Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Primo cicloviaggio - Milano/Genova  (Letto 5597 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10034
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Primo cicloviaggio - Milano/Genova
« il: Luglio 12, 2011, 09:00:54 am »
Citazione da: whiteblade88,29/6/2011, 01:15 ?t=56477501&st=0#entry461232250
Ciao a tutti...
In vista della mia laurea stò organizzando un viaggetto con la mia hoptown girl di una settimana. E' la prima volta e davvero avrei bisogno di una mano per capire cosa portarmi di indispensabile e come organizzarmi. Punterei la liguria per non allontanarmi troppo. Ovviamente stò raccogliendo informazioni ed esperienze altrui, ma ogni vostro consiglio è ben accetto. La maggior parte delle persone con cui ne ho parlato mi hanno definito pazzo, disturbato, malato......Eppure io non vedo l'ora di partire. Devo preoccuparmi?!



Citazione da: menin,29/6/2011, 09:09 ?t=56477501&st=0#entry461244096
Ciao,
da buon ligure del ponente non posso che dirti che Genova è PESSIMA per le bici (e anche per le auto...)
ma lungo la costa da Voltri verso ponente ti puoi fare un bel viaggetto lungo le nuove piste sul mare ricavate dall'ex sede ferroviaria.
 L'attraversamento delle passeggiate nei paesi (teoricamente proibito) è comunque fattibile basta evitare di trasformarsi in un MOSER alla ricerca del primato dell'ora e dare SEMPRE la precedenza ai passanti (molti dei quali essendo anziani non sentono bene neppure lo scampanellìo.....) quindi max educazione e prudenza e nessuno chiamerà i vigili..
lo spettacolo lungo il mare al mattino è impagabile...
In pratica puoi fare da Voltri a Savona senza problemi e senza doverti sciroppare troppa Aurelia (che è antipatica...)
Oltre non so dirti. Il Finalese è però patria delle MTB. nell'imperiese c'è un tratto sul mare di più di una ventina di km.

L'idea non è per pigri ma non mi sembra affatto male vista la congestione sopratutto domenicale...


segnalo tutta la sezione sul viaggio:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=18.0

Citazione da: whiteblade88,29/6/2011, 10:36 ?t=56477501&st=0#entry461253598
@menin
Ottimo, ti ringrazio per le dritte. Ho visto il percorso su google maps e mi sembra fattibile. Sono 168 km (Milano-Voltri-Sestri), non mi sembra un'esagerazione.

@occhio.nero
E' proprio uno dei post che mi ha spinto a partire. Quello che però mi ha dato la spinta iniziale è stato il video del tuo viaggio in francia. Stupendo!

Per dormire cosa consigliate? Dato che mi risulta sia vietato piantare la tenda in spiaggia o vicino ai boschi, campeggio?

Citazione da: bikertourist,29/6/2011, 20:58 ?t=56477501&st=0#entry461354952
il bivacco non è vietato... è per lo più tollerato, ti basta accamparti a tarda ora e svegliarti e smontare tutto all'alba (se hai un'attrezzatura di poco peso che puoi portarti in giro in bici senza fatica non è male come cosa) io ho dormito lo scorso luglio nella spiaggia libera di Laigueglia, vicino ad Alassio, è stata una notte movimentata dai ragazzini ubriachi che facevano casino uscendo da la suerte e le altre discoteche nei dintorni, però non mi ha disturbato nessuno... avevamo anche dei vicini di accampamento.

Citazione da: whiteblade88,29/6/2011, 22:13 ?t=56477501&st=0#entry461368832
buona a spaersi. La tenda in realtà non l'ho ancora acquistata. Però sono orientato verso due modelli:

Salewa -micra:

(IMG:http://www.nakaoutdoors.com.ar/img/articulos/salewa_micra_ii_2_personas_3_estaciones_2.jpg)

e Bertoni - tiger moth:

(IMG:http://www.oliviero.it/img/articoli/6/4/87246/2.jpg" alt="jpg)

Come caratteristiche sono abbastanza simili.Dimensione e peso contenuti (non superiore ai 2,5kg) doppio telo, prezzo intorno ai 150 euro. Della prima ci sono tante recensioni positive. La seconda sulla carta è un filo meglio e costa meno, ma non ho trovato esperienze dirette.

Citazione da: bikertourist,1/7/2011, 18:07 ?t=56477501&st=0#entry461638261
a quel prezzo trovi su ebay la lightent 2 della ferrino che è meglio sicuramente della bertoni... e pesa meno della micra


Citazione da: whiteblade88,1/7/2011, 18:49 ?t=56477501&st=0#entry461644292
ho sentito solo pareri negativi sulle lightent della ferrino. Era la prima che avevo preso in considerazione.


Citazione da: DamianoDG,2/7/2011, 15:42 ?t=56477501&st=0#entry461720735
Provo a dire la mia: Quechua T2 ultralight pro.
100 euro, compatta da chiusa, 2kg di peso e spazio sufficiente anche per bici pieghevole e bagagli.
Che vi pare? Ciao

Citazione da: whiteblade88,2/7/2011, 16:10 ?t=56477501&st=0#entry461723019
Le ho dato un occhio l'ultima volta che sono stato da deca. Non mi sembrava male, ma non ne parla nessuno. Tu la hai?


Citazione da: DamianoDG,2/7/2011, 18:46 ?t=56477501&st=0#entry461730264
No, non ce l'ho. Per il momento il mio primo vero cicloviaggio lo sto ancora soltanto sognando.
Appena pochi giorni fa ho buttato giù la prima bozza del percorso, sarebbero 560 km, da Bologna a un paesino del basso Lazio. Credo/spero che potrà bastare una settimana e non so se mi occorrerà una tenda o farò tappa in pensioncine economiche,boh.
Poi ci penserò. Tornando alla tenda, potrei sbagliare ma forse la prima volta l'ho sentita nominare qui: www.ilcicloviaggiatore.it/forum/
(domanda forse ingenua: ma quelli con le bici a telaio fisso, come fanno a dormire tranquilli con la bici là fuori in balìa degli eventi? A me l'idea di una bicina pieghevole che sta in tenda accanto a me tranquillizza parecchio)

ps. ho ritrovato un thread in quel forum in cui parlano della T2 ultralight pro (basta "googlare" il nome della tenda e il nome del forum nella stessa ricerca). La massacrano abbastanza, non ne esce fuori tanto bene. Ma c'è da dire che il metro di paragone in genere è una tenda da almeno 250 euro,quindi non so...ciao


Citazione da: DamianoDG,2/7/2011, 18:46 ?t=56477501#entry461730264
non so se mi occorrerà una tenda o farò tappa in pensioncine economiche,boh.
se passi da Roma e non sono in vacanza, ti ospito volentieri

Citazione da: DamianoDG,2/7/2011, 18:46 ?t=56477501#entry461730264
(domanda forse ingenua: ma quelli con le bici a telaio fisso, come fanno a dormire tranquilli con la bici là fuori in balìa degli eventi? A me l'idea di una bicina pieghevole che sta in tenda accanto a me tranquillizza parecchio)
io la bici l'ho sempre tenuta fuori, coricata davanti all'ingresso, con una catena leggera.
tiene lontani gli animali "malintenzionati".

Citazione da: whiteblade88,4/7/2011, 11:40 ?t=56477501&st=0#entry461902881
Si ho visto anche io. Non è ben vista. Per ora la candidata numero uno è la Bertoni tiger moth per i seguenti motivi:
-Ha un catino abbastanza alto
-E' più grande della salewa micra
-Ha le falde
-Del Modello Pelican (fratellone della tiger) ne parlano molto bene ed è abbastanza simile come caratteristiche.

Dato l'ultimo esame di mercoledì andrò a darle un occhio in negozio (fortunatamente uno dei rarissimi negozi Bertoni è a 20 min da casa mia). Se mi convincerà come spazi l'acquisterò al volo.

Concordo sul fatto di essere molto più tranquillo a tenere la mia pieghevole al riparo dalle intemperie e dai malviventi. Magari quando vado in negozio me la porto dietro per verificare che ci stia senza problemi. Vi farò sapere

Citazione da: DamianoDG,5/7/2011, 11:18 ?t=56477501&st=0#entry462059693
Citazione da: occhio.nero,4/7/2011, 09:35 ?t=56477501#entry461888861

se passi da Roma e non sono in vacanza, ti ospito volentieri

Federico
Grazie mille, Federico, sei gentilissimo. ^_^ Ti farò sapere!
Per il momento la prima bozza del percorso (questa qui: http://maps.google.it/maps?f=d&source=s_d&...%2C7.064209&z=7) prevede una sosta ad Ascoli dalla mia ragazza e due aiutini da parte di autobus/treno. Un mezzo lo prenderei tra Ascoli e Terni (così schivo l'appennino e facilito le cose,almeno per questa prima volta), l'altro lo prenderei da Guidonia Montecelio o giù di lì fino a Latina. Poi tutta bici fino a casa dei miei.
Mi sono aiutato con il sito piste-ciclabili.com ma questo percorso è tutt'altro che definitivo. Se e quando partirò davvero, vorrò studiarmi ogni angolo e ogni dettaglio, prima della partenza. Non so nemmeno se partono mezzi da "Guidonia Montecelio". Tutti dettagli da studiare più in là.
L'idea per il momento sarebbe di schivare la salita dell'appennino e una zona centrata su Roma.
Associo (probabilmente sbaglio) la salita dell'appennino alla morte per infarto :P e la zona centrata su Roma alla morte per investimento.
Tra l'altro se non fosse stato per la tappa ad Ascoli credo che avrei preferito passare per la Toscana, ma questa forse è un'altra storia.
Grazie ancora per l'invito!

ps.naturalmente ci metto <i>un pò</i> d'ironia quando dico che in zona Roma ho paura di essere investito. Per questa prima bozza del percorso mi sono molto servito di quello che ho trovato su piste-ciclabili.com e, secondo quel sito, da Guidonia Montecelio fino a Latina le piste ciclabili ci sono a tratti, sono più assenti che presenti (a meno che non si punti direttamente verso Roma). Ecco la situazione della regione Lazio tracciata fino ad oggi sul sito: www.piste-ciclabili.com/regione-lazio
Resta comunque vero che l'idea di passare <i>dentro</i> Roma mi innervosisce un pò.
Mettendo insieme le due cose, ecco il salto Guidonia-Latina.
Ma sono un sognatore chiacchierone, chissà se e quando partirò...
ciao

Citazione da: whiteblade88,11/7/2011, 15:57 ?t=56477501&st=0#entry462891800
Ho comprato la Tiger moth. L'ho anche montata e devo dire che il primo impatto è stato positivo. Interessante che sia autoportante! L'aspetto negativo l'ho riscontrato circa 5 min fa leggendo la scatola. Diversamente da quello che si legge in giro sul web e sul catalogo bertoni, sulla scatola la colonna d'acqua del sopratetto viene data >1500mm invece che 4000mm, ed il pavimento >3000mm invece di 8000mm. Bella fregatura. Chiamerò bertoni per chiarimenti visto che loro in negozio lo scrivono pure sulle caratteristiche della tenda in esposizione.

Intanto la partenza si avvicina.

Ho fatto varie prove per ripartire il carico. Questa è quella che ho ritenuto più valida:

(Image removed from quote.)

(Image removed from quote.)


Con questa configurazione sono riuscito a fare a meno delle borse laterali, che con il mio 46 di piede davano fastidio. La vera perla è la tenda legata sulla canna centrale. Per prima cosa ho fissato un tirante elastico lungo 1mt che ho appeso sul portapacchi, fatto girare intorno al manubrio (sulla parte del telaio però) e riappeso al portapacchi. In questo modo si crea una sorta di scomparto sulla canna centrale. O successivamente inserito in questo scomparto la tenda ed infine ho unito il tirante e la tenda con due lacci a strappo rimediati da un vecchio paio di scarponi da snowboard che hanno la duplice funzione di ancoraggio e compressione.
La tenda non dà minimamente fastidio ai pedali ed il tirante non influisce sulla scorrevolezza del manubrio.
Ho optato per questa soluzione sia per evitare le borse laterali sia per ripartire più omogeneamente il peso sulla bici. Non male!
Lo zaino è stato "fuso" con il sacco a pelo ed agganciato al canotto con la fibbia lombare e al sellino tramite due ganci da escursione.
« Ultima modifica: Luglio 12, 2011, 09:03:33 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Tags: