Benvenuto

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: allargamento carro posteriore  (Letto 10952 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 991
  • Reputazione: +232/-0
allargamento carro posteriore
« il: Marzo 17, 2015, 05:12:39 pm »

--- ADMIN ON

segnalo:

Carro posteriore allargato Brompton (Kinetics, ...)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7157

installare un cambio interno al mozzo  (problemi, compatibilità, ..... su bfold3, .....)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7126.0

l'elenco delle discussioni legate alle elaborazioni
recuperabili cliccando sul tag "laboratorio" all'inizio e alla fine di questa pagina

--- ADMIN OFF


Ciao Alexdam92, se guardi la Risposta 21 di questo topic avevo mostrato la mia ex Graziella (un'Atala in realtà) dove avevo fatto esattamente quello che vuoi fare tu. Cannibalizzando un rampichino da bambino avevo recuperato ruote e cambio e con un po' di pazienza, usando una lunga vite e due dadi, allargato il carro posteriore fino a farci stare tutto. Per allargare il carro mi ero aiutato con una dima ricavata da un pannello di legno sui cui avevo tracciato a matita il telaio e inchiodato sopra dei fermi per divaricare la forcella in modo controllato e simmetrico. Mi pare che la forcella anteriore andasse bene com'era. Il cambio lo avevo attaccato ad una piastrina saldata al telaio e la manovra fissata sul telaio sotto la sella. Il manubrio l'avevo completamente rifatto. Non avevo però cambiato ne la serie sterzo ne il movimento centrale che funzionavano ancora bene. Cambiata invece la guarnitura con una con la corona più grande. Sempre comunque materiale di recupero. Quello che vuoi fare non è facile ma se ci sono riuscito io non vedo perché non dovresti riuscire tu. L'unica cosa che non ho fatto è stata la verniciatura che mi hanno eseguito in azienda. Ciao.
« Ultima modifica: Marzo 22, 2015, 12:35:20 pm by occhio.nero »
Solo chi pedala va avanti!

Offline Alexdam92

  • iniziato
  • *
  • Post: 16
  • Reputazione: +0/-0
allargamento carro posteriore
« Risposta #1 il: Marzo 17, 2015, 05:27:57 pm »


ciao gip, grazie per la risposta ;) bellissima la tua bici… peccato l'abbia data… l'importante comunque è che la tengano sempre come un gioiellino ;) comunque ti devo fare alcune domande se non ti dispiace….per allargare il carro posteriore hai usato una lunga vite che hai messo al posto della ruota e poi avvitando/svitando i bulloni l'hai allargata progressivamente? sinceramente stavo pensando al crick della macchina… tu che ne pensi? per quanto riguarda il manubrio come hai fatto a fissarlo? hai scritto che non hai cambiato la serie sterzo, ma a me non sembrano originali… purtroppo la mia ha un tubo cavo http://www.ilovebike.it/shop/images/detailed/2/FO0722_forcella_olanda_vendita_on_line_accessori_bici_e_ricambi.jpg tipo questo e la parte superiore dello sterzo si va a ficcare in quel tubo cavo, ma non è fissa e ha un meccanismo particolare per cui stringendo una vite (sopra il manubrio) si va ad allargare una parte in plastica che va a fare attrito nel tubo cavo della forcella impedendole di muoversi, ma è un meccanismo non molto efficiente perche in caso di buche o scalini si storce tutto… come potrei fare? per ora è lo scoglio più grande… ah e per quanto riguarda il cambio devo necessariamente secondo te saldare un forcellino oppure si può agganciare una staffa metallica (al perno della ruota) che lo possa reggere? grazie mille :)
« Ultima modifica: Marzo 22, 2015, 12:26:08 pm by occhio.nero »

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4912
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
allargamento carro posteriore
« Risposta #2 il: Marzo 17, 2015, 06:14:15 pm »
il sistema che ti ha mostrato Gip per allargare il carro posteriore è l'unico che ti permetta di mantenere l'allineamento dei forcellini, fossi in te lascerei perdere il crick.
Ti costa poco in termini di pezzi necessari ma è l'unico modo per fare un lavoro discreto in maniera semplice.
Considera che è un passaggio da fare con relativa delicatezza per non snervare il metallo, inoltra facendolo a freddo andrà allargato un po' più del necessario perchè si dovrà assecondare la tendenza a ritornare in posizione.


Offline Alexdam92

  • iniziato
  • *
  • Post: 16
  • Reputazione: +0/-0
allargamento carro posteriore
« Risposta #3 il: Marzo 17, 2015, 06:44:05 pm »

ok grazie allora penso che farò così… tu mi sai aiutare per quanto riguarda il movimento centrale? le dimensioni sono standard? oppure rischio che il movimento della bici che voglio prendere non serva a nulla?
« Ultima modifica: Marzo 22, 2015, 12:26:23 pm by occhio.nero »

Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 991
  • Reputazione: +232/-0
allargamento carro posteriore
« Risposta #4 il: Marzo 17, 2015, 06:49:04 pm »
Ti ho fatto un disegnino schematico di come ho fatto:

Ho bloccato il telaio con dei tappi di legno inchiodati ad un pannello di truciolare (tondi marrone). Poi ho inserito quell'attrezzo fatto da me che vedi sulla destra fatto da due tappi di legno (disegnati in marrone e fissati al telaio con nastro adesivo), una vite M12 lunga 6 cm circa, un pezzetto di tubo da 20 mm e una rondellona. L'ho infilato tra i tubi del telaio sopra i forcellini (li ho indicati in blu) ed ho cominciato a svitare il dado. Quando fai questo lavoro il telaio deve essere ben appoggiato altrimenti scappa tutto. Ogni tre giri controllavo l'asse. Se tendeva ad andare fuori centro aggiungevo un tappo (quello giallo) dalla parte dove allargava di più per permettere all'altra di equilibrare. Come dice Sbrindola bisogna allargare di più della misura effettiva perché il telaio tende a ritornare elasticamente. Terminato di allargare ho messo  la ruota nuova ed ho stretto con forza per riallineare i forcellini. E' andato tutto bene anche se il metodo è un po' empirico e violento. Forse non era tutto esatto al decimo ma non ne ho mai risentito. Il cric forse funziona ma non so se riesci a farlo entrare nel telaio. Ho qualche dubbio. Poi c'è il problema di farlo spingere in modo corretto che non è facile.
Per il manubrio avevo comperato un piantone più o meno così: 

Trovato al Brico. Si infilava giusto nello stelo della forcella. Mi pare il diametro fosse 22,2 mm. Basta infilarlo e tirare la vite che sta sopra e non si muove più. Ovviamente poi il manubrio resta fisso. Il diametro del piantone dipende dal diametro interno del tubo della forcella. Nel mio caso non vi era alcuna parte in plastica. Ciao.
Solo chi pedala va avanti!

Offline Alexdam92

  • iniziato
  • *
  • Post: 16
  • Reputazione: +0/-0
allargamento carro posteriore
« Risposta #5 il: Marzo 17, 2015, 07:06:17 pm »
wow grazie mille sei stato gentilissimo, non dovevi :) ma giusto per capire leggermente meglio, la vite m12 sarebbe quella che va da un tappo in legno all'altro e la parte nera spessa sarebbe il tubo corredato di rondellone giusto? sostanzialmente avvitando o svitando il dado vai a spostare il tubo che ti spinge i 2 forcellini… e nel caso in cui uno si sposti più dell'altro qual'è il tappo a cui ti riferisci? cioè ho capito che è la parte gialla, ma in cosa consiste? per il piantone quella è la soluzione perfetta, onestamente non pensavo che esistessero…. comunque grazie mille ancora siete tutti gentilissimi, soprattutto tu gip  ;D… entro fine settimana spero di iniziare con questo progetto e poi vi aggiornerò passo passo…

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4912
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
allargamento carro posteriore
« Risposta #6 il: Marzo 17, 2015, 10:51:03 pm »
Un sistema analogo per allargare il carro posteriore della Brompton



Offline gip

  • gran visir
  • *****
  • Post: 991
  • Reputazione: +232/-0
allargamento carro posteriore
« Risposta #7 il: Marzo 18, 2015, 08:03:10 am »
wow grazie mille sei stato gentilissimo, non dovevi :) ma giusto per capire leggermente meglio, la vite m12 sarebbe quella che va da un tappo in legno all'altro e la parte nera spessa sarebbe il tubo corredato di rondellone giusto? sostanzialmente avvitando o svitando il dado vai a spostare il tubo che ti spinge i 2 forcellini… e nel caso in cui uno si sposti più dell'altro qual'è il tappo a cui ti riferisci? cioè ho capito che è la parte gialla, ma in cosa consiste? per il piantone quella è la soluzione perfetta, onestamente non pensavo che esistessero…. comunque grazie mille ancora siete tutti gentilissimi, soprattutto tu gip  ;D… entro fine settimana spero di iniziare con questo progetto e poi vi aggiornerò passo passo…
Si è così, la vite è quella che dici tu. Mi scuso ma ho fatto questo schizzo in fretta senza curare troppo i dettagli.
I due tappi che vedi nella parte superiore servono a tre cose.
- Tengono il telaio nella giusta posizione finchè agisci;
- Impediscono che la piega interessi le saldature del carro posteriore col telaio. Se si rompono puoi buttare tutto.
- Vanno messi immediatamente dopo la corona anteriore (e qui devi misurare bene) per evitare che il telaio si  allarghi in quella zona col rischio che tocchi la corona stessa.
Il tappo che vedi in basso a sinistra (giallo) va messo solo se la piega tende ad andare più da una parte che dall'altra. Lo devi mettere o a destra o a sinistra a seconda di dove va la piega ma sempre dalla parte dove si sta allargando di più. Questo ti blocca l'intero fianco lasciando che la deformazione si scarichi dalla parte opposta. E' abbastanza intuitivo. Quando procedi a divaricare il telaio ti serviranno due chiavi del 19. Una per tenere ferma la testa della vite e una per svitare il dado. Quest'ultima è bene sia bella lunga perché dopo la prima deformazione diventerà sempre più duro procedere. Meglio mettere anche dell'olio sul filetto e tra il dado e la rondella.
Volevo anche dirti un'altra cosa. Sulla mia Graziella è stato necessario allargare 1,5 cm (da 95 mm a 110 mm). Non molto. Se si superano i 2 cm sarebbe meglio farlo a caldo perché diventa rischioso e questo diventa complicato. In più ti rovina la vernice che andrebbe rifatta.
Un ultima cosa. Non bisogna spingere mai sui forcellini ma solo sui tubi del telaio. Se si dovesse rompere una saldatura di un forcellino sarebbe poi un guaio ripararlo. Andrebbe risaldato. Per montare il cambio bisognerebbe avere qualche informazione in più. A me faceva comodo saldarlo perché sono attrezzato ma non escludo che si possa fissare con altri sistemi, ad esempio con due viti. Spero di essere stato chiaro.
Il metodo postato da Sbrindola (che vedo ora) è abbastanza analogo e più elegante del mio. Sicuramente vale la pena prendere in considerazione anche quello.
Ciao
Solo chi pedala va avanti!

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Post: 4912
  • Reputazione: +230/-1
  • Solvitur ambulando (pedalando)
    • Bikes & Co on Pinterest
allargamento carro posteriore
« Risposta #8 il: Marzo 18, 2015, 09:33:18 am »
Condivido le considerazioni generali di Gip. Qualunque telaista serio inorridisce a vedere certi metodi, ma ovviamente dipende anche dal telaio su cui si interviene e dall'entità dell'allargamento.
Io mi ero interessato alla cosa prima di prendere la Brompton per valutare l'installazione di un mozzo Alfine ma ho rinunciato: troppo costosa la bici per lanciarmi in esperimenti, troppi centimetri da guadagnare etc.
Nel tuo caso la situazione mi pare più ragionevole ma andrebbe comunque fatta con un po' di attenzione per evitare problemi.
Buon lavoro e tienici informati sugli sviluppi. ;)

Offline Alexdam92

  • iniziato
  • *
  • Post: 16
  • Reputazione: +0/-0
allargamento carro posteriore
« Risposta #9 il: Marzo 20, 2015, 06:35:23 pm »
allora gip grazie mille per il disegno e figurati se non era preciso, già è tanto che me l'hai fatto ;) anche se devo dire la verità ho capito perfettamente il funzionamento di tutto, ma non capisco cosa sia il tappo che devo mettere quando si allarga una parte più dell'altra… ho capito come e quando metterlo ma non mi viene in mente nulla che possa usare per quello scopo :S
per quanto riguarda te sbrindola grazie mille delle info, ma purtroppo la foto che hai postato non riesco a vederla, potresti ripostarla se non ti costa troppo ;D
tornando a me, per ora ho smontato completamente la bici, mi è rimasto solo il telaio che ho provveduto a pulire al meglio con pasta abrasiva fine e sgrassatore… non è venuto perfetto, pero considerando che non c'e ruggine e che lascio la vernice originale per non impelagarmi in verniciature costose ecc. mi posso ritenere soddisfatto. Giovedi prossimo ho l'appuntamento con il tipo della bici da 20'' che devo "cannibalizzare"… speriamo che faccia al caso mio… comunque vi tengo aggiornati e appena ho un attimo vi posto qualche foto, anche se adesso non c'e granché da vedere xD

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Post: 10077
  • Reputazione: +176/-1
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
    • il mio nome è al termine del mio viaggio
allargamento carro posteriore
« Risposta #10 il: Marzo 22, 2015, 12:36:31 pm »
per rispettare il tema di questa discussione (e rendere quindi le informazioni più accessibili),

i contributi successivi sono stati spostati nella discussione:

cambio interno al mozzo (scelta, rumori, manutenzione & co)
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=75.0

:)
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Tags: cambio telaio