Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: documentari (video, podcast, ...) su mobilità e problemi collegati (Report, Presa diretta, ...)  (Letto 21664 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10052
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
una pubblicità progresso molto particolare  ;D

"NONNO IMPAZZISCE NEL TRAFFICO (telecamera nascosta)"

https://www.youtube.com/watch?v=55p8qHJmNGw
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10052
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
lagrandestoria.rai.it
"Come eravamo"
puntata del 24.7.15

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-cbff755c-4c50-4d70-8368-13fcd7b886c2.html#p=0

"Stasera a La Grande Storia basta storia, guerra, politica…stasera vi raccontiamo: Come eravamo. Paolo Mieli ci accompagnerà nel racconto di un Italia diversa, quando si andava solo in bicicletta e ci si divertiva tutti con il Varietà. Si parte con “L’Italia a due ruote” di Linda Tugnoli, la storia d’Italia raccontata in punta di…pedali. Nasce un nuovo secolo, il ‘900, e la bicicletta ne è il simbolo: di progresso, di dinamismo, di competizione. 1909......"
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10052
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Radio3 scienza

A ruote libere
29/12/2015
(puntata riascoltabile in podcast)

Allarme smog. Nelle grandi città le polveri sottili sono da giorni al di sopra delle soglie di sicurezza. Ma come si valuta l’impatto dell’inquinamento sulla nostra salute? Lo chiediamo a Carla Ancona, epidemiologa del Servizio sanitario regionale del Lazio. E se andassimo tutti in bicicletta? In molte grandi città europee il paradiso dei ciclisti è già realtà. Piste ciclabili, pedalata assistita, bike-sharing: tutte strategie che possono aiutare la diffusione di una buona abitudine. Ne parliamo con Alberto Fiorillo, responsabile delle aree urbane di Legambiente, mentre Emanuele Mazzini e Neil Palmer ci raccontano come si vive su due ruote a Parigi e Londra.
- See more at: http://www.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-726697bd-9bc9-4366-a5d2-b8933af3ecdc.html#sthash.IO20Dgrl.dpuf
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10052
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
per chi non l'ha ancora vista


Dieselgate - Presa diretta
Domenica 14 febbraio 2016


http://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-9c94c3a8-cbb2-41cd-b509-62ba243667e3.html

DIESELGATE. Lo scandalo che ha investito il colosso tedesco delle auto, la VolksWagen, la più importante industria tedesca nel mondo, è nato negli Stati Uniti ma è arrivato come un terremoto nel cuore d'Europa. E l'Europarlamento ha appena votato una modifica del regolamento che consente di alzare le emissioni degli ossidi di azoto, le polveri sottilissime emesse dai motori diesel. Come si inserisce questa contestata decisione nello scandalo VolksWagen? Ci sono state pressioni da parte delle case automobilistiche sulla decisione Europea?

Le telecamere di PRESADIRETTA hanno fatto un lungo viaggio tra Germania, Italia, Belgio e Norvegia. La preoccupazione per le potenziali ricadute occupazionali degli operai tedeschi della Volkswagen. Come si effettuano e quanto sono attendibili i test in laboratorio sulle emissioni delle auto di tutte le case automobilistiche. I rischi per la salute a causa dell’inquinamento dei motori nelle nostre città. Il futuro della mobilità privata e le politiche di incentivo per le auto elettriche  messe in campo dal Governo nel nostro paese.
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10052
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Ma dove vai scienziato in bicicletta
puntata di radio3scienza del 5.5.16


Ambiente, salute, mobilità, economia. Andare in bicicletta può fare la differenza in tanti campi. E altrettanti sono i settori di ricerca che si interessano al mondo delle due ruote. Nasce così l’idea di Scientist4Cycling, la rete italiana di scienziati per la bicicletta che si riunisce per la prima volta domani a Desenzano del Garda. Tra loro Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’istituto italiano di tecnologia e Francesca Racioppi, dell'ufficio regionale europeo dell'OMS. Ma quali incentivi esistono in Europa e nelle città italiane per chi sceglie di muoversi in bici? E cosa prevedono gli accordi della COP21 di Parigi sul tema? Lo chiediamo a Daniele Pernigotti, consulente ambientale, giornalista e cofondatore del progetto Ridewithus.




Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline NessunConfine

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1887
  • Reputazione: +102/-0

Non servono i superpoteri per salvare il mondo, non è una battaglia impossibile, anche se gli scienziati parlano di sesta estinzione, quella del genere umano. Un mondo migliore, domani, lo costruiamo già oggi, se vogliamo.

Il film documentario “Domani” – nelle sale dal 6 ottobre – è una boccata d’ossigeno, perché ci mostra come sia possibile vivere senza petrolio, in un’economia decarbonizzata; come sia possibile gestire i rifiuti facendo in modo che siano una risorsa e non un problema.

Partendo dagli esperimenti più riusciti in cinque campi (agricoltura, energia, urbanistica, economia, democrazia e istruzione) i registi Cyril Dion e Mélanie Laurent ci tengono incollati al grande schermo per due ore portandoci in giro per il mondo, dagli Stati Uniti ai Paesi scandinavi, dalla Francia alla Gran Bretagna. A parlare nel documentario sono i protagonisti di questo cambiamento oltre a nomi noti ai più, da Jeremy Rifkin a Vandana Shiva, fino a Pierre Rabhi, pioniere dell’agricoltura ecologica in Francia ed esperto internazionale per la lotta contro la desertificazione.

Cyril Dion spiega così il filo rosso che attraversa il documentario: “Volevamo dimostrare che è tutto collegato. Che non è possibile affrontare i problemi separatamente. L’agricoltura occidentale, per esempio, è totalmente dipendente dal petrolio. Cambiare il modello agricolo significa cambiare anche il modello energetico. Ma la transizione energetica costa cara, e quindi bisogna affrontarla in termini economici. Purtroppo, oggi l’economia crea disuguaglianze ed è in larga misura responsabile della distruzione del pianeta, quindi è necessario regolamentarla in modo democratico. Ma perché una democrazia funzioni, bisogna che faccia affidamento su cittadini illuminati ed educati ad essere liberi e responsabili”.

Verso la fine si vede una pieghevole  ;D
ps si trova in streaming, vedetevelo!
Lorenzo - Tern Link P9

Offline nino#

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1005
  • Reputazione: +63/-0
L'avevo messo in lista, ma poi mi sono proprio dimenticato di vederlo.
Grazie della segnalazione: lo vedrò sicuramente nei prossimi giorni!  :)
Pieghevolista nel cuore (ex possessore di Dahon: Speed P8 e Ios XL) - Attualmente in sella di una bellissima CANYON Roadlite 5.
LASCIA L'AUTO PER LA BICI! FAI BENE A TE E FAI BENE A TUTTI!

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10052
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
"morire di smog"
TUTTA LA CITTÀ NE PARLA del 01/02/2017

http://lacittadiradio3.blog.rai.it/2017/02/01/13672/

L’Italia rischia una multa di un miliardo per la violazione delle norme europee sulla qualità dell’aria, ma il conto più amaro è quello che riguarda il numero dei morti per inquinamento: 87mila nel 2013, 10 mesi di vita in meno. Polveri sottili e biossido di azoto, la colpa è loro, cioè le nostre automobili e le nostre case. Come si affronta questa battaglia? Basta seguire le norme o serve una messa in discussione di alcuni cardini della nostra vita quotidiana?


Web player: http://podplayer.net/#/?id=29297618
Episode: http://www.radio.rai.it/podcast/A46327317.mp3

Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Charles Brompton

  • iniziato
  • *
  • Post: 13
  • Reputazione: +1/-0
[STAFF: questi contributi vengono da un'altra discussione ]


VITTORIO:
Stasera su RAI3 alle 21.15, la puntata di Presa Diretta è dedicata alla bicicletta come rimedio alla congestione urbana.
Vediamo un po', poi magari domani si commenta...


-------------------------------------------------

Visto quasi tutto, interessante anche se quasi tutto incentrato sulla capitale. Molto bello il servizio su Copenhaghen con l'intervista al designer-urbanista che spiega che <<non servono campagne tipo "vai in bicicletta perché è bello", servono le infrastrutture!>>. Inoltre fa capire come gran parte del problema, cioè la difficoltà di diffondere l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto e non solo come strumento di svago, sia dentro la testa delle persone che partono dal prsupposto che "è impossibile".
« Ultima modifica: Gennaio 13, 2018, 03:07:32 pm by occhio.nero »
Brompton M3L Lady Racoon - L'unico limite di questa bici sono le mie gambe.

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 164
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
Ciao, per chi non è riuscito a vederlo ieri sera, è disponibile su Rai Play  ;)

Offline Dr.Karl

  • iniziato
  • *
  • Post: 27
  • Reputazione: +0/-0
Visto quasi tutto, interessante anche se quasi tutto incentrato sulla capitale. Molto bello il servizio su Copenhaghen con l'intervista al designer-urbanista che spiega che <<non servono campagne tipo "vai in bicicletta perché è bello", servono le infrastrutture!>>. Inoltre fa capire come gran parte del problema, cioè la difficoltà di diffondere l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto e non solo come strumento di svago, sia dentro la testa delle persone che partono dal prsupposto che "è impossibile".
Già, loro sostengono che l'unico modo è rendere la bici vantaggiosa (in termini economici, di tempo, di comodità). È questa è solo esclusivamente una questione di volontà politica...

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk


Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2991
  • Reputazione: +201/-0
Un piccolo aspetto non trascurabile ma che non è stato citato, visto che la volontà politica è alla base di tutto, è che gli amministratori locali hanno il terrore di perdere i voti degli automobilisti che non potrebbero più parcheggiare comodamente sotto casa o su un'aiuola.
Altre veniali lacune: non si è parlato di pieghevoli e intermodalità, non sono state citate le iniziative spontanee di guerrilla cycling (quelli che avevano disegnato una ciclabile in un sottopasso e gli automobilisti la rispettavano!), ma sopratuttto...
NON HANNO INTERVISTATO FEDERICO!!!

Con tutto ciò, ho molto apprezzato il programma e ne darei un giudizio sicuramente positivo

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline Chiarella

  • assistente
  • ***
  • Post: 164
  • Reputazione: +18/-0
  • è tutto un equilibrio di periodi e di rapporti
ah ah ah!!!!
ho pensato anch'io la stessa cosa!! anzi, se me l'avessero chiedto avrei scommesso di vederlo in TV...e avrei perso!!!

ehhh non si è parlato di pieghevoli, ma avete visto con cosa pedalava per Roma l'intervistatrice?  ;)

Offline toninon

  • iniziato
  • *
  • Post: 30
  • Reputazione: +1/-0
L'accenno all'intermodalità c'è stato almeno (ma non ho potuto vedere tutto) quando si è parlato della possibilità di caricare la bici sul treno. Certo che una pieghevole a Roma si può caricare su tutti i mezzi pubblici, a differenza di una fissa, una bella differenza che sarebbe stato importante indicare.

Comunque sicuramente un bel programma utile, fa fare un passo nella direzione giusta io credo.

Importante che invece di dire "pedalate perchè è bello" si è detto "io pedalo perchè è bello" una differenza non da poco.  :
Dahon Vybe C7A

Offline menegodado

  • maestro
  • ****
  • Post: 336
  • Reputazione: +140/-0
A me è piaciuta tanto la "illuminazione" che ha avuto due anni fa il giornalista (Riccardo Iacona) e cioè la scoperta di andare in bicicletta! 
Non conosco il soggetto e non so se utilizzatore di bicicletta anche prima di quello che ha raccontato, ma ho l'impressione che non l'abbia mai usata e voglio credere che  abbia avuto la stessa scoperta e lo stesso percorso che ho avuto io..
Tutte le sensazioni che racconta all'inizio della puntata sembrano le stesse copiate da me o meglio da quello che provo.

Vero che ha parlato molto di Roma e delle grandi condizioni critiche della Capitale (dei veri eroi i ciclisti a Roma!!!), vero che avrebbe potuto parlare di tante altre situazioni, ma è stato un inizio e a me è piaciuto molto.  :)

p.s.
anch'io mi aspettavo di vedere il Federico in TV  ;D