Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Post recenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
51
prima di comprare / Re:da Dahon Vitesse i7 a elettrica: Brompton, Vello o altro?
« Ultimo post by Sbrindola il Febbraio 19, 2024, 06:12:55 pm »
Le versioni a 6 rapporti hanno uno sviluppo metrico del 302% mentre quelle a 12 arrivano al 402%.
Il guadagno è quindi significativo ma concentrato più che altro sulle marce lunghe, dal momento che le versioni a 12 arrivano a più di 9 metri a pedalata, mentre quelle a 6 al massimo sfiorano gli 8 metri.
Considerando che una pedalata assistita cessa il supporto a 25 km/h direi che è una differenza trascurabile.
Sulle marce corte la versione a 12 rapporti scende a 2,35 contro i 2,64 della 6, quindi una differenza non abissale.

Ovviamente la differenza ci sarà nella possibilità di trovare la marcia "giusta" in più occasioni con la 12 rispetto alla 6 ma non ne farei un dramma, considerando le andature medie da cicloturismo, solitamente basse.
Mia moglie abbiamo usato delle Brompton a 6 rapporti per diversi percorsi cicloturistici anche lunghi e ce la siamo sempre cavata anche nelle salite impegnative.
Onestamente le marce in più fanno sempre comodo quando ci sono ma non è che non si sopravviva senza, specie se si ha la gamba allenata.

Scendendo nel diametro ruota rispetto alla Vitesse sentirai sicuramente la differenza sulle superficie sconnesse e nello sterrato, specie se ghiaioso o sabbioso, è inevitabile e non dipende dal marchio.

Ho provato la Vello (non per cicloturismo) ed è sicuramente un'ottima bici, ma a livello di praticità e compattezza la Brompton non si batte... dipende un po' da quali sono le vostre priorità.
La Vello ha una autonomia dichiarata simile ma anche un sistema di recupero energia in frenata (basta pedalare all'indietro per frenare e ricaricare un po' la batteria) quindi teoricamente si riuscirebbe ad estendere l'autonomia ma è difficile quantificare in modo oggettivo.
La Vello ti permetterebbe anche di riciclare le borse da viaggio che immagino avrai per la tua Vitesse. Su Brompton invece non è possibile utilizzare le borse laterali posteriori. Noi ad esempio usiamo un carrello ma c'è chi sfrutta uno zaino appoggiato al portapacchi posteriore e fissato alla sella con gli spallacci.
Le dimensione della Vello da chiusa rientrano in quelle previste da Trenitalia per le pieghevoli ma nel trasporto passivo la Brompton è sicuramente più comoda.

Se non ricordo male anche la Vello aveva una buona scorrevolezza a batteria esausta mentre su Brompton ricordo che mi aveva veramente colpito il fatto che la resistenza del motore inattivo fosse analoga a quella di una buona dinamo nel mozzo.

Ovviamente non sto a sindacare sulla scelta di passare all'elettrica ma, salvo vostre esigenze specifiche, valutate bene se il guadagno nell'assistenza vale più dell'incremento di peso.

Ho risposto un po' ai tuoi spunti anche non inerenti ai rapporti ma se sei arrivata dritta qui, avrai sicuramente sbirciato anche le altre discussioni dedicate al cicloturismo etc. Magari per altri chiarimenti continuiamo nelle discussioni dedicate  :) ;)
52
prima di comprare / da Dahon Vitesse i7 a elettrica: Brompton, Vello o altro?
« Ultimo post by alleatarimossa il Febbraio 19, 2024, 01:14:30 pm »
[STAFF: questi contributi vengono da un'altra discussione ]

Ciao a tutti!

scrivo per chiedere un consiglio in merito all'acquisto di una Brompton C Line Explore.
Al momento ho una Dahon Vitesse i7 di 4 anni che ho utilizzato a lungo per cicloturismo. Generalmente andiamo su strade asfaltate ma può capitare, non intenzionalmente, di finire per brevi tratti su sterrato o ghiaia. Generalmente andiamo via due o tre volte all'anno per una settimana circa, macinando una 50ina di km al giorno in media. Vorremmo passare all'elettrica e la ciclofficina di fiducia ci ha consigliato la Brompton.

I nostri dubbi sono:
- prendere la 6 marce o la 12? se io prendessi la 6 - che ho trovato in offerta - e il mio compagno la 12 - rischierei di fare più fatica per stargli dietro?
- in base all'utilizzo che vogliamo farne - cicloturismo più brevi spostamenti in città - la Brompton andrebbe bene o possiamo andare su altri modelli più economici? In ciclofficina ci parlavano anche della Tern Vektron, che però vorrei escludere perché troppo pesante (e comunque il costo è simile) - e soprattutto della Vello. Qualcuno la conosce?
- a quali altri aspetti, oltre alle marce, dovremmo prestare attenzione? direi che il portapacchi è d'obbligo per poterla trasportare, giusto?

Aggiungo che ci muoviamo molto in treno per cui la pieghevole è una scelta obbligata.

grazie in anticipo!
53
bici e treni / Re:bici sui treni: regolamento
« Ultimo post by lelebass il Febbraio 17, 2024, 10:18:59 pm »
Una bella scomodità, riporre la bici nella sacca rende tutto più macchinoso. Non capisco la ragione per cui nei regionali si possa trasportare "anche al di fuori dell’apposita sacca" mentre negli altri casi "riposta nell’apposita sacca" oppure "contenuta in una sacca". Ho deciso che procederò munendomi di sacca, poi vedremo se sarà necessario anche utilizzarla. Riguardo la dicitura "La bicicletta deve essere collocata esclusivamente negli appositi spazi dedicati ai bagagli e non puoi riporre la sacca in prossimità delle porte di accesso al treno, nei vestiboli e nei corridoi di transito." non mi sembra cambi molto rispetto a prima, erano già spazi dove non era il caso lasciare la bici, anche se ammetto che spesso ho lasciato la Verge D9 proprio in prossimità delle porte. Credo che negli ETR500 sia sempre possibile nei posti della fila 1 della fila 18 delle vetture standard, quelli singoli ad inizio e fine vettura, mettere la bici accanto al sedile.

Daniele
54
bici e treni / Re:bici sui treni: regolamento
« Ultimo post by Matt-o il Febbraio 16, 2024, 09:58:57 am »
Segnalo al riguardo questo articolo su bikeitalia, dove si evidenzia come reclamare per questa modifica al regolamento: https://www.bikeitalia.it/2024/02/14/trenitalia-e-obbligo-di-sacca-per-le-bici-pieghevoli-come-fare-reclamo/
55
bici e treni / Re:bici sui treni: regolamento
« Ultimo post by gip il Febbraio 15, 2024, 04:20:07 pm »
Beh! In fondo non cambia un granché se si esclude la sacca sui treni a lunga percorrenza. Forse aumenta di una decina di centimetri l'ingombro ammesso per le pieghevoli su treni locali (io li chiamo ancora così) o mi sbaglio? Per mia esperienza la sacca è un fastidio. Oltre il tempo e la scomodità per infilarvi la bici, è anche ingombrante da portarsi dietro quando non la si usa. La mia esperienza con una sacca Dahon per bici fino a 20" non è infatti esaltante. Forse è il caso di pensare a un copribici leggero, poco elegante ma più pratico e meno ingombrante. Chiederò a mia moglie se me ne fa uno all'uncinetto.
56
multimedia / Re:Bikeitalia parla di bici pieghevoli
« Ultimo post by gip il Febbraio 15, 2024, 10:18:09 am »
L'impressione che ho avuto leggendo quell'articolo è stata quella di un qualcuno che è andato dal dentista a togliersi un dente che doleva. Le pieghevoli sono praticamente ignorate dai siti più noti che parlano di bici. Pur tuttavia esistono e, in qualche modo, resta un dovere prenderle in considerazione una tantum, giusto per dire che ci sono anche loro. Ecco che ogni tanto compaiono questi articoli, zeppi di ovvietà, che in modo veloce e sommario tentano di tappare il buco. E' evidente che ci troviamo di fronte a un testo con contenuti raccattati qua e la sul web e scritto da chi conosce relativamente l'oggetto. Personalmente trovo due mancanze fondamentali. La prima è che manca un accenno al fatto che esistono tanti modelli di bici pieghevoli, anche a costi limitati, e non solo i costosi esempi riportati. Vi è il rischio secondo me che i prezzi citati allontanino più che avvicinare a queste bici. La seconda è il fatto che, se non si è nelle condizioni di dare una informazione esauriente, andrebbe indicato dove poterle attingere (per es. bicipieghevoli.net). Mi trovo quindi perfettamente d'accordo con il commento di Matt-o. Sono anche allineato sul commento all'articolo di Vittorio a cui però faccio un piccolo rimprovero per non aver citato il fatto che esistono fonti ove attingere informazioni più dettagliate.
57
multimedia / Re:Bikeitalia parla di bici pieghevoli
« Ultimo post by Vittorio il Febbraio 14, 2024, 04:16:52 pm »
Risposta generica, prefabbricata e concettualmente sbagliata. Onore all'onestà intellettuale di averlo pubblicato e senza tagli. Se però davvero credono che Helix, Birdy e BYB siano "perfette per l'intermodalità", mi chiedo se abbiano mai fatto intermodalità con una pieghevole.
In mancanza di elementi concreti non mi va di fare ipotesi sui motivi di quelle scelte un po' originali, ma di certo citare Tern per la BYB e non per le Link è parecchio strano.

Vittorio


P.S. e non ho menzionato Strida e Vello...
58
bici e treni / Re:bici sui treni: regolamento
« Ultimo post by Vittorio il Febbraio 14, 2024, 04:05:15 pm »
Grazie per la segnalazione; mi era sfuggito. Però, che p.... :-(

Vittorio
59
multimedia / Re:Bikeitalia parla di bici pieghevoli
« Ultimo post by Matt-o il Febbraio 14, 2024, 02:44:49 pm »
Hanno pubblicato il commento (e ti hanno risposto). Concordo con la tua analisi: già che c'erano potevano fare un elenco più esaustivo, o quantomeno coprire meglio anche la fascia basso prezzo, qui di fatto esclusa. In sintesi, dal mio punto di vista, hanno detto delle ovvietà non fornendo nessuno spunto veramente utile a chi fosse in cerca di un consiglio o un elemento per giudicare. Chi dovesse capitare con questo scopo su quella pagina, troverà più spunti utili nel tuo commento che non nell'articolo.
60
multimedia / Bikeitalia parla di bici pieghevoli
« Ultimo post by Vittorio il Febbraio 14, 2024, 11:53:35 am »
Ero tentato di aggiungere "a sproposito" nel titolo ma mi è sembrato poco carino, anche se non del tutto ingiustificato.
Comunque segnalo questa pagina web
https://www.bikeitalia.it/5-bici-pieghevoli-perfette-per-lintermodalita/comment-page-2/?unapproved=111451&moderation-hash=2f2c02808e38172af05db7c8bc8e0767#comment-111451
e che ognuno si faccia un'idea da sè. Ho anche scritto un lungo commento che però è in attesa di approvazione per essere pubblicato.

Vittorio
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10