Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: bici sui treni: regolamento  (Letto 81120 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline BikeTheWorld

  • Foratura user
  • iniziato
  • *
  • Post: 27
  • Reputazione: +2/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #90 il: Settembre 02, 2013, 09:55:52 pm »
Scusate, domanda oziosa...per chi vive in Lombardia: che policy hanno Quelli di Trenord!
B'fold3. Waiting to nick some dude's Brommie.

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #91 il: Settembre 02, 2013, 11:52:06 pm »
Per Trenord vale quanto detto per Trenitalia: la bici piegata con dimensioni massime 110x80x40, SENZA obbligo di coprirla con sacca, è considerata alla stregua di un bagaglio, e quindi può essere messa ovunque purché non causi intralcio. Ho avuto modo di parlarne un paio di volte con dei controllori di Trenord che mi hanno confermato tutto questo, e che (ovviamente aggiungerei) erano a conoscenza del regolamento.
Mario
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline BikeTheWorld

  • Foratura user
  • iniziato
  • *
  • Post: 27
  • Reputazione: +2/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #92 il: Settembre 03, 2013, 07:43:46 am »
Perfetto, grazie.
B'fold3. Waiting to nick some dude's Brommie.

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #93 il: Settembre 26, 2013, 08:33:07 am »
Fantastico, ieri la mia prima esperienza negativa sul treno con un capotreno decisamente poco cortese, questo il testo del mio reclamo ufficiale sul sito trenitalia.com

"Treno 10024 Torino - Bardonecchia delle 19,16. Mi è stato negato l'accesso al treno con la mia bici pieghevole in una normale carrozza, il capotreno ha insistito per farmi salire esclusivamente alla fine del treno sulla carrozza adibita, ma da vs regolamento, questo non è contemplato. Quando gli ho gentilmente fatto notare la cosa, mi ha risposto che lui il regolamento lo conosce ma io non potevo salire a meno di non fare come diceva lui. Esistono delle regole e tutti le dobbiamo rispettare, anche lui! Gli ho chiesto un incontro sul treno ma ovviamente non si è fatto vivo, avevo il regolamento da fargli leggere, cosa che farò alla prima occasione semmai dovessi riincontrarlo."

Stasera cercherò di prendere lo stesso treno nella speranza di incontrarlo di nuovo, e mi stamperò il regolamento cartaceo, anche se avevo già tutto sull'iphone... Sono abbastanza schifato, soprattutto dell'arroganza con cui mi ha trattato...
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline riccardo gavioso

  • apprendista
  • **
  • Post: 73
  • Reputazione: +2/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #94 il: Settembre 26, 2013, 08:37:01 am »
Sarà stato invidioso... per il treno pieghevole la vedo dura!    :)
kawasaki folding bike 20'' acciaio

Offline sergiozh

  • maestro
  • ****
  • Post: 421
  • Reputazione: +18/-1
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #95 il: Settembre 26, 2013, 10:40:10 am »
ce l'hai il nome e cognome del capotreno per poter fare un reclamo efficace su di lui ?

Offline giorgio

  • gran visir
  • *****
  • Post: 525
  • Reputazione: +21/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #96 il: Settembre 26, 2013, 11:23:53 am »
è sufficiente che tua prenda la matricola che hanno sul talloncino di riconoscimento. E con questo fai il reclamo.
Non può costringerti alla carrozza adibita, semmai può solo costringerti a mettere la pieghevole nell'apposito vano bagagli. Di solito nei regionali in cappelliera
Brompton H3L Racing Green - B17 special - plump leather grips - bikefun chain tensioner - 35° BIC 2013 - 69° BIC 2014

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Post: 936
  • Reputazione: +98/-0
  • RUN!RUN!RUN!
    • 90RPM
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #97 il: Settembre 26, 2013, 11:58:32 am »
Un reclamo formulato in questo modo, statene pur certi, non avrà nessuna conseguenza.
In questi casi conviene porre una domanda diretta per ottenere una risposta efficace.
La domanda da porre in forma scritta e tracciata (email/form contatto) potrebbe essere: "salgo sul treno con una bici pieghevole piegata e rispondente alla normativa sulle misure ammesse per questi oggetti. Un controllore può obbligarmi a cambiare vagone? Se sì, in quali specifici casi?"

La risposta sarà univoca e priva di fraintendimenti.
Quindi stampi questa email e se dovesse succedere nuovamente la tiri fuori e la mostri al controllore.


Tutto il resto non è dimostrabile ed è sempre una tua "interpretazione". Se anche dovessi specificare nome e cognome del controllore e questi venisse interpellato in merito, potrebbe sostenere che avevi la bici aperta e intralciavi le porte e creavi un potenziale problema per la sicurezza.
Ergo... non serve a nulla  :)

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #98 il: Settembre 26, 2013, 12:50:50 pm »
purtroppo alla mia richiesta se poteva darmi i suoi "dati" riferendomi al talloncino che aveva attaccato alla divisa, mi ha indicato la carrozza dove salire, ed essendo io in testa al treno, ha solamente alzato il braccio… ed io "allora la aspetto là" ma naturalmente non si è visto, anzi, ad ogni stazione intermedia io scendevo dalla carrozza per vedere dove stava e lui era sempre più lontano…
comunque la bici era piegata ed ero ancora sulla banchina quando ci siamo incontrati…

mi rimane solo l'amarezza di non essere salito ugualmente sul treno dove volevo per avercelo a fianco così da fargli leggere il regolamento sul telefono, d'altronde cosa mi avrebbe potuto fare per impedirmi di salire?

se dovesse servire, ho preparato questi documenti che tutti ci possiamo stampare…




stasera vi aggiornerò in caso di nuovo incontro… :-X
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline sergiozh

  • maestro
  • ****
  • Post: 421
  • Reputazione: +18/-1
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #99 il: Settembre 26, 2013, 01:11:01 pm »
forse se gli disubbidisci ti multa e poi tu devi reclamare per la multa. è solo una mia supposizione però.

e se uno si rifiuta di pagare la multa che succede ? mica può portarti dai carabinieri se lui deve stare sul treno a lavorare.....

Offline emy_aeon

  • iniziato
  • *
  • Post: 29
  • Reputazione: +8/-0
  • I want the frim fram sauce!
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #100 il: Ottobre 02, 2013, 01:13:15 pm »
Eccomi ritornata su questo topic...dopo la mia "disavventura" col controllore datata 2/09 (durante la quale venni "minacciata" di multa da parte del controllore anche se ero nel vano bici con bici piegata al seguito) ho inviato un reclamo a trenitalia chiedendo una volta per tutte di "chiarire" la situazione, non tanto della questione "sacca" (ormai tutti sappiamo che non è più obbligatoria) ma sul DOVE mettere la bici senza incorrere in sanzioni, sui treni regionali dove manca "l'apposito vano bici"...
Nel reclamo in sintesi chiesi: posso salire nel vagone passeggeri, senza intralciare i passaggi, con la mia fantastica pieghevole chiusa? se il treno non ha vano bici (come il 70% dei treni sulla mia linea) dove diavolo mi devo mettere?

Questa è stata la loro risposta, l'ho riletta un paio di volte ma a me non sembra assolutamente che evada il mio dubbio.... Voi cosa ci avete capito in tutto questo?

Gentile Cliente,

facendo seguito alle sue richieste di informazioni, la informiamo che le norme regolanti il trasporto delle bici al seguito del viaggiatore pieghevoli e non sono consultabili sul nostro sito www.trenitalia.com > Condizioni generali di trasporto> Parte III Trasporto Regionale > 11. Bici al seguito.

Inoltre, le comunichiamo che, in caso di mancanza di biglietto per la bicicletta non pieghevole o non chiusa nella sacca, la regolarizzazione prevista è pari a 50,00€ più il prezzo del biglietto per il pagamento contestuale mentre, dietro stesura di un verbale, la sanzione prevista è di 200,00 € più il prezzo del biglietto, riducibile però a 100,00 € se il pagamento avviene entro 15 giorni dalla notifica dello stesso.

La bicicletta deve essere posta negli appositi alloggiamenti presenti sui treni su cui è consentito, da apposito Orario Ufficiale, il trasporto delle bici, fermo restando che il trasporto di bici appositamente chiuse e smontate nella sacche oppure pieghevoli e opportunamente chiuse (dim. 80 X 110 X 40) è gratuito e consentito su i treni regionali.

Cordiali saluti.


 ???
Et quid amabo nisi quod aenigma est?

Offline Hopton

  • Moderatore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4135
  • Reputazione: +158/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #101 il: Ottobre 02, 2013, 02:13:47 pm »
È fantastico, hanno risposto senza rispondere...  :o
È "buffo" vedere che in un'epoca in cui tanta gente volenterosa non riesce in alcun modo a trovare lavoro ci sia poi gente che "lavora" in questa maniera senza subire alcuna conseguenza...
"La città è fatta per le persone, non per scatole di metallo". (Ayfer Baykal, assessore all'ambiente, comune di Copenhagen)
Brompton M6L blu cobalto, Strida Evo Silver

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Post: 1163
  • Reputazione: +45/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #102 il: Ottobre 02, 2013, 02:43:08 pm »
è pazzesco come qui in italia (ammetto di non conoscere regolamenti stranieri ma sfido che siano peggio dei nostri), la parola "comunicazione" sembri appartenere ad una specie aliena, si chiede come si deve procedere se si ha una bici pieghevole, e questi, prima di arrivarci, fanno il giro di beppe chiamando in causa bici normali non smontate non contenute nella sacca, così da rendere complicata la comprensione… ma io dico, se ti chiedo se il mio cane può pisciare in quell'aiuola, non è che mi devi raccontare che nell'antichità i felini avevano i denti a sciabola… io continuo ad aspettare di veder sbucare il capotreno del mio incontro galante, e dire che in questi ultimi viaggi mi faccio il tragitto vicino alla mia pieghevole con tanto di personale di trenitalia accanto che non mi degna nemmeno di uno sguardo… :-\
MassimoBrompton S6E Orange Black

Offline riccardo gavioso

  • apprendista
  • **
  • Post: 73
  • Reputazione: +2/-0
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #103 il: Ottobre 02, 2013, 02:46:24 pm »
Mi chiedi cosa ho capito... ho capito che sono forme di vita unicellulari cui è preclusa ogni complessità di pensiero.    ;)
kawasaki folding bike 20'' acciaio

Offline cascade

  • apprendista
  • **
  • Post: 70
  • Reputazione: +12/-0
  • cascade
    • moby sick
Re:bici sui treni: regolamento
« Risposta #104 il: Ottobre 02, 2013, 06:09:00 pm »
(...) il trasporto di bici appositamente chiuse e smontate nella sacche oppure pieghevoli e opportunamente chiuse (dim. 80 X 110 X 40) è gratuito e consentito su i treni regionali.

Io ho capito che:

- se sei Zen, porti con te un metro da sarto, stampi la mail,  evidenzi in un colore chiaro la frase sopra e approcci il prossimo controllore minaccioso con il seguente processo:

1. (respiro profondo)
2. (sorriso splendente)
3. (inizi a parlare) Gentile Controllore, il regolamento di Trenitalia parla chiaro, il trasporto della bicicletta pieghevole chiusa entro le dimensioni 80x110x40 è gratuito. La mia bicicletta rientra nelle misure. Cordialità.
4. fine

- se non sei Zen, rispondi:

1. gentile controllore, io sto cercando di arrivare a Roma, oppure una vittima che paghi per il fatto che non ci arrivo.

Però io preferisco l'approccio Zen, che a onor del vero dà anche molta più soddisfazione. La gente sono frustrati (op. cit.) ed in alcuni casi porgere l'altra guancia dà molta soddisfazione. A onor del vero ci sono svariati casi in cui dà soddisfazione anche porgere l'altra mano (op. cit.), ma vabbè.

Per me comunque quella frase è chiara, affogata in un mare di burocrazia. Ma vabbè.