Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: religione e bici  (Letto 5538 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
religione e bici
« il: Marzo 10, 2013, 12:56:28 pm »
Anche tra i cardinali spunta una bicicletta



Le donne vanno in bicicletta a Islamabad! Per un segno di autonomia, scelta, cambiamento, liberazione, inforcano la bici. L’otto marzo più moderno e planetario, oltre le ricorrenze tradite, le feste assimilate, puntuali come vecchie preghiere biascicate a memoria, poco fuori la dentiera. Là, dove il colorante eccelle, il gesto piccolo traccia la differenza e appare la stella. Donne in bicicletta a Islamabad! Dove è più difficile, nello stagno dei diritti, un atto semplice e popolare, impossibile da eleggere a peccato. Hanno agito. Ma anche alle nostre latitudini fu scandalo la bici. Cento anni fa, era sconveniente per i preti, i medici, i politici e gli avvocati, perfino per i socialisti e proibita alle donne. Il sellino, col suo richiamo antropomorfico (scriveva il Resto del Carlino), stimolava raptus onanistici e, quando la pioniera Alfonsina Strada decise di partecipare al Giro d’Italia con i maschi (era il ’24 e le donne non potevano neppure votare), gli italiani affollavano le curve del Giro per vedere il suo culo ondeggiar sull’appuntita sella, malignando sul suo convivere con cento vogliosi concorrenti. Lo scherno era sui giornali e nelle menti. Ma in questi giorni, a Roma, c’è un prete che pedala. Si chiama Barbarin Philippe, è il cardinale di Lione ed entrerà al Conclave in bicicletta. Ho cercato di incontrarlo, ma mi hanno spiegato che fino alla elezione del nuovo Papa con nessuno può far parola. Io, però, volevo solo chiedergli se si era fatto la Val di Susa in bici, che rapporto aveva usato per scalare il Moncenisio e se non gli dispiaceva non potersi portare la bicicletta sul Treno Alta Velocità. Il Cardinale Barbarin è l’unico segno di simpatia from Vaticano, in queste ultime settimane.
La semplicità che si fa condivisione popolare, appartenenza, il ritorno alla Chiesa povera. Certo più simpatia di un elicottero che va da Roma a Castel Gandolfo (km 21 …), per evitare il traffico della tangenziale, Golgota dell’uomo occidentale. Perché Gesù è nato in una grotta invece che in un comodo castello? Ma le donne di Islamabad pedalano ancora nelle mente del mondo. Per questo il doping nel ciclismo mi fa rabbia, sequestra alla bici ogni altro senso possa avere e tradisce il suo valore. Lei è bandiera e colore, passa oltre, sprigiona amore. La eruttano, come immagine, le banche e un po’ tutti ovunque. C’è una pubblicità in cui un tizio, nel cuore della notte e nell’assonnato stupore della bella moglie, sguscia dalle lenzuola, invaso da impetuoso senso civico e vola verso il suo supermercato, dove il mondo ha bisogno di lui. Ovviamente fa tutto in bicicletta! Ma poi là davanti, all’entrata, non ci sono neppure le rastrelliere per parcheggiarla! Amore ti ricordi di quando siamo andati su quella stella prendere il nostro bambino? C’eri tu con me o ero solo? E ora che ti conosco bene, chi sei?

fonte foto: http://www.newstimes.com/news/world/article/Cardinals-set-Tuesday-as-start-date-for-conclave-4338907.php#photo-4298434
fonte: http://dioemorto.com.unita.it/lavoro/2013/03/09/anche-tra-i-cardinali-spunta-una-bicicletta/
Lorenzo - Tern Link P9

Offline b.saso93

  • assistente
  • ***
  • Post: 192
  • Reputazione: +12/-0
  • mezzo di trasporto? trasporto del mezzo!
    • casa-universit
Re:religione e bici
« Risposta #1 il: Marzo 10, 2013, 06:21:40 pm »
che belle cose che hai scritto...  :'(

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Re:religione e bici
« Risposta #2 il: Aprile 22, 2013, 11:06:16 am »
[New York] Per andare in bici oltre al coraggio una benedizione



C'è chi sostiene che per andare in bici a New York ci voglia coraggio, ma la città offre ai suoi ciclisti molto di più: una benedizione. Questo fine settimana, nella cattedrale episcopale di Saint John the Divine, alle porte di Harlem, si è tenuta l'annuale "bike blessing", una cerimonia che riunisce davanti all'altare centinaia di ciclisti armati di caschetto.

Varcato l'ingresso dell'edificio, un imponente esempio di revival gotico, i partecipanti si allineano su due file, lungo la navata centrale. "Non importa quale sia il vostro, non importa neppure che siate credenti", si legge sul sito dell'iniziativa. Ognuno la vive come vuole. "C'è chi la prende come una cosa molto seria, e chi come un gioco", spiegano gli organizzatori.

Il rituale è molto breve: il reverendo passa tra i partecipanti dando la sua benedizione, e dopo ricorda con un minuto di silenzio le decine di persone che ogni anno a New York muiono pedalando per le strade. In memoria loro poi suonano in coro tutti i campanelli.

Un paio di foto dalla cerimonia di quest'anno:





Fonte | http://america24.com/news/a-new-york-si-benedicono-le-bici
Lorenzo - Tern Link P9

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Post: 936
  • Reputazione: +98/-0
  • RUN!RUN!RUN!
    • 90RPM
Re:religione e bici
« Risposta #3 il: Aprile 22, 2013, 11:55:55 am »
Come sempre questi americani arrivano tardi  ;D
In Italia la benedizione di "veicoli" è pratica diffusa: nella mia zona c'è Caravaggio che attira sempre molte persone

http://www.asdbellinzagoldo.it/benedizione-caravaggio.html
http://www.santuariodicaravaggio.it/schede.aspx?azione=carica_scheda&id_sottosezione=156&id_sezione=68&id_scheda=205
http://www.avisbikenokiasiemens.it/2005/caravaggio.html

Offline pierfa78

  • gran visir
  • *****
  • Post: 599
  • Reputazione: +27/-0
  • ... pedala pieghevole, non piegarti al traffico ..
Re:religione e bici
« Risposta #4 il: Aprile 22, 2013, 01:28:53 pm »
Per risolvere "seriamente" i problemi di noi poveri ciclisti Italiani io proporrei di organizzare un viaggio a Roma, farci benedire direttamente da Papa Francesco e magari chiedere se ci può mettere pure una buona parola il suo titolare ;D !!!

Inviato dal mio Nexus 7 con Tapatalk 2

"La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l'equilibrio devi muoverti." Albert Einstein.
- B'Twin Hoptown Cappuccino - Brompton M6L Orange&Black

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0
Re:religione e bici
« Risposta #5 il: Luglio 06, 2013, 10:52:22 am »
Arriva la prima papabici della storia



Per la prima volta tra i mezzi di locomozione di un Pontefice ci sarà anche una bicicletta. La prima papabici, rigorosamente tutta bianca, è stata consegnata durante l’udienza privata di mercoledì a Papa Francesco dall'amministratore delegato di Daimler, Dieter Zetsche, insieme alle chiavi dell'ultimo modello di Papamobile con cui il pontefice visiterà il Brasile in occasione del suo primo viaggio apostolico. La prima bicicletta ufficiale di Papa Francesco infatti è di fabbricazione tedesca e proviene precisamente della Sassonia-Anhalt, dove è stata assemblata da produttore tedesco Mifa di Sangerhausen. Il modello della papabici donato a Bergoglio ha un motore elettrico per la pedalata assistita ed è marchiato Smart. Da oltre ottanta anni infatti il marchio Mercedes-Benz consegna al Santo Padre le auto per i suoi viaggi in Italia e nel mondo. Non sappiamo se Bergoglio userà  effettivamente il nuovo mezzo ma appare improbabile, più verosimile invece che la papabici finisca in qualche museo Vaticano con le vecchie papamobile in disuso.

Foto | http://www.ansa.it/
Fonte | http://www.fanpage.it/arriva-la-prima-papabici-della-storia/
Lorenzo - Tern Link P9

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4129
  • Reputazione: +157/-0
Re:religione e bici
« Risposta #6 il: Luglio 06, 2013, 12:06:54 pm »
Non sappiamo se Bergoglio userà  effettivamente il nuovo mezzo ma appare improbabile, più verosimile invece che la papabici finisca in qualche museo Vaticano con le vecchie papamobile in disuso.
Federico la prossima volta che organizzi la pedalata al lago di Albano se lo inviti secondo me lui ci viene. ;D
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline DJ

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1646
  • Reputazione: +105/-0
  • Folding bike = better life!!
Re:religione e bici
« Risposta #7 il: Luglio 06, 2013, 12:12:54 pm »
Secondo me è capace di usarla invece ;) ;)
DJ
Dahon MUP8-Brompton M6L- Nanoo Avenue

Offline Sammy Street Style

  • gran visir
  • *****
  • Post: 804
  • Reputazione: +22/-0
  • Il mondo gira...e io pedalo!!
Re:religione e bici
« Risposta #8 il: Luglio 06, 2013, 12:52:36 pm »
Beh, alla Ciemmona, c'era!!!  ;D

Simone (Land Rover City 6 Speed - Brompton S6E "Black Widow")

Tags: