Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)  (Letto 131478 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4885
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Io invece non condivido la posizione di Triperott: la qualità c'è eccome  :)
A parte i telaisti artigianali non so quante altre aziende possano vantare una gavetta così lunga dei loro saldatori prima di metterli in produzione: basta guardare una Finitura Grezza per vedere il livello di precisione di quelle saldature ... tanto per fare un esempio.  ;)

Non voglio iniziare una disanima completa dei pregi di questa bici perchè non vorrei passare per un difensore a spada tratta, specie in qualità di moderatore, ma se uno come me è arrivato a pedalare su questa bici è proprio perchè c'è molta sostanza.
Non ho mai fatto mistero  delle caratteristiche che meno mi vanno a genio, nè sono uno di quelli che si è innamorato della sua linea a prima vista (non sono neanche uno da Iphone  ;D ) ma è proprio la qualità complessiva del mezzo che mi ha conquistato, sia in termini progettuali che costruttivi.

Offline Patrick83

  • iniziato
  • *
  • Post: 20
  • Reputazione: +3/-0
La qualità c'è, eccome se c'è. Oltre a questo c'è un servizio capillare di ricambi, assistenza e garanzia. Sono il massimo dell'affidabilità, del trasporto. Accessori di ogni tipo e per ogni necessità. Il prezzo? Si, costa un botto. Ma se ti permette di mollare la macchina in garage e risparmiare su benzina e tutto il resto in 6-8 mesi l'avete ammortizzata alla grande. Ovviamente il primo pensiero porta a cercare una pieghevole economica, si va a decathlon, si cerca su ebay. Ci sono passato anche io. Con la bfold (o simili) l'intermodalità non può funzionare,non a lungo almeno. Troppo ingombranti, non rimangono chiuse bene,sono inaffidabili...insomma non è il caso. Entro breve andrete a comprare una pieghevole di buon livello e spenderete tra i 600 e i 1300 euro (non per forza brompton). Quindi pensateci bene, il primo passaggio, se sete convinti sul fatto di mollare la macchina per la bici, è tranquillamente evitabile, risparmiate i soldi per l'investimento più importante e più duraturo. Una brompton si può anche noleggiare per una settimana, se ti convince la compri e ti scontano il prezzo del noleggio. Se invece la pieghevole vi serve solo per fare qualche giretto ogni tanto...beh, allora è tutto un altro discorso...

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
La mia storia la conoscete, circa 10 mesi fa è cominciata la curiosità per le folding bike, a settembre il primo acquisto, una Made in china esteticamente una bomba ma con componentistica decisamente fragile, un mese di vita e cambio con una tern, ma almeno mi é servito per capire se ero tagliato per l'intermodalità... Con questa ci ho dato dentro da ottobre fino a metà maggio, senza interruzioni, poi quella che io definisco, la "maturazione" con il passaggio alla brompton, ai primi di giugno...
Rispetto alla mia tern link d8, quello che posso apprezzare maggiormente, e quindi da una parte giustificare i soldi aggiunti (per me), oltre alla palese compattezza della bici una volta chiusa, è la solidità del telaio, la sensazione di robustezza nel medesimo utilizzo. Se prima con la tern sentivo dopo qualche giro la necessità di controllare gli snodi, ritarare le chiusure, qui è roba passata, passo giusto uno straccetto per toglierci la rumenta che accumulo nel tragitto... Fra le componentistiche, di sicuro qualcosa di meno gradevole, soprattutto alla vista, c'è, ma a mio parere è tutto studiato a puntino, tutto è migliorabile con accessori di aftermarket, ma anche lasciandola così com'è, è già più che godibile!
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%RD black
  • gran visir
  • *****
  • Post: 934
  • Reputazione: +92/-0
Con la bfold (o simili) l'intermodalità non può funzionare,non a lungo almeno. Troppo ingombranti, non rimangono chiuse bene,sono inaffidabili...

Adesso non esageriamo. C'è un pò di leggenda nera con le c.d. "bici di Decathlon" , che poi bisogna distinguere perché un conto è la Bfold ed un altro la Tilt, ad esempio. Sono due bici molto diverse.

Sento spesso parlare di "telaio" quando, per essere obiettivi, il telaio è l'ultima cosa di una bici da città. Bene o male tutti sono stati realizzati in base alla normativa UNI EN 14764, difficile che eccedano i parametri fissati.
Il telaio della B. se lo si considera dal punto strettamente ingegneristico non è questa grande innovazione, in acciaio, quando la maggioranza oggi sono in alluminio.

Il telaio di una Tilt, per esempio, è molto più complesso di quello di una Brompton, in termini di snodi e di assemblaggio (ghiere girevoli, etc.).

Quello che rende una bici costosa non è tanto il telaio, ma è la componentistica.

La Brompton monta componenti molto più costosi di una normale bici pieghevole: cerchi a doppia parete, freni pivot in lega, copertoni tedeschi, movimento centrale, guarnitura di primo livello, etc.
E' una bici concepita per resistere ad una usura continuata e ripetuta nel tempo. Per questo il suo acquisto è un buon investimento, a patto però di essere sicuri del suo utilizzo, pena la perdita dei soldi. :(

La c.d. "bici di Decathlon" (diciamo la mia Tilt) non è che è "fatta per rompersi", non è che è "inaffidabile" e non è vero che non ci si può fare intermodalità (io ci sono andato all'Aquila, ho pubblicato il resoconto del viaggio nel blog). Semplicemente è stata costruita per usi non intensivi, come la maggioranza dei clienti di Decathlon richiede.
Dopo 2.000 Km ho dovuto investire dei soldi per aggiornare la componentistica: nuovi copertoni, movimento centrale, trasmissione, etc. richiede usi più accorti ed una manutenzione più capillare.

Il telaio, comunque, continua ad andare benone  :)
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Offline Patrick83

  • iniziato
  • *
  • Post: 20
  • Reputazione: +3/-0
Per intermodalita intendo ripetere ogni giorno lavorativo  un percorso del tipo 5 km in bici, metropolitana, altri 5 km in bici per arrivare al lavoro e viceversa per ritorno a casa. Con una bfold (o simili)questo è impraticabile. Non perché si rompe la bici, ma perché sarebbe davvero scomodo, dopo due mesi ritorni a mettere le chiappe sul sedile della macchina e buonanotte.. Invece per un viaggio intermodale occasionale anche la bfold può andare bene

Offline Fabrizio_1

  • maestro
  • ****
  • Post: 438
  • Reputazione: +48/-0
  • alieno ben mimetizzato ;-D
IMHO:
casa-ufficio o diporto in città? direi Nanoo (o Strida, ma Nanoo è più "semplice" da guidare, anche se con Strida giri in un bicchiere)
Intermodalità quotidiana? opterei (anzi ho optato ;D ) per Strida, a mio parere non c'è mezzo migliore
Cross country intermodale? opterei (anzi ho optato ;D) per Brompton o Birdy.

Nell'intermodalità quotidiana a mio parere giocano alcuni fattori decisivi: semplicità/velocità/dimensioni di folding, peso, robustezza, trasporto passivo.

« Ultima modifica: Giugno 24, 2014, 01:38:42 pm by Fabrizio_1 »
Brompton M3R +8%

Offline Fabrizio_1

  • maestro
  • ****
  • Post: 438
  • Reputazione: +48/-0
  • alieno ben mimetizzato ;-D
P.S.
C'è un'altra cosa: nell'intermodalità quotidiana la pieghevole può far risparmiare un sacco di soldi.
A conti fatti una pieghevole medio-alta gamma si può ripagare anche in un anno.
Di fatto può far risparmiare in auto, mezzi pubblici (l'abbonamento annuale ai mezzi a Torino costa circa 380 neuro) e palestra.
« Ultima modifica: Giugno 24, 2014, 01:51:16 pm by Fabrizio_1 »
Brompton M3R +8%

Offline buga

  • assistente
  • ***
  • Post: 238
  • Reputazione: +29/-0
    • Bici Genova
Con la bfold (o simili) l'intermodalità non può funzionare,non a lungo almeno. Troppo ingombranti, non rimangono chiuse bene,sono inaffidabili...
Adesso non esageriamo. C'è un pò di leggenda nera con le c.d. "bici di Decathlon" , che poi bisogna distinguere perché un conto è la Bfold ed un altro la Tilt, ad esempio. Sono due bici molto diverse.
Sento spesso parlare di "telaio" quando, per essere obiettivi, il telaio è l'ultima cosa di una bici da città. Bene o male tutti sono stati realizzati in base alla normativa UNI EN 14764, difficile che eccedano i parametri fissati.
Il telaio della B. se lo si considera dal punto strettamente ingegneristico non è questa grande innovazione, in acciaio, quando la maggioranza oggi sono in alluminio.

Il telaio di una Tilt, per esempio, è molto più complesso di quello di una Brompton, in termini di snodi e di assemblaggio (ghiere girevoli, etc.).

Quello che rende una bici costosa non è tanto il telaio, ma è la componentistica.

La Brompton monta componenti molto più costosi di una normale bici pieghevole: cerchi a doppia parete, freni pivot in lega, copertoni tedeschi, movimento centrale, guarnitura di primo livello, etc.
E' una bici concepita per resistere ad una usura continuata e ripetuta nel tempo. Per questo il suo acquisto è un buon investimento, a patto però di essere sicuri del suo utilizzo, pena la perdita dei soldi. :(
La c.d. "bici di Decathlon" (diciamo la mia Tilt) non è che è "fatta per rompersi", non è che è "inaffidabile" e non è vero che non ci si può fare intermodalità (io ci sono andato all'Aquila, ho pubblicato il resoconto del viaggio nel blog). Semplicemente è stata costruita per usi non intensivi, come la maggioranza dei clienti di Decathlon richiede.
Dopo 2.000 Km ho dovuto investire dei soldi per aggiornare la componentistica: nuovi copertoni, movimento centrale, trasmissione, etc. richiede usi più accorti ed una manutenzione più capillare.
Il telaio, comunque, continua ad andare benone  :)

Sto per scrivere il classico messaggio di cui poi ci si pente.
Comunque, toccando tutto quello che c'è da toccare...  ???
La mia "sgrausa" bfold 5 (acquistata ad Ottobre) non ha mai avuto bisogno di alcuna regolazione alle chiusure del telaio.
Il telaio non presenta problemi di sorta, nè le chiusure, solo la vernice non è un granché, ma io non ci vado alla Scala...
Ho percorso circa 500 km (non tantissimi perché per due mesi causa problemi fisici non l'ho usata), ma ultimamente la sto usando tutti i giorni (10k andare e 10k tornare, più qualche commissione), le sole regolazioni che mi fanno dannare sono quelle del cambio, ma hosostituito sia la corona che il pignone che il deragliatore.
Sicuramente sono molto fortunato...
Insomma, come scritto da altri le componenti sono economiche ma se si vuole si può facilmente migliorare laddove se ne sente l'esigenza.
Al momento mi va bene così.
Infine, lancio la provocazione, a differenza di Tern, non mi risulta che Deca abbia mai lanciato alcun richiamo su telaio o chiusure ...  ;D ;D ;D

Buga  8)

p.s. mi rendo conto che questo msg è totalmente off-topic  :D ...quindi dico la mia su Brompton. Il prezzo è decisamente alto e sicuramente si paga anche il marchio, però "marchio" non si diventa senza una qualità di fondo che sicuramente c'è.
« Ultima modifica: Giugno 25, 2014, 10:59:14 am by buga »
Be the change you want to see in the world - bFold_5 BeFrankeensteeeen !!!

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%RD black
  • gran visir
  • *****
  • Post: 934
  • Reputazione: +92/-0
a differenza di Tern, non mi risulta che Deca abbia mai lanciato alcun richiamo su telaio o chiusure ...  ;D ;D ;D

Lo scorso mese sulla Tilt c'è stato un richiamo sul piantone manubrio. Di fatto, però, a me non hanno cambiato quasi nulla, solo un piroletto che avrebbe potuto dare problemi in alcuni estremi casi.

Comunque ridico che le bici Tilt (fatte in Portogallo) sono molto buone come qualità di telai. E' la componentistica che, per ragioni di prezzo da tenere competitivo, è economica e per questo su usi costanti diverse parti si usurano rapidamente.
Chi compra una Tilt o (ancor di più) una Bfold deve solo mettere in conto di fare degli upgrade dopo qualche mese, se vuole usare il prodotto in maniera massiccia e comoda :D

Ciao :)
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10028
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)
« Risposta #99 il: Settembre 01, 2014, 06:50:38 pm »
contributo successivo eliminato perchè già affrontato qui

http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=8153.0

:)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Luca

  • iniziato
  • *
  • Post: 36
  • Reputazione: +2/-0
Re:Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)
« Risposta #100 il: Settembre 02, 2014, 12:16:41 pm »
Passando dalla Hoptown alla Brompton ho avuto la sensazione di potermi"dimenticare " le piccole preoccupazioni che mi dava la prima. Piccole regolazioni cambio e freni, attenzioni nella chiusura e apertura, preoccupazioni logistiche (treno, ambienti in cui entro) ... La Brompton la USO molto di più rispetto a quanto usavo la HT proprio grazie a questi aspetti. Non è solo questione di componenti,  è una questione di "concetto "... È nata per diventare una "estensione " delle proprie gambe, da avere (quasi) sempre con se... Contro? Cammino molto meno :-)

Offline lalepre

  • iniziato
  • *
  • Post: 18
  • Reputazione: +0/-0
Re:Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)
« Risposta #101 il: Novembre 24, 2014, 05:57:20 pm »
Vi racconto la mia del tutto personale esperienza.
Dovevo comperare 2 bici pieghevoli , una per me e una per la mia compagna , lei la usa il w.e. , io molto spesso la uso per andare al lavoro usando anche la metro .
Ho avuto la fortuna di trovare qui sul mercatino entrambe le bici : una brompton 3 marce e una Birdy ( modello economico world sport )  .
La mattina ho quindi la possibilità di scegliere con che bici andare al lavoro , premetto che sono tornato alla bici dopo tantissimo tempo , quindi la mia opinione consideratela del tutto personale , ma brompton batte birdy solo sul minore ingombro e sul fatto di poter essere trasportata come un trolley, per il resto birdy è superiore .
Attualmente prendo la brompton quando so che dovro' stivarla in posti molto ristretti , altrimenti prendo sempre la birdy . Piegata ha un imgombro leggermente superiore , ma nulla di drammatico , e usando un po di buon senso , non ho avuto mai problemi nell'affollata metro B di roma . Per il trasporto la porto aperta e la piego rapidamente mentre aspetto , avevo pensato di comperare il portapacchi con le rotelline , ma mi sono reso conto che , per l'utilizzo che ne faccio , non serve.
Una volta aperte le due bici , trovo la birdy superiore , si adatta meglio alle mie dimensioni ( 1,90 e potrei pure alzare ancora il sellino ) e la trovo più divertente da guidare.
Concludendo , consiglierei ,prima di comperare l'ottima brompton , di provare anche la birdy il prezzo è  simile e forse potrebbe piacervi molto .

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10028
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)
« Risposta #102 il: Novembre 25, 2014, 07:42:04 pm »
analoga sensazione:  se devo pedalare con gusto, preferisco la Tikit alla Brompton.
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline AndreaD

  • iniziato
  • *
  • Post: 7
  • Reputazione: +1/-0
Re:Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)
« Risposta #103 il: Gennaio 18, 2015, 09:29:07 am »
[STAFF: questi contributi vengono da un'altra discussione ]

ciao, ti posso porre un quesito sulla tua nuova Brompton "raw" da non aggiornato quale io sono adesso ?
molti anni fa alla fiera del ciclo ( eicma ) che era ancora al quartiere fiera di Milano e non a Rho , vidi ed osservai attentamente i telai Brompton.

notai che il triangolo ( unificato ) posteriore era vincolato al telaio principale proprio alla stessa altezza del movimento di centro con uno snodo ben fatto, ma di dimensioni del perno ( vado a memoria ) abbastanza piccole. e fino a qui tutto ok.
l'altra parte del vertice di questo triangolo però, era provvista di un elemento ammortizzante in gomma ( tipo Moulton ) non vincolato al telaio.
e mi stupii .
prove non erano concesse se non quella statica......ma il venditore-espositore garantiva solidità e prestazioni..... e lo faceva con sicurezza di chi sa quel che dice.

la situazione del telaio è cambiata ?
e se è ancora così.......come si comporta in terreni accidentati delle nostre città......tipo il pavè ? o selciati dei centri storici fatti di pietre di 30x30 o irregolari ?

grazie, ciao.......la bicicletta ha una finitura molto accativante
« Ultima modifica: Gennaio 21, 2015, 02:47:52 pm by occhio.nero »

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3436
  • Reputazione: +170/-0
Re:Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)
« Risposta #104 il: Gennaio 18, 2015, 10:52:35 am »
Ciao, parlo da quasi-profano della Brompton, quindi perdona se mi intrometto in un campo a me ancora parzialmente oscuro. So che da qualche anno la casa ha introdotto il blocco del carro posteriore, eventualmente escludibile ruotando un componente dell'ammortizzatore, se si preferisce una maggiore velocità di piega.

Se ne parla in diversi punti del forum, per esempio qui:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=4873.msg75101;topicseen#msg75101

Se invece ti interessa una introduzione generale alla piccola bici inglese, puoi leggere qui:
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=56.0

Capisco che orientarsi del forum vasto e tentacolare non è subito facile, puoi utilizzare il comando "cerca" presente in alto a destra in tutte le schermate, oppure chiedi pure, siamo qui.  ;)
« Ultima modifica: Gennaio 18, 2015, 10:54:46 am by boccia »

Tags: costo