Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Dahon Curl  (Letto 52454 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nexus81

  • iniziato
  • *
  • Post: 13
  • Reputazione: +0/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #135 il: Settembre 10, 2021, 11:04:49 am »
Ciao, qualcuno mi sa consigliare quale leve freni da sostituire a quelle originali? Le ultime, infatti, le trovo lunghe e troppo distanziate dalla manopola ( anche se è possibile regolare leggermente l’inclinazione).
Le cerco del tipo a “2 dite” e più vicine alla manopola / manubrio.
Altro consiglio: sapete dove trovare una borsa portapc da 14” da mettere sull’attacco Klickfix? Ho visto una della brooks england, modello scape, ottimo ma è per laptop da 13”.
Grazie

Offline Bikemat

  • iniziato
  • *
  • Post: 15
  • Reputazione: +0/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #136 il: Marzo 23, 2023, 08:11:42 am »
"Comfort-upgrade" per la mia Dahon Curl i8, effettuato lo scorso anno per intraprendere un viaggio di 7 giorni in Salento non disdegnando leggeri (ma spesso lunghi) tratti sterrati .

Per prima cosa ho sostituito la sella originale, buona ma basica, di Selle Royal, con la "Respiro Moderate Man", sempre di Selle Royal ma decisamente più efficace nell'attutire i sobbalzi e (come suggerito dal nome) nel dissipare il calore in eccesso nei punti "critici".





Il reggi-sella originale (tradizionale rigido) è stato invece rimpiazzato dal reggi-sella ammortizzato con elastomeri "Thudbuster G4 ST" di Cane Creek.





All'anteriore l'assorbimento delle vibrazioni è affidato allo sterzo "flessibile", opportunamente adattato, "BAM City" di Baramind, nonché alle ottime manopole ergonomiche "GP1" di Ergon.









Nell'occasione ho infine sostituito il cambio a otto marce revoshift a manopola, sistema che non amo particolarmente, con il cambio a manettini Shimano "Alfine S503" (cosa che mi consente ora di tenere le leve dei freni in una posizione più "normale" rispetto al set-up originale).





Il risultato finale è stato molto positivo, anche oltre le mie aspettative: in particolare sapevo di poter contare su un'ottima resa del reggisella di Cane Creek ma francamente non mi aspettavo così buoni risultati dall'accoppiata BAM city + Ergon GP1 nell'attenuare le fastidiose vibrazioni dovute alle ruotine da 16 ad alta pressione.




Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3313
  • Reputazione: +213/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #137 il: Marzo 24, 2023, 01:23:04 am »
Ciao, racconteresti in dettaglio come è fatto il manubrio Baramind e quali sensazioni restituisce nella guida?

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline Bikemat

  • iniziato
  • *
  • Post: 15
  • Reputazione: +0/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #138 il: Marzo 24, 2023, 06:44:47 am »
Ciao, racconteresti in dettaglio come è fatto il manubrio Baramind e quali sensazioni restituisce nella guida?

Vittorio

Certo Vittorio, ne parlo volentieri.
Il Baramind presenta degli inserti ammortizzanti in materiale composito nella parte superiore del manubrio che lo rendono leggermente flessibile verso il basso (rimane invece rigido verso l'alto). Esiste in 3 tipologie: city, trek, e mtb. Queste variano per larghezza del manubrio e livello di flessibilità. Il modello city da me utilizzato è il più economico (69€) e il meno flessibile, ma anche quello meno largo e quindi più idoneo a essere utilizzato su una bici pieghevole (io comunque l'ho accorciato ulteriormente). La sensazione di guida è molto buona: non fa miracoli ma avverti la differenza, per esempio quando transiti sul pavè. Non potendo montare una forcella ammortizzata o copertoni più generosi sulla mia Dahon Curl (a meno di stravolgimenti estremi) questa si è rivelata la soluzione più immediata (insieme alle manopole Ergon GP1 e ai guanti con gli inserti in gel) per rendere la mia amica pieghevole non solo urban ma anche cicloturistica. In un viaggio di circa 850km (spesso su sterrato) non ho accusato alcun fastidio o intorpidimento alle mani, anche non potendo cambiare mai il tipo di impugnatura sul manubrio. Lo ritengo un risultato molto buono per una bici con ruotine da 16" e gomme belle gonfie.

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3313
  • Reputazione: +213/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #139 il: Marzo 24, 2023, 09:53:58 pm »
Quindi in teoria potresti alzarti sui pedali in salita e tirare sul manubrio senza sentirlo cedere? E la precisione nelle curve non cambia per niente?
Da provare…
L’hai comprato in rete o in un negozio fisico?

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline Bikemat

  • iniziato
  • *
  • Post: 15
  • Reputazione: +0/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #140 il: Marzo 25, 2023, 09:44:42 pm »
Quindi in teoria potresti alzarti sui pedali in salita e tirare sul manubrio senza sentirlo cedere? E la precisione nelle curve non cambia per niente?
Da provare…
L’hai comprato in rete o in un negozio fisico?

Vittorio

Esattamente, in curva si comporta come l' originale. L' ho acquistato online direttamente sul sito di Baramind , ma si trova anche su Amazon.

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3313
  • Reputazione: +213/-0
Re:Dahon Curl
« Risposta #141 il: Marzo 25, 2023, 11:29:50 pm »
ok, grazie mille delle utili informazioni. ci farò un pensiero
Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Tags: cloni