Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Strida MAS e EVO  (Letto 61186 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4928
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #15 il: Marzo 22, 2013, 01:23:53 pm »
queste foto, se pur relative ad un'altra variante con una staffa più lunga, dovrebbero chiarirti il funzionamento degli attacchi





il primo viene stretto attorno al telaio tramite un morsetto in plastica, il secondo tramite una fascetta metallica.
L'unico vincolo che hai è il diametro del tubo, ma sia uno che l'altro offrono una certo margine di adattarsi a vari diametri e per la versione in metallo sono disponibili 2 diverse fascette.


Visto che dici di essere interessato ad un supporto per uno zaino direi che la soluzione più idonea potrebbe essere la seguente



ovviamente non montata sul manubrio come in questo caso. Se non ostacola la pedalata credo potrebbe fare al caso tuo.

Offline SGiallo

  • Strida MAS
  • gran visir
  • *****
  • Post: 523
  • Reputazione: +35/-0
  • 1a regola: non mettetemi fretta
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #16 il: Marzo 22, 2013, 01:56:19 pm »
Io sono di Monza ma attualmente per lavoro sono a Torino.
Io lavoro a Sesto Marelli quindi da Monza non saresti scomodo, quando torni e hai tempo fammi un fischio  :)
Ma il portapacchi della Strida ce l'hai? io la messenger col portatile la fisso li con un ragno da moto, non mi trovo bene solo perchè il ragno tende ad attorcigliarsi e quando mi serve fissare la borsa perdo più tempo a sbrogliare il ragno che non a montare la strida e fissare la borsa!  :-X
Volevo valutare il portapacchi originale in alluminio che ha integrati anche due elastici però dal vivo non l'ho mai visto........

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4928
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #17 il: Marzo 22, 2013, 02:34:04 pm »
guardando meglio l'attacco del sellino della Strida mi sa che le soluzioni che ho proposto sopra non sono praticabili con certezza: l'attacco si dovrebbe riuscire a mettere senza problemi, ma credo che poi ci sarebbero problemi con l'ingombro degli accessori ed il supporto della sella.

Pensavo che fosse già stato preso in considerazione il portapacchi originale e fosse già stato scartato per qualche motivo, ma viste le geometrie della bici penso che sia la soluzione più indicata.

Offline fulminato

  • iniziato
  • *
  • Post: 23
  • Reputazione: +0/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #18 il: Marzo 22, 2013, 03:49:14 pm »
Ciao a tutti

e grazie delle risposte: ho il portapacchi originale della Strida 5.0, però mi è stato detto che non regge più di 10 kg. Il mio pc di solito lo porto in uno zaino che però mi da fistadio quando pedalo con il manubrio standar della Strida 5.0, infatti se non la cambio pensavo di passare a quello più largo.
A questo punto volevo fissare in qualche modo lo zaino al portapacchi ma non ci sta.... quindi Sgiallo dici di usare direttamente una messanger? dai allora quando mi fai provare la mas posso verificare come lo monti tu... tra parentesi anche io ho la mato e anche un ragno. OTTIMO GRAZIE
Ciao
F

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10106
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #19 il: Marzo 22, 2013, 08:13:43 pm »
per un approfondimento

Attacco borse con sistema Klickfix
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=524
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Junker

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #20 il: Luglio 13, 2013, 01:43:37 pm »
Buongiorno a tutti!

Dopo ben 25 anni di sudati risparmi, vorrei spendere parte del bottino nell'acquisto di una Strida EVO.
Tuttavia, poiché non sono un esperto di biciclette pieghevoli, vorrei chiedervi alcuni consigli intorno al velocipede di mio interesse e intorno ad eventuali altre biciclette da prendere in considerazione.

Anzitutto, mi piace la Strida in quanto, piegata, si offre comoda al trasporto: sembra un piccolo trolley facile da spostare e da dirigere. Ciò mi attrae moltissimo! In più, il modello EVO possiede anche un cambio a tre velocità: è abbastanza? Oppure occorrono più velocità?

Ho notato che occorre anche dare un po' di misure personali:
- sono alto 178 cm;
- peso 65 kg.

Io, personalmente, conosco solamente pochi marchi: Strida, Btwin e Brompton. Esistono biciclette più interessanti della Strida EVO? Esistono marchi che offrono più modelli?

Offline DJ

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1646
  • Reputazione: +105/-0
  • Folding bike = better life!!
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #21 il: Luglio 13, 2013, 02:27:45 pm »
Ciao,
La domanda che ti faccio e': per cosa ti servirebbe la bici?in che modo la useresti? Quanto la useresti, per quanti km e  la strada che percorreresti come e' messa?
Perché' occorre scegliere la bici giusta a seconda delle esigenze. Tre marce possono essere tante o poche a seconda di quellonche devi farci.
 Trasporto passivo? Ti occorre sollevarla spesso? La useresti abbinata al treno o alla metro?
Per quanti km al giorno circa? Che seduta preferisci? Comoda o sportiva?
DJ
Dahon MUP8-Brompton M6L- Nanoo Avenue

Offline Junker

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #22 il: Luglio 13, 2013, 02:56:26 pm »


Grazie per aver risposto... non sapevo che esistessero tante variabili!
Con ordine:
1) mi occorrerebbe per raggiungere destinazioni (scuole/sedi di società/ecc...) a partire dalla stazione ferroviaria/della metropolitana della città in cui devo andare;
2) la userei per evitare i mezzi pubblici del trasporto locale urbano e, per comuni adiacenti, anche extraurbano (autobus/tram/ecc...);
3) la userei tutti i giorni della settimana, percorrerei circa 10 km al giorno su percorsi prevalentemente urbani, anche se, spesso, sconnessi;
4) trasporto passivo??? Dovrei sicuramente sollevarla sui treni delle ferrovie, della metropolitana, per superare dislivelli. La userei abbinata sia al treno che alla metro;
5) non saprei proprio quale delle due sedute... forse comoda.
« Ultima modifica: Luglio 13, 2013, 10:26:56 pm by occhio.nero »

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10106
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #23 il: Luglio 13, 2013, 10:26:48 pm »
... non sapevo che esistessero tante variabili!

meno male che ci sono i forum... basta solo avere la pazienza di sfogliarli e farsi catturare dagli argomenti che più ci interessano.  ;)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #24 il: Luglio 13, 2013, 11:38:15 pm »
Ciao e benvenuto Junker.
In assenza dell'utente SGiallo (causa ferie, lo dico alla faccia della privacy ;D), che è cintura nera di stridologia applicata, provo a risponderti io per quel poco che ne so. Non possiedo una Strida, ma mi è sempre piaciuta parecchio, e l'ho provata qualche volta per brevi tratti, sia la LT (monomarcia) che la Mas di SGiallo (a 2 marce).
La prima cosa che posso dirti è che se puoi devi assolutamente cercare di provarla prima di comprarla. È bellissima, ma è anche una bici molto ma molto particolare, con una geometria tutta sua. Di conseguenza quando la si guida ha un "feeling" diverso da tutte le altre, non è paragonabile nemmeno alle altre pieghevoli.
Inoltre uno dei vari pregi delle Strida finora in commercio, cioè quelle monomarcia e a due marce, era l'estrema leggerezza, di contro erano appunto limitate a massimo due marce. Invece la Evo ha 3 marce, ma è ben più pesante. La pesantezza incide poco nel trasporto passivo perché, come già hai notato tu, si trasporta come un trolley, quindi per es. nei lunghi corridori della metro non fai fatica. Ma se invece si tratta di sollevarla per le scale è ovvio che dei kg in più si sentono. Solo tu puoi decidere se 3 marce bastano o no, come ha già detto DJ è una cosa altamente soggettiva e dipende da una serie di variabili. In linea di massimo se devi usarla solo in una città pianeggiante come Milano allora forse anche due marce sono sufficienti, mentre in città piene di saliscendi tipo Napoli anche le 3 marce possono essere poche. Di solito le 3 marce sono un buon compromesso nella maggior parte dei casi, ma devi appunto valutare vari fattori come il luogo in cui la usi, per quanti km DI SEGUITO (più che i km giornalieri), etc.
Secondo me è poco adatta per farci percorsi molto lunghi, mi sembra più un mezzo cittadino molto adatto per farci qualche km e abbinarla in intermodalità con altri mezzi, ma questa è solo la mia idea.
Tirando le somme, se capisco bene devi pedalarci 5 km all'andata e 5 al ritorno, abbinandola a mezzi pubblici, e per un uso del genere secondo me la Evo va bene. Se devi usarla solo in zone pianeggianti potresti considerare anche la Mas, che ha una marcia in meno ma è più leggera.
Infine per rispondere a una tua domanda su altre marche: sì, esistono altre marche di pieghevoli con una maggiore varietà di soluzioni, soprattutto Tern e Dahon, ma una pieghevole deve piacerti anche a pelle. Se la particolare forma e stile della Strida ti hanno colpito, non è detto che altre considerazioni di ordine pratico a favore di altre marche possano farti cambiare idea. Ma comunque se riesci a provare anche delle Tern, Dahon e Brompton è meglio: dalle differenze tra ognuna ti chiarirai le idee. :)
Mario
« Ultima modifica: Luglio 14, 2013, 12:00:18 am by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline DJ

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1646
  • Reputazione: +105/-0
  • Folding bike = better life!!
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #25 il: Luglio 16, 2013, 11:15:52 am »
Convengo con hopton!
In piu', volevo indicarti che se il terreno alle volte risulta sconnesso, devi verificare che ruote hai sulla bici: la evo monta ruote da 18 pollici, e nel caso ti renda conto che con i copertoni di serie traballi troppo e soprattutto senti le buche, puoi sempre montare due copertoni tipo big apple con i quali Sei super ammortizzato.
Chiedo conferma a s.giallo sulla possibilità di montare questi copertoni: ci stanno o prendono contro al parafanghi ecc??
DJ
Dahon MUP8-Brompton M6L- Nanoo Avenue

Offline SGiallo

  • Strida MAS
  • gran visir
  • *****
  • Post: 523
  • Reputazione: +35/-0
  • 1a regola: non mettetemi fretta
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #26 il: Luglio 16, 2013, 02:28:25 pm »
Mario per questa invasione della privacy mi devi una birra :P
i big Apple creano problemi perché sono "cicciotti" e non farebbero aderire i magneti in chiusura, si può comunque fare una piccola modifica mettendo dei distanziali.
Junker di dove sei?

Offline Junker

  • iniziato
  • *
  • Post: 4
  • Reputazione: +0/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #27 il: Luglio 17, 2013, 02:55:21 pm »
Grazie a tutti quanti per le risposte.

Sono di Brescia... città un po' in salita!

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 3297
  • Reputazione: +212/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #28 il: Luglio 17, 2013, 03:05:06 pm »
Sono di Brescia... città un po' in salita!

Hai provato ad andare a vedere dal biciaio in via Tosio angolo San Siro (dietro piazza Arnaldo, in pratica)? Al di là di una certa insistenza a cercare di convincermi che invece della mia Dahon Vitesse avrei fatto meglio a comprare una Tern, mi era sembrato molto competente e abbastanza ben fornito di modelli vari.
Altrimenti prova a sentire gli altri bresciani del forum, anche se mi pare che nessuno sia stridamunito...

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini") - Dahon Espresso D24 ex Boccia

Offline bryanRR

  • iniziato
  • *
  • Post: 18
  • Reputazione: +2/-0
Re:Strida MAS e EVO
« Risposta #29 il: Luglio 18, 2013, 08:08:37 pm »
Ciao !!

provo a scrivere qualcosa.. visto che sono appassionato di strida ed ho avuto sia la mas sia, adesso, la evo 3 anche se per gli stessi motivi della prima (trasferimento sede aziendale ancora più lontano da firenze) dovro' credo vendere anche la seconda ..

diciamo che per descrivere strida e come ci si sta sopra non ci sono parole .. bisogna andare da un rivenditore e farci un giro.. non e' paragonabile, come diceva qualcuno qualche post piu' su, a nessuna bici ne' pieghevole ne' normale.. ha una reattività nel rispondere ai comandi veramente incredibile... non si puo' pedalare senza tenere le mani sul manubrio (chi ci riesce e' miiittttiiiccoo :P )

la mas e' la versione sportiva della strida.. mentre la evo e' piu' citybike (ha anche le ruote da 18)
senza scendere a livello tecnico (non ne sono nemmeno capace) posso dire che per un uso piu' generico la evo e' perfetta .. le salite in cui avevo difficoltà con la mas ora le affronto meglio (con la strida non ci si puo' alzare sui pedali .. quindi o ci si fa o si scende e si va a piedi) con la marcia centrale si passeggia benissimo senza faticare e con il rapporto piu' duro (che credo sia uguale a quello della mas) si viaggia decisamente veloci - tenendo conto che di strida stiamo parlando - anche in discesa.

quindi riassumendo la strida e' un ottimo mezzo di trasporto, con una linea cosi' tanto particolare che ogni volta che si usa ci si sente decisamente molto molto osservati !
LT, MAS o EVO... dipende dai percorsi, dalle esigenze e dalla disponibilità economica.. come credo per una qualunque bici..

tra i plus di strida ci sono i freni a disco (e giuro sono micidiali), la cinghia al posto della catena che non sporca i pantaloni (anche se a volte in salita puo' slittare), il meccanisimo di piega che e' veramente roba da 5 secondi e il trasporto passivo che non ha pari.. e per me che NON sono un peso piuma (ho avuto problemi di sella che scende con annesso rischio di caduta esemplare con brompton, tern e born2ride) .. il sellino che non si regola ma e' fisso e' veramente il massimo della felicità !!

parlando della evo che ho sottomano ora posso dire che come contro abbiamo che le dimensioni da chiusa non sono cosi' trascurabili (con le ruote da 18 e' come avere un figliolo di 10 anni accanto!!) - probabilmente sull'autobus all'ora di punta fa piu' comodo avere una brompton - e anche il peso di 13 kg non e' trascurabilissimo:
ma anche qui .. se si devono salire e/o scendere mille scalini o cambiare 20 mezzi pubblici a tratta puo' rappresentare un problema .. se invece si fa bici treno bici 4 sollevamenti di 13 kg al giorno si possono sempre fare!
la mas ha pneumatici ignorantissimi ad alta pressione che e' dura gonfiare in emergenza con una pompetta.. la evo ha pneumatici normali quindi molto piu' easy.. entrambe non hanno ammortizzazione .. e quindi una sella con le molle puo' essere una buona idea.

se avete qualche domanda sono qua .. se poi dovro' metterla in vendita (oltre che mandare pm a quelli che mi sembrano interessati) mettero' l'annuncio sul mercatino !


bryan

Tags: