Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)  (Letto 38190 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #30 il: Novembre 30, 2012, 08:16:22 am »
vedo che l'approccio semplificativo ha avuto effetto  :) .... posso assicurarti che anche qualche utente che partecipa alla discussione non ha gradito essere assimilato a chi compra merce contraffatta.
La tua domanda è più che lecita ed il confronto sulla questione è ben accetto, ma tale deve essere: è proprio arroccarsi su posizioni categoriche e non supportate da elementi validi a trasformare una tranquilla chiacchierata in una polemica.... sta a noi evitarlo.  ;)

Non mi pare di avere risposto in malo modo al tuo primo intervento, anzi ho dato spazio alle motivazioni che non ci fanno considerare inappropriata questa discussione.
Posso garantirti che se questo fosse un sito che tratta di software o musica sarei il primo a stroncare immediatamente qualunque intervento a favore della pirateria informatica o in un forum di auto farei altrettanto con chi parla di gare.
Non è però questo il caso e non ci si può limitare ad un rapido giudizio di illegalità tutti i casi di modelli simil Brompton.
Se hai elementi a sostegno della tua posizione ti chiedo cortesemente di condividerli: non mi ritengo infallibile e sono pronto a ritrattare le mie posizioni.... senza contare che probabilmente le nostre vedute non sono neanche così differenti.
« Ultima modifica: Ottobre 02, 2013, 10:05:18 pm by Sbrindola »

Offline Max mC

  • assistente
  • ***
  • Post: 179
  • Reputazione: +2/-0
    • Brompton Italia Fans Page
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #31 il: Novembre 30, 2012, 08:36:21 am »
Belin dai nu litighemu!  :)
Brompton M3L Jubilee & Moulton TSR2 Belt Drive Orange
La bici non è un mezzo ma una forma mentale

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #32 il: Novembre 30, 2012, 08:55:08 am »
ho un po' di materiale sulle brompton costruite in asia su licenza, adesso non lo trovo (è tra i link non catalogati, centinaia), ma appena riesco do il mio contributo  :D
citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #33 il: Novembre 30, 2012, 09:41:50 am »
IMHO è proprio la produzione su licenza a dare un enorme contributo alla proliferazione dei cloni.
Sottolineo che non è colpa della Brompton o di una qualunque altra azienda se un produttore autorizzato abusa delle informazioni ed attrezzature che gli vengono fornite....  purtroppo so per esperienza diretta che questa condivisione è quasi sistematicamente seguita da produzioni in nero o copia, quando si tirano in ballo le aziende dell'estremo oriente.
Nella migliore delle ipotesi l'azienda partner ha una produzione "parallela" del prodotto originale per aumentare numeri ed introiti, ma spesso si limita a carpire le informazioni tecniche utili o sfruttare le attrezzature per creare un prodotto simile ma qualitativamente inferiore a causa del risparmio ricercato sui materiali.
Questo succede con frequenze altissime su una incredibile varietà di prodotti e purtroppo è un fenomeno difficilmente arginabile, a meno di non presidiare assiduamente il produttore su licenza (ed anche in questo caso non è scontato che si riesca a bloccare il fenomeno).

Offline beaturbano

  • pedalando s'impara
  • gran visir
  • *****
  • Post: 1640
  • Reputazione: +93/-1
  • broonpton S3L grezza
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #34 il: Dicembre 10, 2012, 01:23:30 pm »
tempo avevo raccolto queste informazioni, ma le ho ritrovate oggi e provo a metterle insieme.
si tratta di cenni di storia di quelle brompton asiatiche da cui poi sono nati i famosi cloni, merc e flamingo in primis.
spesso sul forum si è fatto cenno a queste storie, qualcuno per affermare che non è vero che le brompton siano fatte in inghilterra  :o e qualcuno per avvallare la tesi che sono buone pure quelle false.  ::)
quest'ultima tesi è quella, parlando più in generale, che è alla base del modo di ragionare dei cinesi rispetto al diritto d'autore.
un anno fa, ad un convegno sul diritto d'autore nel campo del design, un tizio di confindustria riportò il pensiero del suo omologo cinese il quale asseriva che "se io prendo un oggetto e lo faccio uguale non l'ho copiato, ho fatto quell'oggetto".  ;D
prima di scatenare facili ironie, aggiungo che sempre il tizio di confindustria aggiunse che anche il made in italy si è basato e si basa sulla copia, solo che noi ci ispiriamo, citiamo, omaggiamo...
e così facendo attualmente siamo il terzo paese al mondo per produzione di prodotti contraffatti. non so bene se per numero di pezzi o per fatturato.  :-X


ritornando a bomba, innanzitutto da wikipedia
http://en.wikipedia.org/wiki/Neobike
si apprende che:

Citazione
History
Neobike International was originally created in 1992 as a joint-venture company formed between Euro-Tai SA of Taiwan and Brompton Bicycle Ltd of the United Kingdom. The remit was to produce officially-licensed copies of the Brompton folding bicycle for sale into Asian and Japanese markets, where Brompton were not able to keep up with demand.  ??? For this, Brompton loaned Neobike design plans and specialist tooling, in exchange for a per-unit royalty agreement.

Later during 1992 the Neobike company hired a number of ex-Dahon employees from Dahon's research and development department and started to produce unlicensed Dahon copies, in addition to its officially sanctioned Brompton model. Original Brompton folding bicycles manufactured by Brompton Bicycle Ltd in England were made of steel, but the frame material for the Taiwan copies was changed from steel to aluminium.  ???

On 31 December 2002 the ten-year franchise agreement between Brompton and Euro-Tai for Neobike to produce officially-licensed Brompton models expired, at which point Euro-Tai and Neobike failed to return loaned tools to Brompton Bicycle Ltd.  ;D During the ten-year period the royalties paid had amounted to under £10,000. One week later, on 7 January 2003, Euro-Tai sold its majority stake in Neobike to YTS Manufacturing, an aluminium extrusion company who had already been producing frames for Neobike.

During 2003, Neobike exhibited a—now unlicensed—copy of the Brompton bicycle design at the European Eurobike show. Unlicensed copies of the Brompton product were then imported into The Netherlands (under the name "Scoop One" and "Astra Flex V3"), into the United Kingdom (under the name "Merc") and into Spain (as the Nishiki "Oxford Bicycle").

In 2004, Grace Gallant Enterprises was created, and Neobike's interests in the unlicensed copy designs were transferred to Grace Gallant, to be sold under the "Flamingo" brandname.


Court cases
On 2 April 2002 in Dahon vs. Hsiao, et al, five senior Neobike employees were convicted and given jail sentences for a variety of business-related offences, including patent fraud. Three employees who had previously worked in Dahon's research and development department from the late 1980s, up until the formation of Neobike International in 1992 were convicted on their violation of signed non-compete contracts.

On 24 May 2006 in Brompton Bicycle Limited v Rijwielbedrijf Vincent Van Ellen BV, Neobike's Dutch importer was convicted of copyright infringement of the Brompton design under Article 19 of the Dutch Copyright law. The entire import of Neobike Brompton-copies were seized and destroyed along with an injunction to prevent further imports.

In June 2010, Brompton Bicycle Limited obtained an injunction at the Commercial Court No. 5 in Madrid, Spain, following a ruling that copies of the Brompton being sold under the name "Nishiki Oxford" infringed Brompton's copyright.


qui una vecchia pagina in cui si spiega come comperare delle brompton asiatiche a Taipei.
http://www.nordicgroup.us/bromptai.htm

ma si avverte:
Citazione
WARNING: The Neobike Brompton is significantly lower quality than the recently refreshed U.K. built Brompton. It is also only available in a three speed version and the brakes are terrible. If you are going to be using a folding bike in hilly areas and/or for daily use as a commute bike then I would not advise buying one of these. Spend the extra money on a U.K. built model and you will be getting a better machine.
si apprende che:
Citazione
Dahon sent one of their employees to the U.K. to negotiate rights to manufacture the Brompton.  :o ??? Instead the employee formed Neobike and acquired the rights for his new company. Dahon holds several patents that are violated by Neobike's products, including the Brompton, and hence efforts by companies in the U.S. to import other Neobikes (not the Brompton which Neobike can't ship to the U.S. as part of their contract with Brompton) have been thwarted.

dello stesso autore, su un'altra parte del sito http://www.nordicgroup.us/fold/#Neobike
si approfondisce la storia aggiornata al 2002 e che è come beautiful, con Joshua Hon (amico di Sim) nella parte di Ridge.
Citazione
Neobike manufactures the L-3 Brompton in Taiwan. The retail price is $250. If you're in Taiwan contact them to purchase one--they will refer you to a shop or sell you one direct. See my other web site, Buying a Brompton in Taiwan, for details. The licensed model is not sold in the U.S. (or Europe to my knowledge), and probably won't ever be. They also have a very wide variety of their own designs, none especially great, and none available in the U.S. due to legal issues with DaHon.

Neobike versus Dahon
Like most folding bicycle manufacturers, Neobike violates some DaHon patents (in particular, the fold down steering tube, used by on many folding bicycles, including Bromptons). I was talking to Joshua Hon (son of the founder of DaHon) about seven years ago, and learned the story.
Neobike was started by individuals who were employed by DaHon, and who were sent to the U.K. to negotiate a licensing deal with Brompton. DaHon was going to manufacture the Brompton under license;D ;D ;D Instead, these employees negotiated a licensing deal for themselves with Brompton, and started Neobike. DaHon sued Neobike. Even though this case started more than TEN YEARS AGO, it just came to conclusion in April 2002. Five Neobike employees were sentenced to five months in jail and DaHon can now move to recover monetary damages.

qui la storia della condanna dei 5 dipendenti di Neobike
http://www.bikebiz.com/news/read/folding-bike-copyists-to-be-jailed
Citazione
Neobike, based in Taiwan, manufactures folding bicycles and was founded by three Dahon employees that left together.

Neobike holds the licence to manufacture and market Brompton folding bikes in the Far East but Brompton inventor Andrew Ritchie told Bikebiz.co.uk this deal was "under review" and the news of the jailings would make severing ties easier.

qui si danno informazioni di una certa anita che smerciava su ebay pezzi per la merc
http://www.bikeforums.net/showthread.php/353750-Just-bought-a-Neobike-quot-Brompton-quot
ma non c'è più
http://cgi6.ebay.co.uk/ws/eBayISAPI.dll?ViewStoreV4&name=mercfoldingbikespares&_rdc=1

qui invece potete godervi un bel blog in giapponese
http://mirabeau.sakura.ne.jp/brompton/index.html
chi scrive è il proprietario di una brompton asiatica e descrive tutte le differenze e le pecche rispetto al modello inglese

 

 

 

 

 

 

 

 

 

poi il blog continua, con molti spunti interessanti per modifiche e pezzi speciali, approfondirò alla prossima puntata  ::)




PS
il su citato sito, anche se è del 2002, è da segnalare in quanto ci sono un sacco di informazioni su bici pieghevoli e smontabili
http://www.nordicgroup.us/fold/
forse è il caso di incollarne il link in qualche discussione generica se esiste, ma non saprei quale.  :)


citizen cyclist [utente leggero della strada]
non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo di quando li abbiamo creati - albert einstein ||| è una questione di qualità - cccp

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4129
  • Reputazione: +157/-0
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #35 il: Dicembre 10, 2012, 02:51:43 pm »
Tra le foto comparative ho trovato particolarmente eloquenti la 11 e la 12, quelle che mostrano lo snodo manubrio nel clone e nell'originale.
Nel clone il metallo del cannotto scende giù ad angolo retto sulla piastra dello snodo. Nell'originale invece disegna una morbida curva, il che vuol dire non solo che hanno usato più acciaio, ma anche che in caso di sollecitazioni particolarmente violente è ben più facile ipotizzare una "cricca" nel metallo del clone, cosa che nell'originale diventa praticamente impossibile, perché in condizioni d'uso normale (anche di uso un po' estremo) uno snodo disegnato come quello della Brompton non cede.
Insomma quando diciamo che la Brompton dà una sensazione di eccezionale solidità dietro ci sono tanti di questi piccoli e grandi accorgimenti. Per questo io se volessi risparmiare qualche centinaio di euro piuttosto comprerei una Dahon o Tern di quella fascia di prezzo, ma mai un clone Brompton, poi de gustibus.
A parte questo è molto interessante tutta la storia dietro: si capisce come a volte dietro le diatribe sui brevetti ci siano situazioni mostruosamente intricate.
Mario
« Ultima modifica: Dicembre 10, 2012, 02:54:24 pm by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline alek78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 863
  • Reputazione: +63/-2
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #36 il: Ottobre 02, 2013, 10:03:07 pm »
Nella mia facoltà c'è anche qualcuno che si porta dentro la Brompton originale,
ma grazie al cielo esistono i cloni parcheggiabili all'aperto !

Ecoo a voi la buZbike :







Provenienza Oyama a giudicare dalle scritte sulle chiusure del telaio.

E costa solo 299 euriii :o
http://webwinkel.anwb.nl/webwinkel/vouwfiets-buzbike-16.html
« Ultima modifica: Ottobre 02, 2013, 11:07:35 pm by alek78 »
Parcheggium trovatus ! Dahon Classic I and others
e ora un consiglio commerciale: OCCHIO ALLE BORSE KLICKFIX !!! http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524.msg21158#msg21158

Offline stelug

  • assistente
  • ***
  • Post: 235
  • Reputazione: +18/-0
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #37 il: Novembre 06, 2013, 03:11:18 pm »
Parlo per esperienza diretta perchè ho avuto per un certo periodo una Merc che, a prima vista, poteva essere assolutamnente scambiata per una Bromptton originale. L'avevano regalata a un mio amico che, conoscendo la mia passione per le Brompton, me l'aveva ceduta a un prezzo ridicolo. Purtroppo anche il funzionamento del clone era ridicolo. L'unico reale pregio era l'ingombro, praticamente identico a quello della bici inglese. Appena aperta e in assetto di marcia il diverso DNA saltava fuori subito. Scricchiolii e cigoli, rigidità sulle buche, una generale sensazione di legnosita al posto della ben nota (e per me ineguagliabile) scorrevolezza brompton. In breve tutti i difetti venivano alla luce e infatti sono stato ben contento di averla ceduta.
per quanto riguarda la liceità, almeno dei vecchi cloni, anche se la Brompton oggi nega ogni coinvolgimento credo che in passato ci sia stato un accordo commerciale che permetteva alla attuale titolare del marchio Merc di commercializzare, solo in asia, le similbrommy. Poi qualcosa è andato storto e Ritchie e la Anita sono andati per tribunali, forse dopo che alcuni container di Brompton asiatiche erano statii smerciati in inghilterra  con comprensibile danno, economico e d'immagine, per la casa madre


Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4129
  • Reputazione: +157/-0
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #38 il: Novembre 06, 2013, 06:43:43 pm »
Ho letto di questa storia nel libro "ufficiale" che racconta la storia della Brompton. Adesso vado a memoria perché non sono in casa, quindi non riesco a fornire dettagli di nomi e dare precise, che non ricordo, ma il succo lo ricordo.
La Brompton negli anni 90 stipulò effettivamente un accordo commerciale con una società cinese, per la produzione di modelli autorizzati dalla casa madre, e in tutto uguali agli originali, e destinati al mercato asiatico. La Brompton fornì quindi i suoi disegni e il know-how.
I problemi, a detta della stessa Brompton, iniziarono ben presto a manifestarsi: furono segnalati numerosi casi di problemi tecnici seri che non avrebbero mai dovuto verificarsi se la consociata cinese si fosse attenuta alle rigide consegne della Brompton. Invece pare che i cinesi cominciarono subito a trovare numerose "scorciatoie" per abbattere i costi di produzione, a discapito ovviamente della qualità.
La casa madre inviò suoi "emissari" per cercare di arginare i problemi, ma con scarsi risultati. Peraltro i cinesi pubblicizzavano il loro prodotto facendo massicciamente leva sull'appeal del made in UK, nonostante le bici fossero prodotte in Cina, con tanto di pubblicità di ciclisti sorridenti con dietro sfondi tipo il Tower Bridge, la bandiera britannica etc. Il tutto spesso condito con immagini di giovani "bromptoniane" cinesi in abitini sexi o in costume da bagno, con sommo disappunto della casa madre, che ci ha sempre tenuto molto alla sobrietà dello stile Brompton.
Non so se iniziarono anche problemi sul rispetto degli accordi commerciali, visto che in base a tali accordi i cinesi avrebbero dovuto limitare le loro vendite strettamente ad alcuni mercati, fatto sta che ben presto la situazione tra le due società degenerò, e la Brompton ruppe l'accordo commerciale accusando i partner cinesi di non essere stati ai patti.
A quel punto i disegni furono restituiti e le linee di produzione interrotte, ma è facile immaginare cosa avviene in questi casi: copie di disegni circolarono ben presto, e le linee di produzione dei cinesi passarono di proprietà, fino a che, di passaggio in passaggio, approdarono alla Merc. A quel punto iniziò la battaglia legale della Brompton per vietare la produzione di quelli che ora erano a tutti gli effetti dei cloni, battaglia che ebbe successo in alcuni mercati e un po' meno in altri.
Nel frattempo la Brompton ne ha tratto la lezione di non provare mai più a stringere accordi commerciali con aziende esterne per la produzione, visto che alla fine l'esito sarebbe sempre abbastanza scontato, ma ovviamente i cloni continuano ad esistere, anche se si basano su un modello di Brompton vecchio di anni e nel frattempo la Brompton ha subito numerose e importanti migliorie, senza contare che comunque i cloni sono di qualità di molto inferiore agli stessi modelli Brompton di 15 anni fa, ai quali sono ispirati. Rimane ovviamente l'appeal del prezzo unito alle dimensioni da piegata della Brompton, ma io concordo con Stelug e, anche a prescindere da ogni considerazione etica, non prenderei mai in considerazione dei cloni che sono lontanissimi dalla qualità dell'originale. Piuttosto per quei soldi acquisterei una Dahon di fasci economica, e ci guadagnerei di sicuro in termini di sicurezza e di qualità della pedalata, visto che una bici con scricchiolii non è che sia proprio il massimo da usare.
Mario
« Ultima modifica: Novembre 06, 2013, 06:47:59 pm by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline wypete

  • iniziato
  • *
  • Post: 12
  • Reputazione: +0/-0
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #39 il: Settembre 13, 2015, 10:32:56 am »
Riprendo l'argomento per domandare, da neofita, dove si acquistano in Italia le Buzbike. Dove vengono costruite? Io le ho trovate in vendita usate solo su un sito di annunci olandese...

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4888
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #40 il: Novembre 04, 2015, 11:36:52 am »
un progetto morto sul nascere, la Cedech una pieghevole di palese "ispirazione" Brompton ma tutta in carbonio





la campagna di raccolta fondi su indegogo non ha avuto successo

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 949
  • Reputazione: +231/-0
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #41 il: Novembre 04, 2015, 05:55:36 pm »
Francamente lo trovo un peccato. Una Brompton superlight S6L-X oggi costa 2.300€ e pesa 10,5 kg. Questa pesa un chilo in meno (5 marce), ha le stesse geometrie sia statiche che dinamiche, ha ruote un pelo più grandi e costa più o meno la stessa cifra. Poteva essere sul serio una concorrente delle B tipo X (anche se non per tutte le tasche). Sulla questione 'clone' non entro nel merito ma non la vedo più clone della Dahon Curl.
Solo chi pedala va avanti!

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #42 il: Agosto 22, 2017, 11:59:41 am »
Solomo "5" Tri-Folding Aluminium Bike

da una segnalazione su Facebook di Roberto Cutrera

Brand New: Solomo "5" Tri-Folding Bike Fancy a Brompton but way out of your budget?
Fret not! We have the Solomo "5" Tri-Folding Aluminium Bike that works, feels and looks similar to a Brompton!

Wheel Size: 16 Inches Weight: 9.9 kg Loading capacity: Up to 100 kg Size Before Folding: 1.49m (Length) x 1.12m (Height) After Folding: 0.67m (Length) x 0.65m (Height) Colour: White Comes with: Folding Pedals Aluminium Frame Aluminium Steering Post Aluminium Seat Post Single Speed Ready Stocks Available Viewing available!
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci


Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2974
  • Reputazione: +201/-0
Re:cloni Brompton (Buzbike, Chedech, Solomo, ...)
« Risposta #44 il: Novembre 17, 2018, 07:27:59 pm »
Abbastanza male, grazie
Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Tags: cloni