Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)  (Letto 11282 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline HelioeLori

  • iniziato
  • *
  • Post: 20
  • Reputazione: +4/-0
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #15 il: Settembre 12, 2016, 01:45:30 pm »
Ragazzi, problema risolto!!!!!!!!!!!!!! YWWWWHHHHOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!

Nella pratica, ho trovato qui vicino a casa, un'officina di carpenteria meccanica e, parlando con il titolare, lui mi ha chiesto se potevo fargli un disegno preciso in scala 1:1 della chiave di cui avevo bisogno.
Allora, "ci siamo messi" (intendesi: Mia moglie!!!) al computer e abbiamo disegnato in scala la chiave immaginata, come richiesto (è necessario un programmino di disegno nel PC).
Lunedì scorso, ho portato il disegno nell'officina e Michele, il titolare, mi hanno detto di ripassare il venerdì.
Venerdì pomeriggio (09 09 2016), passo nell'officina e... SORPRESA!!!!!!!!  La mia chiave tanto cercata e sognata, era pronta!!!!
Corro a casa e subito vado "in prova"!
- Wawww!!!! È semplicemente: PERFETTA!
Nel giro di una decina di minuti, ho risolto il problema che ha "colpito" la mia nuova Strida.
Allentando la ghiera in alluminio e senza lasciare NESSUN SEGNO, subito la cinghia si è mollata e, quando ho percepito, il foro era apparso e quasi che lo perdevo dalla parte opposta, questo si era girato da solo!
Così, ho cercato di capire il funzionamento per riuscire a mettere tutto al suo posto, ovvero, la vite mancante, il cavalletto e registrare la tensione della cinghia, tutto quanto in un solo "colpo".
Ecco, fatto in pochi minuti e tutto è a posto!
Subito ho provato la bici e l'unica cosa che ho percepito è un ticchettio nella pedalata, indipendentemente da quale rapporto usato.
Però, poco fa, ho visto che qualcuno ha postato nel forum la domanda che volevo fare io rispetto a questo ticchettio e ringrazio per la domanda e la risposta, ovvero, qualcuno ha fatto la mia domanda e ho ottenuto la risposta che avevo bisogno!
Grazie ancora!

In annesso, alcune foto della nuova chiave e la risoluzione del problema:

- Ecco la nuova ferramenta per la ghiera del movimento centrale della STRIDA EVO 3


- Per non graffiare la ghiera, la ho isolata con un nastro adesivo nero.


- Come non possiedo un dinamometro, ho segnato con un adesivo bianco un punto della ghiera in relazione al corpo del cambio
per mantenere la stessa pressione di chiusura.


- E la nuova chiave entra in azione in modo perfetto!


- Fate attenzione che il cerchio interno della chiave, non fa contatto con la ghiera, dunque, non graffiandola e i denti
si incastrano perfettamente in ogni cavità della ghiera.


- Allentando la ghiera, la parte interna si gira per conseguenza e il foro riappare!


- Per evitare che il foro si nasconda nuovamente nella parte interna del telaio, inserire subito la vite, almeno fino a capire
come regolare la tensione della cinghia e la posizione del movimento centrale, dopo, installare il cavalletto.


- Da notare che, il cavalletto specifico è per la Strida senza cambio, quindi, le misure non sono ideali per la EVO 3: la base del cavalletto appoggiata sul telaio resta con una fessura e la vite è troppo lunga. Ho dovuto mettere una rondella fra la base di alluminio e il telaio della bici e addizionare altre 2 rondelle nella parte esterna, vicino alla testa della vite per compensare il fine corsa della vite all'interno del movimento centrale.


- Il cavalletto installato!


- ... E la bici è pronta per partire!


Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 2948
  • Reputazione: +199/-0
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #16 il: Settembre 12, 2016, 02:25:35 pm »
Evviva! Immagino che adesso avrai la tentazione di prendere la tua nuova chiave e andare a mostrarla... diciamo così, "da vicino" al primo "rivenditore autorizzato", e poi magari anche a StridaRoma...  ;)
Sii superiore e goditi il tuo successo; poi magari, se ti va, potresti comunicare al forum quanto l'hai pagata e - ciliegina sulla torta - condividere il disegno, caso mai qualcuno altro si trovasse nella tua stessa situazione?

intanto buone pedalate!

Vittorio
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline bitzo

  • assistente
  • ***
  • Post: 179
  • Reputazione: +43/-0
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #17 il: Settembre 12, 2016, 03:56:57 pm »

- Da notare che, il cavalletto specifico è per la Strida senza cambio, quindi, le misure non sono ideali per la EVO 3: la base del cavalletto appoggiata sul telaio resta con una fessura e la vite è troppo lunga. Ho dovuto mettere una rondella fra la base di alluminio e il telaio della bici e addizionare altre 2 rondelle nella parte esterna, vicino alla testa della vite per compensare il fine corsa della vite all'interno del movimento centrale.

Gran furbata farsi fare le chiave! Probabilmente hai anche speso meno che comprarla originale (semmai esistesse in aftermarket).
La soluzione degli spessori funziona ma per il futuro magari cerca una vite di misura adatta magari inox.

Offline TicioTIX

  • maestro
  • ****
  • Post: 444
  • Reputazione: +45/-0
  • Proud Owner of ?3L "BiciKleine II" (Handlebar: ?)
    • Ass.ne "i Pedalalenta" - Castel Maggiore (BO)
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #18 il: Settembre 12, 2016, 05:02:51 pm »
OMISSIS
La soluzione degli spessori funziona ma per il futuro magari cerca una vite di misura adatta magari inox.

Ciao, Bitzo.
Ottima idea le viti Inox, solo attenzione ad una cosa (ci sono passato pure io): non sono particolarmente robuste, soprattutto quelle a testa bombata o a calotta e si spanano abbastanza in fretta se non usi inserti, brugole o Torx di ottima qualità e facendo bene attenzione che la testa dell'attrezzo sia calzata bene e fino in fondo (puliscile bene prima, se ad esempio, ci devi lavorare dopo che sono state usate e possono contenere, all'interno della testa, fango o altro sporco).
Morale: per le viti che si tirano il giusto, vanno benissimo Inox, così come le viti a testa esagonale (da chiave inglese) o le classiche brugole cilindriche (tipo le viti delle pipe manubrio), ma per le viti che vanno serrate per bene, o che può capitare di dover smontare più volte (le viti delle pinze dei freni a disco, che devi stringere ed allentare per regolazioni), cercane di acciaio alta resistenza e, semmai, al primo accenno di ruggine le cambi. Meglio un € di viti nuove che doverle trapanare perché ti sei giocato le sedi a causa del materiale troppo dolce.
CiaoCiao
TT:
"Avrebbe potuto pure permettersi un aeroplano o uno yacht, a lei però bastava una bicicletta pieghevole." Sasha Arango - La verità e altre bugie

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4126
  • Reputazione: +157/-0
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #19 il: Settembre 12, 2016, 07:16:56 pm »
Complimenti per la buona riuscita e per la creatività nel trovare una soluzione. ;)
Comunque è un tipo di regolazione che dovrebbe essere di routine per qualsiasi rivenditore Strida, il quale dovrebbe possedere la chiave giusta e non sbrecciare le bici dei clienti. È piuttosto inquietante che ci siano rivenditori così maldestri...  :-\ La prima volta che sono passato dal mio rivenditore, un po' di tempo dopo l'acquisto, lui come prima cosa mi ha fatto proprio quella regolazione, che credo vada fatta sempre un po' dopo l'acquisto, in modo che la cinghia si assesti nella giusta tensione.
« Ultima modifica: Settembre 12, 2016, 07:21:18 pm by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4885
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #20 il: Settembre 12, 2016, 09:32:27 pm »
Premesso che un rivenditore non dovrebbe fare danni sui mezzi dei clienti e che non è mia intenzione alleggerirne le responsabilità, però IMHO se la Evo necessita di attrezzi specifici diversi dagli standard più diffusi, Strida dovrebbe almeno informare chi si occupa della manutenzione.

Se anche in Canada si sono arrangiati con uno strumento palesemente artigianale (arrivando pure a venderlo) probabilmente non è così semplice da trovare, almeno tra le forniture per ciclismo.
Se si trattasse di un punto vendita & riparazione monomarca sarebbe inconcepibile non averlo, ma per un normale venditore non lo vedo come una colpa così grave, specie se non informato del problema. La colpa stà più che altro nell'averci provato senza le dovute cautele
Ribadisco, non voglio scusare nessuno, si tratta solo di un pensiero che mi è passato per la testa dal momento che conosco abbastanza bene la realtà delle officine di bici.

Anche qui a Torino dove ha preso la bici Hopton, viene usata la chiave a gancio da 95 mm perché non hanno "quella giusta" ma non mi sorprendo di quanto successo ad HelioeLori, vista la diversità dello strumento corretto.
In una situazione di questo tipo io informerei il cliente del rischio, chiedendo se è disposto a correrlo per risolvere il problema velocemente, oppure se preferisce la via lunga di  contattare il fornitore per avere la chiave o altra soluzione.
 

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4126
  • Reputazione: +157/-0
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #21 il: Settembre 13, 2016, 07:55:30 am »
Giuste considerazioni quelle di Sbrindola, e anch'io pur non sapendo di quale chiave disponesse il rivenditore di Torino (non ero presente quando ha fatto l'intervento di ritensionamento della cinghia) avevo il sospetto che potesse non essere quella "ufficiale", perché avevo letto al riguardo su stridaforum.com, dove viene evidenziato che non è facilmente reperibile, e infatti danno consigli per arrangiarsi diversamente. Quindi è indubbio che dovrebbe in primo luogo essere la Strida e i suoi importatori nei vari paesi (quindi in Italia Strida Roma) a preoccuparsi di fornire le giuste informazioni ai rivenditori (e magari anche gli attrezzi essenziali, laddove non sono reperibili sul mercato). Nel caso specifico ho l'impressione però che si sia aggiunta da parte del rivenditore un po' di superficialità che ha portato a una sottovalutazione (sicuramente in buona fede) del problema. Come diceva quello, se le cose non le sai, salle... Sono cose che magari si eviterebbero con una migliore trasmissione di informazioni tra casa madre, importatore e rivenditori. Si potrebbe magari provare a coinvolgere Strida Roma chiedendo cosa ne pensa, proverò a scrivergli.
Mario
« Ultima modifica: Settembre 13, 2016, 08:21:28 am by Hopton »
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline Fabio B

  • iniziato
  • *
  • Post: 2
  • Reputazione: +0/-0
Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #22 il: Settembre 17, 2016, 09:47:26 pm »
Grazie per la guida... Come si comprende se la cinghia è  alla giusta tensione?

Saluti

Offline Hopton

  • gran visir
  • *****
  • Post: 4126
  • Reputazione: +157/-0
Re:Movimento centrale Strida Evo 3 (manutenzione)
« Risposta #23 il: Settembre 18, 2016, 05:11:09 pm »
Quando ho portato la mia in negozio, mi ha detto che andava regolata la tensione dopo averla banalmente "saggiata" muovendo la cinghia con un dito. Ma ovviamente stiamo parlando di una persona che ha venduto decine di Strida ed è molto pratica, io non ne avevo proprio idea, non avendo termini di paragone.
Mario
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Tags: cambio