,

benvenuto e complimenti per i mezzi.
Riguardo alla spedizione direi che dovresti ancora considerarti nei tempi leciti e molto dipende dal metodo di pagamento scelto.
Una transazione bancaria, a volte può richiedere anche 2 gg lavorativi e con un weekend di mezzo è normale che la faccenda si allunghi.
Se invece hai pagato tramite bonifico allora puoi metterti l'anima in pace e attendere che loro possano vedere l'accredito.... sui bonifici internazionali possono volerci anche 4-5 giorni lavorativi.

da altra discussione:
ho fatto l' acquisto domenica , quindi ieri e stamane mi è arrivata l' email nella quale richiedevano anche una fotocopia della carta d' identità e della patente. Io ho chiamato il servizio Clienti e gli ho detto che tali documenti non li avrei mai dati su internet visto che quando fai un acquisto già dai il numero della carta di credito e se gli dessi anche le fotocopie potrebbero fare quel che vogliono. Mi hanno detto che non fa niente e che entro oggi mi arriverà l' email di spedizione del pacco. Fino ad ora niente email di spedizione

Io sono proprietario di un e-commerce e vi posso assicurare che MAI e poi MAI esista la necessità di domandare al cliente copie di quei documenti.
Solo gli istituti di pagamento o le banche (e la polizia ovviamente) possono richiedere una verifica dell'identità al cliente, in seguito a sospetti sull'uso delle carte di credito, ma questo è un altro discorso.

Emblematico il fatto che alla richiesta di spiegazioni, ti abbiano detto che non importa.......

stare alla larga gente, qualcosa non torna!
Ho appena rimosso quel negozio dai miei bookmarks!


Vabbò io aggiorno..
Cambiata la sella, domenica, Roma Portaportese morto di caldo a piedi col mio fido cane vado a quei negozietti-baracche che vendono bici e trovo un furbetto, col senno di poi, ma se non ero stanco e cotto dal sole lo avrei capito prima, visto ce entrando stava presentando a un signore, + sveglio di me a questo punto, una pieghevole safari mbm mi pare, dicendo che costava di norma 320E ma gliela lasciava a 290E, il bello è che a me un mese prima aveva chiesto 280E senza sconto....vabbò
Non avendo idea ne voglia di andare in giro per Roma a cercare selle, ho preso questa sella monte grappa, doppie molle, mbottitura extre stile old classico marrone simil cuoio alla cifra di 35E, riluttante e con dubbi l'ho presa.
Tornato a casa, sapendo cosa avrei scoperto te la trovo in rete a 14 euro!!! 7 euro di spedizione e forse 4-5 di contrassegno....eh l'onestà, l'etica....ehm cosa sono? :)
Vabbò quel che conta è che è comodissima, certo pesa 1,1 kg, un mattone che porta la mia pieghevole a 17.6 kg alla faccia della leggerezza...
Comincio a pensare che forse era meglio la safari col manbrio telescopico e con i suoi 15 kg dichiarati dal produttore (la Torpado si guarda bene sul suo sito nel dichiarare il peso della t170 e sospetto il perchè....bastardi dentro :) ).

Ora non resta che uscire e provarla, lo farò di notte, ecco perchè ho perso tempo ad attrezzare na buona illuminazione sia anteriore che posteriore per esserevisibilissimo e vederci bene.
Certo il faro anteriore è una mostruosità autocostruite con riciclo di parti, due led da 3 watt con lenti alimentate da coppia di pile litio recuperate da ex batteria per laptop...in totale nuovi gli elementi dovevano essere sui 4000-5000 mAh, ora forse sono a meno della metà come resa, ma conto sulla invariata bassa autoscarica e peso inferiore ad equivalenti batterie ni-mh che per arrivare ai 4.2Volt ci vorrebbero 3 elementi...
quando troverò un faro a prezzo onesto....
Morale chi è a Roma eviti portaportese in generale, nello specifico sconsiglio per i prezzi praticati questo signore, è facile capire chi, baracca, diciamo così, grande con molte bici esposizione sia sulla strada che sulla salita che porta sul retro.
Però ammetto che pare ferrato sul tema, mi ha sconsigliato il canotto ammortizzato anche perchè a suo dire non se ne trovano di + lunghi di 35 cm....e parlando mi sono accorto a casa che non mi ha fatto nemmeno lo scontrino, quindi si è ciulato anche l'iva da bravo italiano....poi sparlano dei cinesi che a me han sempre fatto lo scontrino (magari dietro incentivo....).

Ps ovviamente non faccio nomi così non creo problemi al forum, e cmq salvo lo scontrino e forse etica, ognuno può praticare il prezzo che vuole, colpa mia che ignoravo il valore medio della sella. :)

Ciao ragazzi, volevo chiedere se la fattura scannerizzata vale per la garanzia, perché per l'ennesima volta non mi è stata mandata né lo scontrino.
« Ultima modifica: Agosto 06, 2013, 08:47:54 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline bestiagrama

  • maestro
  • ****
  • Post: 362
  • Reputazione: +16/-0
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #73 il: Maggio 14, 2013, 11:35:44 pm »



Mi fa piacere che la mia segnalazione di questo manubrio di Biking Days sia tornata utile a qualcuno  :)
Sulla tua Brommie nera, Elisa, è uno spettacolo.

Sono felice che ti piaccia; le manopole Brooks che intendi tu piacciono anche a me, ma il fatto che non le vendano della stessa misura, in coppia, ha frenato l'acquisto: averne una da 130 e una da 110 non mi sembra una cosa proprio azzeccata per i miei gusti :)

Occhio che le manopole Brooks, entrambe da 100 mm, esistono. Sono state messe in vendita da pochissimo tempo e sono state pensate appositamente per il manubrio M della Brompton.
Questo il collegamento alle manopole Brooks Slender Grips 100mm & 100mm: http://www.brooksengland.com/catalogue-and-shop/bags/other+brooks+products/Slender+Grips+100mm+%26+100mm/

Io sto aspettando con impazienza che arrivino da Biking Days per vederle montate su manubrio.

Peo ti faccio solo una domanda, ma hai forti sconti da bikingdays o non ti fidi ad acquistare on line? io trovo purtroppo che i prezzi dei vari negozi in italia siano eccessivamente alti rispetto al confronto coi vari siti tedeschi... per quanto sconto mi possa fare il negoziante mi rendo conto che ogni acquisto fatto on line mi ha permesso di risparmiare in media il 20/25%... so che non è assolutamente colpa dei negozianti che purtroppo non possono reggere il confronto con dei megastore come quelli tedeschi, però alla fine tra una cosa e l'altra ci rimetterei sempre... per ora solo le marathon le ho acquistate in negozio perchè tra farle montare e i 10 euro di spedizione (mi servivano solo le marathon) ci andavo in pari visto che il negoziante si è offerto di farmi il cambio gomme a gratis se le acquistavo da lui...
ultimamente ho comprato tre treni di kojak a 78€ ed ho la scorta fino almeno alla prox estate!!! b17 per fidanzata a 60€, la special per me 80€, due nerd 12 a 108€... se ci penso è follia!!!io ho speso 320€, in negozio per le stesse cose arrivavo a oltre 500€
« Ultima modifica: Agosto 25, 2013, 07:58:30 am by occhio.nero »
Tern link D8 (venduta) - Brompton H6E 2013 Nera

Offline Peo

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1473
  • Reputazione: +202/-2
Re:comprare all'estero/su internet (pro e contro)
« Risposta #74 il: Maggio 15, 2013, 12:59:44 am »
Ciao Bestiagrama.
Nei negozi che frequento e che ogni tanto nomino nei miei post purtroppo non ho grandi sconti.
So bene che alcune cose le pagherei di meno su internet ma se la differenza di prezzo non è enorme preferisco rivolgermi alle persone con cui settimanalmente discuto e scherzo per ore e ore sulla nostra passione pieghevole.
Un aneddoto:
L'utente Menegodado ormai mi prende in giro per la storia del manubrio di questo post.
Per una serie di coincidenze è sempre stato presente la volta che ho chiesto informazioni, la volta che l'ho fotografato, la volta che sono tornato a prendere le misure, la volta che mi hanno riferito che ne arriverà uno più alto.
L'utente INTERmodale pochi giorni fa ha detto che mi presterà il suo manubrio preso da Decathlon, per vedere se può fare al caso mio. E chi c'era li accanto ad ascoltare? Mengodado. Il quale sfottendomi se ne è uscito con un "...e basta con sta storia di sto manubrio! Ci hai rotto! ma alla fine non dovevi prenderti quello di Biking Days?". Ed io gli ho risposto di no perchè dopo averli stressati per settimane, dopo tutte le prove e controprove fatte ho capito che non faceva per me.

Questo semplicemente per dire che su internet l'avrei preso forse pagando di meno ma sbagliando l'acquisto.
Ah una cosa.... mentre scrivo mi viene in mente che mi avevano anche proposto di tagliarlo se volevo (senza sovrapprezzo).
Queste sono le cose che mi fanno preferire l'acquisto presso persone di fiducia.
Molti altri esempi posso farli anche con Equilibrio Urbano (negozio conocorrente di Biking Days).
La mia Brooks l'ho presa da loro. La scelta del modello di quella sella, non so se è stato cosi anche per te, ma per me non è stata semplice. Ecco, loro mi hanno dato in mano una B17 e una Flyer (i due modelli per cui ero indeciso) e mi hanno detto più o meno "stai li quanto tempo vuoi e scegli con calma, noi chiudiamo alle 19", dopo aver scelto la B17 me ne hanno tirata fuori un'altra dello stesso colore. E anche li mi sono preso un bel po' di tempo per scegliere il colore. Fatta la scelta mi hanno poi detto che se una volta a casa avessi cambiato idea, di riportagliela che me la cambiavano.
Non so cos'altro aggiungere se non ripetere che in caso di grande risparmio vado anche io su internet  ;D


p.s.: Sbrindola ovviamente sposta dove meglio credi. Non ricordo se esiste una sezione tipo "Comprare in negozio o su internet?"
« Ultima modifica: Maggio 15, 2013, 10:31:59 am by Sbrindola »
Dahon Vitesse D7  /  Dahon Classic III  /  Velital / Brompton M3(+8) L

Tags: problemi studi