Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Brompton o non Brompton, questo è il problema (confronto con altre pieghevoli)  (Letto 131470 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Post: 936
  • Reputazione: +98/-0
  • RUN!RUN!RUN!
    • 90RPM
Mancio,
in questa vecchia discussione (http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=3107.msg36383#msg36383) dove ti consiglio di leggere i miei interventi, riporto la storia di 2 amici che hanno abbandonato Tern perchè nessun rivenditore italiano è riuscito a procurare loro 2 ricambi.
Entrambi ora guidano delle Brompton per una semplice ragione: l'assistenza post-vendita e la disponibilità capillare di ricambi.
Questo sopra per quanto riguarda Tern.

Invece per Dahon, ti fidi di un'azienda che ha un sito perennemente in stato di bozza da anni? http://www.it.dahon.com/mainnav/home.html
Questo dimostra quanto valga per Dahon il mercato italiano e l'immagine che accettano e vogliono mostrare ai nostri occhi: zero.

Offline kaligola

  • gran visir
  • *****
  • Post: 501
  • Reputazione: +32/-0
  • Non sono confuso, sono solo mischiato bene.R.Frost
sinceramente per tern sono d'accordo, sono esteticamente molto stilose ma leggo spesso della loro fragilità dovuta alla necessità di brevettare  soluzioni per distaccarsi da dahon, di dahon invece siamo pure noi che offriamo terreno meno fertile e come qualita' non sono male, detto questo la brompton e' inglese, e per questo ben capillare in europa. non dimentichiamo che anche aziende italiane che commercializzano pieghevoli hanno le loro pecche in assistenza...

solo possederne una o provarla per una settimana ti portà dire se la brompton fa per te o meno. lo stesso dicasi per altri brand.
« Ultima modifica: Marzo 24, 2014, 09:12:11 pm by kaligola »
"non sono confuso, sono solo mischiato bene"  " la miglior via di fuga è sempre attraverso " R. Lee Frost

Offline marzio75

  • assistente
  • ***
  • Post: 122
  • Reputazione: +10/-0
.....e allora.... Avevo scritto un post pieno di poesia e frasi dolci su amicizia, valori ecc ecc... Poi... Stavo per spedirlo e mi avete spostato la discussione.... Vergogna....ora l'attimo di poesia e' passato....il mio post e' sparito, quindi lo riassumerò così:
Anno zero: no bici
Anno uno: tern link d8
Anno uno e un pochino: elettrificazione tern
Anno due: brompton
Perché due bici? Perché certe cose non hanno prezzo, ed il poter scegliere e' impagabile, ho la macchina piena e voglio un mezzo piccolo e trasportabile: B.
Voglio trainare il cane, fare casa-lavoro (30km) in bici o andare a più ampio raggio: tern col motorello.
Una non è meglio dell'altra, sono solo splendidamente belle nella loro diversità..
Per Sgiallo, se non fosse che temo il divorzio la terza sarebbe la tua...
Soffri e sii grande....

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%RD black
  • gran visir
  • *****
  • Post: 934
  • Reputazione: +92/-0
Io ne sto valutando un acquisto anche se non è una bici che mi faccia impazzire. La sua peculiarità che mi piace è quella di rimanere in poco volume una volta piegata (cosa valida per me che sono a Roma).
Da piegata è molto bello come oggetto perché ti immagini come possa diventare bici un mattone come quello, da spiegata la trovo sgraziata, non una c.d. "bella bici".

anche per altri parametri non l'ho trovata ottima. Nel trasporto passivo, ad esempio, per me è scomoda, va bene solo se la porti su superfici lisce, è improbabile che te la puoi trascinare per una strada dissestata di Roma per fare dei metri.
Le ruote da 16' non le trovo comode per i sanpietrini romani, comunque ho trovato migliori le ruote della mia Tilt.

Alcune cose della bici sono buone forse anche ottime, ma altre non le trovo ottimali. Quindi per me è una  scelta dettata da alcune ragioni di praticità ma non in base al fatto che la Brompton sia necessariamente, la "migliore"...
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Post: 936
  • Reputazione: +98/-0
  • RUN!RUN!RUN!
    • 90RPM
..... non dimentichiamo che anche aziende italiane che commercializzano pieghevoli hanno le loro pecche in assistenza...

Certo e sai perchè?
Perchè per le aziende italiane le bici pieghevoli non sono altro che giocattoli.
Le hanno a catalogo perchè la "moda" del momento le richiede, ma sono per lo più modelli standard acquistati a stock in oriente. Applicano il nome del produttore italiano e poi via alla vendita.
Se guardi i cataloghi online di alcuni noti (notissimi) biciclai italiani, leggi ogni singolo dettaglio tecnico per ogni bici proposta, ma quando vedi le pieghevoli ci sono 3 dati in croce.
Prova anche a fare qualche richiesta più dettagliata per email, non sapranno nemmeno risponderti.

Offline kaligola

  • gran visir
  • *****
  • Post: 501
  • Reputazione: +32/-0
  • Non sono confuso, sono solo mischiato bene.R.Frost
ergo: non sparate sul pianista :D

cosi facendo si peggiorano le cose. meglio contribuire....
"non sono confuso, sono solo mischiato bene"  " la miglior via di fuga è sempre attraverso " R. Lee Frost

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
@veeg: il mio biciclaio di fiducia, il giorno in cui gli chiesi info e prezzi su cerchi ed altri componenti tern per un pesante upgrade della mia, alzò il telefono e seppero dirgli subito tutto compresa la disponibilità, per carità, non avendoli poi confermati, non ho idea di che tempi avessi poi dovuto attendere, quindi forse la mia esperienza non fa troppo testo… :(

@marzio: due bici so già come andrebbe a finire, mi è già capitato con la fotocamera ed altri oggetti che hanno popolato la mia dimora, alla fine una sostituisce l'altra, l'unica possibilità sarebbe tenerla per mia moglie, che però al momento (40 anni) ha una discreta allergia alle due ruote, oddio, anche alle 4 pensandoci meglio :(
i miei 9/18 km giornalieri non varieranno molto presto, visto che durante i we difficilmente utilizzo la bici con i due bambini (uno ha iniziato a pedalare da pochissimo, l'altro ha 2 anni ed ha appena cominciato con una senza pedali, il mio sogno di pedalare con loro in giro è ancora prematuro purtroppo), quindi 2 bici per differenziare l'utilizzo non mi servirebbero…

@carlo: anche per me la b. rimane il massimo della compattezza la peculiarità che maggiormente mi attrae, con la mia tern faccio sempre un po' di fatica (mentale più che fisica) ad entrare nei locali, anche se ad oggi, nessuno mi ha detto nulla di grave, ma sono proprio io ad aver provato anche poco per questa mia chiusura :(
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Post: 936
  • Reputazione: +98/-0
  • RUN!RUN!RUN!
    • 90RPM
Eh mancio non so che dirti...
io ai tempi mi ci ero buttato nell'impresa per aiutare questi amici e conservo ancora le email di noti rivenditori (forse i più grandi) nazionali dove ci dicono che era impossibile reperire i ricambi da noi cercati. Fosse anche con attesa di mesi e mesi. E i ricambi erano semplicemente componenti standard.
Se le cose sono recentemente cambiate, tanto meglio  :)

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
@veeg, come scritto, purtroppo non ho avuto modo di testare con mano alla fine, adesso poi, non sapendo ancora cosa fare nel mio futuro di pieghevolista, dubito che ci proverò nell'immediato, di sicuro se l'atteggiamento non cambia, è facile comprendere uno dei motivi se la scelta ricade sulle b…
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline Aviator

  • assistente
  • ***
  • Post: 237
  • Reputazione: +39/-0
Beh per rispondere a mancio questa è la mia esperienza personale: con lo scopo di brevi spostamenti intermodali aereo ultraleggero-bici per due persone io ho iniziato con una Graziella di quindicesima mano, poi una Hoptown, e adesso due Brompton. Penso che sia il miglior compromesso tra dimensioni e prestazioni, magari ci sono bici che da chiuse sono più piccole, ma poi non puoi fare tanti km o darci dentro con la velocità, altre che hanno prestazioni di tutto rispetto ma sono troppo grandi da chiuse, la Brompton invece racchiude al meglio queste due categorie. Parlo da neofita perchè le ho soltanto da un mesetto e ci ho fatto poche uscite, ma la differenza è abissale perchè è l'unica che mi permette di metterne due nel bagagliaio comodamente insieme al resto delle cose: borsone da 150 litri, tenda grossa Quechua e due borse. Altre bici con ruote da 20" ci sarebbero state ma insieme a tutto il resto no. Così sono passato da raggi d'azione di pochi km ad andatura ridotta (ricordo il torello da trasportare sul portapacchi) a distanze molto maggiori e andature molto veloci, ognuno con la propria bici.

OM2C

Offline intremodale

  • apprendista
  • **
  • Post: 93
  • Reputazione: +8/-0
Spezzo una lancia a favore di TERN. A me hanno sostituito il piantone del manubrio in due giorni. Ad n mio amico che aveva la C7 hanno procurato la molla di ritorno del dente del piantone in 3 giorni.

Cred che la storia di SIM 1 sia dettata dal fatto che aveva acquistato la bici all'estero e voleva un pezzo in garanzia in Italia.

La Storia Di VEEG invece non la conosco. Quali rivenditori hai contattato? a Milano mi sembrano molto veloci e seri.

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4126
  • Reputazione: +157/-0
Cred che la storia di SIM 1 sia dettata dal fatto che aveva acquistato la bici all'estero e voleva un pezzo in garanzia in Italia.
In realtà Sim1 ha specificato più volte che era dispostissimo a pagare per quel pezzo, non pretendeva la sostituzione in garanzia. Senza contare che quando l'ha comprata lui le Tern non erano ancora in vendita in Italia, quindi lui per averla è stato costretto ad acquistarla all'estero.
Mario
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Triperott Von Oil

  • iniziato
  • *
  • Post: 15
  • Reputazione: +2/-0
  • Do androids dream of electric sheep?
Allora,
Finalmente posso dare un contributo a questa discussione essendo diventato da poco possessore di una Brompton S2L.
Fino ad ora ho potuto provare le seguenti pieghevoli che sonno passate per la mia dimora.

1 - A-bike - Leggerissima e ultracompatta una volta piegata ma bisogna essere funamboli per portarla ed oltretutto le ruotine da 8" non sono il massimo per le strade ed i marciapiedi di Roma, inoltre presenta un limite di portata che i miei 80kg sfioravano di poco e che nei sobbalzi producevano sinistri scricchiolii che mi hanno convinto a darla via ad un collega più smilzo.

2 - Hoptown 20" 7 marce - E' la pieghevole che mi ha dato più soddisfazione di tutte, una bici completa che non fa rimpiangere le ruote da 26 ed i rapporti di una MTB. Di contro però ingombrante nel trasporto intermodale e scomoda nel trasporto (non ostante le ruotine tipo trolley sul portapacchi).

3 - Strida 2.0 - Non ho ancora avuto il piacere di portarla in strada perché giace in cantina da restaurare ma dai pochi metri che ho effettuato con questa pieghevole ho notato una certa difficoltà a percorrere lievi salite in quanto la cinghia tende a slittare (no so se è un fenomeno legato allo stato di conservazione della bici o sempre alla mia stazza). La piegatura è semplicissima ma una volta chiusa rimane piuttosto ingombrante in lunghezza (Il meccanismo telescopico della A-Bike ne consente una riduzione maggiore in lunghezza).

4 - L'ultima arrivata, la Brommie - Devo dire che una volta presa ed osservata da vicino mi sono chiesto: "Ma dove sono questi mille euro di materiali?". La risposta è: "Non ci sono".
Acquistando una brompton si acquista un "concept" uno status di "possessore di brompton", un po come avere l'ultimo iPhone.
In realtà a parte l'ingombro, il peso e la linea old-style non ho trovato ancora questi grandi vantaggi di cui ho sempre sentito favoleggiare coloro che  mi hanno spinto ad acquistarne una.
La bici è veloce ma sulle strade disastrate di roma sento la mancanza delle gomme cicciotte della HT ed anche i traballamenti dovuti al fondo dissestato sono molto più accentuati sulla Brommie rispetto che sulla HT. Il meccanismo di piega/spiega è più laborioso rispetto ad una HT.
Insomma per ora non ho ancora trovato una giustificazione del piccolo capitale sborsato per venirne in possesso...ma sono solo quattro giorni che la possiedo chissà  :)
« Ultima modifica: Marzo 31, 2014, 03:54:01 pm by Triperott Von Oil »

Offline kaligola

  • gran visir
  • *****
  • Post: 501
  • Reputazione: +32/-0
  • Non sono confuso, sono solo mischiato bene.R.Frost
la brompton sullo sconnesso non è il massimo considerate pure le ruotine gonfiate per necessità a pressioni da record. forse l'ammo dietro duro ti aiuterebbe un po , non dirmi pero che per una 16 non ha una pedalata come le sorelle maggiori, sei solo rimasto sorpreso per le aspettative maturate leggendo, ne apprezzerai la piega e come essa rimanga piegata trasportandola dopo un po di utilizzo. per il resto non sono 1000 euro di materiale ma comprendono la capillarità dei ricambi e la durata della bici. usala un po se poi non ti trovi piu in la rivendendola recupererai buona parte del capitale.
"non sono confuso, sono solo mischiato bene"  " la miglior via di fuga è sempre attraverso " R. Lee Frost

Offline carlo

  • BTwin Tilt 5 Nexus 8v Brompton H6-12%RD black
  • gran visir
  • *****
  • Post: 934
  • Reputazione: +92/-0
la Brommie - Devo dire che una volta presa ed osservata da vicino mi sono chiesto: "Ma dove sono questi mille euro di materiali?". La risposta è: "Non ci sono".
Acquistando una brompton si acquista un "concept" uno status di "possessore di brompton", un po come avere l'ultimo iPhone.
In realtà a parte l'ingombro, il peso e la linea old-style non ho trovato ancora questi grandi vantaggi di cui ho sempre sentito favoleggiare coloro che  mi hanno spinto ad acquistarne una.
La bici è veloce ma sulle strade disastrate di roma sento la mancanza delle gomme cicciotte della HT ed anche i traballamenti dovuti al fondo dissestato sono molto più accentuati sulla Brommie rispetto che sulla HT. Il meccanismo di piega/spiega è più laborioso rispetto ad una HT.
Insomma per ora non ho ancora trovato una giustificazione del piccolo capitale sborsato per venirne in possesso...ma sono solo quattro giorni che la possiedo chissà  :)

In parte hai ragione, ma la Brompton monta componentistica di livello alto, che spesso non si vede.

Il movimento centrale, ad esempio, è importantissimo in una bici ma tanti non ci fanno caso. Sulla mia Tilt l'ho dovuto cambiare perché era in plastica, come sto cambiando una serie di componenti perché non hanno retto l'usura alla quale ho sottoposto il mezzo, per dirti...

Le ruote della B sono deboli per le strade dissestate delle nostre città, abitando a Roma ne so qualcosa  >:(. Sicuramente una bici da 20' con ruote grandi è più comoda delle 16'x1.35' della B.

Io penso che la B., proprio per il suo costo, debba essere ponderata e valutata adeguatamente prima di essere acquistata. Altrimenti si rischia di aver investito una importante somma di denaro senza averne un sostanziale ritorno.

Ciao  :D
La teoria della relatività? Mi è venuta in mente andando in bicicletta...
Albert Einstein

Tags: costo