Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: intermodalità locale su bus,corriera,tram,metro, .... (esempi, problemi, consigli)  (Letto 73018 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9828
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 08:20:12 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
Uber lancia il servizio per i ciclisti
da laRepublica del 6.6.16

Ad Amsterdam arriva UberBike, per chi si muove in bicicletta e ha bisogno di un passaggio su quattro ruote

è disponibile il servizio UberBike per prenotare un passaggio a quattro ruote e caricare anche la bicicletta.



Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline boccia

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2013
  • Località: Roma
  • Post: 3402
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-0

+Info

  • Last Active:Oggi alle 10:03:35 pm
Se attivano il servizio a Roma li chiamo tutti i giorni!  ;D

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0

Offline andrea f

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Set 2015
  • Località: prov. fino Firenze
  • Post: 227
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +6/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 21, 2018, 08:07:43 pm
  • brompton m6lr black
Giro la notizia al forum dei taxisti  ;D

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Brompton m6r black

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9828
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 08:20:12 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
hai visto mai che la concorrenza li stimoli!  ;D

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline nene

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Mag 2016
  • Località: Miano e Pavia
  • Post: 15
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-0

+Info

  • Last Active:Novembre 16, 2018, 03:26:40 am
Ciao a tutti,
oggi mi son trovato invitato (a male parole) a scendere immediatamente dall'autista del bus a Pavia perche' "lei con quella roba li' ...." non ero ammesso.
Specifico che PIOVEVA A DIROTTO (ma la bici era pulitissima, ero appena sceso dal treno), la bici (Strida) era chiusa, NON nella sacca, l'autobus semivuoto (quindi non davo fastidio a nessuno) ed io ero in piedi in fondo al bus cercando di dare meno fastidio possibile.
Oggettivamente poi ho letto il regolamento di Line SPA (che per il livello di sevizio che da...es. NESSUN bus dopo le 20:00... dovrebbe farsi un esame di coscienza) e c'e' scrito "in nessun caso sono ammesse biciclette sui mezzi". C'e' anche scritto che non sono ammessi bagagli di piu' di 50x30x25.... e mi sembra di averne visto piu' di uno senza che l'autista defenestrasse anche loro.
http://pavia.lineservizi.it/regolamento-di-viaggio/

A me sembra una cosa da era paleolitica anche perche' lavorando in universita' vedo quotidianamente studenti fuori sede portarsi 2-3 valigie di quelle enormi quando arrivano/ripartono per i weekend. E i passeggini allora? E tutti quei trolley non proprio piccoli? Mah...
Una chiamata al numero dei reclami/suggerimenti la faccio. Va bene che la bici possa non viaggiare gratis ma addirittura venire scaricati in mezzo alla pioggia a male parole mi pare eccessivo

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Strida green leather 18" single speed

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9828
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 08:20:12 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
ad applicare le regole alla lettera non c'è scampo.
 :(

confidiamo in un cambio di cultura (ed una maggiore apertura degli autisti)

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline francescoc

  • iniziato
  • *
  • Data di registrazione: Apr 2017
  • Post: 6
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 13, 2017, 11:16:08 am
Post di sfogo.

Vivo in provincia di Padova e ogni mattina percorro in auto 27 km in andata e 27 in ritorno. Tra parcheggio, gasolio e manutenzioni auto spendo soldi che è possibile risparmiare con i mezzi di trasporto.

Parliamo anche un attimo di inquinamento. Se non siete della zona, non immaginate la carovana di auto che parte da Via dei Vivai fino a centro Padova. A volte impiego anche 1 ora e mezza per arrivare in ufficio, e in quell'ora e mezza ci sono le emissioni di centinaia di auto. Se per assurdo percorressi la stessa strada in bici impiegherei sicuramente meno tempo.

Torniamo al problema personale. Il problema è che c'è da percorrere circa 15km al giorno tra casa-fermate-lavoro e a piedi non posso, impiegherei troppo tempo. Sarebbe l'ideale una pieghevole da caricare sul bus... ma...

Nessun ente garantisce il corretto trasporto della pieghevole sull'autobus. Non siamo attrezzati. Ho anche scritto ad un ente chiedendo informazioni, e nella risposta spicca questa frase

Citazione
... il nostro scopo sociale è comunque il trasporto pubblico di persone e siamo tenuti a garantire tale funzione con i mezzi ordinari prescritti dall'affidamento ...

Le aziende di autotrasporti si impegnano poco per migliorare questa situazione. Non pensano a prendere i soldi pubblici per investirli così da aumentare l'utenza e quindi il fatturato annuale, ma impostano regolamenti di comodità, tanto se nessuno usa l'autobus ci pensa la cassa dello Stato.

Un ulteriore lamento va al Veneto stesso. Il Veneto si vanta di essere la città ciclabile per eccellenza, nel senso che è pieno di bellissimi percorsi ciclabli. Peccato che se non devo fare nessuna passeggiata di piacere, ma devo andare a lavoro, devo obbligatoriamente utilizzare l'auto, quindi non vedo cosa ci sia da vantarsi così tanto.

L'unica soluzione, ma l'UNICA sarebbe di "rischiare" con l'acquisto di una brompton e una borsa che la racchiuda perfettamente, sperando che né l'autista né il controllore facciano storie. Ma io non posso correre un rischio spendendo 1400 euro per un oggetto che non sono sicuro possa utizzare. A questo punto compro lo scooter ma risolvo solo il 50% dei problemi.

Perché l'Italia è così indietro mentalmente?

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
« Ultima modifica: Aprile 13, 2017, 10:39:17 am by francescoc »

Offline Matt-o

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Nov 2011
  • Località: Sesto Fiorentino
  • Post: 3221
  • attività:
    25%
  • Reputazione: +100/-2

+Info

  • Last Active:Luglio 12, 2019, 10:22:58 am
      • Alcune delle mie foto (certe infattibili senza arrivarci in Brompton)
Purtroppo hai toccato un punto dolente che condivido, per molti luoghi italiani. A me è andata bene, prendendomi proprio il rischio che dici. Ma era un rischio calcolato, perché avevo un "piano B": se mi avessero fatto storie con le linee bus urbane (dove è comunque più facile con con i pullman extraurbani, se di questo nel tuo caso si tratterebbe) avrei comunque potuto ripiegare sul treno (tanto che prendo l'uno o l'altro a giorni alterni secondo cosa passa prima) o, al limite, anche ai pedali: la distanza, nel mio caso, è interamente percorribile in bici. Molto trafficata al mattino (tanto che solo 2 volte in anni l'ho fatta in bici), decisamente più abbordabile al rientro, cosa che in questa stagione faccio spesso.
Ma se la distanza è oltre il limite, ed il bus extraurbano è l'unica possibilità, avrei i tuoi stessi dubbi a rischiare.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Brompton M6L nera - CO2 NON emessa a settimana: 9.3 kg

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2012
  • Località: avanti e indietro fra il Garda e Milano
  • Post: 2680
  • attività:
    75%
  • Reputazione: +192/-0

+Info

  • Last Active:Oggi alle 10:01:56 pm
Credo che tu abbia già inquadrato benissimo i termini del problema e la possibile soluzione; se, come mi pare di aver capito, utilizzi autobus extraurbani, hai già guardato di che tipo sono? I modelli più recenti (specie gli articolati da 18 m) hanno una postazione per persone a mobilità ridotta che, stante la pressochè totale assenza di utenti, si traduce in un comodo spazio libero in corrispondenza di una porta, dove poter parcheggiare la bici opportunamente insacchettata. Resta a questo punto da studiare il regolamento di trasporto per vedere che cosa dice dei bagagli. Purtroppo molte aziende di trasporto non hanno ancora recepito il concetto di bici pieghevole, mentre continuano a normare i bagagli come se fossimo ancora ai tempi in cui si prendeva la corriera per andare a dare spesa al mercato settimanale...

Quanto alla bici, ci sono anche alcuni modelli Dahon che se la giocano bene con la Brompton quanto a dimensioni da piegate (Curve 16", Jifo e EEzz) costando sensibilmente meno, però in quel caso dovresti valutare se sono adatti alla tua corporatura, mentre con la Brompton non ci sono problemi per nessuno, dal puffo al gigante.

Vittorio

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")

Offline SStartaruga

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Set 2011
  • Località: Padova
  • Post: 218
  • attività:
    5%
  • Reputazione: +17/-0

+Info

  • Last Active:Giugno 25, 2019, 11:50:08 am
ti capisco, io abito in uno dei primi comuni fuori Padova, e l'incolonnamento in entrata a Padova la mattina è una cosa incredibile.

io alla macchina ho rinunciato, prima perchè lavoravo a Mestre e mi conveniva il treno (motivo per cui ho preso le pieghevoli), adesso perchè per fare i 7km che mi servono per venire al lavoro impiegherei più di 30 min a patto di trovare poi parcheggio.

in bici impiego 20-25 min massimo, evitando il traffico facendo un km in più.

nei BUS non ho neanche mai provato a salirci con bici al seguito, una volta sola ho preso il tram senza problemi con la Dahon, ma non era orario di punta.

da ForeverBike vendono le brompton e noleggiano bici, potresti provare a sentire se ti noleggiano una Brompton....

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Dahon Mu P8 //  Torpado Corsa T1500 :) // Yuba Mundo

Offline veeg

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2012
  • Post: 922
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +96/-0

+Info

  • Last Active:Maggio 23, 2019, 02:11:33 pm
  • RUN!RUN!RUN!
      • 90RPM
"Ma siete sicuri che l'Italia sia intermodale?"
No, infatti non lo è.

E... che sia ciclabile?
Nemmeno

Purtroppo...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9828
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 08:20:12 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
contributi recuperati dopo il blackout del forum

-----------------------


Francesco6653
Anche io ci sono passato un sacco di volte!

Abito a Pescara zona Colli, e se scendere è facilissimo, risalire non lo è molto.

Quest'inverno ho così deciso di utilizzare (nelle domeniche) gli autobus della TUA (che uso spesso per andare a scuola o per andare da amici) per "saltare" la salita e arrivare a casa senza fatica.

E ho così avuto modo di conoscere la varietà dei conducenti pescaresi... alcuni mi hanno fatto scendere, altri mi hanno fatto pagare un secondo biglietto (poco male, li colleziono), altri hanno fatto un po' di storie ma alla fine mi hanno fatto viaggiare, uno addirittura mi ha fatto caricare una bici nella zona posteriore.

Il regolamento GTM (assorbita da TUA) era alquanto sibillino: i bagagli non devono superare le dimensioni di 50×25×50, salvo il pagamento di un secondo biglietto, che consente il trasporto di bagagli fino a 80×60×80. Ovviamente non si possono trasportare materiali pericolosi, maleodoranti o infiammabili. Non pervenute le biciclette; ho chiamato il centralino e mi hanno detto che devono essere piegate e insaccate, e ovviamente bisogna pagare un secondo biglietto.

La bici che uso è una Chiorda Safari recuperata al mercatino di P.za Garibaldi, di certo non è pericolosa o infiammabile, solo un po' più ingombrante delle moderne pieghevoli. La sacca non ho idea di dove reperirla (la bici me l'hanno venduta con i cavi dei freni appesi al manubrio...).

Avete consigli? Pensavo di scrivere una lettera al direttore, sperando di essere ascoltato (ma data la "serietà" di TUA non mi aspetto nulla).

---------------------------
Carlo

Io ebbi modo di comunicare con loro per trasportare le bici da Roma a Sulmona e mi scrissero che non erano ammesse. Ovviamente puoi ovviare con le pieghevoli facendole passare come "bagaglio".
Per la sacca credo che in un negozio di bici ne abbiano.

A Pescara c'è il Gatto con i pedali che è un negozio abbastanza fornito, ma credo che se giri trovi tranquillamente.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
« Ultima modifica: Aprile 20, 2017, 07:19:25 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9828
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 08:20:12 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
in questa discussione troverai diversi spunti per affrontare uno spostamento intermodale.

Aggiungo l'elenco delle discussioni associate al tag "pianificazione"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?action=tags;tagid=26

Potresti trovare delle alternative alla tua attuale soluzione (es: fare X km per  arrivare ad una stazioone ferroviaria, oppure Y km per arrivare ad una linea bus metropolitana con spazi meno angusti )

 ;)


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9828
  • attività:
    60%
  • Reputazione: +170/-1

+Info

  • Last Active:Oggi alle 08:20:12 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
in Colombia:

Sebastián usa su bicicleta plegable para conectarse con el METRO


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline Vittorio

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2012
  • Località: avanti e indietro fra il Garda e Milano
  • Post: 2680
  • attività:
    75%
  • Reputazione: +192/-0

+Info

  • Last Active:Oggi alle 10:01:56 pm
Sono abbastanza turbato dalla pulizia di treni e stazioni; ma solo noi abbiamo le metropolitane con discarica inclusa? >:(

Comunque non mi ero collegato per fare questa polemica ma per segnalare, a chi fosse interessato, la possibilità di trasporto delle pieghevoli sulla rete tranviaria di Strasburgo. Lo so, è un po' lontanuccio per andarci a farsi una birretta, ma hai visto mai...
Tutto è nato dal fatto che il 29 aprile è stato aperto un prolungamento della linea D, che ora raggiunge la città tedesca di Kehl, sulla sponda opposta del Reno, con un tracciato che comprende due ponti ad arco appositamente costruiti, uno più spettacolare dell'altro e ovviamente riservati a tram, pedoni e ciclisti. La notizia ha avuto un discreto risalto in Francia perchè si tratta del primo tram internazionale francese. In realtà non è proprio il primo, perchè da parecchi anni c'è già un tram (anzi un tram-treno) che da Saarbrucken entra in Francia fino a Sarreguemines (e da dicembre ci sarà anche un tram svizzero che da Basilea si spingerà in Francia fino a Saint-Louis), ma essendo gestito da un'azienda tedesca per i nostri cugini d'oltralpe non conta...  ::)
Comunque, poichè stavo raccogliendo informazioni per esigenze di lavoro, ho pensato di indagare anche sul trasporto bici. Sul sito della CTS, la società esercente, è scritto che biciclette normali possono essere trasportate gratuitamente solo sui tram, non sugli autobus (e ci sta: i loro tram sono due modelli, da 33 e da 45 m, quindi ben più capienti di qualsiasi autobus), nei giorni lavorativi solo nelle ore di morbida e senza limitazioni nei festivi. Poichè però non si parlava di pieghevoli ho provato a scrivere e nel giro di 24 ore è arrivata la risposta:
"Les vélos pliables sont acceptés à condition d’être emballé dans une housse."
Quindi, per chi andasse a Strasburgo con la sua pieghevole, ricordarsi la borsa e poi libera circolazione su tutti i tram.

Vittorio


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=556.0
Dahon Vitesse D7 (ex "Due Calzini")