Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!  (Letto 44929 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 863
  • Reputazione: +63/-2
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #30 il: Luglio 09, 2012, 06:09:47 pm »
l'accostamento della CM ad una mandria di tifosi esagitati che deve sfogare la propria inadeguatezza sociale, culturale, umana immedesimandosi con una squadra di pallone mi sembra fuorviante.  ???

Hai ragione, era solo un esempio per spiegare come "ragiona" e agisce la polizia, in particolare per chiarire che la loro presenza in forma di scorta a un corteo non ha niente a che fare con l'autorizzazione del corteo stesso.

Tanto alla fine ognuno rimane delle sue idee, e le discussioni interminabili servono solo a perdere tempo.

Sono d'accordo e in disaccordo al tempo stesso, si può :) ?
Io non prendo i thread come una "discussione" tesa a un risultato quanto un "circle talk" dove ognuno porta la propria opinione e gli altri ascoltano (a turno). Il resto è una questione personale, in genere non si cambia la propria opinione, ma può capitare di trovare spunti interessanti.

PS: la foto in tangenziale è di Felice Zingarelli
PPS: ma quanto edito !?
« Ultima modifica: Luglio 09, 2012, 06:44:20 pm by alek78 »
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #31 il: Luglio 09, 2012, 06:11:55 pm »
grazie per la precisazione.  ;)
La mia preoccupazione era  che chi non conosce la CM possa equivocare i vari contributi.
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Jimmy

  • gran visir
  • *****
  • Post: 761
  • Reputazione: +18/-0
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #32 il: Luglio 09, 2012, 07:24:19 pm »
la foto postata da federico ha qualcosa di magico: è bellissima...varie biciclette, vari visi e varia felicità: espressa da ognuno in modo personale....ma cosa c'è di sbagliato, offensivo, aggressivo, politico o provocante in questo?....accetto solo argomentazioni supportate da prove, concrete per giunta >:(

Ricordo che in Germania (Proprio a berlino forse?!) hanno costruito l'autostrada delle biciclette a 2 o + corsie!! e noi quì a giocare di fioretto, discutendo se una manifestazione come la CM sia politica, se sì di quale colore, se frusta gli animi, se viola il codice della strada.... :P
Dahon Vitesse D7 HG....Full HG!!B-)

Foldan

  • Visitatore
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #33 il: Luglio 09, 2012, 07:43:57 pm »
"Neomarxismo"?
Sì Federico, neomarxismo. Ma non mi dire che non lo sapevi nemmeno tu.  ;)
Le critical mass sono azioni che nascono dalle teorie dei sociologi neomarxisti della California. Cosa c'è di scandaloso nel chiamare le cose per nome?
Davvero hai creduto anche tu alla bufala dei ciclisti che "puff" si materializzano all'improvviso per bloccare una città, ma senza volerlo, senza saperlo, senza essersi organizzati prima... tutto spontaneamente in mezzo alla carreggiata per vedere se il maschio, bianco, capitalista e automunito ha il coraggio di passare.

Non vedi che cambiano i temi e restano sempre gli stessi simboli, la stessa terminologia "di lotta", le stesse atmosfere anni '70, le stesse utopie sconfitte dalla storia, le stesse provocazioni, gli stessi "incidenti"... e ritrovi persino gli stessi pesci in barile e gli utili idioti.
Citazione
Io alla CM ho incontrato di tutto. Dal teorico militante del centro sociale all'intellettuale radical chic, dal devoto cristiano allo scout convinto, dalla madre-con-figli al vecchietto in pensione.... c'è anche qualcuno della destra sociale, magari in incognito.
Appunto. Il fatto che credano si tratti solo di una uscita in bici è ancora più preoccupante, perchè significa che la NON organizzazione che li ha convocati (povero Parmenide) non gli ha detto cosa stanno lì a fare e in che sistema antisistema sono stati arruolati a loro insaputa.
Il caos che Roma vive quotidianamente è inevitabile malgrado gli sforzi di evitarlo.
Invece il caos che quel tipo di manifestazioni procura non solo sarebbe evitabile ma addirittura tutti gli sforzi sono volti ad esasperare il disordine. Ripeto. Sono disordini teorizzati e replicati scientemente a livello internazionale ed hanno una matrice ideologica precisa, parole d'ordine, simboli, reti, padrini e comparse.
O dobbiamo scendere dalle nuvole?

Hai ragione quando dici che la critical mass fa fronte alla "necessità di alzare il livello di tensione  sociale". A Porto Alegre ci sono riusciti benissimo. In Italia la compagnia di giro è ancora impegnata su altri fronti ma non mi stupirei che si riesca a replicare il successone brasiliano.
Io non sono un neomarxista dunque ritengo che le tensioni sociali vadano evitate perchè portano dritti al conflitto auspicato appunto dai movimenti rivoluzionari. Ed io non sono nemmeno rivoluzionario (il sangue mi fa impressione). 
Qui sono solo un ciclista.  Da cittadino democratico invece mi piace denunciare le ipocrisie e le contraddizioni dei neomarxisti, per cui a parole farneticano slogan tipo "un altro mondo è possibile" ma poi in pratica organizzano sciagurati sistemi antisistema o organizzazioni da cui dissociarsi o di cui negare l'esistenza (mannaggia Parmenide) e all'altro mondo finisce ci mandano gli oppositori democratici.

Anche per questo alzo la guardia quando si prendono di mira i giornalisti che criticano legittimamente certe manifestazioni. Il direttore della Stampa, "quel giornalaccio buono per incartare il pesce", Parmenide lo conosce benissimo. Ovvio che in redazione sappiano che se una organizzazione non esiste, la strada non la può bloccare, la tensione sociale non la può alzare, e non può provocare scontri replicando lo stesso copione su scala internazionale. Altrimenti va a finire che esiste per davvero.



Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #34 il: Luglio 10, 2012, 12:04:00 am »
Hai vinto tu. M'arrendo!  ;D
Ma che t'avrà mai fatto 'sto povero "Parmenide". Sarà mica pure lui un neomarxista evaso dalle patrie galere, già famoso per i suoi comizi rivoluzionari in completino  attillato D&G?!??!!?  :o
« Ultima modifica: Luglio 10, 2012, 12:09:17 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Foldan

  • Visitatore
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #35 il: Luglio 10, 2012, 12:48:51 am »
Parmenide... non so se hai presente lo spot del vino Corvo di Salaparuta. C'è lui che porta in tavola una bottiglia di vino, ma è vuota, perciò ne chiede conto a tutti i membri della famiglia: "Lo bevesti tu???". Ma siccome gli rispondono tutti di no, lui guarda la bottiglia vuota, e commenta: "Allora è piena".
http://tinyurl.com/bob7r4d



Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 863
  • Reputazione: +63/-2
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #36 il: Luglio 10, 2012, 09:21:20 am »
e io che credevo fosse un prosciutto ;D
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #37 il: Luglio 10, 2012, 11:35:00 am »
Il caos che Roma vive quotidianamente è inevitabile malgrado gli sforzi di evitarlo.
in base a quale legge divina?   ??? Sono precise regole stabilite da noi uomini, regole che possono essere modificate, se una regola o una legge diventa o è ingiusta io sono per la disobbedienza civile, naturalmente senza ricorrere ad alcun tipo di violenza. La CM nient'altro è che un segnale, una via di fuga da questa economia che ci toglie l'aria e ce la ridà condizionata -previo pagamento-, che ci dà macchine con bluetooth incorporato ma non ci dà parchi nei quali i nostri bambini possano tranquillamente trascorrere il tempo. Impigliati nella rete delle definizioni: marxismo, leninismo, m5s...perdiamo di vista il reale, andiamo oltre agli artefici della lingua. Ogni gruppo, istituzione, movimento è formato da persone e quindi ognuno con una propria personalità e modo di essere e prima o poi ogni movimento è destinato ad avere dentro se qualcuno che svia il significato principale dell'esistenza dello stesso. Ecco perché credo che quando si critica una manifestazione bisogna farlo contando e giudicando il comportamento di ognuno. Non togliamo la responsabilità individuale.
Lorenzo - Tern Link P9

Offline Jimmy

  • gran visir
  • *****
  • Post: 761
  • Reputazione: +18/-0
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #38 il: Luglio 10, 2012, 12:16:20 pm »
come continuazione e completamento da quanto detto da NessunConfine, propongo la lettura pubblica con tanto di podio, come benigni ha fatto con la Commedia di Dante, del libro dell'americano Henry Miller "incubo ad aria condizionata"....dipinto senza veli della società americana degli anni a cavalli tra i '40 e i '50...macchien connesse (ma che fascino però che avevano all'epoca ::))
Dahon Vitesse D7 HG....Full HG!!B-)

Foldan

  • Visitatore
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #39 il: Luglio 10, 2012, 12:42:06 pm »
Ma chi lo decide quali regole sono giuste e quali sono ingiuste? "Giusto", in senso stretto, significa che rispetta la legge. Ovviamente la regola giusta, potrebbe essere riprovevole secondo la tua morale. In quel caso puoi scegliere se comportarti secondo coscienza o secondo la legge. Però devi anche assumerti la responsabilità di violare la legge e accettare tutte le conseguenze e le sanzioni.
Non ci sono ipocrite scorciatoie. Non puoi violare le leggi e sottrarti alle sanzioni, rinnegare le tue azioni e poi farne una questione di coscienza.
Chi sceglie di far prevalere i propri principi morali rispetto alla giustizia, beve la cicuta e non scappa dalla legge, anche se gli offrono di scappare. Non si nasconde dietro ipocrisie. Non nega di agire contro la legge, nè di aver violato la legge deliberatamente. Affronta responsabilmente le conseguenze delle proprie azioni, senza nascondersi dietro i giochetti del dico-non dico, organizzo ma non esisto, mi vedi ma non ci sono. 

Ecco perché credo che quando si critica una manifestazione bisogna farlo contando e giudicando il comportamento di ognuno. Non togliamo la responsabilità individuale.
Innanzitutto io, prima di criticare le Hypocritical Mass, voglio sollevare il velo dell'ipocrisia che le nasconde e protegge. Sono una proiezione del Neomarxismo e mirano deliberatamente a provocare conflitti sociali. Se non lo sapevate, sapevatelo!
Ora che abbiamo chiarito cosa significa il pugno chiuso in bicicletta (simbolo delle critical mass) ci domandiamo: perchè negare l'esistenza della (non)organizzazione? perchè negare la matrice politica d'ispirazione? perchè negare che si viola la legge? fatelo! ma fatelo apertamente, autodenunciandovi e assumendovi la responsabilità di ciò che fate.
Per agire secondo coscienza c'è un prezzo da pagare. Altrimenti chiamate le cose col nome loro: Hypocritical Mass.

E se volete cambiare le regole, lo ripeto, uscite dall'ipocrisia del "pedaliamo per un mondo migliore". Presentatevi come soggetto politico, candidatevi apertamente, raccogliete voti, fatevi rappresentare in un parlamento democratico e cambiate le leggi.
Seminare tensioni sociali nell'ombra, e coinvolgere inconsapevoli ciclisti a pedalare per voi senza spiegargli il contesto, lasciatemelo dire, è il modo più vigliacco che una minoranza possa usare per sembrare di più.


« Ultima modifica: Luglio 10, 2012, 12:46:17 pm by Foldan »

Offline Jimmy

  • gran visir
  • *****
  • Post: 761
  • Reputazione: +18/-0
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #40 il: Luglio 10, 2012, 01:39:11 pm »
foldan...le firme x promuovere cam ;)biamenti in campo legislativo, organizzare dei tavoli di incontro e dibattito esiste e non ha nulla a ke vedere con la cm:si chiama fiab a cui ti invito ad iscriverti,qual'ora non lo avessi gia fatto..parlare e scrivere come fai te da 6 post a questa parte non serve molto x cambiare le cose ke te ,giustamente o meno, reputi da cambiare...discorsi anacronistici sulla storia e la matrice politoco-masso giudo marxista... a me non interessa...io m diverto e basta rispettando tutti, non facendo il vandalo...detto questo organizziamo 1 sera e c beviamo 1 birra solo io e te senza critical
Dahon Vitesse D7 HG....Full HG!!B-)

Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 863
  • Reputazione: +63/-2
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #41 il: Luglio 10, 2012, 02:57:01 pm »
Effettivamente Jimmy ha ragione, le CM non hanno lo scopo dichiarato di migliorare le cose, forse stiamo scambiando una pedalata in compagnia per qualcosa che non è...
in Italia finora solo la FIAB è riuscita a ottenere qualcosa.

Riguardo al rapporto con le auto, dal sito http://critical-mass.info/ (fermo al 2009, ndr):

CM is intended to be a celebration, not an opportunity to cause trouble. Those who want to try to tie up traffic as much as possible and be confrontational with motorists are missing the point. We can assert our right to the road without being rude about it. Focus on the ride, not on the cars that also happen to be on the road. - Traduco:

La CM è stata pensata come una celebrazione/festa, non una opportunità di creare problemi. Quelli che vogliono solo bloccare più traffico possibile e scontrarsi con gli utenti a motore non hanno capito il punto. Possiamo affermare il nostro diritto ad essere sulle strade senza essere rudi a riguardo. L'attenzione vada alla pedalata in sé, e non alle macchine che si trovano ad essere sulla strada.
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Foldan

  • Visitatore
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #42 il: Luglio 10, 2012, 04:00:37 pm »
le CM non hanno lo scopo dichiarato di migliorare le cose

Lo so, infatti non sono stato io a dire
Citazione
Critical Mass mi sembra sia un buon compromesso tra la necessità di alzare la tensione sociale (senza la quale niente viene preso in considerazione in questo paese) e quella di mantenere aperto (il più lucido, pacato e sereno possibile) il dialogo con i vari soggetti (il vigile, l'automobilista, lo scooterista,...), perchè sulla strada si possa convivere, anzichè combattere (tra l'altro in maniera impari, considerati i quintali di lamiera lanciati in velocità su quattro ruote).

Critical Mass è orientata alla sollecitazione delle idee, non al conflitto aperto e violento (quest'ultimo - purtroppo - quasi inevitabile quando si tratta di recuperare un po' di terreno davanti all'avanzata prepotente, asfissiante, arrogante, insindacabile delle macchine).
La profusione di musica e colori, il volantinaggio, la parata di stravaganti bici elaborate, ... sono tutti modi per accattivare, avvicinare, sorprendere, disorientare e calmare gli animi con la forza della fantasia. Un altro mondo è possibile, un altro mondo è necessario.

Secondo me si può fare senza blocchi del traffico non autorizzati, senza esasperare differenze tra ciclisti e resto del mondo, e senza l'ombra del pugno chiuso o della stella rossa a cinque punte che aleggia sopra di noi e sui siti delle critical mass di tutto il mondo... proprio per non confondere una pedalata in compagnia con una pedalata fra compagni rivoluzionari neomarxisti. Ma penso che senza quegli ingredienti non sarebbe più una critical mass. Ho il sospetto che pedalare ordinatamente in fila per uno senza ostacolare la circolazione (come previsto dal codice) non sia l'obiettivo di quei militanti. L'obiettivo, che fa capoccella fra il detto e il non detto, è mandare il crisi il traffico, non pedalare ordinatamente lasciando scorrere le auto a sinistra. L'obiettivo che ispira quegli ideali, come al solito, è sovvertire i sistemi. Questo è ciò che si nasconde (ma all'occorrenza si ostenta) con lo slogan "un altro mondo è possibile".
 
Ti pare normale che un'organizzazione (che non si ritiene tale per ovvi motivi) debba sentire la necessità di specificare per iscritto che quello che stanno di fatto organizzando NON è "an opportunity to cause trouble"... anche se poi di fatto l'obiettivo è solo bloccare il traffico, occupando tutta la strada e improvvisando il percorso. Ti pare normale?


Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 863
  • Reputazione: +63/-2
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #43 il: Luglio 10, 2012, 04:17:12 pm »
"un altro mondo è possibile, ma non è che ci interessi tanto costruirlo sul serio ;D ;D"

scusate il cinismo ma l'avatar si è impossessato di meeeeeeee
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Offline Jimmy

  • gran visir
  • *****
  • Post: 761
  • Reputazione: +18/-0
Critical Mass: Ciclisti di tutto il mondo....Unitevi!
« Risposta #44 il: Luglio 10, 2012, 04:32:59 pm »
quote]
mandare il crisi il traffico, non pedalare ordinatamente lasciando scorrere le auto a sinistra. L'obiettivo che ispira quegli ideali, come al solito, è sovvertire i sistemi. Questo è ciò che si nasconde (ma all'occorrenza si ostenta) con lo slogan "un altro mondo è possibile".
 [/quote]

Foldan, l'invito della birretta insieme lo mantengo...ma se per una volta alla settimana essì..daii...tragrediamo, fermiamo il traffico, ribadiamo la nostra superiorità morale e diversità rispetto all'uso della macchina in ambito cittadino (escludendo i taxi e i camion, ma noi fermiamo pure quelli :P)...sovvertiamo i sistemi....trasgredire...il mondo intero si basa sul concetto di "panta rei" eracliteo (te citavi Parmenide)...tutto cambia....e scorre....
Dahon Vitesse D7 HG....Full HG!!B-)